Auto Classiche & StoricheCitroënFotogallery

Raduno del Secolo Citroën, auto storiche da tutto il mondo per la festa del centenario

Nei tre giorni del Raduno del Secolo Citroën hanno partecipato oltre 4.000 Citroën storiche, di cui oltre 150 equipaggi provenienti dall’Italia

Il ‘Raduno del Secolo’ Citroën, che si è svolto dal 19 al 21 luglio all’interno del mitico sito de La Ferté-Vidame (Eure-et-Loir), è stato il momento clou delle celebrazioni per il Centenario organizzato dai collezionisti della Marca.

Durante i tre giorni della manifestazione hanno partecipato oltre 4.000 Citroën storiche, 11.000 collezionisti e circa 50.000 visitatori all’interno del sito dove si svolsero i primi test della 2 CV! Dall’Italia sono arrivati oltre 150 equipaggi, alcuni dei quali sono partiti in carovana da Milano, dalla storica sede di Citroën di Via Gattamelata 41.

42 modelli simbolo al Raduno del Secolo Citroën

Citroën ha partecipato con l’esposizione di 42 modelli iconici dei suoi 100 anni, suddivisi in: 20 modelli storici di serie, 10 vetture da competizione, 9 modelli della gamma attuale, 3 concept car. Un percorso che inizia nel passato, nel 1919, con la prima vettura Citroën, la Type A 10HP, fino ad arrivare alla proposta innovativa per i viaggi del futuro con 19_19 Concept e per la mobilità urbana Ami One Concept.

19_19 Concept al Raduno del Secolo Citroën in Francia
19_19 Concept al Raduno del Secolo Citroën in Francia

GAMMA ORIGINS Per quanto riguarda la gamma attuale al raduno del centenario Citroën sono stati esposti alcuni modelli della serie speciale “Origins”, creata appositamente per celebrare il centenario: C1 Origins, C3 Origins, C4 Cactus Origins e il SUV C3 Aircross Origins. Oltre a questi modelli c’erano il Nuovo SUV Citroën C5 Aircross il Nuovo Berlingo, ed i veicoli commerciali Jumpy, Jumper e Nuovo Berlingo Van.

AUTO STORICHE In rappresentanza di 100 anni di storia, sono stati esposti, venti modelli iconici di serie, tra cui: la Type A 10 HP, prima vettura commercializzata da Citroën a partire dal 1919 e anche la prima vettura francese prodotta in grande serie; la C3 5 HP; la Rosalie Cabriolet; la C6 G; la Traction Avant; il Type H, presentato nel 1947 e venduto a partire dall’anno successivo, il primo furgone a trazione anteriore prodotto su larga scala; la mitica 2CV; la Méhari, dalla carrozzeria interamente in materiale plastico, versatile e poliedrica, derivata dalla Dyane e dalla 2 CV; la DS21; la SM; le Ami6 e Ami8; la CX del 1974; poi ancora modelli innovativi come GS e Xantia Activa, fino ad arrivare a C4 Cactus.  

AUTO DA COMPETIZIONE Il motorsport è stato rappresentato da dieci tra le più significative vetture da competizione, simbolo di 100 anni di successi: Scarabée D’Or del 1922, Petite Rosalie des Records 1933, 2CV Tour du Monde del 1958, DS 21 del Rally del Marocco 1969, CX Rallye Sénégal 1977, ZX Rallye Raid 1992, Xsara WRC, C4 WRC, C-Elysée WTCC, C3 WRC 2019.

Raduno del Secolo Citroën in Francia nel sito de La Ferté-Vidame (Eure-et-Loir)
Al raduno del Secolo Citroën in Francia la Marca ha esposto 42 modelli simbolo della sua storia

Citroën storiche italiane al raduno del centenario in Francia

Dall’Italia c’è stata una nutrita rappresentanza al raduno del centenario Citroën. Passato il traforo del Monte Bianco e raggiunto il territorio francese, la carovana italiana, composta da alcuni modelli iconici della Marca, ha percorso le strade Nazionali e Dipartimentali in direzione nord est, per arrivare a Lione e poi, il giorno successivo, a Clermont Ferrand, per visitare l’Aventure Michelin, il museo dedicato a Bibendum, una storia che per quarant’anni, dal 1935 al 1975, ha legato Citroën a Michelin. In seguito, attraversata la verde Alvernia, la carovana è arrivata sino a Nevers per raggiungere infine le architetture gotiche di Chartes.

Venerdì 19 luglio, tutti i partecipanti iscritti ai Club Citroën italiani, sono arrivati al Raduno del Secolo a La Fertè Vidame. Della rappresentanza italiana hanno fatto parte le piccole 2CV, le Dyane, le vetture da famiglia come le medie GS o le compatte VISA, qualche aerodinamica CX, molte eleganti DS e SM, ma anche le recenti C6 e le C3 Pluriel.

Carovana di auto storiche che raggiunge il Raduno del Secolo Citroën in Francia
Al raduno del Secolo Citroën c’erano oltre 150 equipaggi provenienti dall’Italia

Ad esse si è aggiunta la 2CV Soleil, realizzata in unico esemplare da Citroën Italia nel 2015 su disegno di Serge Gévin, l’artista che ha disegnato moltissime serie speciali della 2CV, come la Spot o la Charleston. Inoltre c’era la Dyane6 restaurata da Citroën Italia nel 2017, cinquantesimo anniversario dell'”Auto in Jeans”. Infine la sportiva compatta VISA Chrono, esemplare della filiale italiana, restaurata nel 2016 nei colori originali che contraddistinguevano le 200 Chrono vendute in Italia.

FOTO Raduno del Secolo Citroën

Commenta

Tags

Redazione Web

La Redazione di NewsAuto.it è composta da un team di appassionati collaboratori, profondi conoscitori di automobili, tecnica motoristica e mercato italiano. Le prove delle auto sono realizzate da tester/piloti con strumentazione dedicata. Dello staff fanno parte giornalisti, piloti, tester, ingegneri, fotografi ed operatori video.
Back to top button
Close