Come fareGUIDE CONSIGLI AUTONotizie auto

Multa, come pagarla

Ricevere una multa per una infrazione del Codice della Strada non è mai una buona notizia. La fase successiva è il pagamento che può essere effettuato con diversi metodi anche on line.

Multa, dal talloncino sul parabrezza, alla classica busta verde nella cassetta delle lettere o notifica della stressa direttamente dal personale delle Forze dell’Ordine. Ricevere una multa per una infrazione del Codice della Strada non è mai una buona notizia ma poi il passo successivo è quello di capire come pagare la relativa sanzione. Per pagare la sanzione ci sono diversi metodi di pagamento anche on line. Il consiglio è quello di fare molta attenzione alle indicazioni riportate sul verbale che possono essere diverse da comune a comune.

Con alcuni semplici step adesso vi consigliamo come spendere meno tempo e denaro possibili per assolvere all’obbligo del pagamento della multa; dopodiché resta comunque l’obbligo, se previsto, di inviare la comunicazione dei dati dell’effettivo conducente in caso di decurtazione dei punti dalla patente. Se questa comunicazione non viene effettuata si riceverà una successiva sanzione amministrativa con importo variabile da 291 a 1.166 euro, ai sensi dell’articolo 126-bis comma 2 del Codice della Strada.

Come pagare la multa

Come pagare la multa? Parlando di multe, una premessa diventa necessaria; la contravvenzione è un metodo utilizzato da Forze dell’Ordine ed enti comunali per sanzionare il cittadino che infrange il Codice della Strada. Quindi, i metodi di pagamento o documenti su eventuali multe dipendono dagli enti che redigono la sanzione, come Polizia Locale, Carabinieri o servizi comunali. Altrimenti dal comune in cui le contravvenzioni sono state segnalate.

In questo articolo, si proverà a dare qualche informazione generale, ma nello specifico si farà riferimento ad una multa emessa dal comune di Roma per esempi concreti.

La comunicazione della multa con notifica in busta verde a cui deve far seguito il pagamento della sanzione
La comunicazione della multa con notifica in busta verde a cui deve far seguito il pagamento della sanzione

Come pagare le multe automobilistice

Una volta ricevuta la notifica o il preavviso d’accertamento (il classico talloncino), sarà necessario saldare la multa entro i tempi stabiliti secondo due metodi sostanzialmente diversi: recarsi presso gli uffici preposti o pagare online. Si ricorda che buona parte delle informazioni riguardo a metodi di pagamento e procedure, è già annotata sulla copia del verbale o talloncino.
Ecco dove è possibile pagare e multe:

1) presso l’Ufficio o Comando dal quale dipende l’agente accertatore come Polizia Municipale, Polizia Stradale, Guardia di Finanza, Carabinieri, ecc.; 
2) su conto corrente postale o su conto corrente bancario, il cui numero è indicato nel verbale
3) sportello di Poste Italiane (solo per multe di Carabinieri e Polizia Stradale);
4) sportello bancario; 
5) Tabaccai e ricevitorie Lotto
6) Ricevitorie Sisal;
7) online tramite home banking della propria banca.

Come pagare la multa all’Ufficio Postale

Per pagare una multa all’Ufficio Postale elevata dai Carabinieri o dalla Polizia Stradale, è possibile seguire i seguenti passaggi:

  1. Portarsi dietro il modulo di pagamento legato alla multa.
  2. Recarsi in un ufficio postale con il modulo di pagamento e il denaro necessario per saldare la multa.
  3. Consegnare il modulo di pagamento e il denaro all’impiegato postale e attendere la ricevuta di pagamento.
  4. Conservare la ricevuta di pagamento come prova di avvenuto pagamento.

È importante verificare che la somma pagata sia corretta e che il modulo di pagamento sia stato compilato correttamente per evitare eventuali errori che potrebbero causare problemi futuri.
In alternativa, è possibile pagare la multa online sul sito delle Poste Italiane o attraverso il portale PagoPA.

Preavviso di accertamento solitamente riposto sotto i tergicristalli
Preavviso di accertamento solitamente riposto sotto i tergicristalli

Cosa serve per pagare

Quando si preferisce saldare fisicamente la contravvenzione, ci si può rivolgere all’ufficio postale, alle ricevitorie SISAL o LIS e tabaccherie associate, dove saranno accettati pagamenti sia in contanti sia con carte. Saranno necessari il codice a barre o QRcode riferiti alla contravvenzione. In alternativa servirà il numero di targa, l’importo della multa, la data e il numero del verbale. Potrebbe essere aggiunto un piccolo costo per la commissione. Se invece ci si dovrà recare nelle stazioni di Polizia Locale/Stradale, si potrà pagare esclusivamente in contanti.

Come pagare le multe online

Per pagare online ci sono diversi metodi. Tutti permettono di evitare code negli uffici, ma nessuno ovviamente consente di utilizzare il contante ed è necessaria una carta di credito.
Ecco le diverse possibilità.

Pagare la multa presso la propria banca

Alcune banche consentono i pagamenti delle sanzioni tramite le loro app ed home banking. Basterà accedere con le proprie credenziali personali, selezionare l’area pagamenti dedicata, inserire il codice del verbale, l’importo ed i dati richiesti.

Pagamento sanzione tramite Poste Italiane anche on line

Per pagare la sanzione, se non si è ancora registrati, bisognerà creare un account Poste Italiane e accedere al portale. Nella sezione “paga online” , si verrà indirizzati verso il tipo di pagamento che si deve eseguire ma solo per Carabinieri e Polizia di Stato. Nel caso specifico si utilizzerà la sezione Paga online:

Paga online Poste italiane nella sezione multe
Portale paga online di Poste italiane nella sezione “multe”

  • “Multe” per le contravvenzioni di Carabinieri e Polizia di Stato.
  • “PagoPa” o “bollettino MAV “ (mediante avviso) per pagamenti ad enti pubblici.
  • “Bollettino RAV” (ruoli mediante avviso) per la riscossione di cifre ancora non pagate.
Dal sito della Poste si raggiunge la sezione "MULTE" dove puoi pagare le multe elevate dall'Arma dei Carabinieri e dalla Polizia Stradale
Dal sito della Poste si raggiunge la sezione “MULTE” dove puoi pagare le multe elevate dall’Arma dei Carabinieri e dalla Polizia Stradale

In ogni caso sarà necessario fornire i seguenti dati:

  • Nome e cognome del trasgressore.
  • Indirizzo, CAP, città e provincia.
  • Numero del verbale.
  • Targa del veicolo multato.
  • Data del verbale.
  • Codice dell’obbligazione.
Tutorial come pagare una multa dei Carabinieri e della Polizia Stradale on line sul sito delle Poste

Pagamento multe dal sito del comune di ROMA

Per pagare le multe elevate dalla Polizia Locale

Portale comune di Roma Capitale dove è possibile pagare le multe.
Portale comune di Roma Capitale dove è possibile pagare le multe.

Bisognerà accedere al sito web del comune da cui è stata emessa la contravvenzione. Si potrà utilizzare SPID, CIE ed altri metodi. Successivamente, selezionare sull’icona dellarea riservata e inserire le seguenti informazioni: targa del veicolo, numero del verbale, data e orario dell’infrazione. Bisogna ricordare che queste informazioni sono principalmente riferite al comune di Roma. Altri comuni potrebbero richiedere ulteriori informazioni. Infine procedere al pagamento.

Per ulteriori informazioni riguardo al pagamento delle multe online a Roma, si può accedere alla sezione “informazioni utili”.

Pagare le multe in misura ridotta entro 5 giorni

In tutta Italia, le contravvenzioni devono essere notificate entro i 90 giorni dall’infrazione del codice.
Per usufruire del pagamento in misura ridotta con uno sconto del 30% si deve saldare l’importo della multa entro i 5 giorni dalla notifica, come previsto dall’articolo 202 del Codice della Strada che ha introdotto lo “sconto” del 30% sull’importo se il pagamento avviene entro i primi 5 giorni. I 5 giorni decorrono dal giorno in cui si è ricevuta la notifica della multa. In caso di giacenza della raccomandata/notifica, i 5 giorni decorrono dal momento del ritiro della raccomandata se entro 10 giorni dalla data di spedizione della raccomandata stessa. Quando il ritiro avviene dopo 10 giorni, i 5 giorni decorrono esclusivamente dall’undicesimo giorno del ritiro. Con la notifica a casa vengono aggiunte le spese di notifica da aggiungere all’importo della multa.

Nel caso di pagamento in forma ridotta non è più possibile fare ricorso in quanto si è ammessa piena responsabilità sull’infrazione contestata.

Se non si paga entro i 5 giorni si hanno al massimo 60 giorni per pagare la multa a prezzo pieno. Attenzione perché superato questo limite si incapperà in ulteriori sanzioni di mora con la ricezione della cartella esattoriale. 

Un’altra importante scadenza, sono i 5 anni. Bisogna infatti sempre conservare le ricevute dei pagamenti per almeno quel lasso di tempo, in quanto rappresenta il limite massimo per ricorsi e procedure legali.

Leggi anche:

→  MULTE PER INFRAZIONI STRADALI

→  Decurtazione punti patente

→  Multe auto a noleggio

→  Multe seriali per la stessa infrazione

→  Multa aria condizionata accesa

→  Multa sigaretta accesa in auto

→  Multa bestemmia in auto

→  Super occhiali ai Vigili Urbani

Tutte le notizie aggiornate su multe e sanzioni

→ Tutte le novità che riguardano il Codice della Strada

→  Tutte le Guide ed consigli sull’auto

→ Cosa ne pensi? Fai un salto sulla discussioni sul FORUM!






ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

per ricevere aggiornamenti da Newsauto.it

Seleziona lista (o più di una):

Informativa sulla privacy

Pulsante per tornare all'inizio
error: © Contenuti coperti da Copyright

Disattiva l'AD Block

Gentile lettore, per navigare sul sito di NEWSAUTO ti chiediamo di disattivare l'AD Block. Ci sono persone che lavorano per offrire notizie sempre aggiornate, realizzare prove di auto su strada con un servizio puntuale e di qualità che ha bisogno di preziose risorse economiche che arrivano proprio dai banner disattivati. Grazie, siamo fiduciosi della tua comprensione. Il Team di Newsauto