FotogalleryGUIDE CONSIGLINotizie curiose auto

Auto che frenano meglio, classifica sportive e supercar

La Porsche 911 GT3 RS è l’auto sportiva stradale con la migliore frenata. Lo spazio d’arresto da 100 a 0 km/h è di 28,2 metri. La classifica delle supercar che frenano meglio.

Quali sono le auto sportive e supercar che frenano meglio? Quali sono le migliori auto per fermarsi da una velocità di 100 km/h? I test per stabilire il bolide vincitore sono stati effettuati dalla prestigiosa rivista tedesca auto motor und s​port, con la classifica che è stata ripresa dallo specialista Brembo.

I test sono stati realizzati in diverse giornate di lavoro con due persone a bordo e dopo aver scaldato i freni: 9 frenate decise, prima della decima, valida per la misurazione. Un lavoro impressionante, che ha portato alla compilazione di una classifica delle 15 vetture che hanno bisogno di meno di 31,7 metri per arrestarsi completamente.

Freni auto sportive e supercar, caratteristiche

Come è evidente, la performance in frenata non dipende solo da pinze, dischi e pompe freno utilizzati. A parità di impianto frenante, infatti, il risultato è condizionato dal peso dell’auto, dalla sua aerodinamica e, naturalmente, dai pneumatici utilizzati.

Pinze freno Brembo auto sportive
Pinze freno Brembo auto sportive

Di queste, ben 13 sono equipaggiate con freni Brembo, l’87% del totale. L’azienda italiana ha ripreso i risultati del test e ha stilato la classifica delle 15 auto sportive che frenano meglio.

Auto sportive e supercar che frenano meglio

Il primo posto di questa speciale classifica è occupato dalla Porsche 911 GT3 RS, che frena da 100 km/h a 0 in 28,2 metri. In seconda posizione c’è la McLaren Senna, con i suoi 28,5 metri di frenata. Infine il podio è completato dalla Ferrari 488 Pista (29,6 metri).​ Nella classifica tra le vetture che condividono il medesimo spazio di frenata hanno ricevuto una posizione migliore i bolidi più pesanti.

CLASSIFICA 15 auto sportive e supercar che frenano meglio

POS MARCA MODELLO FRENATA da 100 a 0 km/h
1 Porsche 911 GT3 RS 28,2 m
2 McLaren Senna 28,5 m
3 Ferrari 488 Pista 29,6 m
4 Lamborghini Aventador SVJ 29,9 m
5 McLaren 702S 30,6 m
6 Mercedes-AMG GTR PRO​ 30,7 m
7 Chevrolet Corvette C7 Z06 31 m
8 Chevrolet Corvette C6 Z06 31 m
9 Lotus Exige Cup 380 31 m
10 Ferrari F12 Berlinetta 31,3 m
11 KTM X-BOW GT 31,3 m
12 Porsche 918 Spyder 31,4 m
13 Audi TT RS 31,5 m
14 Lexus LFA 31,6 m
15 Pagani Zonda F 31,6 m
Classifica TOP 15 auto sportive stradali che frenano meglio

Porsche 911 GT3 RS l’auto sportiva che frena meglio

​La Porsche 911 GT3 RS è l’auto che frena meglio. Lo spazio d’arresto da 100 km/h a 0 è di 28,2 metri. Svelata al pubblico al Salone di Ginevra del 2018, la 911 GT RS utilizza come base di partenza la 911 GT3, il cui motore da 4 litri è stato potenziato di 20 CV, salendo a 520 CV, con la possibilità di spingere fino a 9.000 giri/min.

Record Nurburgring Porsche 911 GT3 RS
Porsche 911 GT3 RS al Nürburgring

Un’altra 911, la GT2 RS, è stata la prima vettura stradale a scendere nei test di ‘auto motor und sport’ sotto la soglia dei 30 metri nella frenata da 100 km/h a 0: le sono serviti 29,3 metri, misura migliorata di oltre un metro dalla GT3 RS, grazie ai pneumatici sportivi montati su cerchi in lega ultraleggera.

Ma è fondamentale anche il meglio della tecnologia frenante, come i dischi in carbonio ceramico da 410 mm all’anteriore e da 390 mm al posteriore e le pinze monoblocco a 6 e 4 pistoni.

Impianto freni Brembo Porsche 911 GT3 RS
Impianto freni Brembo Porsche 911 GT3 RS

Su di essi agiscono pinze fisse monoblocco in alluminio, grazie alle quali anche con forti sollecitazioni la frenata non presenta esitazioni, perché la corsa del pedale rimane comunque costante.

McLaren Senna (2a)

Al secondo posto delle auto che frenano meglio nella classifica stilata da Brembo c’è la McLaren Senna, che si arresta da 100 a 0 km/h in 28,5 metri. La supercar è l’omaggio della McLaren ad Ayrton Senna, e offre prestazioni uniche in pista, grazie ai suoi 800 kg di carico aerodinamico, ad un peso a secco di 1.198 kg, una potenza di 800 CV e una coppia massima di 800 Nm. Grazie a questa combinazione raggiunge i 200 km/h con partenza da fermo in soli 6,8 secondi.

Disco freno McLaren Senna
Disco freno McLaren Senna

In onore di Senna McLaren utilizza l’impianto frenante più avanzato mai montato su una sua vettura stradale: i dischi in carbonio ceramico CCM-R di ultima generazione (il materiale carbo-ceramico specificatamente pensato per le applicazioni racing) che si distinguono per la loro elevatissima capacità di dispersione termica, di molto superiore a quella dei dischi carbo-ceramici tradizionali.

Ferrari 488 Pista (3a)

Al terzo posto nella classifica Brembo delle auto che frenano meglio c’è la Ferrari 488 Pista, con i suoi 29,6 metri. Questa supercar trasferisce su strada l’esperienza maturata sui tracciati di tutto il mondo dalla 488 Challenge e dalla 488 GTE.

Uno dei suoi tratti distintivi è il motore V8 più potente mai prodotto dalla Casa di Maranello: l’incremento rispetto al motore della 488 GTB è addirittura di 50 CV, mentre la riduzione di peso a secco è di 90 kg. Il risultato è di 720 CV, ben 115 CV in più rispetto alla 458 Speciale, impreziositi da un design innovativo, a partire dal paraurti fino all’ala posteriore a coda di rondine.

Impianto freni Brembo Ferrari 488 Pista
Impianto freni Brembo Ferrari 488 Pista

L’impianto frenante Brembo della 488 Pista presenta pinze freno monoblocco (a 6 pistoncini per l’anteriore, a 4 pistoncini per il posteriore), progettate per il miglior raffreddamento durante l’uso estremo in pista. Completano il tutto i dischi carbo-ceramici: all’anteriore da 398 mm di diametro e 36 mm di spessore, al posteriore da 360 mm e 32 mm.

Lamborghini Aventador SVJ​ (4a)

​In quarta posizione con 29,9 metri di spazio frenante c’è la Lamborghini Aventador SVJ​, spinta dal motore aspirato V12 da 6,5 litri, che sprigiona 770 CV di potenza. Con una massa a secco di 1.525 kg, distribuita per il 57% al posteriore, il rapporto peso/potenza è di 1,98 kg per ciascun cavallo.

Lamborghini_Aventador SVJ uscita dal box
Lamborghini Aventador SVJ

L’impianto frenante della supercar prevede pinze fisse monoblocco a 6 pistoncini per l’anteriore e a 4 pistoncini per il posteriore: entrambe sono state realizzate in co-design per integrarsi alla perfezione con il design dell’auto e con i dischi in carbonio ceramico da 400 mm di diametro e 38 mm di spessore all’anteriore e da 380 mm di diametro e 38 mm di spessore al posteriore. ​​

McLaren 720S​ (5a)

Al quinto posto della classifica delle auto che frenano meglio c’è la McLaren 720S, spinta dal potente motore 4.0 V8 da 720 CV. La McLaren 720S non monta freni Brembo.

Mercedes-AMG GTR PRO​ (6a)

La sesta posizione è occupata dalla velocissima Mercedes AMG GTR PRO​, che si arresta da 100 a 0 km/h in 30,7 metri. Il cuore della vettura è il V8 biturbo AMG da 4 litri, che fornisce una potenza di 585 CV e una coppia massima di 700 Nm.

Pinze freno Mercedes-AMG GTR Pro
Pinze freno Mercedes-AMG GTR Pro

L’impianto freni prevede dischi in carbonio ceramico, che misurano 402 mm di diametro all’anteriore e 380 mm al posteriore. Sui primi agiscono pinze a 6 pistoncini, mentre sui secondi pinze a 4 pistoncini, entrambe fisse e monoblocco, con un vantaggio in termini di leggerezza e performance.

Chevrolet Corvette C7 Z06 (7a)

Al settimo posto c’è la Chevrolet Corvette C7 Z06, con i suoi 31 metri netti di spazio di frenata. Per la C7 Z06 (e la C7 Grand Sport) il motore è leggermente più piccolo di quello della sesta generazione: si tratta di un V8 sovralimentato da 6,2 litri, con testate in alluminio e compressore Eaton da 1,7 litri. La potenza è di 650 CV e la coppia massima di 881 Nm.

Impianto freni Brembo Chevrolet Corvette C7 ZO6
Impianto freni Brembo Chevrolet Corvette C7 ZO6

L’impianto frenante Brembo della Corvette è studiato per esaltarne le prestazioni: le pinze monoblocco in alluminio, a 6 pistoncini davanti e a 4 pistoncini dietro, usano pistoni contrapposti di diametro differenziato per una frenata più pronta e decisa, anche in strada. Grazie ai dischi in carbonio ceramico da 394 mm anteriori e 388 mm posteriori sia per la Z06, sia per la Gran Sport, il risparmio di peso sfiora i 4,5 kg per ruota.

Chevrolet Corvette C6 Z06 (8a)

Un gradino più sotto troviamo la Chevrolet Corvette C6 Z06​, che nonostante l’età resta una delle auto preferite dagli amanti delle vetture americane, complice l’ottimo rapporto qualità-prezzo dell’usato. Merito del suo motore V8 in alluminio da 7 litri con distribuzione a 2 valvole per cilindro. Una potenza da paura, esemplificata dagli oltre 100 km/h raggiungibili con solo la prima marcia.

Pinze freno Chevrolet Corvette C6 ZO6
Pinze freno Chevrolet Corvette C6 ZO6

La potenza frenante di questa Chevrolet è della Brembo e prevede pinze anteriori monoblocco (disponibili in 6 colori) a 6 pistoncini di diametro differenziato, che ripartiscono in maniera ottimale lo sforzo sulle pastiglie sviluppate per lavorare al meglio con i dischi in carbonio ceramico da 394 mm. Al posteriore, invece, i dischi sono da 380 mm e le pinze a 4 pistoncini.

Lotus Exige CUP 380​ (9a)

​Al nono posto della classifica Brembo delle auto sportive che frenano meglio c’è la Lotus Exige Cup 380, con i suoi 31 metri di spazio di frenata da 100 a 0 km/h. Ma la sportiva inglese non monta un impianto frenante Brembo.

Ferrari F12 Berlinetta (10a)

La top ten è completata dalla Ferrari F12 Berlinetta​​, che impiega 31,3 metri per fermarsi da 100 a 0 km/h. Spinta da un motore V12 a 65° di 6,2 litri ad iniezione diretta, la F12 Berlinetta è la capostipite delle 12 cilindri estreme. Così come quelli sviluppati dalla Ferrari per la Formula 1, anche questo propulsore (tra l’altro posizionato 3 cm più in basso rispetto alla 599 GTB Fiorano) ha una bassissima inerzia, che permette un’impennata dei giri motore rapidissima.

Impianto freni Brembo Ferrari F12 Berlinetta
Impianto freni Brembo Ferrari F12 Berlinetta

Non esiste vettura di Maranello priva di freni Brembo: un solido legame nato nel 1975 con i dischi in acciaio per la Scuderia Ferrari. In questo caso, invece, i dischi da 398 mm all’anteriore e da 360 mm al posteriore sono in materiale carbo-ceramico: l’ideale per prestazioni eccellenti e costanti, grazie anche alle pinze Brembo, anteriori a 6 pistoni e posteriori a 4 pistoni. Performance, comfort e design, tutto in uno.

KTM X-BOW GT​ (11a)

La X-Bow, in 11a posizione della classifica, è la prima auto al mondo realizzata con un telaio monoscocca in fibra di carbonio che dispone di una leggerezza impressionante: appena 847 kg senza liquidi a bordo.

KTM X-BOW GT
KTM X-BOW GT

Quest’aspetto, unito ad un baricentro di appena 39 cm di altezza, non richiede un propulsore enorme per raggiungere grandi prestazioni: basta un motore 2 litri per ottenere 420 Nm di coppia.

Impianto freni KTM X-Bow GT
Impianto freni KTM X-Bow GT

Per non compromettere il piacere di guida, l’impianto frenante prevede pinze fisse Brembo a 4 pistoncini per l’anteriore e a 2 pistoncini per il posteriore, abbinate a dischi ventilati da 305 mm all’anteriore e da 262 mm al posteriore.

Porsche 918 Spyder (12a)

​In dodicesima posizione con i suoi 31,4 metri di arresto c’è la Porsche 918 Spyder. Prima di essere introdotta sul mercato, la 918 Spyder riuscì a completare un giro del Nordschleife (il vecchio Nürburgring da 20,6 km) in 6 minuti e 57 secondi, diventando così la prima vettura omologata per uso stradale a scendere sotto il muro dei 7 minuti. Tutto ciò per merito del suo motore V8 che, combinato ai due motori elettrici, genera una potenza complessiva di 887 CV.

record Nurburgring Porsche 918 Spyder
Porsche 918 Spyder

Per l’impianto frenante Porsche ha impiegato all’anteriore dischi in carbonio ceramico da 410 mm, abbinati a pinze fisse a 6 pistoncini, mentre al posteriore dischi in carbonio ceramico da 390 mm e pinze fisse a 4 pistoncini.

Audi TT RS​ (13a)

La tredicesima posizione è occupata dall’Audi TT RS, spinta dal potente motore benzina a 5 cilindri in linea da 2,5 litri, che eroga 400 CV di potenza e offre una coppia massima di 480 Nm. Grazie anche ad un peso a vuoto di 1.550 kg, riesce ad accelerare da 0 a 100 km/h in 3,7 secondi.

Audi TT RS Coupe
Audi TT RS

Per assicurare una frenata di tutto rispetto Audi si è affidata ai dischi in ghisa (quelli anteriori presentano un diametro di 370 mm, mentre quelli posteriori sono da 210 mm) e a pinze monoblocco in alluminio rispettivamente a 6 e 4 pistoni.

Lexus LFA (14a)

​Con 31,6 metri di spazio d’arresto la Lexus LFA si aggiudica la 14a posizione. Entrata in produzione nel 2010, la LFA è realizzata in soli 500 esemplari, andati esauriti nel giro di poche settimane. Ancora oggi è ricordata per le sue caratteristiche rivoluzionarie: dal motore V10 che, pur avendo soli 4,8 litri, garantisce 560 CV, fino all’uso della plastica rinforzata con fibra di carbonio per buona parte della carrozzeria.

Pinza freno Brembo Lexus LFA
Pinza freno Brembo Lexus LFA

Lexus voleva che la potenza di arresto fosse efficace quanto il motore. Ciò spiega l’impianto frenante Brembo in carbo-ceramico ad alte prestazioni, con dischi da 390 mm all’anteriore e 360 mm al posteriore. Questa soluzione assicura leggerezza, minor usura e prestazioni costanti nel tempo, grazie anche alle pinze monoblocco a 6 e 4 pistoncini.

Pagani Zonda F​ (15a)

La classifica delle auto sportive che frenano meglio stilata da Brembo si chiude con la 15a posizione della Pagani Zonda F, che impiega 31,6 metri per fermarsi da 100 a 0 km/h.

Nata per riflettere la filosofia di Horacio Pagani e di Juan Manuel Fangio, 5 volte campione del mondo di Formula 1, la Zonda F coniuga leggerezza e performance, artigianalità e tecnologia. Il propulsore è un 12 cilindri Mercedes AMG da 7,2 litri che sprigiona 602 CV e le permette di superare i 345 km/h. La carrozzeria e la cella centrale in fibra di carbonio contengono il peso a secco in 1.230 kg.

Disco freno Pagani Zonda F
Disco freno Pagani Zonda F

L’impianto frenante prevede dischi in carbonio ceramico da 380 mm e pinze monoblocco da 6 pistoncini all’anteriore e 4 pistoncini al posteriore, tutti prodotti da Brembo. Da urlo anche le prestazioni: da una velocità di 200 km/h, la Zonda F ha bisogno di appena 4,4 secondi per arrestarsi.

Foto auto sportive e supercar che frenano meglio

Potrebbero interessarti (anzi te li consiglio)

👉La storia della Brembo, freni ad alte prestazioni

👉 Freni Brembo kit Upgrade, Sport, GT e Pista

👉 Pinze freno Brembo false, come riconoscerle

Se sei appassionato di auto sportive, ti consigliamo di non perdere in edicola l’ultimo numero del magazine ELABORARE (ORDINA ON LINE) i cui arretrati puoi trovare comodamente sullo SHOP
👉 Ricerca auto provate
👉 Ricerca argomenti di tecnica

Elaborare magazine dal 1996 la bibbia per gli appassionati di auto sportive e da corsa
Elaborare magazine, dal 1996 la bibbia per gli appassionati di auto sportive e da corsa

💥 Avviso: per restare aggiornato e ricevere le ultime news sulla tua mail iscriviti alla newsletter automatica di Newsauto QUI.

👉 Cosa ne pensi? Fai un salto sul FORUM!


COMMENTA CON FACEBOOK

Redazione Web

La Redazione di NewsAuto.it è composta da un team di appassionati collaboratori, profondi conoscitori di automobili, tecnica motoristica e mercato italiano. Le prove delle auto sono realizzate da tester/piloti con strumentazione dedicata. Dello staff fanno parte giornalisti, piloti, tester, ingegneri, fotografi ed operatori video.
Back to top button

Disattiva l'AD Block

Gentile lettore, per navigare sul sito di NEWSAUTO ti chiediamo di disattivare l'AD Block. Ci sono persone che lavorano per offrire notizie sempre aggiornate, realizzare prove di auto su strada con un servizio puntuale e di qualità che ha bisogno di preziose risorse economiche che arrivano proprio dai banner disattivati. Grazie, siamo fiduciosi della tua comprensione. Il Team di Newsauto