BornCupraEV DrivingFotogalleryNotizie autoPROVA COMPLETATEST

Cupra Born e-Boost, prova come va la Born più potente VIDEO

Abbiamo provato la Cupra Born più potente, la e-Boost con 231 CV, la versione più spinta dell’elettrica sportiva del brand spagnolo.

Abbiamo provato la Cupra Born più potente, un’auto elettrica sportiva con l’allestimento e-Boost, un motore elettrico da 231 CV che scatta da 0 a 100 km/h in poco più di 6 secondi.

Nel video le impressioni di guida e come va su strada la Cupra Born e-Boost.

Video prova Cupra e-Boost prova impressioni di guida

La prova completa con ulteriori impressioni di guida è su ELABORARE magazine in edicola settembre

Vista di profilo Cupra Born elettrica Aurora Blue su strada
Cupra Born elettrica ora nella versione più sportiva e-Boost

👉 Cupra Born e-Boost, caratteristiche
👉 CUPRA Born e-Boost prezzi
👉 CUPRA Born e-Boost pack, dotazioni a richiesta

(Traffic Sign Recognition), oltre a Side Assist.

Foto Cupra Born

Potrebbero interessarti anche questi contenuti

👉 Caratteristiche e autonomia Cupra Born

👉 Auto elettriche da comprare selezionate e provate
👉 Prezzi e caratteristiche auto elettriche
👉 Prezzi e caratteristiche auto ibride
👉 Costo ricarica auto elettrica

👉 Video prove AUTO ELETTRICHE

👉 Quanto costa ricaricare l’auto elettrica
👉 Tutto sulla ricarica delle auto elettriche

👉 Tariffe ricarica auto elettriche

👉 Ultime notizie batterie agli ioni di litio

Le prove di auto elettriche nuove!

👉 EV Driving tutto su auto elettriche e ibride

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

per ricevere aggiornamenti da Newsauto.it

Seleziona lista (o più di una):

Informativa sulla privacy

COMMENTA CON FACEBOOK

Leggi anche

Back to top button

Disattiva l'AD Block

Gentile lettore, per navigare sul sito di NEWSAUTO ti chiediamo di disattivare l'AD Block. Ci sono persone che lavorano per offrire notizie sempre aggiornate, realizzare prove di auto su strada con un servizio puntuale e di qualità che ha bisogno di preziose risorse economiche che arrivano proprio dai banner disattivati. Grazie, siamo fiduciosi della tua comprensione. Il Team di Newsauto