AstraFotogalleryNotizie autoOpelVideo

Nuova Opel Astra, prime foto del prototipo camuffato

Prime immagini della nuova Opel Astra, impegnata nella fase finale di sviluppo. La rinnovata Astra è stata sottoposta a test estremi al circolo polare artico a -30° C, nel Centro Prove di Dudenhofen e su strada vicino a Rüsselsheim.

La nuova Opel Astra è in dirittura d’arrivo e come la cugina francese Peugeot 308 sarà disponibile anche con motore ibrido plug-in. In attesa di vederla nella sua veste definitiva ecco le prime immagini del prototipo impegnato nella fase finale dei test di sviluppo.

Gli ingegneri Opel hanno portato prototipi e veicoli di sviluppo all’estremo nord per testare il nuovo modello sulle strade ghiacciate e alle gelide temperature della Lapponia svedese. In Germania invece hanno messo a dura prova le vetture sui circuiti del Centro Prove di Dudenhofen e più di recente hanno effettuato delle prove di validazione sulle strade della regione del Reno-Meno.

Contemporaneamente la nuovissima Opel Astra è stata sottoposta anche ai test finali nel laboratorio EMC (Compatibilità elettromagnetica) di Rüsselsheim prima di ricevere l’omologazione per la commercializzazione.

Video nuova Opel Astra 2022 come è fatta

Video nuova Opel Astra 2022 come è fatta

Nuova Opel Astra test in Lapponia

In Lapponia la nuova Opel Astra è stata testata con temperature di ben -30° C. Gli esperti del telaio hanno affrontato giro dopo giro le scivolose superfici dei circuiti appositamente preparati, per ottimizzare continuamente i sistemi a controllo elettronico che si occupano di stabilità, trazione e del sistema antibloccaggio in frenata.

’obiettivo: la nuova Opel Astra deve avere sempre un comportamento sicuro e coerente, indipendentemente dalla superficie, che si tratti di ghiaccio, neve, fanghiglia o asfalto asciutto o bagnato.

Test sul ghiaccio per il prototipo della nuova Opel Astra
Test estremi a -30° C in Lapponia per la nuova Astra

Quest’anno, durante il soggiorno in Lapponia, i telaisti Opel sono stati accompagnati dai colleghi del reparto “HVAC” (riscaldamento, ventilazione e climatizzazione). Uno dei loro compiti è far sì che il vano passeggeri si riscaldi rapidamente. Quindi hanno monitorato l’espulsione di calore da parte del motore, il liquido refrigerante, le prestazioni del sistema di riscaldamento e il flusso d’aria della ventola, oltre al volante riscaldabile e al riscaldamento dei sedili anteriori e posteriori.

Nuova Opel Astra ibrida plug-in, test batteria

Inoltre per la versione ibrida plug-in i tecnici hanno anche esaminato con grande attenzione i tempi di riscaldamento della batteria agli ioni di litio, per accertarsi che le prestazioni delle cellule rispettassero i livelli richiesti dalla guida elettrica anche nei climi più freddi.

Vista di profilo prototipo nuova Opel Astra in Lapponia
Nel freddo della Lapponia è stata testata anche la batteria al lito della versione ibrida plug-in

Test velocità nuova Astra

Diverse sono le prestazioni valutate presso il Centro prove di Dudenhofen in Germania. I tecnici del centro di competenza degli ADAS (Sistemi automatizzati di assistenza alla guida) di Rüsselsheim hanno sfruttato l’ovale ad alta velocità del circuito di prova e i lunghi rettilinei per mettere a punto le innovative tecnologie della nuova Opel Astra, come il Cruise Control attivo, la Frenata di emergenza, l’Allerta Incidente e il Rear Cross Traffic Assist.

Le vetture di pre-produzione utilizzate per questi test hanno dovuto inoltre affrontare il lungo rettilineo di Dudenhofen. Qui, proprio come ogni Opel, la prossima Opel Astra ha dovuto dimostrare di essere “a prova di autostrada”. Significa che la vettura deve rimanere controllabile a velocità di gran lunga superiori ai 140 km/h e deve mantenere la stabilità anche in caso di frenata improvvisa.

Alla guida del prototipo della nuova Opel Astra
Alla guida del prototipo della nuova Opel Astra

Dopo aver sudato e sudato nei test di guida ad alta velocità, la nuova Opel Astra si è rinfrescata attraversando la fossa d’acqua caratterizzata da profondità diverse a partire da 25 centimetri. Anche quando spinge una notevole ondata d’acqua in avanti, la vettura non può “inalare” né “ingoiare” acqua – il motore, l’impianto elettrico e tutti i componenti sotto il cofano devono rimanere perfettamente asciutti.

Nuova Astra test di sviluppo estremi

La nuova Opel Astra non ha potuto tirare il fiato neppure dopo aver lasciato i circuiti di prova. Nonostante le torture a cui è stata sottoposta sull’ovale ad alta velocità, sul circuito dedicato alla maneggevolezza o nella fossa d’acqua, gli ingegneri Opel hanno portato i veicoli anche nella camera climatica di Dudenhofen. Questa struttura per i test ambientali valuta la funzionalità di veicoli, sottosistemi e componenti in condizioni estreme. Per la prossima serie di Opel Astra, la camera climatica è stata impostata per verificare la tenuta della vettura a polvere e sabbia.

Oltre alla camera climatica, Opel ha messo le vetture in una galleria del vento climatica per validare il comportamento della nuova Opel Astra in diverse condizioni operative. Nella galleria del vento climatica si sono simulate per esempio la guida in coda, in salita e in discesa, per verificare il raffreddamento dei freni. Gli ingegneri hanno potuto verificare anche se la neve che volteggia davanti alla vettura può bloccare le prese d’aria.

Vista anteriore prototipo nuova Opel Astra sullo sterrato
Il prototipo della nuova Opel Astra è stato sottoposto a test di sviluppo estremi

Le situazioni climatiche estreme, come polvere, sabbia o neve, non erano certo previste durante questa fase delle prove. Le prove su strada di validazione si svolgono con prototipi e vetture di pre-produzione durante le diverse fasi dello sviluppo del nuovo modello.

Test su strada Astra prototipo

Le più recenti prove su strada di validazione della nuova Opel Astra, ancora camuffata, si sono svolte a giugno sulle strade della regione del Reno-Meno nei pressi della città natale di Opel – e dello stabilimento dove verrà prodotta la vettura – di Rüsselsheim. Ingegneri e dirigenti sono stati talvolta accompagnati dai giornalisti.

Mentre i prototipi di sviluppo e i veicoli di pre-produzione vengono testati nell’estremo nord, a Dudenhofen e sulle strade della Germania e di paesi esteri, altre vetture vengono sottoposte a test intensivi sui banchi prova e nei laboratori di Rüsselsheim.

Vista laterale prototipo nuova Opel Astra su strada
I test del prototipo sono proseguiti anche su strada in Germania vicino Rüsselsheim

La compatibilità elettromagnetica (EMC), per esempio, viene verificata durante tutte le fasi di sviluppo. Infatti nessuna vettura può essere venduta in Europa senza aver superato i test EMC durante il processo di omologazione. Le prove EMC servono a verificare che l’impianto elettronico della vettura non soffra a causa di interferenze.

Test emissioni elettromagnetiche

Il team Opel ha testato l’impermeabilità della nuova Opel Astra rispetto alle emissioni elettromagnetiche nel laboratorio EMC, appositamente costruito a Rüsselsheim. Mentre la vettura viene sottoposta a emissioni irradiate lungo un’ampia gamma di frequenze, speciali elementi sulle pareti “assorbono” le emissioni trasmesse in modo che non si riflettano all’interno della camera.

Volante abitacolo prototipo nuova Opel Astra
L’abitacolo camuffato del prototipo della nuova Astra

In questo modo gli ingegneri possono ottenere dati puliti e affidabili. Il nuovo modello riceve il “semaforo verde” – e infine l’omologazione – solo quando tutti i suoi sistemi hanno dimostrato di non essere suscettibili alle emissioni elettromagnetiche.

Nuova Opel Astra, la prova di AutoBild in Germania VIDEO

Foto prototipo nuova Opel Astra

Potrebbero interessarti (anzi te lo consiglio!)

👉 Nuova Opel Astra come sarà

👉 Listino prezzi ASTRA 👉 Annunci usato ASTRA

💥 Avviso: per restare aggiornato e ricevere le ultime news sulla tua mail iscriviti alla newsletter automatica di Newsauto QUI.
👉 Cosa ne pensi? Fai un salto sul FORUM!

Redazione Web

La Redazione di NewsAuto.it è composta da un team di appassionati collaboratori, profondi conoscitori di automobili, tecnica motoristica e mercato italiano. Le prove delle auto sono realizzate da tester/piloti con strumentazione dedicata. Dello staff fanno parte giornalisti, piloti, tester, ingegneri, fotografi ed operatori video.
Back to top button

Disattiva l'AD Block

Gentile lettore, per navigare sul sito di NEWSAUTO ti chiediamo di disattivare l'AD Block. Ci sono persone che lavorano per offrire notizie sempre aggiornate, realizzare prove di auto su strada con un servizio puntuale e di qualità che ha bisogno di preziose risorse economiche che arrivano proprio dai banner disattivati. Grazie, siamo fiduciosi della tua comprensione. Il Team di Newsauto