EQSMercedes-BenzNotizie auto

Mercedes-Benz EQS, l’elettrica di lusso con ricarica automatica

La ricarica della nuova Mercedes-Benz EQS con Plug & Charge è automatizzata con pagamento automatico tramite Mercedes me Charge. LA EQS arriva sul mercato ad agosto ed in Giappone consentirà anche la ricarica bidirezionale V2G.

La nuova funzione Mercedes me Charge Plug & Charge permettere di pagare la ricarica della nuova Mercedes-Benz EQS in automatico nelle stazioni di ricarica pubbliche.

La ricarica della berlina elettrica di lusso inizia non appena il cavo di ricarica è collegato; non è richiesta alcuna ulteriore autenticazione. Il veicolo e la stazione di ricarica comunicano direttamente tramite il cavo di ricarica.

Mercedes-Benz EQS, ricarica con pagamento automatico

Come già in precedenza, i clienti Mercedes me Charge continuano a beneficiare della funzione di pagamento integrata con pagamento automatico. Si sceglie il metodo di pagamento preferito solo una volta. Ogni processo di ricarica viene quindi addebitato automaticamente, anche all’estero. I singoli processi di addebito sono chiaramente elencati in una fattura mensile.

Mercedes-Benz EQS, ricarica con pagamento automatico
Il processo di ricarica con Mercedes me Charge Plug & Charge è automatizzato

Le informazioni sulla compatibilità di una stazione di ricarica con Plug & Charge sono disponibili sulla mappa di navigazione dell’EQS e nell’app Mercedes me. È anche possibile cercare stazioni di ricarica specifiche. Questo semplice e pratico metodo di autenticazione sarà inizialmente disponibile presso le stazioni di ricarica rapida IONITY in tutta Europa e presso stazioni selezionate negli Stati Uniti.

Mercedes-Benz EQS, ricarica con energia da fonti rinnovabili

L’energia verde, vale a dire l’elettricità da fonti rinnovabili, è un fattore significativo nel ciclo di vita di un’auto elettrica come mezzo per evitare le emissioni di CO2. Questo perché, con l’attuale mix energetico dell’UE, circa il 50% dell’impronta di CO2 di un veicolo elettrico a batteria viene prodotto durante la fase di utilizzo, ovvero a causa dei processi di ricarica che generano CO2.

Mercedes-Benz facilita quindi la ricarica ecologica in tutti gli oltre 200.000 punti di ricarica pubblici della rete Mercedes me Charge in Europa. Questo vale per i proprietari di tutti i modelli Mercedes-EQ e per i proprietari di tutti gli ibridi plug-in. Il programma verrà lanciato negli Stati Uniti e in Canada nel corso dell’anno con l’EQS.

Mercedes-Benz EQS, ricarica con energia da fonti rinnovabili etichetta verde
Con l’etichetyta verde l’energia per la ricarica della EQS viene compensata con energia verde

Mercedes-Benz utilizza le garanzie di origine per “rendere verde” il processo di ricarica, la cui qualità è definita da un’etichetta ecologica. Ciò garantisce che una quantità equivalente di elettricità da fonti rinnovabili venga immessa nella rete per compensare la ricarica di un veicolo elettrico. Le quantità di energia utilizzata per la ricarica vengono quindi compensate con energia verde dopo l’effettivo processo di ricarica, creando anche incentivi per investire in impianti ad energie rinnovabili.

Mercedes-Benz EQS, ricarica pubblica in Europa                     

Mercedes me Charge è una delle reti di ricarica più grandi al mondo ed è in continua espansione. Attualmente comprende circa 500.000 punti di ricarica CA e CC in tutto il mondo, di cui oltre 200.000 in Europa. Solo qui, ci sono oltre 400 diversi operatori di stazioni di ricarica pubbliche, i cui punti di ricarica possono essere raggiunti dai clienti Mercedes me Charge.

Mercedes me Charge può contare su 200.000 punti di ricarica in Europa
Mercedes me Charge può contare su 200.000 punti di ricarica in Europa

Con Mercedes me Charge è richiesto un solo contratto per questo: i clienti beneficiano di una funzione di pagamento integrata con fatturazione semplice dopo aver registrato una volta il loro metodo di pagamento con il partner Mercedes me charge.

Mercedes-Benz EQS, ricarica bidirezionale V2G in Giappone

In Giappone L’EQS consentirà anche la ricarica bidirezionale, ossia, la ricarica in entrambe le direzioni. Lo standard di ricarica CHAdeMO (“Charge de Move”) supporta la ricarica bidirezionale, che è il prerequisito per applicazioni come V2G (“Vehicle-to-Grid”) e V2H (“Vehicle-to-Home”).

Mercedes-Benz EQS, ricarica bidirezionale V2G in Giappone
In Giappone Mercedes-Benz consente la ricarica bidirezionale V2G

Ciò significa che l’EQS può essere utilizzato come power bank per l’energia dall’impianto fotovoltaico domestico o, ad esempio, fornire energia alla famiglia in caso di guasto negli impianti principali pubblici.

Quando arriva? Autonomia EQS elettrica

L’EQS, che può contare su un’autonomia di oltre 700 km in WLTP, è un prodotto indipendente e completamente elettrico nel segmento di Classe S e arriverà sul mercato ad agosto.

auto elettriche Mercedes EQ
La gamma di auto elettriche Mercedes EQ è destinata ad ampliarsi

Con la berlina business EQE e le varianti SUV di EQS ed EQE, seguiranno presto altri modelli basati su questa nuova architettura.

Potrebbe interessarti (anzi te lo consiglio):

Auto elettriche Mercedes-Benz, nuovi modelli EQ in arrivo

👉 Auto elettriche da comprare selezionate e provate
👉 Prezzi e caratteristiche auto elettriche
👉 Prezzi e caratteristiche auto ibride
👉 Video prove AUTO ELETTRICHE

👉 EV Driving tutto su auto elettriche e ibride

👉 Listino prezzi MERCEDES-BENZ 👉Annunci usato MERCEDES

Le nostre prove di auto elettriche

💥 Avviso: per restare aggiornato e ricevere le ultime news sulla tua mail iscriviti alla newsletter automatica di Newsauto QUI.
👉 Cosa ne pensi? Fai un salto sul FORUM

Commenta

Redazione Web

La Redazione di NewsAuto.it è composta da un team di appassionati collaboratori, profondi conoscitori di automobili, tecnica motoristica e mercato italiano. Le prove delle auto sono realizzate da tester/piloti con strumentazione dedicata. Dello staff fanno parte giornalisti, piloti, tester, ingegneri, fotografi ed operatori video.
Back to top button

Disattiva l'AD Block

Gentile lettore, per navigare sul sito di NEWSAUTO ti chiediamo di disattivare l'AD Block. Ci sono persone che lavorano per offrire notizie sempre aggiornate, realizzare prove di auto su strada con un servizio puntuale e di qualità che ha bisogno di preziose risorse economiche che arrivano proprio dai banner disattivati. Grazie, siamo fiduciosi della tua comprensione. Il Team di Newsauto