EV DrivingFotogalleryGuida auto elettricheGUIDE CONSIGLI AUTOMercato autoVideo

Auto elettriche 2024, tutti i modelli, autonomia e prezzi

Panoramica di tutti i modelli acquistabili in Italia sul mercato, dalle piccole citycar fino alle supersportive, passando per i SUV. Una guida completa per scegliere la tua auto elettrica in base a prezzi, autonomia e prestazioni.

Quali sono le auto elettriche da comprare? Quale auto elettrica scegliere? In un futuro in cui la mobilità sarà sempre più orientata verso l’elettrico abbiamo analizzato cosa offre il mercato e quali auto sono disponibili con motorizzazione esclusivamente EV. La transizione in atto impone leggi europee sempre più ferree sulle emissioni delle auto a combustione interna e blocchi della circolazione che non lasciano più scampo.

E così le Case auto non vogliono farsi trovare impreparate e lavorano intensamente sul fronte elettrico offrendo una vasta gamma sempre più vasta di vetture elettriche a listino. Ce ne sono per tutti i gusti, dalle piccole citycar fino alle supersportive, passando per i SUV.

Nuova Lancia Ypsilon Cassina anteriore 3/4
Nuova Lancia Ypsilon 100% elettrica

Auto elettrica quale scegliere per l’acquisto?

In ogni segmento c’è dunque un’offerta variegata di auto elettriche che si possono scegliere: scopriamo quali modelli sono a listino delle varie case auto.

Auto elettriche 2024, marca, modelli, autonomia, prestazioni e prezzi

Clicca su Marca, Modello, Autonomia, Prezzoe Velocità per ordinare i valori in ordine crescente o decrescente e scegliere l’auto elettrica che fa per te.
*Prezzi sono aggiornati auto elettriche in tempo reale su listino.newsauto.it

MARCA MODELLO PREZZO AUT VEL.
Abarth 500e 37.950 250 160
Aiways U5 46.900 410 160
Aiways U6 49.900 400 160
Audi Q8 e-tron 82.100 491 200
Audi SQ8 e-tron 104.550 455 210
Audi Q4 e-tron 57.800 405 160
Audi e-tron GT quattro 114.450 487 245
BYD Atto 3 38.790 565 160
BYD Dolphin 33.790 427 160
BYD Han 70.940 521 180
BYD Seal 43.600 520 180
BYD Seal U 42.000 500 175
BMW iX1 43.830 413 180
BMW iX2 49.100 417 180
BMW i4 59.900 590 200
BMW i5 74.400 455 230
BMW iX 84.000 630 200
BMW iX3 74.700 520 180
BMW i7 126.500 600 240
Citroën ë-C3 23.900 320 175
Citroën ë-C4 38.000 320 150
Citroën ë-C4 X 38.050 360 150
Citroën Ami 7.990 70 45
Cupra Born 41.100 540 160
Cupra Tavascan 50.000 520 180
Dacia Spring 21.450 220 125
DR 1.0 EV 26.900 210 120
DS DS 3 42.150 402 150
Fiat 500e 29.950 320 150
Fiat 600e 35.950 409 150
Fiat Topolino 9.890 75 45
Ford Mach-E 60.150 600 200
Ford Explorer 42.000 500 180
Honda e:Ny1 54.700 412 160
Hyundai Kona 42.000 514 170
Hyundai Ioniq 5 49.050 480 185
Hyundai Ioniq 6 47.850 610 190
Jaguar I-Pace 83.690 480 200
Jeep Avenger 39.400 400 160
Kia EV6 48.950 510 260
Kia EV9 76.450 541 185
Kia Niro EV 40.950 460 165
Lancia Ypsilon 39.500 403 150
Lexus UX 300e 58.000 300 160
Lexus RZ 75.500 400 160
Lotus Eletre 99.490 600 258
Lotus Emeya 111.490 610 258
Maserati Grecale 127.100 500 220
Maserati GranTurismo 202.000 450 320
Mazda MX-30 38.520 200 140
Mercedes EQA 56.630 405 160
Mercedes EQB 58.260 405 160
Mercedes EQE 77.352 660 210
Mercedes EQS 130.537 770 210
Mercedes EQS SUV 135.448 660 210
MG ZS EV 34.490 440 160
MG Marvel R 42.690 402 200
MG MG5 34.490 400 160
MG MG4 30.790 370 160
Mini Cooper 32.300 402 160
Mini Countryman 40.700 462 180
Nissan Leaf 34.200 385 160
Nissan Ariya 42.600 420 200
Opel Astra 39.900 416 170
Opel Corsa 36.500 402 150
Opel Mokka 39.000 400 150
Peugeot e-208 35.530 400 150
Peugeot e-308 41.780 400 150
Peugeot e-2008 38.450 400 150
Peugeot e-3008 41.980 525 200
Polestar Polestar 2 55.800 635 205
Polestar Polestar 3 92.900 610 205
Polestar Polestar 4 66.900 600 180
Porsche Macan 88.187 610 260
Porsche Taycan 105.530 678 260
Renault R5 25.00 300 150
Renault Mégane 38.050 470 160
Renault Scenic 40.050 420 180
Renault Zoe 33.500 395 140
Renault Twingo 24.050 180 135
Seres Seres 3 42.950 300 170
Seres Seres 5 63.900 530 170
Skoda Enyaq 48.400 566 160
Smart EQ Fortwo 25.210 160 130
Smart #1 37.540 410 180
Smart #3 38.540 435 180
Subaru Solterra 59.900 460 160
Tesla Model 3 43.470 491 225
Tesla Model S 96.970 652 250
Tesla Model X 103.970 547 262
Tesla Model Y 43.670 533 217
Toyota bZ4X 42.900 450 160
VW ID.3 40.990 426 160
VW ID.4 44.990 500 160
VW ID.4 GTX 63.700 480 180
VW ID.5 51.280 520 180
VW ID.7 63.550 615 180
VW ID.7 Tourer 61.600 685 180
Volvo EX40 51.350 576 180
Volvo EC40 53.300 583 180
Volvo EX30 35.900 480 180
Volvo EX90 85.250 600 180

*Prezzi sono aggiornati in tempo reale su listino.newsauto.it

SUV elettrico Audi Q8 e-tron

Nel 2023 ha debuttato il restyling del SUV elettrico Audi e-tron, che ora si chiama Q8 e-tron ed è disponibile anche nella versione più sportiva Sportback. Per ciascuna delle configurazioni di carrozzeria sono disponibili tre versioni con trazione integrale quattro elettrica: Audi Q8 50 e-tron e Audi Q8 50 Sportback e-tron sono equipaggiate con due motori elettrici che erogano complessivamente 340 CV in modalità boost e una coppia massima di 664 Nm. Rispetto ai vecchi modelli ci sono 27 CV e 124 Nm in più. Cresce anche l’autonomia WLTP, che ora raggiunge 491 km per la variante SUV e 505 km per la versione Sportback.

Audi Q8 e-tron quattro anteriore 3/4
Audi Q8 e-tron quattro

Audi Q8 55 e-tron e Audi Q8 55 Sportback e-tron possono contare su una potenza massima in modalità boost di 408 CV e una coppia di 664 Nm. L’autonomia WLTP raggiunge, rispettivamente, 582 km (+141 km rispetto alla precedente generazione) e 600 km (+147 km se paragonata al precedente modello). Analogamente alle versioni 50 e-tron, la velocità massima è autolimitata a 200 km/h.

Audi SQ8 Sportback e-tron quattro posteriore 3/4
Audi SQ8 Sportback e-tron quattro

Le varianti sportive Audi SQ8 e-tron e Audi SQ8 Sportback e-tron sono equipaggiate con tre motori elettrici, dei quali due in corrispondenza dell’assale posteriore, che erogano complessivamente una potenza massima di 503 CV e una coppia di 973 Nm.

Audi Q4 e-tron

Sul mercato ci sono due nuovissimi SUV elettrici targati Audi Q4 e-tron Q4 Sportback e-tron; sono i primi SUV elettrici compatti dei quattro anelli, sviluppati sulla piattaforma modulare elettrica MEB del Gruppo Volkswagen.

SUV elettrico Audi Q4 e-tron
SUV elettrico Audi Q4 e-tron

Al lancio sono disponibili con tre configurazioni di powertrain, al cui vertice si colloca la versione 50 e-tron quattro da 299 CV, con batteria da 82 kWh e autonomia fino a 540 km in WLTP. In 10 minuti è possibile ripristinare sino a 130 km WLTP di percorrenza. Audi Q4 35 e-tron, entry level della gamma, adotta una batteria da 55 kWh.

Audi Q4 Sportback 50 e-tron quattro
Audi Q4 Sportback 50 e-tron quattro

Le due varianti di Audi Q4 e-tron sono offerte con trazione posteriore o integrale, con uno o due motori elettrici, potenze da 170 a 299 CV e la disponibilità di batterie da 55 o 82 kWh. Il listino prezzi del SUV elettrico parte da 49.950 euro per la versione 35 e-tron 170 CV.

Supercar elettrica Audi e-tron GT quattro

Sviluppata da Audi Sport, ecco la nuova sportiva elettrica Audi e-tron GT, la coupé a quattro porte disponibile nelle versioni Audi e-tron GT quattro e Audi RS e-tron GT, con un’autonomia sino a 487 chilometri WLTP e una nuova generazione quattro: la trazione integrale elettrica. Audi e-tron GT nella variante RS può contare su una potenza massima in modalità Boost di 646 CV, 830 Nm di coppia e uno scatto da 0 a 100 km/h in 3,3 secondi.

Vista di profilo Audi RS e-tron GT quattro
Audi RS e-tron GT quattro

La batteria al litio da 93 kWh (85 kWh effettivamente fruibili) di Audi e-tron GT quattro e Audi RS e-tron GT è collocata tra gli assali, in posizione fortemente ribassata. L’autonomia è di 488 km nel ciclo WLTP per la GT quattro e di 472 km per la RS. La supercar elettrica supporta la ricarica in corrente continua (DC) con potenze fino a 270 kW.

Aiways U5

Il Gruppo Koelliker con il progetto KGen ha deciso di importare auto elettriche in Italia con una serie di marchi produttori di provenienti dalla Cina, tra cui Aiways

Vista di profilo Aiways U5 su strada
Aiways U5

Il primo modello è il D-SUV U5 equipaggiato con una batteria da 63 kWh, che garantisce fino a 410 km di autonomia. La potenza erogata dal motore elettrico è di 150 kW (204 CV).

SUV elettrico Aiways U6

Dalla Cina, dopo Aiways U5, arriva in Italia anche il SUV Coupé U6. Il mercato delle auto elettriche italiane accoglie un nuovo modello del costruttore Aiways, progettato per l’Europa, dal design prettamente sportivo. Per farsi apprezzare nel Vecchio Continente, oltre al design sportivo, può contare su 217 CV di potenza (160 kW) e su un’autonomia di 400 km, garantita da una batteria al litio da 63 kWh.

Aiways U6 SUV Coupé anteriore 3/4
Aiways U6 SUV Coupé

Nel nostro Paese è importato da Koelliker che in Italia già commercializza importanti marchi come Mitsubishi e KGM (ex Ssangyong). I prezzi non sono stati ancora comunicati, ma dovrebbero superare abbondantemente i 49.900 euro.

BYD Atto 3

Il SUV elettrico cinese di segmento C del marchio BYD è alimentato da un motore da 150 kW/204 CV e 310 Nm di coppia, in grado di accelerare da 0 a 100 km/h in 7,3 secondi. Questi dati, uniti alle prestazioni delle Blade Battery, garantiscono un consumo di energia di 15,6 kWh/100 km nel ciclo combinato e un’autonomia fino a 565 km nel ciclo urbano e 420 km nel ciclo combinato WLTP. La batteria denominata Blade Battery è realizzata in litio ferro fosfato (LFP).

BYD Atto 3 anteriore 3/4
BYD Atto 3

La potenza di ricarica della BYD Atto 3 è di 11 kW in corrente alternata AC trifase. Le prestazioni sono elevate anche per quanto riguarda la ricarica. Con il caricabatterie a corrente continua da 88 kW, la batteria può essere ricaricata dal 30 all’80% in soli 29 minuti.

BYD Dolphin

La BYD Dolphin è una nuova vettura elettrica compatta del segmento C che arriva dalla Cina. La vettura è equipaggiata con un motore elettrico 8 in1 da 204 CV (150 kW) e 310 Nm. Grazie all’ampia esperienza di BYD sugli accumulatori, questa Dolphin monta una batteria al litio-ferro-fosfato da 60,4 kWh (62 nominali) del tipo Blade, cioè lamellare, che è più sottile di 1 cm e sicura in caso di perforazione. Le versioni Comfort e Design hanno entrambe lo stesso powertrain della Atto 3. La versione Active ha un motore da 95 CV (70 kW), mentre la Boost arriva a 176 CV.

BYD Dolphin anteriore 3/4 su strada
BYD Dolphin

La batteria della Dolphin è del tipo blade, cioè lamellare, costruita da BYD ed è basata sulla chimica Litio-Ferro-Fosfato con capacità di 60,4 kWh, 62 kWh nominali, sulle versioni Comfort e Design (44,9 kW sulla Active e Boost). L’autonomia arriva fino a 427 km.

BYD Han

Tra i modelli in vendita in Italia del marchio cinese BYD di auto elettriche c’è anche la berlina premium Han. L’auto elettrica sportiva è spinta da due motori elettrici che forniscono un sistema di trazione integrale.

BYD Han anteriore 3/4
BYD Han

Insieme, erogano un’impressionante potenza di 380 kW o 510 cavalli, consentendo uno sprint da 0 a 100 km/h in soli 3,9 secondi. La batteria da 85,4 kWh utilizza come materiale catodico il litio-ferro-fosfato (LFP).

BYD Seal

La BYD Han è la berlina elettrica che si candida al ruolo di anti Tesla Model 3. Viene offerta con singolo motore elettrico da 313 CV e trazione posteriore oppure 530 CV con trazione integrale, entrambe con batteria LFP da 82,5 kWh e autonomia di 570 o 520 km a seconda della versione. I prezzi partono da 46.890 euro.

BYD Seal anteriore 3/4
BYD Seal

BMW i4

La nuova berlina BMW i4, la variante EV della Serie 4 termica, è disponibile sul mercato da novembre 2021. Il lancio in Italia era previsto con due varianti di modello. La più attesa sicuramente è stata la sportiva elettrica BMW i4 M50 con 400 kW/544 CV, trazione integrale e un’autonomia fino a 510 chilometri (317 miglia) nel ciclo WLTP.

BMW i4 M50 elettrica in ricarica da un colonnina Ionity
BMW i4 eDrive40

L’altra versione meno spinta è la BMW i4 eDrive40 con 250 kW/340 CV, trazione posteriore classica e un’autonomia fino a 590 chilometri (367 miglia) nel ciclo WLTP.

BMW iX3

Il SUV elettrico BMW iX3 può contare su un motore elettrico da 210 kW / 286 CV e 400 Nm di coppia massima, alimentato da una batteria al litio da 80 kWh, di cui 74 kWh utilizzati. L’autonomia arriva fino 460 chilometri, misurata secondo il ciclo di prova WLTP e fino a 520 km NEDC.

BMW iX3 SUV elettrico in ricarica
BMW iX3

Il listino prezzi parte da 73.600 e 79.200 euro, rispettivamente relativi agli allestimenti Inspiring e Impressive.

BMW iX

Il SUV BMW iX elettrico è disponibile in due varianti di modello. Entrambe sono dotate di un sistema a trazione integrale elettrica, con una potenza combinata di 385 kW/523 CV nella BMW iX xDrive50 (consumo di energia elettrica combinato nel ciclo WLTP: 23,0 – 19,8 kWh/100 km) e 240 kW/326 CV nella BMW iX xDrive40 (consumo di energia elettrica combinato nel ciclo WLTP: 22,5 – 19,4 kWh/100 km).

Vista anteriore BMW iX su strada
BMW iX

La BMW iX xDrive50 è dotata di una batteria ad alto voltaggio con un contenuto energetico netto di 105,2 kWh (contenuto energetico lordo: 111,5 kWh), mentre la batteria della BMW iX xDrive40 ha un contenuto energetico netto di 71 kWh (contenuto energetico lordo: 76,6 kWh). L’autonomia in WLTP raggiunge 630 km nella BMW iX xDrive50 e 425 km nella BMW iX xDrive40.

BMW iX1

La BMW iX1 xDrive30 è spinta da due unità di trazione integrate sull’asse anteriore e posteriore che erogano una potenza combinata di 230 kW/313 CV (tenendo conto dell’effetto di boost temporaneo) e una coppia complessiva di 494 Nm.

Il sistema di trazione integrale elettrica assicura una trazione e una stabilità direzionale eccellenti in tutte le situazioni. La BMW iX1 xDrive30 compie lo scatto da 0 a 100 km/h in 5,7 secondi.

Vista frontale nuova BMW iX1 xDrive30 elettrica su strada
BMW iX1 xDrive30 elettrica

La tecnologia BMW eDrive di quinta generazione comprende anche una tecnologia di ricarica molto efficiente, compreso il software di ricarica migliorato presente anche nella BMW i7, e una batteria ad alto voltaggio posizionata in piano nel sottoscocca del veicolo. La batteria ha una capacità di 64,7 kWh e fornisce alla vettura un’autonomia di 413-438 chilometri.

Si ricarica con sistemi a corrente alternata da 11 e 22 kW oppure alle colonnine rapide fino a 130 kW che consentono una carica dal 10 all’80% della carica in 29 minuti.

BMW iX2

La nuova BMW X2 di seconda generazione è anche elettrica, chiamata iX2, inizialmente offerta solo con un powertrain a doppio motore e trazione integrale. Le sue due unità elettriche generano insieme una potenza di sistema di 230 kW/313 CV (con boost temporaneo) e una coppia di sistema di 494 Nm. La iX2 xDrive30 accelera da 0 a 100 km/h in 5,6 secondi e raggiunge una velocità massima di 180 km/h.

BMW iX2 xDrive30 elettrica anteriore 3/4 su strada
BMW iX2 xDrive30

Grazie alla combinazione della batteria ad alta tensione da 64,8 kWh e all’efficienza del sistema di guida, ha un’autonomia di 417-449 km nel ciclo WLTP.

Citroën ë-C3

La nuova Citroen C3 di quarta generazione è elettrica, con motore da 113 CV (84 kW). Nasce sulla piattaforma modulare Smart Car Platform di Stellantis ed è equipaggiata con un pacco batterie LFP litio-ferro-fosfato da 44 kWh, che garantisce un’autonomia di guida fino a 320 km nel ciclo WLTP.

Citroen e-C3 elettrica anteriore 3/4
Citroen e-C3 elettrica

La ricarica rapida a corrente continua da 100 kW permette di passare dal 20% all’80% in soli 26 minuti. La ricarica standard a corrente alternata richiede circa 4 ore e 10 minuti con una potenza di 7 kW o 2 ore e 50 minuti con 11 kW. Il punto forte della nuova Citroen C3 elettrica è sicuramente il prezzo, che parte da circa 20.000 euro.

Citroën ë-C4

La grande novità del 2020 in casa Citroën è rappresentata dalla nuova ë-C4, la nuova auto elettrica con motore elettrico da 100 kW (136 CV) e 260 Nm di coppia, alimentato da una batteria al litio da 50 kWh. Composta da 18 moduli garantisce un’autonomia fino a 350 km secondo il ciclo WLTP.

Vista di profilo Citroën ë-C4 elettrica su strada
Citroën ë-C4 elettrica

La Citroën ë-C4 elettrica scatta da 0 a 100 km/h in 9,7 secondi e in modalità Sport raggiunge una velocità massima di 150 km/h. La nuova ë-C4 è coperta da una garanzia su motore elettrico e batteria di 8 anni o 160.000 km.

Citroën e-C4 X

La Citroën ë-C4 X elettrica può contare su 360 km di autonomia, secondo il ciclo WLTP. È spinta da un motore elettrico da 100 kW (136 CV) e 260 Nm di coppia immediatamente disponibile, con un’accelerazione da 0 a 100 km/h in 9,5 secondi in modalità Sport e una velocità massima di 150 km/h. La batteria da 50 kWh è agli ioni di Litio ad alta tensione da 400 V.

Il sistema di frenata rigenerativa consente al conducente di ricaricare parzialmente la batteria e di aumentare l’autonomia durante la guida amplificando la decelerazione dell’auto senza premere il pedale del freno, recuperando l’energia che altrimenti andrebbe persa.

Vista laterale Citroën ë-C4 X elettrica su strada
Citroën ë-C4 X elettrica

Sono disponibili tre modalità di guida: Eco, Normal o Sport, attivabili tramite il selettore di modalità sulla console centrale. La garanzia della batteria è di otto anni o 160.000 km per il 70% della capacità di ricarica.

Per quanto riguarda la ricarica, la Citroën ë-C4 X elettrica supporta quella rapida fino a 100 kW. Al massimo della potenza la batteria viene ricaricata al ritmo di circa 10 km/min, con l’80% della ricarica completata in 30 minuti.

Citroën Ami

Citroën Ami è la nuova auto elettrica di Citroën sulla base del concept Ami One Concept del 2019. Non è un’auto vera e propria, bensì una macchinetta elettrica che può essere guidata anche senza patente a partire da 14 anni.

Citroën Ami è spinta da un motore elettrico da 6 kW, abbinato ad una batteria al litio da 5,5 kWh posizionata sotto al pavimento. L’autonomia è di 70 km, mentre la velocità massima è di 45 km/h.

Citroën Ami quadriciclo elettrico

Citroën Ami offre diverse versioni con prezzi differenziati: la base Ami parte da 7.990 euro, mentre la My Ami Pack sale a 8.390 euro. La My Ami Pop arriva a 8.890 euro, mentre il modello di punta, My Ami Tonic, raggiunge i 9.190 euro. In alternativa all’acquisto c’è la formula del noleggio a lungo termine da 49 euro per 48 mesi con un anticipo di 5.074 euro IVA inclusa.

Cupra Born

Cupra Born è la prima auto completamente elettrica e porta al debutto un modello di vendita più efficiente e sostenibile. Basata sulla piattaforma MEB del Gruppo Volkswagen, è disponibile in due livelli di potenza: 150 CV (110 kW) e 204 CV (150 kW). 

Il pacchetto performance e-Boost a richiesta, disponibile per la versione più potente, aumenta inoltre la potenza erogata fino a 231 CV (170 kW).

prova su strada Cupra Born e-Boost
Cupra Born e-Boost

L’autonomia di questa nuova vettura elettrica arriva fino a 540 km (con la batteria da 77 kWh). Il modello è compatibile con il caricatore rapido da 125 kW CC (per la batteria da 77 kWh). Fa il rabbocco di 100 km di autonomia in 7 minuti se collegato ad un un punto di ricarica da 125 kW. Se la batteria è carica solo al 5%, bastano 35 minuti per raggiungere l’80%.

Video prova Cupra Born e-Boost

Auto elettrica low-cost Dacia Spring

La nuova generazione della Dacia Spring, l’auto elettrica low-cost, presenta un miglioramento nelle dotazioni e nella tecnologia senza significative modifiche meccaniche. Le dimensioni rimangono invariate, con lunghezza, larghezza e altezza di 3,70 m, 1,58 m e 1,50 m rispettivamente, e un raggio di sterzata di 4,8 m.

Continua a montare motori elettrici da 45 o 65 CV, accoppiati a una batteria da 26,8 kWh di capacità. La versione Extreme monta il motore Electric 65 da 48 kW e una velocità massima di 135 km/h. L’autonomia stimata è fino a 220 km nel ciclo misto e 305 km nel ciclo urbano secondo il ciclo WLTP.

Nuova Dacia Spring 2024 anteriore 3/4
Nuova Dacia Spring 2024

Il caricabatterie in corrente alternata da 7 kW è di serie, mentre l’opzione del caricabatterie in corrente continua da 30 kW permette una ricarica rapida dal 20% all’80% in 45 minuti. Inoltre, la nuova funzione opzionale Vehicle-to-load (V2L) consente di alimentare dispositivi esterni fino a 3,3 kW di potenza, offrendo una varietà di usi pratici come la ricarica di biciclette elettriche o la preparazione di caffè.

DR 1.0 EV

La DR 1.0 EV è l’auto elettrica low cost da 20.000 euro equipaggiata con una batteria al litio da 31 kWh che permette un’autonomia di 210 km nel ciclo WLTP e 294 km nel ciclo urbano. Un motore sincrono a magneti permanenti da 61 CV (45 kW) e 150 Nm, abbinato all’asse posteriore, spinge la piccola auto elettrica ad una velocità massima di 120 km/h. La DR 1.0 è lunga 320 cm, larga 167 cm, alta 155 cm e ha un passo di 215 cm. Il bagagliaio ha una capacità di 110 litri, che arriva a 630 se si abbattono gli schienali dei sedili posteriori.

DR 1.0 EV laterale bianca
DR 1.0 EV

Per l’operazione di ricarica è equipaggiata con una presa CCS Combo2, che consente di rifornirsi in corrente alternata a casa e alle colonnine con potenza massima di ricarica di 6,6 kW ed in corrente continua fino a 40 kW.

DS 3 E-Tense

Sul mercato arriva la versione aggiornata del B-SUV elettrico DS 3 E-Tense, con più potenza e soprattutto più autonomia. Il nuovo motore sincrono ibrido (HSM) offre 115 kW (155 cavalli) di potenza e 270 Nm di coppia a una tensione di 400 Volt. La nuova batteria da 54 kWh (50,8 kWh utilizzabili) è dotata di controllo termico attraverso la circolazione di liquidi e una pompa di calore che permette una ricarica rapida. Di serie, il caricabatterie di bordo è da 100 kW in corrente continua (da 0 a 80% in 25 minuti) e da 11 kW in corrente alternata (da 0 a 100% in 5 ore).

Vista di profilo nuova DS 3 su strada
DS E-Tense elettrica

La batteria dunque può contare su una maggiore densità di energia ed assicura un’autonomia di 402 km nel ciclo combinato WLTP (12,6 kWh / 100 km) e di oltre 500 km nel traffico cittadino.

Fiat 500e elettrica

Anche Fiat sbarca nel mondo dell’elettrico, con la nuova 500e. La Fiat 500 elettrica EV è spinta da un motore da 118 CV (87 kW), alimentato da un pacco di batterie al litio da 42 kWh simile a quello della Zoe Z.E. 40. L’autonomia dichiarata è di 320 km secondo il ciclo di omologazione WLTP, mentre per quanto riguarda le prestazioni, la Fiat 500e elettrica raggiunge una velocità massima di 150 km/h, accelera da 0 a 100 km/h in 9 secondi e passa da 0 a 50 km in 3,1 secondi.

Vista di profilo Fiat 500 elettrica "la Prima" berlina
Fiat 500e elettrica La Prima

Per caricare la 500 elettrica in AC 230 Volts ci sono diverse possibilità a seconda di corrente monofase o trifase: si può utilizzare l’adattatore domestico con due livelli, a 10A o 16A, oppure salendo di potenza attraverso una “wallbox” (FCA propone la EasyWallbox) fino a 7,4 kW: la massima potenza attraverso la quale è possibile ricaricarla si può sfruttare in corrente alternata trifase collegandola alle colonnine Enel X, che erogano fino a 22 kW dalle quali la carica della 500e avviene ad una potenza massima comunque non superiore a 11 kW.

Prova Fiat 500e elettrica VIDEO

La 500e carica più velocemente anche in corrente continua DC sulle colonnine FAST Charge e arriva fino ad un massimo di 85 kW. In questo modo si recuperano 50 km di autonomia in appena 5 minuti e l’80% in 35 minuti, utilizzando la ricarica rapida attraverso la presa CCS Combo 2.

Fiat 600e elettrica

La nuova Fiat 600 è disponibile in due versioni elettriche: Fiat (600e)RED e Fiat 600 “La Prima“. Il motore elettrico eroga una potenza di 156 CV (115 kW) ed è alimentato da una batteria agli ioni di litio da 54 kWh, che assicura un’autonomia, a seconda degli allestimenti, di 409/406 km nel ciclo combinato WLTP e 604/591 km in città. Ha tre modalità di guida selezionabili, Eco, Normal e Sport.

Video nuova Fiat 600 elettrica come va

Fiat Topolino

La nuova Fiat Topolino è una microcar elettrica che può essere guidata a partire dai 14 anni con la patente di categoria AM. È stata svelata presso la sede torinese di Fiat Mirafiori, insieme alla nuova 600, anch’essa elettrica. La nuova Fiat Topolino è basata sulla stessa piattaforma tecnica delle “cugine” Citroën Ami e Opel Rocks-e, da cui si differenzia principalmente per il suo stile, che presenta chiari riferimenti alle forme della Fiat 500 del 1957.

Fiat Topolino posteriore 3/4 su strada
L’autonomia è di 75 km

La gamma della Fiat Topolino comprende due varianti di carrozzeria, una chiusa e una aperta, entrambe disponibili nel colore Verde Vita. Nonostante le dimensioni estremamente ridotte (lunghezza di 2,53 metri), può raggiungere una velocità massima limitata a 45 km/h.

Video nuova Fiat Topolino recensione a Torino

Entrambi i modelli sono altamente versatili ed equipaggiati con una batteria da 5,4 kWh che offre un’autonomia fino a 75 km, con un tempo di ricarica inferiore alle quattro ore per una carica completa. La batteria alimenta un motore elettrico da 8 CV che fornisce la trazione posteriore.

Ford Mustang Mach-E

Ford Mustang Mach-E è la prima auto elettrica Ford. Si tratta di un SUV sportivo elettrico 100% con 465 CV e 830 Nm di coppia (da o a 100 km/h in meno di 5 secondi) e un’autonomia fino a 600 km reali, secondo il ciclo WLTP.

Vista di profilo Ford Mustang MACH-e rossa
Ford Mustang MACH-E

Mustang Mach-E è disponibile nel modello Extended Range a trazione posteriore con batteria da 75,7 kWh con potenza da 337 CV e 565 Nm e nel modello Extended Range (Mach-E-GT) a trazione integrale da 465 CV e 830 Nm con batteria da 98,8 kWh che garantisce un’autonomia massima fino a 600 km WLTP.

Hyundai Kona Electric

La nuova Hyundai Kona Elettrica è equipaggiata con una batteria al litio da 48,4 o 65,4 kWh. L’autonomia massima dichiarata è di 490 km in WLTP, che scende a 342 km con l’accumulatore più piccolo. Supporta la ricarica a 400 Volt ed in corrente continua fa il pieno di energia dal 10 all’80% in 41 minuti.

Nuova Hyundai Kona Electric in ricarica
Hyundai Kona Electric

Rispetto alla precedente generazione, il pre-condizionamento della batteria garantisce in inverno prestazioni di ricarica e autonomia ottimizzate, mentre il sistema di riscaldamento dello sportello di ricarica consente all’utente di aprirlo senza sforzi anche a temperature inferiori ai 30 °C.

La Kona supporta anche la ricarica bidirezionale Vehicle-to-Load (V2L), con l’auto elettrica che è in grado di alimentare qualsiasi dispositivo o di caricare apparecchiature elettriche.

Hyundai Ioniq 5

La nuova Hyundai Ioniq 5 è un crossover 100% elettrico di medie dimensioni, ed è anche il primo modello a nascere sulla piattaforma dedicata ai BEV di Hyundai Motor Group chiamata Electric-Global Modular Platform (E-GMP)Ioniq 5 è disponibile a scelta tra due opzioni per il pacco batteria, da 58 kWh 72,6 kWh e un’autonomia massima di circa 480 km.

Vista di profilo Hyundai Ioniq 5 su strada
Hyundai Ioniq 5

In Italia ha debuttato con la possibilità di scelta tra due opzioni per il pacco batteria, da 58 kWh o 72,6 kWh, e tra due tipologie di trazione, posteriore o integrale, quest’ultima possibile grazie alla presenza di un motore elettrico per asse.

Video prova Hyundai Ioniq 5

I prezzi partono da 47.550 euro. La versione d’ingresso Progress è disponibile con batteria da 58 kWh, trazione posteriore e l’architettura a 800V per la ricarica ultrarapida con colonnine fino a 350 kW di potenza, che consente di effettuare dal 10% all’80% della ricarica in appena 18 minuti.

Ricarica rapida HPC Ionity nuova Hyundai Ioniq 5
Hyundai Ioniq 5 in ricarica

La versione top di gamma Evolution dal costo di 62.450 euro monta la batteria da 72,6 kWh e la trazione integrale AWD, oltre a poter essere equipaggiata con Vehicle2Load interno ed esterno fino a 3,6 kW di potenza, sedili anteriori con funzione relax e Head-Up Display a Realtà Aumentata.

Hyundai Ioniq 6

Hyundai Ioniq 6 è la nuova auto elettrica del brand ed è disponibile con una gamma di motori, pacchi batteria da 53 e 77,4 kW e autonomia fino a 610 km. La batteria a lunga autonomia da 77,4 kWh può essere abbinata a due configurazioni di motori elettrici, a trazione posteriore (RWD) con un singolo motore o integrale (AWD) con due motori.

Vista di profilo Hyundai Ioniq 6
Hyundai Ioniq 6

La configurazione top di gamma AWD a doppio motore produce una potenza combinata di 239 kW (325 CV) e 605 Nm di coppia, capace di passare da 0 km/h a 100 km/h in 5,1 secondi.

Jaguar I-Pace

Non solo auto per la città, l’offerta elettrica abbraccia anche i SUV e i modelli un po’ più sportivi come la Jaguar I-Pace. Si tratta di un modello potente da 400 CV e 696 Nm di coppia massima, capace di accelerare da 0 a 100 in soli 4,8 secondi. Dispone di due motori, uno su ogni asse.

La batteria assicura un’autonomia fino a 470 km (ciclo WLTP) ed è garantita da Jaguar 8 anni o 160.000 km. Per la ricarica c’è un caricatore on-board da 11 kW. Da una wallbox da 11 kW si possono ottenere 53 km di autonomia per ogni ora di ricarica (ciclo WLTP), mentre per caricare il veicolo da zero sono necessarie 8,6 ore.

Vista di profilo Jaguar I-Pace 2021
Jaguar I-Pace

Collegando il SUV elettrico ad una wallbox monofase da 7 kW si guadagnano 35 km di autonomia ogni ora, mentre per una ricarica completa sono necessarie 12,75 ore. Durante un viaggio, con un caricatore da 50 kW si può disporre di 63 km di autonomia in 15 minuti di carica e, nello stesso lasso di tempo, si possono raggiungere 127 km di autonomia con un caricatore da 100 kW.

Jeep Avenger

L’Avenger è la prima Jeep elettrica della storia e viene offerta all’inizio nella sola versione a trazione anteriore con motore elettrico a 400 Volt da 156 CV e 260 Nm, alimentato da una batteria al litio da 54 kWh. L’autonomia della Jeep elettrica è di circa 400 km, nel ciclo WLTP e 550 km nella guida esclusivamente urbana.

Jeep Avenger anteriore 3/4
Jeep Avenger

Per quanto riguarda la ricarica supporta quella rapida fino a 100 kW, che le consente di fare il pieno di energia dal 20 all’80% in 24 minuti.

Kia EV6

Kia presenta EV6, il nuovo crossover elettrico che può contare su un’autonomia di 510 Km e ricarica ultra rapida da 800 V. Inoltre si tratta del primo BEV del nuovo corso del design di Kia ispirato dalla filosofia “Opposites United”. La capacità di ricarica a 800 V permette a EV6 di passare dal 10 all’80% di carica della batteria in soli 18 minuti, mentre la versione GT può accelerare da 0 a 100 km/h in soli 3,5 secondi, raggiungendo una velocità massima di 260 km/h.

Vista laterale nuova Kia EV6 elettrica GT Line rossa
Kia EV6 GT

Per EV6 la scelta dei propulsori prevede configurazioni con pacchi batteria ad alta tensione sia nella configurazione ad elevata autonomia (77,4 kWh) sia in quella ad autonomia standard (58,0 kWh). È il primo veicolo elettrico di Kia ad essere disponibile sia trazione a due ruote motrici (2WD) che trazione integrale (AWD).

La EV6 a due ruote motrici (2WD) con batteria da 77,4 kWh ha una autonomia superiore a 510 chilometri nel ciclo combinato WLTP. La EV6 a quattro ruote motrici (AWD) invece ha una coppia massima di ben 605 Nm ed è in grado di accelerare da 0 a 100 km/h in soli 5.2 secondi.

Vista posteriore nuova Kia EV6 elettrica GT Line grigia
Vista posteriore nuova Kia EV6 elettrica GT Line grigia

Il pacco batteria da 77,4 kWh è abbinato a un motore elettrico da 168 kW (229 CV) che trasmette la potenza alle sole ruote posteriori, mentre per i modelli AWD questo viene affiancato da un secondo propulsore posizionato sull’asse anteriore che porta ad una potenza massima totale di ben 239 kW (325 CV).

Test prova KIA EV6 GT Line

Il pacco batteria da 58 kWh serve invece un motore elettrico da 125 kW (170 CV) per le versioni a sole ruote motrici posteriori, mentre per i modelli AWD è previsto l’affiancamento di un motore elettrico più potente sull’asse anteriore che porta la potenza finale a un massimo di 173 kW (235 CV) con accelerazione da 0 a 100 km/h in 6.2 secondi, con un picco di coppia di 605 Nm.

Kia EV9

Kia EV9 è il nuovo SUV del marchio Kia che nasce sulla rivoluzionaria piattaforma E-GMP e adotta pacchi batterie di quarta generazione a 800 Volt. Il SUV è in vendita nelle versione con la trazione posteriore RWD o integrale AWD. La batteria da 99,8 kWh viene montata sia sulla versione RWD che sulla versione a trazione integrale All Wheel Drive (AWD).

La versione RWD utilizza un motore elettrico da 205 CV (150 kW) e 350 Nm che, secondo i dati preliminari, fa scattare EV9 da 0 a 100 km/h in 9,4 secondi.

Kia EV9

La versione a quattro ruote motrici, AWD, è equipaggiata con due motori elettrici che complessivamente erogano una potenza di 358 CV (283 kW) e una coppia di 600 Nm. Lo scatto da 0 a 100 km/h avviene in 6,0 secondi. Con il Boost di potenza, la coppia tocca i 700 Nm e il tempo per accelerare da 0 a 100 km/h scende a soli 5,3 secondi. Il Boost è previsto come optional, acquistabile tramite Kia Connect Store. L’autonomia è di oltre 541 km.

Kia Niro EV

La nuova Kia e-Niro elettrica EV è equipaggiata con una batteria al litio molto capiente da 64,8 kWh, che richiede solo 43 minuti per ricaricarsi dal 10 all’80% con un caricabatterie rapido CC.

Il motore elettrico da 204 CV spinge l’auto elettrica fino a 167 km/h e le consente uno scatto da 0-100 km/h in soli 7,8 secondi. Il coefficiente di resistenza aerodinamica di 0,29, inoltre, assicura la minima resistenza aerodinamica e la massima efficienza energetica.

Vista frontale nuova Kia Niro EV elettrica su strada
Kia Niro EV elettrica

In caso di temperature rigide, per ridurre i tempi di carica e ottimizzare le prestazioni della batteria, il sistema di Niro EV utilizza il condizionamento per preriscaldare la batteria, una volta che sia stato selezionato come destinazione un punto di ricarica.

Lexus UX 300e

Lexus ha presentato la sua prima auto elettrica denominata UX 300e, sviluppata sulla base del crossover UX e con un’autonomia di guida di 300 km (nel ciclo WLTP). La batteria al litio ha una capacità di 54.3 kWh, mentre il motore elettrico fornisce una potenza di 150 kW e una coppia massima di 300 Nm.

Vista di profilo Lexus UX 300e elettrica
Lexus UX 300e elettrica

La batteria supporta la ricarica rapida fino a 50 kW. In alternativa si può ricaricare con corrente alternata AC da 6,6 kW.

Lexus RZ 450e

RZ 450e è un nuovo SUV elettrico Lexus e il primo ad essere sviluppato da zero su una piattaforma dedicata esclusivamente ai veicoli elettrici. La base perciò è quella e-Tnga che caratterizza la Toyota bZ4x e la Subaru Solterra. Tra le caratteristiche principali spiccano una trasmissione avanzata con sterzo opzionale by-wire con un nuovo volante One Motion Grip a clocheed e-Axles anteriore e posteriore, che funzionano in combinazione con il nuovo controllo di coppia a trazione integrale DIRECT4 di Lexus.

Lexus RZ 450e anteriore 3/4
Lexus RZ 450e

La batteria agli ioni di litio da 71,4 kWh è completamente integrata nel telaio, sotto il pianale dell’abitacolo, e garantisce oltre 400 km di autonomia.

Lotus Eletre

Arriva ufficialmente il primo SUV elettrico sportivo della storia Lotus. Il suo nome è Lotus Eletre e appartiene alla categoria degli Hyper-SUV con oltre 600 CV, tecnologia a 800 V e ricarica rapida fino a 350 kW. L’autonomia supera i 600 km e, grazie alla ricarica rapida fino a 350 kW, può ripristinare 400 km in circa 20 minuti.

Vista di profilo Lotus Eletre
Lotus Eletre

Mazda MX-30

La Mazda MX-30 è la prima auto elettrica EV del brand giapponese e rappresenta un mezzo rivoluzionario con le sue esclusive porte “freestyle”, i materiali ecologici e la batteria di “giuste” dimensioni da 35,5 kWh (32 kWh utilizzabili) che garantisce un’autonomia di oltre 200 km, superando così la media giornaliera di 48 km degli automobilisti europei.

Le portiere posteriori della MX-30 si aprono controvento
Le portiere posteriori della MX-30 si aprono controvento

Il motore elettrico e la batteria sono gli stessi del prototipo e-TPVmotore sincrono da 143 CV e una batteria da 35,5 kWhL’autonomia è di oltre 200 km. Lo standard della ricarica prevede sia il CHAdeMO che il CCS a seconda delle nazioni. In Italia sarà con la presa CCS Combo2 per poter caricare anche in DC sulle colonnine FAST e in AC con attacco Tipo2.

Video prova Mazda MX-30

Nel corso del 2023 è arrivata anche la versione plug-in con motore rotativo da 830 cm³ e 55 kW (74 CV) a 4.700 giri/min, impiegato come range extender per generare energia che va alla batteria di trazione da 17,8 kW. Il serbatoio di benzina ha una capacità di 50 litri.

Mazda MX-30 e-Skyactiv R-EV elettrica con motore rotativo Edition R
Mazda MX-30 e-Skyactiv R-EV con motore rotativo

Il motore elettrico garantisce una potenza massima di 125 kW (170 CV) a 9.000 giri/min e 260 Nm di coppia a 4.481 giri/min.

Mercedes-Benz EQA

Mercedes EQA è un SUV compatto che riprende le forme e le caratteristiche esterne del crossover GLA. Nel restyling le opzioni di batteria sulla nuova Mercedes EQA sono da 66 o 70 kWh netti, con la gamma che si compone di quattro varianti: due con singolo motore anteriore da 190 CV e 385 Nm, abbinato alle batterie da 66 o 70 kWh (rispettivamente EQA 250 e 250+), e due varianti bimotore a trazione integrale: EQA 300 4Matic con 228 CV e EQA 350 4Matic con 292 CV, entrambe con batteria da 66 kWh.

Mercedes-Benz EQA 250+ anteriore 3/4
Mercedes-Benz EQA 250+

Gli ingegneri di Mercedes-Benz hanno incrementato l’autonomia dell’EQA fino a 560 km secondo la normativa WLTP, grazie a miglioramenti come l’ottimizzazione aerodinamica e l’utilizzo di pneumatici ad alta resistenza al rotolamento.

Mercedes-Benz EQB

La gamma dell’EQB con il restyling 2024 è stata semplificata e comprende tre varianti: una con trazione anteriore (250+ da 190 CV con batteria da 70 kWh) e due integrali (EQB 300 4Matic da 228 CV e EQB 350 4Matic da 292 CV, entrambe con batterie da 66 kWh).

Nuovo Mercedes-Benz EQB anteriore 3/4
Nuovo Mercedes-Benz EQB

Per aumentare l’autonomia fino a 560 km secondo la normativa WLTP, gli ingegneri di Mercedes-Benz hanno ottimizzato l’aerodinamica e utilizzato pneumatici ad alta resistenza al rotolamento. Grazie a Mercedes me Charge e alla funzione Plug & Charge, EQB può essere ricaricata in modo pratico presso colonnine pubbliche abilitate.

Mercedes-Benz EQE

Al Salone di Monaco IAA ha debuttato la nuova Mercedes EQE, con un’autonomia che arriva fino a 660 km in WLTP. Al momento del lancio, la gamma dei modelli comprende inizialmente due versioni: EQE 350 da 215 kW/292 CV e 530 Nm e un secondo modello con trazione 4Matic e un secondo motore elettrico sull’asse anteriore.

La batteria al litio è da 90 kWh. L’innovativo software di gestione delle batterie, sviluppato internamente, permette di eseguire gli aggiornamenti “over the air” (OTA), così da mantenere la gestione dell’energia di EQE aggiornata per l’intero ciclo di vita. La batteria di EQE è garantita per dieci anni o 250 mila chilometri. L’autonomia raggiunge 660 km in WLTP.

Nuova Mercedes EQE 350 elettrica in ricarica rapida Ionity
Mercedes EQE 350 elettrica

Per la ricarica (rapida) in corrente continua è disponibile a bordo un sistema a CC con potenza di ricarica massima di 170 kW. Con EQE bastano 15 minuti per ricaricare fino a 35,55 kWh, equivalenti a un’autonomia fino a 250 chilometri sulla base dell’autonomia WLTP.

Mercedes-Benz EQS

La nuova Mercedes-Benz EQS è la prima auto elettrica di lusso, capace di raggiungere un’autonomia mostre di 770 km. EQS è anche il primo modello a basarsi sull’architettura modulare per le vetture elettriche della categoria superiore e luxury. I primi modelli introdotti nel mercato sono EQS 450+ da 245 kW (330 CV) ed EQS 580 4MATIC da 385 kW (524 CV).

Mercedes-Benz EQS
Mercedes-Benz EQS

Con un’autonomia fino a 770 chilometri (secondo il ciclo WLTP) e una potenza fino a 385 kW (524 CV), EQS si attesta sui livelli di una berlina moderna del segmento di Classe S anche in termini di prestazioni propulsive. Inoltre è in programma una versione Performance AMG fino a 560 kW (761 CV).

La fabbrica della Mercedes EQS come nasce dalla batteria all’assemblaggio finale

Tutti i modelli EQS dispongono di una catena cinematica elettrica (eATS) sull’asse posteriore, mentre le versioni a trazione integrale 4MATIC montano un’eATS anche sull’anteriore.

Mercedes-AMG EQS 53

Anche Mercedes-AMG ha lanciato la sua prima auto elettrica sportiva. La nuova EQS 53 4MATIC+, il primo modello di serie AMG con trazione elettrica a batteria, si basa sulla EQS e sull’architettura Mercedes-EQ per le vetture della categoria superiore e luxury. Come ogni AMG che si rispetti può contare su tanta potenza, che in questo caso arriva fino a 761 CV, e prestazioni entusiasmanti. La EQS 53 non tradisce le attese: scatta da 0 a 100 km/h in 3,4 secondi e raggiunge una velocità massima (autolimitata) di 250 km/h.

Mercedes-AMG EQS 53 4MATIC+
Mercedes-AMG EQS 53 4MATIC+

Adotta una potente batteria da 400 volt costruita secondo gli ultimi standard della tecnologia agli ioni di litio. La batteria ad alto voltaggio ha un contenuto di energia utilizzabile di 107,8 kWh. L’autonomia è compresa tra i 526 e i 580 km con una singola ricarica.

Mercedes-Benz EQS SUV

EQE SUV è il nuovo SUV elettrico Mercedes con potenze fino a 408 CV e 858 Nm e autonomia che sfiora i 600 km, secondo il ciclo WLTP. È offerto con la trazione anteriore e quella integrale 4Matic, mentre la versione AMG più sportiva prevede alte potenze da 476 a 687 CV.

Mercedes-Benz EQS SUV, caratteristiche, autonomia e prezzi
Mercedes-Benz EQS SUV

Il SUV elettrico Mercedes inoltre supporta la ricarica rapida fino a 170 kW, che gli consente di recuperare fino a 220 km di autonomia in circa 15 minuti.

MG ZS EV

La Morris Garages, in sigla MG, è tornata in Europa con nuovi modelli elettrici. Il SUV economico MG ZE EV si rinnova con una versione completamente aggiornata del primo modello lanciato da MG nell’Europa. La MG ZS EV infatti viene proposta in due livelli di allestimento (Comfort e Luxury) e due varianti di batteria. Quella Long Range da 70 kWh è disponibile fin dal lancio sul mercato, offrendo un’autonomia di 440 km (WLTP) rispetto ai 263 km dell’attuale modello.

Vista di profilo nuova MG ZS EV
Nuovo MG ZS EV

In una fase successiva, sarà disponibile anche una batteria Standard Range da 50,3 kWh con un’autonomia di 320 km (WLTP). Oltre alla maggiore capacità della batteria, la nuova MG ZS EV può anche caricarsi più velocemente. La versione Long Range è equipaggiata di serie con una trifase da 11 kW a bordo.

MG Marvel R Electric

La MG Marvel R Electric è un SUV elettrico, che può contare sulla trazione integrale con tre motori elettrici: uno sull’asse anteriore e due su quello posteriore. Le versioni Comfort Luxury hanno entrambe la trazione posteriore, due motori elettrici, una potenza di sistema di 132 kW (180 CV), 410 Nm di coppia e un‘autonomia WLTP di 402 chilometri.

La versione Performance aggiunge un motore elettrico all’asse anteriore. Offre quindi una trazione integrale permanente. La potenza del sistema e la coppia di picco sono fissati a 212 kW (288 CV) e 665 Nm di coppia, combinati con un’autonomia di 370 chilometri (WLTP). Entrambe le versioni sono alimentate da una batteria al litio da 70 kWh.

MG Marvel R Electric in ricarica rapida DC
MG Marvel R Electric

L’autonomia dichiarata della versione Tri-Motor è di 370 km in WLTP, mentre la trazione posteriore percorre con una sola carica fino a 402 km. Un’altra caratteristica sorprendente della MG Marvel R Electric è il sistema V2L (vehicle-to-load).

La MG Marvel R Electric è dotata anche di serie di un sistema V2L (Vehicle-to-Load). Questo permette alla batteria di fornire energia a un sistema elettrico esterno.

MG5 Electric

La nuova MG5 Electric è la prima station wagon 100% elettrica sul mercato. E’ spinta da un motore elettrico che produce 115 kW (156 CV) e 260 Nm di coppia. La MG5 Electric è inizialmente offerta con una batteria da 61,1 kWh e un’autonomia di 400 km (WLTP). 

MG MG5 Electric
MG MG5 Electric

In una fase successiva, sarà disponibile anche una versione con batteria da 50,3 kWh, che fornisce un’autonomia WLTP di 320 km. La MG5 Electric è ordinabile negli MG Store con due livelli di allestimento (Comfort e Luxury).

MG4 Electric

MG4 Electric è il primo modello del marchio in Europa realizzato sulla piattaforma MSP ed equipaggiato inizialmente con due tipologie di batteria. La MG4 Electric Standard è dotata di una batteria da 51 kWh e un motore elettrico posteriore da 125 kW (170 CV). Questa configurazione permette all’auto elettrica un’accelerazione da 0 a 100 km/h in 7,7 secondi, una velocità massima di 160 km/h e un’autonomia fino a 350 km nel ciclo WLTP. La ricarica da una colonnina pubblica in corrente alternata (CA) è possibile a 6,6 kW, mentre la ricarica rapida in corrente continua (CC) è possibile ad una potenza fino a 117 kW. Nel secondo caso la batteria può essere ricaricata dal 10% all’80% in 40 minuti.

Vista di profilo MG4 Electric
MG4 Electric

Sugli allestimenti Comfort e Luxury è offerta la batteria da 64 kWh e un motore elettrico posteriore da 150 kW (205 CV) per uno sprint in 7,9 secondi e una velocità massima di 160 km/h. Il ciclo WLTP fissa l’autonomia massima a 450 km (435 km la Luxury). Un caricatore di bordo da 11 kW (AC) è disponibile per tutte le versioni. Mentre in corrente continua (CC) è possibile una ricarica veloce che in 35 minuti, con una potenza fino a 135 kW, consente di passare dal 10% all’80% di carica – sufficiente per percorrere circa 300 km. Nel 2023 la gamma si è arricchita di due nuove versioni: la MG4 XPower da 435 CV e la MG4 TROPHY Extended range.

MINI Cooper E

La nuova Mini elettrica è disponibile nelle varianti Cooper E Cooper SE, con maggiore potenza e autonomia. La Mini Cooper E monta un motore elettrico da 135 kW/184 CV che produce 290 Nm di coppia e accelera da 0 a 100 km/h in 7,3 secondi, con batteria da 40,7 kWh e 305 km di autonomia nel ciclo di prova WLTP.

Nuova Mini Cooper SE anteriore 3/4
Mini Cooper SE

La Mini Cooper SE, con una potenza di 160 kW/218 CV e una coppia massima di 330 Nm, monta una batteria da 54,2 kWh e raggiunge i 402 km di autonomia nel ciclo di prova WLTP.

La Mini elettrica si ricarica fino a 11 kW in corrente alternata AC e 95 kW in continua DC (75 kW per la Cooper E), permettendo di passare dal 10% all’80% di carica in circa 30 minuti.

Mini Countryman E

La nuova Mini Countryman prevede una gamma di motorizzazioni che includono versioni completamente elettriche e motori a benzina. La Countryman E è equipaggiata con un motore elettrico da 150 kW/204 CV e una batteria da 66,45 kWh, che garantisce un’autonomia di 462 km nel ciclo WLTP. Offre prestazioni interessanti, accelerando da 0 a 100 km/h in 8,6 secondi e raggiungendo una velocità massima di 170 km/h.

Nuova Mini Countryman SE anteriore 3/4
Nuova Mini Countryman SE

La Mini Countryman SE ALL4, invece, è dotata di due motori elettrici con una potenza combinata di 230 kW/313 CV, alimentati dalla stessa batteria da 66,45 kWh, che in questo caso garantisce 433 km di autonomia.

Nissan Leaf

Una delle Case che ha creduto fin da subito nella mobilità elettrica è stata la Nissan, e non a caso il suo modello di riferimento Leaf è l’elettrica più venduta al mondo. La Casa giapponese l’ha rinnovata da poco, lanciando nel 2018 il nuovo modello che ha un’autonomia dichiarata di 380 km nel ciclo NEDC grazie alla nuova batteria da 40 kWh.

Vista anteriore Nissan Leaf e+
Nissan Leaf e+

Dunque un’auto non solo per la città, ma anche per i tragitti extra urbani, a tutti gli effetti una valida alternativa ad un veicolo tradizionale. Il motore infatti può contare su una potenza di 150 CV e 320 Nm di coppia massima. Ricaricando la Leaf da una colonnina pubblica ad alta potenza (50 kw) si riescono ad ottenere 100 km in 15 min; da casa invece si ottengono 100 km di autonomia in circa due ore con un contatore in grado di erogare 7 kW/h.

Video prova Nissan Leaf e+

La Leaf dispone di una tecnologia chiamata e-Pedal che permette di guidarla in città, usando solo un pedale grazie alla rigenerazione dell’energia in frenata. La Nissan Leaf inoltre si collega alla rete (V2G) per scambiare elettricità.

Nissan Ariya

Nissan Ariya è il nuovo SUV elettrico giapponese mosso da un doppio motore elettrico ed equipaggiato con un sistema di trazione integrale, con controllo a ruote indipendenti di Nissan, denominato e-4ORCE.

In Europa e in Italia debutta in cinque versioni, offerte sia a trazione integrale che a due ruote motrici e quattro potenze di motori fino a 394 CV. Nissan Ariya è disponibile con due livelli di autonomia.

Vista di profilo Nissan Ariya su strada
Nissan Ariya

Perciò troviamo la versione Ariya 63 kWh a due ruote motrici che può contare su 360 km di autonomia, mentre la versione con batteria da 87 kWh ha una percorrenza che arriva fino a 500 km.

Opel Astra Electric

La nuova Opel Astra Electric è in vendita anche con la motorizzazione 100% elettrica, disponibile sulla berlina 5 porte e sulla carrozzeria station wagon Sports Tourer. Il motore elettrico sviluppa una potenza di 115 kW/156 CV e 270 Nm di coppia massima. L’Astra è equipaggiata con una batteria agli ioni di litio da 54 kWh, che è posizionata sotto il pianale.

Opel Astra Electric
Opel Astra Electric

Le 102 celle della batteria sono alloggiate in 17 moduli e permettono alla nuova Opel Astra Electric di percorrere fino a 416 km secondo il ciclo WLTP.

Opel Corsa Electric

La sesta generazione dell’Opel Corsa elettrica è stata aggiornata con il restyling. La nuova Opel Corsa Electric è disponibile con due varianti di propulsione elettrica: 100 kW/136 CV di potenza e un’autonomia fino a 357 km o 115 kW/156 CV di potenza e un’autonomia massima di 402 km (ciclo WLTP). Entrambi i motori sprigionano una coppia massima di 260 Nm e sono alimentati da una batteria al litio da 54 kWh.

Nuova Opel Corsa Electric 2023 restyling su strada
Opel Corsa Electric

L’Opel Corsa elettrica supporta la ricarica rapida fino a 100 kW, che permette di tornare all’80% di carica in circa 30 minuti (20-80%).

Opel Mokka Electric

L’autonomia della Opel Mokka Electric è di 406 km, grazie alla nuova batteria da 54 kWh che alimenta il motore elettrico da 156 CV (115 kW) e 260 Nm di coppia. La batteria si può ricaricare fino a un livello dell’80% in circa 30 minuti presso una stazione di ricarica da 100 kW in CC.

Opel Mokka Electric

Oltre alla corrente continua, si può ricaricare anche in corrente alternata trifase grazie al caricatore di bordo da 11 kW. La batteria al litio è coperta da una garanzia di otto anni. I prezzi partono da 40.000 euro.

Prova Opel Mokka-e elettrico prova su strada

Peugeot e-208

La nuova E-208 è un’auto elettrica con una potenza di 115 kW/156 CV fornita da un motore completamente elettrico. È alimentata da una batteria da 51 kWh che offre un’autonomia di 400 km secondo il ciclo combinato WLTP (in fase di omologazione).

Nuova Peugeot e-208 GT in ricarica
Nuova Peugeot e-208 GT in ricarica

La vettura è dotata di due tipi di caricabatterie di bordo: di serie, un caricatore monofase da 7,4 kW e, come opzione, un caricatore trifase da 11 kW. I tempi di ricarica stimati per passare dal 20% all’80% sono inferiori a 30 minuti utilizzando una colonnina di ricarica pubblica da 100 kW4 ore e 40 minuti usando una Wallbox da 7,4 kW e 11 ore e 10 minuti utilizzando una presa potenziata che eroga 3,2 kW.

Video prova Peugeot e-208

Peugeot e-2008

La nuova Peugeot e-2008 è equipaggiata con la motorizzazione elettrica già adottata da e-208 ed e-308. La potenza massima aumenta del 15%, passando da 136 CV / 100 kW a 156 CV / 115 kW, mentre la batteria passa da 50 kWh a 54 kWh. L’autonomia arriva così a 406 km, in netto aumento rispetto ai precedenti 345 km (ciclo combinato WLTP).

Per la carica sono disponibili due tipi di caricabatterie di bordo: di serie, un caricatore monofase da 7,4 kW e, in opzione, un caricatore trifase da 11 kW. La batteria al litio è garantita 8 anni o 160.000 km.

Nuovo Peugeot 2008 anteriore 3/4
Nuova Peugeot 2008 elettrica

I tempi di ricarica stimati dal 20% all’80% sono di 30 minuti da una colonnina di ricarica pubblica in corrente continua (DC – 100 kW), 4 ore e 40 minuti da una Wall Box in corrente alternata AC (con caricatore di bordo di serie da 7,4 kW) e 11 ore e 10 minuti da una presa potenziata (che eroghi 3,2 kW).

Peugeot e-308

La Peugeot e-308 è spinta da una nuova motorizzazione elettrica che eroga 115 kW (156 CV) e 260 Nm di coppia ed offre, in base ai livelli di equipaggiamenti, un’autonomia superiore ai 400 km (ciclo WLTP). Il consumo medio di elettricità è stimato in 12,7 kWh per 100 km. Il riduttore all’interno del powertrain ottimizza l’autonomia.

Nuove auto elettriche e ibride Peugeot in arrivo nel 2023
Peugeot e-308 elettrica

La batteria di nuova generazione a 400 Volt ha una capacità di 54 kWh (51 kWh utili) con una nuova composizione chimica costituita dall’80% di Nichel, dal 10% di Manganese e dal 10% di Cobalto. La Peugeot e-308 elettrica è disponibile in Italia con due allestimenti: Allure e GT.

Peugeot e-3008

La nuova generazione della Peugeot 3008 è il primo modello basato sulla piattaforma STLA Medium di Stellantis. E’ disponibile con tre livelli di potenza (210 CV, 230 CV e 320 CV). Le versioni a 2 ruote motrici erogano 210 CV (157 kW) e 343 Nm di coppia o 230 CV (170 kW) e 343 Nm. La versione a 2 motori e 4 ruote motrici fornisce un totale di 320 CV (240 kW di cui 157 kW anteriori e 83 kW posteriori). Il motore anteriore eroga una coppia di 343 Nm e quello posteriore di 166 Nm.

Nuovo Peugeot e-3008 anteriore 3/4
Nuovo Peugeot e-3008

Il veicolo è progettato per ospitare la motorizzazione elettrica con tre livelli di potenza: a singolo motore (2 ruote motrici) con un’autonomia di 525 km grazie a una batteria da 73 kWh (netti), Dual Motor (trazione integrale) con un’autonomia di 525 km e una batteria da 73 kWh (netti); a singolo motore (2 ruote motrici) con un’autonomia estesa a 700 km e una batteria da 98 kWh (netti).

Polestar 2

La Polestar 2 è un fastback a cinque porte premium basata sulla piattaforma modulare (CMA) di Volvo. Si tratta di un’auto elettrica ad alte prestazioni, che scatta da 0 a 100 km/h in meno di 5 secondi; è spinta da due motori elettrici nella versione Dual Motor, uno sull’asse anteriore e l’altro su quello posteriore, che producono una potenza totale di 310 kW/421 CV e 740 Nm di coppia massima. E’ disponibile anche una versione Single Motor a trazione posteriore da 220 kW/272 CV e 490 Nm di coppia. Con il Performance Pack opzionale, invece, la potenza sale fino a 350 kW/476 CV, con un tempo di scatto da 0 a 100 km/h di soli 4,2 secondi.

Nuova Polestar 2 anteriore 3/4
Nuova Polestar 2

Le versioni Long-range sono equipaggiate con batterie CATL da 82 kWh con 27 moduli, che assicurano un’autonomia fino a 635 km. La batteria per le versioni standard, fornita da LG Chem, ha invece una capacità di 69 kWh con 24 moduli e garantisce 518 km di autonomia.

Polestar 3

Polestar 3 è un SUV elettrico ad alte prestazioni, spinto da due motori sincroni a magneti permanenti da 490 CV e 840 Nm di coppia. Con il Performance Pack la potenza arriva fino a 517 CV e 910 Nm. La batteria da 111 kWh (107 kWh effettivi) al nickel manganese cobalto prodotta dalla CATL garantisce un’autonomia stimata di circa 610 km.

Nuovo SUV elettrico Polestar 3
Polestar 3

Polestar 3 è la prima vettura su una nuova base tecnologica completamente elettrica sviluppata e condivisa con Volvo.

Porsche Taycan

La Porsche nel 2024 ha aggiornato la sua auto elettrica di punta, la Taycan, con un focus principalmente sugli aspetti tecnici, sull’efficienza e sulle prestazioni anziché sul design. Il restyling comprende tre varianti di carrozzeria: la berlina sportiva, la versatile Taycan Cross Turismo (disponibile anche con un pacchetto off-road) e la sportiva e funzionale Taycan Sport Turismo.

Nuova Porsche Taycan 2024 anteriore 3/4
Nuova Porsche Taycan 2024 anteriore 3/4

Ogni variante è disponibile con quattro opzioni di powertrain fino a 952 CV e un’autonomia di 678 km. Le novità principali includono miglioramenti significativi ai motori, alla batteria e alle sospensioni. La vettura è ora dotata di un nuovo motore elettrico posteriore più potente e leggero, una batteria con opzioni da 89 o 98 kWh di capacità netta e una gestione termica ottimizzata.

Nuove ruote e pneumatici da 21 pollici migliorano l’aerodinamica e riducono la resistenza al rotolamento. La Performance Battery Plus aumenta l’autonomia, consentendo tempi di ricarica più rapidi fino a 320 kW in corrente continua.

Porsche TAYCAN Turbo S 2022

La versione Turbo S offre ancora prestazioni superiori, con un’autonomia di 630 km e un tempo di accelerazione da 0 a 100 km/h di soli 2,4 secondi. La Porsche ha anche introdotto un comando “Push to Pass” sul volante per ottenere prestazioni aggiuntive per un breve periodo.

Renault Mégane E-Tech

La nuova generazione della Renault Mégane è completamente elettrica E-Tech Electric e disponibile nelle versioni 130 CV e 218 CV, con batterie da 40 e 60 kWh e autonomia da 300 e 470 km in WLTP. La batteria estremamente piatta (soli 110 mm!) ha permesso di assottigliare le proporzioni esterne. Fuori rispetto al passato assomiglia più ad un crossover.

Renault Mégane E-TECH Electric

Dal punto di vista tecnico la batteria della nuova Mégane elettrica può essere da 40 kWh per un’autonomia di 300 km (norma WLTP) o da 60 kWh per un’autonomia fino a 470 km (WLTP).

Può essere ricaricata nelle infrastrutture con corrente AC, solitamente diffuse in città, fino a 22 kW, e, in quelle DC, più frequenti in autostrada, fino a 130 kW. Perciò riesce a recuperare fino a 300 km WLTP in 30 minuti.

Video prova MEGANE E-TECH Electric

Renault 5 E-Tech Electric

La Renault 5 E-Tech Electric è stata finalmente svelata al Salone di Ginevra 2024, segnando il ritorno di un’iconica vettura elettrica che rappresenta più di una semplice opzione a basso costo. Per il Gruppo Renault, essa è un simbolo della sua strategia di rilancio, la Renaulution, e della svolta elettrica, riportando in gamma il numero 5 e ispirandosi al design della serie degli anni ’70.

Renault 5 E-Tech Electric verde anteriore 3/4
Renault 5 E-Tech Electric

Sebbene i prezzi non siano stati ufficialmente comunicati, si prevede che partiranno da poco meno di 25.000 euro. Sul piano tecnico, è dotata di motori elettrici da 90, 120 e 150 CV, abbinati a batterie da 40 o 52 kWh, con un’autonomia dichiarata che arriva a 400 km.

Renault Scenic E-Tech

Renault nell’ultimo Salone di Monaco IAA 2023 ha presentato la nuova Scenic E-Tech Electric, un nuovo veicolo elettrico top di gamma sviluppato sulla piattaforma CMF-EV, la stessa di Mégane E-Tech Electric e della Nissan Ariya. Le motorizzazioni e le batterie sono di due tipologie. Si parte con il motore da 125 kW (170 CV) e 280 Nm e si arriva a quello da 160 kW (220 CV) e 300 Nm. La capacità della batteria invece è compresa tra 60 e 87 kWh.

Renault Scenic E-Tech Electric, nuovo SUV elettrico, caratteristiche e autonomia
Renault Scenic E-Tech Electric

La prima tipologia è costituita da 12 moduli da 24 celle ciascuno con un’autonomia di 420 km, mentre la seconda è formata da 12 moduli di 16 celle ciascuno per una autonomia di 620 km.

Renault Zoe

Rimanendo in casa Renault troviamo la Zoe, l’auto elettrica più venduta in Italia nel 2019. A luglio è stata presentata la nuova generazione con una nuova batteria più capiente da 52 kWh, un motore più potente da 100 kW (135 CV) e 245 Nm di coppia massima e soprattutto un’autonomia reale di 390 km WLTP. La nuova batteria è costruita con una percentuale di 80% Nichel, 10% manganese e 10% Cobalto.

Renault Zoe E-Tech
Renault Zoe E-Tech

La ricarica della nuova Zoe avviene sempre nella solita presa che si trova dietro alla grande losanga sulla mascherina anteriore che funge da sportello per accedere alla presa Combo (CCS), leggermente più voluminosa, composta da una presa conforme allo standard europeo, associata ad una presa a 2 poli per la ricarica in corrente continua fino a 50 kW.

Renault ZOE R135 Edition One VIDEO prova

A casa la ricarica completa avviene in 9 ore e 25 minuti, utilizzando una Wall Box da 7 kW. Da una colonnina di ricarica a corrente continua DC da 50 kW in 30 minuti si accumula energia sufficiente per percorrere circa 150 km.

Renault Twingo E-Tech

Renault lancia la versione full electric della Twingo, con il gruppo propulsore ereditato dalla Zoe, batteria al litio da 22 kWh e autonomia di 250 km. La batteria è simile a quella della ZOE Q210 per capacità, e consente un’autonomia di 250 km secondo il ciclo WLTP City e 180 km calcolati nel ciclo WLTP completo.

Ricarica da colonnina Enel X Renault Twingo Electric
Renault Twingo Electric

Con il suo caricatore intelligente Caméléon brevettato da Renault, Twingo Electric si ricarica a casa, al lavoro o nelle infrastrutture in corrente alternata (AC) fino a 22 kW.

Video Renault Twingo E-Tech

Seres 3

Seres è un nuovo marchio di auto elettriche provenienti dalla Cina ed è importato in Italia dal Gruppo Koelliker. Seres 3 è spinta da un moderno motore elettrico da 120 kW/163 CV e alimentata da una batteria da 53,6 kWh, che garantisce un’autonomia superiore ai 300 km.

Seres 3
Seres 3

Grazie alla compatibilità con la ricarica rapida presso colonnine fast, inoltre, può ricaricarsi in soli 30 minuti.

Seres 5 SUV cinese

Dalla Cina il marchio Seres lancia in Europa anche il nuovo SUV elettrico Seres 5, offerto in tre diverse versioni: Standard 2WD, versione Premium 4WD, versione Flagship 4WD. Dal punto di vista tecnico utilizza batterie al litio ferro fosfato da 80 kWh e allo stato semi-solido da 90 kWh, per un’autonomia che arriva fino a 530 km con una ricarica.

Seres 5 anteriore 3/4
Seres 5

Seres 5 nella configurazione 4WD può contare su due motori con una potenza di picco di 585 CV (430 kW) e su una coppia massima di 960 Nm, complessivi. Ogni singolo motore a magneti permanenti sviluppa 220 kW e 420 Nm. Su Seres 5 è disponibile anche la funzione V2L in grado di fornire energia a piccoli elettrodomestici da viaggio come fornelli a induzione e macchine per il caffè. C’è anche la funzione V2V che, in caso di emergenza, permette di ricaricare altri veicoli elettrici in difficoltà.

Škoda Enyaq

Skoda ha aggiornato la gamma dei suoi SUV completamente elettrici Enyaq ed Enyaq Coupé al Model Year 2024. Questi modelli migliorati vantano maggiore potenza, migliore efficienza e un’incrementata autonomia. Presentano un’interfaccia digitale rinnovata grazie al nuovo software di gestione veicolo. Le nuove versioni Enyaq ed Enyaq Coupé sono identificate dalla sigla “85”, sostituendo le precedenti “80” ed “80x”.

Il SUV elettrico Enyaq può essere equipaggiato con batterie da 62 kWh o 82 kWh. La prima è accoppiata a un motore singolo da 179 CV, mentre la seconda è disponibile con trazione posteriore o integrale, entrambe con potenze di 285 CV, o in versione RS con trazione integrale da 340 CV.

Skoda Enyaq su strada
Skoda Enyaq

Può percorrere fino a 566 km con una singola carica nel ciclo WLTP, mentre la versione Coupé 85, con una migliore aerodinamica, raggiunge un’autonomia massima di 576 km. L’autonomia della Enyaq 85x a trazione integrale è di 538 km nel ciclo WLTP, mentre la versione Coupé offre 10 km in più. Sulla RS l’autonomia raggiunge i 547 km.

Smart #1

Smart #1è il primo SUV elettrico realizzato da Mercedes-Benz in collaborazione con Geely. Dal punto di vista tecnico può contare su un’autonomia di oltre 400 km ed è spinto da un motore elettrico da 272 CV e 343 Nm di coppia. Il SUV smart monta una batteria da 66 kWh e supporta la ricarica rapida fino a 150 kW. Per quanto riguarda gli allestimenti, in Italia è offerto nelle configurazioni Pro+, Premium e Brabus.

Smart #1 Brabus
Smart #1 Brabus

Su quest’ultima più sportiva la potenza arriva a 315 kW (428 CV), con la coppia che passa da 343 a 543 Nm. La Brabus può contare anche sulla trazione integrale.

Smart #3

Il SUV smart #3 nasce sulla piattaforma modulare SEA (Sustainable Experience Architecture) sviluppata da Geely. I motori disponibili sono quelli che già equipaggiano la #1, con potenze comprese tra 272 CV e 428 CV, alimentati da una batteria da 66 kWh. Per quanto riguarda le prestazioni, la versione Brabus accelera da 0 a 100 km/h in soli 3,7 secondi, mentre la versione Pro+ lo fa in 5,8 secondi.

Nuova Smart #3 Brabus e Premium
Nuova Smart #3 Brabus e Premium

L’autonomia della smart #3 varia tra 435 e 455 km, grazie a un sistema di sospensioni ottimizzato e ad un design altamente aerodinamico con un coefficiente di resistenza aerodinamica di 0,27. Il secondo SUV della storia di Smart supporta la ricarica rapida con corrente continua fino a 150 kW, che permette di passare dal 10% all’80% della carica in meno di 30 minuti.

Subaru Solterra

La nuova Subaru Solterra ha molto in comune con la Toyota bZ4X, ad iniziare dalla piattaforma e-Subaru Global Platform, dallo stile, dalle dimensioni e soprattutto dalle caratteristiche tecniche.

I due marchi infatti hanno sviluppato insieme il progetto EV, lanciando sul mercato due SUV elettrici a trazione integrale e batteria al litio da 71,4 kWh, per un’autonomia di circa 460 km.

Subaru Solterra fuoristrada percorso ostacoli
Subaru Solterra

L’auto elettrica Subaru monta un motore elettrico anteriore e posteriore di tipo sincrono da 109 CV ciascuno, per una potenza di sistema di 218 CV e 336 Nm di coppia.

Tesla Model 3

La Tesla Model 3 è disponibile in due varianti principali: la Model 3 RWD e Model 3 Long Range AWD. La prima è equipaggiata con un solo motore posteriore, offre un’autonomia di 513 km, accelera da 0 a 100 km/h in 6,1 secondi e ha una velocità massima di 201 km/h. La Tesla Model 3 Long Range AWD è invece equipaggiata con un doppio motore e trazione integrale. Questa versione offre un’autonomia di 629 km nel ciclo WLTP, può accelerare da 0 a 100 km/h in 4,4 secondi e raggiunge una velocità massima di 201 km/h.

Nuova Tesla Model 3 Highland restyling
Tesla Model 3 Highland restyling

In futuro, potrebbe essere introdotta una versione Performance ancora più potente. Entrambe le versioni ora disponibili possono essere ricaricate in corrente continua fino a 170 kW, con la capacità di recuperare fino a 282 km di autonomia in soli 15 minuti.

Tesla Model S

Una Casa presente sul mercato che produce solo auto elettriche è la statunitense Tesla che propone la berlina di lusso Model S. Si tratta di un’auto futuristica che strizza l’occhio anche alla guida autonoma o più propriamente semiautomatica.

Da quest’anno è disponibile in due versioni, Long Range e Plaid. Entrambe le motorizzazioni Long Range e Plaid, in combinazione con un’architettura aggiornata del pacco batterie, permettono scatti fulminei.

Tesla Model S Plaid 2021

La motorizzazione Dual Motor da 670 CV a trazione integrale garantisce l’autonomia di 652 km e uno scatto da 0 a 100 km/h in 3,2 secondi.

La Plaid può contare su una motorizzazione tri-motor a trazione integrale con torque vectoring, che incorpora tre diversi motori per una potenza totale di 1.020 CV, ognuno con un rotore rivestito in carbonio che mantiene piena potenza per tutto il tempo fino a velocità massima.

Abitacolo futuristico sulla Tesla Model S
Abitacolo futuristico sulla Tesla Model S

La Plaid scatta da 0 a 100 km/h in 2,1 secondi, raggiunge i 322 km/h e ha un’autonomia dichiarata di 628 km. Inoltre ricarica 300 km in soli 15 minuti sfruttando i nuovi Supercharger con potenza di ricarica fino a 250 kW.

Tesla Model X

Nel listino Tesla c’è anche un SUV, disponibile a 5, 6 o 7 posti, con la stessa tecnologia della berlina. In più dispone delle portiere Falcon Wings e sospensioni automatiche. La Model X è dotata di due motori elettrici, uno sull’asse anteriore e uno su quello posteriore, rendendola una AWD a trazione integrale permanente.

Nelle varianti ad alte prestazioni denominate Plaid tri-motor è proposto come optional il Ludicrous Mode, un aggiornamento software che permette alla batteria di rilasciare la massima potenza erogabile, amplificando le prestazioni in accelerazione e ripresa.

Tesla Model X
Tesla Model X

Come le altre vetture Tesla, anche la Model X è dotata di serie dell’Autopilot in versione base, un sistema di guida autonoma di livello 3, supportato da 1 radar, 8 telecamere e 12 sensori ad ultrasuoni. Opzionale quello avanzato. È allo studio un sistema di intelligenza artificiale in grado di portare il livello di guida autonoma a 5, denominato Full Self Driving.

Sul mercato è disponibile nella versione Plaid dotata di una motorizzazione tri-motor a trazione integrale con torque vectoring, che incorpora tre diversi motori per una potenza totale di 1.020 CV, e con un’autonomia dichiarata di 547 km.

Tesla Model Y

La Tesla Model Y è un crossover SUV a 5 porte elettrico. Esternamente e all’interno ricorda le linee della Model 3; nell’abitacolo presenta un cruscotto pulito e lineare e un display da 15 pollici installato orizzontalmente al centro, su cui interagire con i comandi dell’auto. Di serie è proposta in versione a 5 posti, ma a partire dal 2021 è disponibile anche una variante a 7 posti.

Dal punto di vista tecnico la Tesla Model Y è offerta nella versione con la sola trazione posteriore e batteria da 50 kW, che garantisce un’autonomia di 430 km. Su questa il motore elettrico sull’asse posteriore sviluppa 347 CV (225 kW).

Tesla Model Y

Per chi ha bisogno di più performance e cerca un’auto elettrica con la trazione integrale la Model Y si può scegliere anche nelle due versioni Dual Motor Long Range e Performance. Entrambe sono dotate della batteria da 75 kWh, di due motori, uno davanti e uno dietro. La potenza combinata della Long Range è di 514 CV (378 kW), mentre l’autonomia dichiarata è di 533 km.

Toyota bZ4X

La bZ4X è la prima auto elettrica Toyota. La vettura è stata sviluppata congiuntamente insieme a Subaru ed è costruita sulla nuova piattaforma e-TNGA. Il bZ4X a trazione anteriore è alimentato da un motore elettrico da 150 kW, ovvero 204 CV e 265 Nm di coppia.

Il modello a trazione integrale ha una potenza massima di 217,5 CV con 336 Nm di coppia; la velocità massima è invariata, mentre l’accelerazione a 100 km/h è ridotta a 7,7 secondi.

Toyota bZ4X anteriore 3/4
Toyota bZ4X

Il modello AWD è dotato di motori separati da 80 kW che azionano gli assi anteriore e posteriore. La batteria al litio ad alta densità ha una capacità di 71,4 kWh che dovrebbe fornire un’autonomia di oltre 450 km.

Volkswagen ID.3

La Volkswagen ID.3 è il primo modello elettrico nato dalla piattaforma MEB. A marzo 2023 è stato presentato il restyling con tante novità, oltre che estetiche soprattutto tecniche, con l’aggiornamento al software di ultima generazione. Dal punto di vista tecnico sono disponibili batterie al litio con capacità energetica netta di 58 kWh e 77 kWh, con l’autonomia che raggiunge 546 km (WLTP). In futuro sarà disponibile anche una batteria di dimensioni più ridotte.

Nuova Volkswagen ID.3 anteriore 3/4
Nuova Volkswagen ID.3

Il motore elettrico fornisce una potenza massima di 204 CV (150 kW) e 310 Nm. La nuova ID.3 Pro è in grado di accelerare in 7,3 secondi da 0 a 100 km/h. La velocità massima è di 160 km/h. Sull’ID.3 la Volkswagen offre una garanzia di otto anni o 160.000 km.

Volkswagen ID.4

Il nuovo SUV elettrico ID.4 dopo la ID.3 è il secondo modello progettato sulla piattaforma modulare elettrica (MEB) ed è il primo SUV 100% elettrico del Marchio. Sul mercato è offerto nella configurazione che prevede un motore elettrico da 150 kWh, ovvero da 204 CV e 310 Nm, alimentato da una batteria al litio da 77 kWh che assicura un’autonomia di circa 500 km, secondo il ciclo WLTP.

Presso una stazione di ricarica veloce DC, ad esempio di Ionity, è possibile ricaricare la batteria da 77 kWh della Volkswagen ID.4 in circa 30 minuti a corrente continua con potenze di ricarica fino a 125 kW, ottenendo un’autonomia di 320 km (WLTP).

Volkswagen ID.4 1ST Max in ricarica
Volkswagen ID.4

Presso i punti di ricarica pubblici, invece, i proprietari di una ID.4 possono ricaricare a corrente alternata (AC) utilizzando il cavo di ricarica Mode 3.

Volkswagen ID.4 GTX

Il primo modello sportivo elettrico sportivo Volkswagen è il SUV ID.4 GTX, la nuova variante sportiva del SUV ID.4 che può contare su due motori, montati rispettivamente sull’asse posteriore e su quello anteriore, che insieme sviluppano una potenza massima pari a 220 kW (299 CV) e sono in grado di funzionare in sinergia creando una trazione integrale elettrica. ID.4 GTX monta una batteria da 77 kWh, che assicura un’autonomia di 480 km in WLTP.

Nuovo Volkswagen ID.4 GTX
Volkswagen ID.4 GTX

Volkswagen ID.5 e ID.5 GTX

La gamma ID elettrica di Volkswagen cresce e accoglie il nuovo SUV ID.5, disponibile anche nella sua declinazione più sportiva GTX da 299 CV e trazione integrale. Questo modello non è altro che la versione Coupé del SUV ID.4 e porta al debutto il software 3.0, che include prestazioni di ricarica migliorate e controllo vocale tra le altre funzionalità.

Volkswagen ID.5 Pro Performance
Volkswagen ID.5 Pro Performance

Entrambi i modelli montano una batteria al litio da 77 kWh, che offre fino a 520 km di autonomia (480 per la GTX) e ricarica rapida fino a 135 kW. La più sportiva ID.5 GTX può contare sulla trazione integrale e su 299 CV di potenza: scatta da 0 a 100 km/h in 6,3 secondi e raggiunge una velocità massima autolimitata a 180 km/h.

Volkswagen ID.5 GTX ricarica da wallbox
Volkswagen ID.5 GTX

La ID.5 invece è disponibile in un secondo momento, nelle versioni Pro, con motore posteriore da 128 kW (174 CV) e Pro Performance, bimotore, ma anch’essa con trazione dietro da 150 kW (204 CV). Supporta la ricarica rapida fino a 135 kW.

Volkswagen ID.7

La nuova Volkswagen ID.7 è la berlina presumibilmente erede elettrica della Passat. Si candida ai lunghi viaggi, grazie ai quasi cinque metri, al design aerodinamico, ad un nuovo motore elettrico da 210 kW (286 CV) e alla batteria da 86 kWh, che assicura fino a circa 700 km in WLTP. La ID.7, inizialmente disponibile nelle versioni di allestimento e motorizzazione Pro e Pro S, è il primo modello MEB con una nuova trazione sviluppata da Volkswagen. Il sistema è costituito essenzialmente dal motore elettrico da 210 kW (286 CV).

Volkswagen ID.7 posteriore 3/4
Volkswagen ID.7

Il motore è alimentato a scelta tra due diverse batterie. La ID.7 Pro è equipaggiata con un accumulatore da 77 kWh (lordi: 82 kWh), che supporta la ricarica rapida fino a 170 kW. La Pro S invece può contare su una batteria da 86 kWh (lordi: 91 kWh) e su una potenza di ricarica DC fino a 200 kW. Secondo le prime stime interne, con una ricarica completa la ID.7 Pro percorre fino a circa 615 km, mentre la ID.7 Pro S fino a 700 km, secondo il ciclo WLTP.

Volvo EX40 e EC40

Volvo nel 2024 ha rinominato i suoi modelli a trazione completamente elettrica, passando da XC40 Recharge ed C40 Recharge a EX40 ed EC40. Dal punto di vista tecnico una delle novità sulle auto elettriche Volvo è il nuovo pacchetto software Performance per le varianti EX40 ed EC40 Twin Motor, che aumenta la potenza erogata a 325 kW (442 CV) per un’accelerazione più veloce. L’autonomia arriva fino a 583 km per l’EC40 e fino a 576 km per l’EX40.

Volvo EC40 e Volvo EX40
Volvo EC40 e Volvo EX40

Questo pacchetto include anche una mappatura del pedale dell’acceleratore più reattiva e la modalità di guida “Performance” per sfruttare appieno la potenza disponibile. Sarà accessibile come aggiornamento opzionale tramite l’app di Volvo Cars o per il download a casa in modalità over-the-air.

Volvo EX90

Volvo EX90 è il nuovo SUV sette posti del brand svedese completamente elettrico ed erede dell’attuale XC90. Dal punto di vista tecnico è equipaggiato con una batteria al litio da 111 kWh (107 netti) che alimenta due motori elettrici a magneti permanenti che, insieme, erogano 380 kW (517 CV) e 910 Nm di coppia nella versione più prestazionale a trazione integrale. L’autonomia arriva fino a 600 km.

Volvo EX90 anteriore 3/4 su strada
Volvo EX90

Nello specifico il SUV EX90 è offerto nelle versioni Twin Motor e Twin Motor Performance, entrambe equipaggiate con due unità elettriche e la trazione integrale. La Twin Motor può contare su 408 CV di potenza e 770 Nm di coppia massima, mentre la Twin Motor Performance arriva a quota 517 CV e 910 Nm. L’autonomia dichiarata è rispettivamente di 600 e 590 km in WLTP. 

Leggi anche:

CALCOLO TEMPO di RICARICA
Costo ricarica
Video prove AUTO EV

FOTO auto elettriche 2024

→ Cosa ne pensi? Fai un salto sulla discussioni sul FORUM!






ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

per ricevere aggiornamenti da Newsauto.it

Seleziona lista (o più di una):

Informativa sulla privacy

4 Commenti

  1. Non capisco, su questo articolo sembra che la Renault Zoe con batteria da 52Kw sia già a listino in vendita, ma sono andato al concessionario di zona e mi ha detto che ancora la devono presentare e che di listini non se ne parla prima di febbraio/marzo 2020… potete darmi qualche info su i tempi di messa in vendita della macchina?
    Grazie

    1. La nuova Zoe è ordinabile in concessionaria, è possibile acquistarla anche noleggiando la batteria. In questo caso Renault ha previsto varie opzioni. Qui ci sono tutti i prezzi: newsauto.it/?p=219084/

  2. Grazie mille per questo articolo così dettagliato! La rivoluzione dell’elettrico è arrivata ormai al suo culmine ed è necessario informare e istruire il più possibile le persone ai suoi benefici. Si parla di rendere più respirabile l’aria delle città, ma anche di tagliare i costi di manutenzione della propria autovettura. Ora un’auto tradizionale, a benzina o diesel, non solo inquina ma costa molto anche a livello di mantenimento..

Pulsante per tornare all'inizio
error: © Contenuti coperti da Copyright

Disattiva l'AD Block

Gentile lettore, per navigare sul sito di NEWSAUTO ti chiediamo di disattivare l'AD Block. Ci sono persone che lavorano per offrire notizie sempre aggiornate, realizzare prove di auto su strada con un servizio puntuale e di qualità che ha bisogno di preziose risorse economiche che arrivano proprio dai banner disattivati. Grazie, siamo fiduciosi della tua comprensione. Il Team di Newsauto