GUIDE CONSIGLINews auto

WLTP, RDE, NEDC differenze

Quale è la differenza tra RDE (Real Driving Emissions), WLTP (Worldwide Harmonised Light Vehicle Test Procedure) e NDEC, procedure di omologazione vecchie e nuove

Con l’arrivo delle classe ambientali sulle auto (Euro 0, 1, 2, 3, 4, 5, 6) cambiano anche le procedure di omologazione. Una importante evoluzione c’è sulla omologazione Euro6 con la “c”, “d temp” e “d”

A partire dalla Euro 6c, è stato introdotto il nuovo ciclo di omologazione WLTP e con la Euro6d arriva una nuova procedura RDE. Ma quale è la differenza tra WLTP e RDE?

WLTP 

L’omologazione in laborario WLTP (Worldwide Harmonised Light Vehicle Test Procedure) ha soppiantato la vecchia procedura NEDC, che dava luogo a grosse differenze fra i valori di consumo ed emissioni omologate e quelle reali, aumentando durata e percorrenza dei test: la durata della prova è di 30 minuti (e non più di 20) per una distanza di 23,25 Km (invece che 11) con una velocità media di 46,5 Km/h e una massima di 131.

test emissioni NEDC in laboratorio

RDE

Con il test RDE (Real Driving Emissions), a differenza del WLTP eseguito in laboratorio, le emissioni di particolato e ossidi di azoto vengono misurate in una reale prova su strada e viebe valutata la differenza con i valori misurati in laboratorio: sarà ammesso un delta del 110% con le attuali Euro 6d-temp, ma con la Euro 6d, dal gennaio 2020, non si dovrà superare il 50%.

Test RDE emissioni auto su strada

WLTP e RDE sono nuove procedure omologative subentrate al NEDC (New European Driving Cycle) il ciclo di guida europeo finora utilizzato per il rilievo dei consumi di carburante e delle emissioni di autovetture e veicoli commerciali leggeri. La principale differenza è che la prima (WLTP) segue un ciclo di prova in laboratorio, mentre la seconda (RDE) prevede rilevamenti su strada.

NEDC

L’NEDC è stato il primo ciclo di guida (simulato in laboratorio) europeo ed è entrato in vigore nel 1970 facendo riferimento ad un percorso urbano. Nel 1992 era stata aggiunta anche una fase extraurbana e dal 1997 è stato inserito anche il rilievo dei consumi e delle emissioni di CO2. Tuttavia, la composizione di questo ciclo non è più coerente con gli attuali stili di guida e con le distanze percorse sulle diversi tipologie di strade.

Scopri in dettaglio significato WLTP RDE

WLTP video spiegazione

Commenta

Tags

Manuel Cerfeda

Da sempre appassionato di automobilismo e di scrittura. È ingegnere e lavora nel campo delle energie rinnovabili. Ama leggere libri di tecnica motoristica e automobilistica, in particolare sulla storia della Formula 1 e delle auto da competizione in genere. Molto attratto dalle auto storiche, in particolare le youngtimer: il suo sogno è una Porsche 911 Carrera 4 Targa, serie 964 del 1989. Possibilmente rossa. E' autore umoristico e satirico: scrive sulla rivista “L’odio digitale” e ha pubblicato i libri “Autopsie ipocaloriche e altri metodi per perdere peso” e “L'anagramma di derma (non madre, quell'altro)”.
Close
Close