Notizie auto

Codice della Strada, le nuove modifiche in discussione alla Camera

Alla Camera è in discussione il nuovo Ddl di riforma del Codice della Strada, che introduce parecchie novità tra cui il divieto di fumo in auto e multe più salate per chi usa il cellulare alla guida.

Con il nuovo Governo si riapre la discussione sulla riforma del Codice della Strada. Dopo la caduta del primo Governo Conte si rinizia tutto da capo, nonostante fosse ratificato ed approvato dalla Camera il testo finale di modifica.

Nella nuova discussione grosso modo vengono confermati i precedenti punti. Ma ci sono delle novità, come la proposta leghista di innalzare a 150 km/h il limite di velocità in autostrada.  Fra i principali punti in discussione ci sono divieto di fumo in auto per il guidatore e l’inasprimento della sanzione per chi usa il cellulare alla guida.

Riforma del Codice della Strada, multe salate per chi usa il
cellulare

Uno dei principali punti di riforma al Codice della Strada inasprisce le sanzioni nei confronti di chi usa il cellulare alla guida.  La norma vieta l’utilizzo alla guida in auto di telefonini, tablet, computer portatili anche di ridotte dimensioni, notebook e via navigando.

La multa per chi per la prima volta viene beccato con lo smartphone non va più da 165 a 422 euro ma da 661 a 1.697 euro. Alla seconda infrazione, nell’arco di due anni dalla prima volta, la multa è compresa tra 644 e 2.588 euro, più 10 punti sulla patente. In caso di recidiva il Governo sta discutendo anche di introdurre il ritiro della patente.

codice della strada guida con il cellulare
La multa per guida con il cellulare potrà arrivare fino a 2.588 euro

Riforma del Codice della Strada, cinture obbligatorie per tutti
i passeggeri

Il nuovo Codice della Strada punta il dito anche sulle cinture di sicurezza che se nel caso passerà la riforma diventeranno obbligatorie anche per i passeggeri, compresi quelli che siedono dietro.

Attenzione anche ai parcheggi, si rischia il taglio di due punti sulla patente ai danni di chi parcheggia o sosta in uno spazio dedicato alla ricarica di un veicolo elettrico. Il nuovo Codice della Strada chiede anche che siano individuati i posteggi per le donne in gravidanza o che viaggiano con bambini di età inferiore ai due anni.

cinture di sicurezza obbligatorie nuovo Codice della Strada
Le cinture di sicurezza nel nuovo Codice della Strada saranno obbligatorie per tutti gli occupanti

Codice della Strada 2020, divieto di fumo e tutte le altre novità

La riforma del Codice della Strada introduce anche il divieto di fumo in auto, che è considerato fonte di distrazione alla guida.

Di seguito le altre novità nel testo di riforma al Codice della Strada:

  • I maggiorenni potranno circolare con i ciclomotori 125 in autostrada;
  • Confermata l’abolizione della tassa di possesso per veicoli storici;
  • Non sono più obbligatori gli anabbaglianti in orari diurni fuori dal centro cittadino;
  • Multe raddoppiate per chi guida senza assicurazione;
  • I neopatentati (categoria A2, A, B1, e B) non potranno superare il limite di velocità di 100 km/h in autostrada e di 90 km/h nelle strade extraurbane;
  • I titolati di patente categoria B per il primo anno non potranno guidare autoveicoli con una potenza superiore a 55 kW/t;
  • Ripristino dell’obbligo di notifica per poter pagare immediatamente la sanzione senza incorrere in ulteriori spese. Non esisteranno più le cosiddette multe a strascico, ossia quelle effettuate con le telecamere alle auto in divieto di sosta, o comunque nella situazione in cui chi guida può esser multato senza saperlo;
  • Possibilità di notifica della multa tramite PEC. La data di notifica sarà quella in cui verrà generata la ricevuta di avvenuta consegna del messaggio e non di lettura da parte dell’automobilista;
  • Verrà eliminato l’obbligo di fornire i documenti dell’auto e la patente di guida durante i controlli delle Forze dell’Ordine. La pattuglia potrà telematicamente risalire ed ottenere i dati necessari sia del veicolo che del conducente;
  • I bambini fino a 12 anni avranno l’obbligo di indossare il casco;
  • I Comuni potranno predisporre delle strisce di arresto in prossimità di stop o semafori per le biciclette;
  • In fase di sorpasso di una bicicletta i veicoli dovranno rispettare la distanza minima di 1,5 metri.

polizia-posto-di-blocco controllo contratto assicurazione digitlale
In caso di posto di blocco non sarà più obbligatorio fornire i documenti dell’auto e la patente di guida

Codice della Strada 2020 assicurazioni auto e classe di
merito

Per quanto riguarda le assicurazioni auto l’Istituto per la Vigilanza sulle Assicurazioni avrà il compito di redigere un documento con rilevazione della storia assicurativa e l’assegnazione della classe di CU anche per le annualità coperte da contratti stipulati con la formula a franchigia ed a tariffa fissa. Tali indicazioni saranno applicate anche alle polizze temporanee.

Per le aziende, nel caso in cui dovesse esserci un cambio nella titolarità del veicolo che comporti il passaggio da una società ad un socio, la classe di merito maturata sul veicolo verrà riconosciuta al nuovo proprietario, anche in caso di sostituzione dell’auto.

In caso di furto del veicolo, il proprietario potrà conservare la classe di merito attiva prima della perdita di possesso o di mancata vendita. Se l’auto è acquistata in leasing, all’utilizzatore verrà riconosciuta la classe di merito anche se non dovesse riscattare l’auto.

Nel caso di veicolo intestato a soggetto portatore di handicap, la classe di CU maturata sul veicolo potrà essere riconosciuta anche sui veicoli acquistati dal coniuge o da un familiare.

Codice della Strada 2020 assicurazioni auto e classe di merito
Il nuovo Codice della Strada introdurrà nuove regole per l’assegnazione della classe di merito di un assicurazione auto

AVVISO CODICE DELLA STRADA Resta aggiornato su tutte le novità che riguardano il Codice della Strada.

💥 Avviso: per restare aggiornato e ricevere le ultime news sulla tua mail iscriviti alla newsletter automatica di Newsauto QUI

👉 Lascia un commento sul FORUM oppure qui sotto attraverso i commenti di Facebook

Commenta

Tags

Redazione Web

La Redazione di NewsAuto.it è composta da un team di appassionati collaboratori, profondi conoscitori di automobili, tecnica motoristica e mercato italiano. Le prove delle auto sono realizzate da tester/piloti con strumentazione dedicata. Dello staff fanno parte giornalisti, piloti, tester, ingegneri, fotografi ed operatori video.
Back to top button
Close