GUIDE CONSIGLINotizie auto

Tempi di guida e tempi di riposo per autisti e camionisti, dove sostare

Tempi di guida e tempi di riposo imposti per legge ad autisti e camionisti: qual è il limite massimo di ore alla guida per camion e autobus giornalmente e durante la settimana. Arrivata la nuova legge europea, il "Primo Pacchetto Mobilità"

Quando si viaggia con camion e mezzi pesanti (come tir, bisarche, autocarri, autoarticolati, autotreni, trattori stradali, autobotti ecc), è richiesto all’autista il rispetto delle pause alla guida. Non è possibile guidare ininterrottamente per tantissime ore di seguito ma il conducente ha l’obbligo di effettuare soste durante il viaggio per il dovuto riposo, tutto regolamentato dalla legge.

Vediamo quali sono le regole fissate sui tempi di guida e riposo che autisti e camionisti devono rispettare tassativamente giornalmente e settimanalmente. Il servizio di trasporto di merci su strada, cose o persone, in camion e in autobus, infatti, deve obbligatoriamente rispettare il Regolamento CE N. 561/2006 che definisce i tempi di guida e riposo degli autisti e dei camionisti.

Il Parlamento Europeo ha approvato anche il Primo Pacchetto Mobilità sull’autotrasporto europeo che introduce cambiamenti importanti proprio sui tempi di guida e riposo, finalizzato proprio a garantire un equilibrio tra migliori condizioni sociali e di lavoro per i conducenti.

Tempi di guida e tempi di riposo per camionisti, cosa dice la legge

Il regolamento sulle pause alla guida e tempi di riposo per gli autisti di camion si applica al trasporto su strada di merci effettuato da veicoli di MTT superiore a 3,5 tonnellate e al trasporto su strada con veicoli come autobus che trasportano più di 9 persone (compreso il conducente).

Tempi di guida e sosta obbligatori per camionisti, vale in tutta Europa

A prescindere dal paese di immatricolazione del veicolo, il regolamento sui tempi di guida e riposo si applica al trasporto su strada in tutta l’Unione europea, tra i paesi dell’UE, la Svizzera e i paesi dell’accordo sullo Spazio economico europeo.

Autista di autobus x trasporto passeggeri alla guida deve rispettare le soste obbligatorie
Autobus x trasporto passeggeri. Se il veicolo è immatricolato per trasportare più di 9 persone, l’autista deve rispettare la legge sui tempi di guida e riposo

Tutti i camionisti e gli autisti in Europa possono guidare per un limite massimo di ore disciplinato dalla legge e devono seguire precisi periodi di riposi giornalieri e settimanali. Il mancato rispetto implica sanzioni pecuniarie e decurtazione di punti sulla patente.

Per quanto tempo posso essere alla guida?
Tempi di guida e riposo giornalieri

In una giornata di 9 ore lavorative, il camionista o autista deve interrompere la guida dopo 4,5 ore per 45 minuti. Questi 45 minuti di riposo possono anche essere suddivisi in due pause più piccole, ma la prima deve essere obbligatoriamente di minimo 15 minuti, la seconda almeno di 30 minuti.

Camionista o autista in pausa e sosta di relax con bevande e cibi freschi dal frigorifero
In una giornata di 9 ore lavorative, il camionista o autista deve interrompere la guida dopo 4,5 ore per 45 minuti.

Nelle giornate in cui si utilizza il prolungamento dell’orario di guida fino a 10 ore (concesso per due volte a settimana), bisogna fare almeno due soste.

Ore di guida giornaliere e settimanali, quante ore si può guidare al massimo?

Ogni camionista o autista può guidare per massimo 9 ore al giorno, prorogabili fino a 10 solo due volte a settimana. In una settimana, le ore totali non possono essere più di 56 e su due settimane non possono essere più di 90.

Autotrasporto internazionale: se in 2 settimane il camionista guida 90 ore può prendere 2 periodi di riposo ridotti da 24 ore per 2 settimane consecutive.

Il Primo Pacchetto Mobilità è stato approvato dal Parlamento europeo l’8 luglio 2020. Riguardo ai tempi di guida e riposo, solo nell’autotrasporto internazionale, dice che con 90 ore di guida in due settimane i camionisti potranno prendere due periodi di riposo ridotti per due settimane consecutive (24 ore al posto di 45 ore).

La condizione è che la settimana successiva (la terza) prendano due periodi di riposo compensativi di 21 ore ciascuno e che questi periodi siano collegati a un riposo settimanale regolare svolto nel proprio domicilio. 

Ore di riposo giornaliere (riposo regolare, frazionato e ridotto)

Nell’arco delle 24 ore è possibile fare un riposo di 11 ore e 13 ore di guida (riposo regolare), oppure si possono fare due riposi, uno di 3 ore e uno di 9 ore (non invertibili) su 15 ore di guida (riposo frazionato). Si può fare il riposo di 9 ore per massimo tre volte a settimana (riposo ridotto).

Ore di riposo su 2 settimane

Sulle due settimane consecutive la legge prevede due riposi di 45 ore (riposo regolare) oppure un riposo di 45 ore e uno di 24 ore (riposo ridotto). Nella settimana successiva a quella in cui si è verificata la riduzione, però, bisogna compensare con un riposo in più di almeno 9 ore.

Dove fare il riposo? Sosta tir per pause alla guida settimanali e giornaliere

Sul Primo Pacchetto Mobilità sull’autotrasporto europeo tra i cambiamenti più importanti ci sono proprio i tempi di guida e riposo fissati per gli autisti: il riposo settimanale non potrà più essere svolto all’interno della cabina del camion, ma dovrà essere trascorso per forza nell’abitazione o in una struttura ideona i cui costi sono a carico dell’impresa di autotrasporto.

Non è più possibile fare il riposo settimanale regolare dentro la cabina del camion, bisogna andare a casa o in albergo

Se il camionista resta in viaggio per diverse settimane di seguito o per mesi, le nuove norme impongono che gli autisti internazionali tornino nel Paese del domicilio ogni 2 o 4 settimane, secondo l’orario di lavoro. 

Gli autisti che rientrano in sede e stanno esaurendo l’orario di guida potranno superare di un’ora, senza sanzioni, il tempo massimo di guida (o di 2 ore con un riposo intermedio di almeno mezz’ora).

Primo Pacchetto per la Mobilità

L’UE con l’approvazione del “pilastro sociale”, il Primo Pacchetto della Mobilità introduce norme per garantire la sicurezza stradale e la concorrenza leale nel settore dei trasporti. Nel video ne parla l’Onorevole Salvatore De Meo.

Primo Pacchetto per la Mobilità illustrato da Salvatore De Meo

Leggi altre notizie simili

👉 Divieto dormire in cabina per autisti di camion

👉 Notizie sui veicoli commerciali, furgoni e camion

Tags

Anna Francesca Mannai

Blogger, Editor, PR e Digital PR specializzata in Logistica e Trasporto (www.lalogistica.blog). Ha collaborato negli anni con quasi tutte le principali testate di settore, raccontando il mondo dei motori da lavoro, industriali e commerciali: camion, furgoni, rimorchi, macchine cantiere, ma non è mancata qualche incursione anche nell'universo Automotive, Moto e 4x4. Non solo tecnica ma anche attualità, personaggi, eventi, storie e curiosità. Appassionata di Enogastronomia, dal 2015 cura il progetto "Brigata", l'unico blog italiano su Ristorazione e Food&Beverage, visti dal punto di vista della Sala. Oltre il web, Brigata collabora con molti stakeholders nella promozione delle eccellenze made in Italy: professionalità, prodotti, eventi, locali e aziende.
Back to top button
Close