AstraEV DrivingFotogalleryNotizie autoOpelVideo

Nuova Opel Astra, caratteristiche e prezzo, anche ibrida plug-in

Arriva la nuova generazione dell’Opel Astra disponibile per la prima volta in versione ibrida plug-in a due livelli di potenza (180 e 225 CV). Fuori adotta il nuovo volto dell’Opel Vizor mentre dentro è totalmente digitale grazie al Pure Panel. Nel 2023 sarà anche elettrica.

La nuova Opel Astra è realtà. La compatta di segmento C, discendente della leggendaria Opel Kadett, è arrivata alla sua sesta generazione e per la prima volta è disponibile con trazione elettrificata ibrida plug-in PHEV, a due livelli di potenza. La nuova Asta è anche benzina e diesel, con cambio manuale a sei rapporti e automatico a otto rapporti. Nel 2023 arriverà anche una versione 100% elettrica EV e si chiamerà Astra-e.

Dal punto di vista estetico si caratterizza da superfici nette e tese e davanti introduce l’Opel Vizor. Vediamo ora cosa cambia rispetto all’Astra 2020.

Nuova Opel Astra dimensioni, quant’è grande?

La nuova Opel Astra viene lanciata quest’anno in versione sportiva 5 porte dall’aspetto ribassato eppure più spaziosa della versione precedente. Lunga 4.374 millimetri e larga 1.860 mm, si posiziona proprio al centro del settore delle compatte.

CEO Uwe Hochgeschurtz ha presentato la nuova Opel Astra
Il CEO Uwe Hochgeschurtz ha presentato la nuova Opel Astra

Grazie allo sbalzo anteriore particolarmente ridotto, la nuova Opel Astra è solo 4 mm più lunga del modello precedente, nonostante il passo di 2.675 mm sia notevolmente maggiore (+13 mm).

Nuova Opel Astra, presentazione della sesta generazione

La vettura ha un aspetto atletico e sicuro, ma il pratico bagagliaio della nuova Opel Astra con pianale regolabile offre comunque al guidatore e ai quattro passeggeri un volume di 422 litri.

Nuova Opel Astra, caratteristiche esterni

Dopo i SUV Opel Mokka, Crossland e Grandland, la nuova Astra è la prima berlina Opel a interpretare la filosofia stilistica ‘bold and pure’ del marchio. L’Opel Vizor (il nuovo volto del marchio comparso per la prima volta su Opel Mokka e principale elemento stilistico del design esterno) segue l’Opel Compass (la bussola) dove gli assi verticale e orizzontale si intersecano con il logo Opel al centro.

Il Vizor si estende su tutto l’anteriore, facendo apparire ancora più larga la nuova Opel Astra, e integra tecnologie come i fari anteriori ultrapiatti Intelli-Lux LED e la telecamera anteriore del sistema Intelli-Vision.

Vista posteriore nuova Opel Astra
Vista posteriore della nuova Opel Astra

L’Opel Compass si ripete al posteriore con il logo posizionato al centro, la luce di stop allineata verticalmente e posizionata in alto e i gruppi ottici posteriori (LED a risparmio energetico, come tutti i fari). Il logo funge anche da apertura per il portellone posteriore, realizzato in materiale composito all’avanguardia.

Nuova Opel Astra abitacolo, com’è dentro

Nell’abitacolo della nuova Opel Astra l’elemento di maggior spicco è la prossima generazione del Pure Panel, presentato per la prima volta su Mokka. Questo grande posto guida digitale (in opzione completamente vetrato) è dotato di due schermi da 10 pollici, perfettamente integrati, insieme alla bocchetta di aerazione lato guidatore, in orizzontale.

La costruzione è fatta in modo da impedire i riflessi verso l’alto nel parabrezza e permette di fare a meno della copertura sopra gli schermi.

Plancia strumenti Pure Panel nuova Opel Astra
Plancia strumenti con Pure Panel, composto da due schermi da 10″ integrati sotto una superfice vetrata

Con i comandi fisici ridotti al minimo, sotto forma di tasti finemente lavorati, il Pure Panel raggiunge l’equilibrio ottimale tra digitalizzazione e funzionamento operativo, con un detox degli irritanti stimoli visivi e senza aver bisogno di sottomenu.

Non servono neppure cavi, dato che il sistema di infotainment, che può essere comandato con il riconoscimento vocale e in modalità touch, può essere connesso di serie su tutte le versioni ad Apple CarPlay e Android Auto in modalità wireless attraverso gli smartphone compatibili.

Nell’abitacolo non potevano mancare i sedili ergonomici certificati AGR di Opel (contro il mal di schiena in auto), che sull’Astra sono posizionati 12 mm più in basso che nel modello precedente. Oltre ad una buona postura offrono un’ampia gamma di regolazioni opzionali, dall’inclinazione elettrica al sostegno lombare elettropneumatico.

Alla guida della nuova Opel Astra
Rilassati alla guida della nuova Opel Astra

Nella finitura in pelle Nappa, offrono addirittura la funzione ventilazione e massaggio per il guidatore e il riscaldamento dei sedili posteriori oltre che di quelli anteriori. Sono disponibili anche sedili con finitura in Alcantara.

Nuova Opel Astra, assetto e sospensioni

La nuova Opel Astra si basa sulla terza generazione della flessibile architettura multienergia EMP2. Lo sterzo e la rigidità laterale del telaio con sospensione anteriore McPherson, barra di torsione posteriore, sono stati concepiti per controllare l’imbardata (ammortizzare il movimento intorno all’asse orizzontale).

Vista laterale nuova Opel Astra
Nuova Astra si caratterizza da una rigidità superiore del 14% rispetto al vecchio modello

In fase di frenata, la nuova Opel Astra registra un’elevata potenza frenante e resta estremamente stabile nelle curve così come in rettilineo. La rigidità torsionale della nuova Opel Astra è superiore del 14% rispetto al modello precedente.

ADAS di guida semi-automatica sulla nuova Opel Astra

L’architettura della nuova Opel Astra comprende anche i più recenti sistemi ADAS automatici di assistenza alla guida. Oltre alla telecamera multifunzione nel parabrezza, la tecnologia prevede quattro telecamere nella carrozzeria (una all’anteriore, una al posteriore e una su ogni lato), cinque sensori radar (uno all’anteriore e uno su ogni angolo), e sensori agli ultrasuoni anteriori e posteriori.

Telecamere e sensori sono integrati con connettività e-horizon nel sistema Intelli-Drive, che aumenta la portata delle telecamere e del radar. Ciò permette al sistema di adattare la velocità in curva, di raccomandare la velocità e di eseguire cambi di corsia semiautomatici. Il sistema di rilevamento delle mani sul volante garantisce la presenza attiva del guidatore in ogni momento.

Vista anteriore nuova Opel Astra su strada
Il sistema Intelli-Drive in alcune situazioni permette una guida semi automatica

Il lungo elenco di sistemi automatizzati di assistenza alla guida comprende anche il cruise control attivo, che aumenta o riduce la velocità per seguire il veicolo che precede e che può fermare completamente la vettura se necessario. Con il cambio automatico, la vettura riprende a marciare automaticamente grazie al dispositivo “Stop & Go”.

La gamma di sistemi di assistenza prevede inoltre un grande head up display, il rilevamento angolo cieco a lunga gittata, la telecamera Intelli-Vision con visione a 360° per facilitare le manovre di parcheggio, il riconoscimento esteso dei cartelli stradali, il sistema rear cross-traffic alert e il posizionamento attivo in corsia, che mantiene la vettura al centro della corsia.

Faro anteriore nuova Opel Astra
Faro anteriore Intelli-Lux LED Pixel Light

Una delle tecnologie di punta sono i fari intelligenti Intelli-Lux che sulla nuova generazione dell’Opel Astra sono più evoluti. I fari Intelli-Lux LED Pixel Light, già disponibili sulle ammiraglie Opel, il SUV Grandland e Opel Insignia, si caratterizzano in totale da 168 elementi LED, 84 in ogni faro supersottile. Il fascio luminoso principale si adegua in pochi millisecondi, senza accecare gli altri automobilisti.

Le vetture in avvicinamento o che precedono sono “tagliate fuori” con precisione da un cono d’ombra lasciando l’illuminazione al massimo tutto intorno. Portata e direzione della luce variano in base alla situazione di guida e all’ambiente circostante.

Nuova Opel Astra ibrida plug-in, benzina e diesel

La nuova Opel Astra è disponibile fin dall’inizio delle vendite con trazione elettrica ibrida plug-in e con motori 1.2 turbo benzina da 110 o 130 CV e 1.5 turbo diesel da 130 CV.

Nuova Opel Astra ibrida plug-in in ricarica
La nuova Astra per la prima volta è ibrida plug-in

Il cambio a sei rapporti è di serie sulle unità benzina e diesel, mentre il cambio automatico a otto rapporti (elettrico sulle vetture ibride plug-in) è in opzione sui motori più potenti.

Ricarica Opel Astra ibrida plug-in
L’Astra Plug-In è equipaggiata con una batteria da 12,4 kWh. Dal 2023 sarà anche elettrica

La plug-in hybrid prevede un motore 1.6 turbo benzina ed un motore elettrico da 110 CV, con potenza massima di 180 o 225 CV. L’unità elettrica è alimentata da una batteria al litio da 12,4 kWh, che garantisce una ‘autonomia in elettrico fino a 50 km in WLTP.

Quando arriva, prezzo nuova Opel Astra?

La nuova generazione dell’Opel Astra è stata progettata e sviluppata presso la sede Opel di Rüsselsheim dove la produzione inizia in autunno, quando si aprono ufficialmente gli ordini.

Durante la presentazione ufficiale è stato svelato il prezzo di partenza alla gamma di 24.500 euro. Le prime consegne in Italia sono previste all’inizio del 2022.

Presentazione ufficiale nuova Opel Astra VIDEO

Foto nuova Opel Astra

Potrebbe interessarti, anzi te lo consiglio!

👉 Nuova Opel Astra test di sviluppo

👉 Opel Astra storia, dalla Kadett alla nuova generazione

👉 Listino prezzi ASTRA 👉 Annunci usato ASTRA

💥 Avviso: per restare aggiornato e ricevere le ultime news sulla tua mail iscriviti alla newsletter automatica di Newsauto QUI.
👉 Cosa ne pensi? Fai un salto sul FORUM!

Commenta

Redazione Web

La Redazione di NewsAuto.it è composta da un team di appassionati collaboratori, profondi conoscitori di automobili, tecnica motoristica e mercato italiano. Le prove delle auto sono realizzate da tester/piloti con strumentazione dedicata. Dello staff fanno parte giornalisti, piloti, tester, ingegneri, fotografi ed operatori video.
Back to top button

Disattiva l'AD Block

Gentile lettore, per navigare sul sito di NEWSAUTO ti chiediamo di disattivare l'AD Block. Ci sono persone che lavorano per offrire notizie sempre aggiornate, realizzare prove di auto su strada con un servizio puntuale e di qualità che ha bisogno di preziose risorse economiche che arrivano proprio dai banner disattivati. Grazie, siamo fiduciosi della tua comprensione. Il Team di Newsauto