AventadorFotogalleryLamborghiniVideo

Lamborghini Aventador SVJ, supersportiva da 770 CV

Nuova generazione della Lamborghini Aventador, con la denominazione SVJ. Si tratta del modello che detiene il nuovo record sul giro per le vetture di serie al Nürburgring

MOTORE
6.5 V12 aspirato
CAVALLI
770
Velocità Max.
350 km/h
PESO / POTENZA
1,98 Kg/CV

LAMBORGHINI AVENTADOR SVJLamborghini presenta la nuova Aventador SVJ in anteprima mondiale alla Monterey Car Week in California, in occasione dell’evento “The Quail, A Motorsports Gathering”.

Lamborghini Aventador SVJ 63

Sul Concept Lawn del celebre Pebble Beach Concours d’Elegance viene svelata in esclusiva la Lamborghini Aventador SVJ 63, un’edizione speciale dall’allestimento unico, che mette in evidenzia mpio utilizzo della fibra di carbonio e realizzata in soli 63 esemplari per rendere omaggio all’anno di nascita della Lamborghini: il 1963.Lamborghini Aventador SVJ 63 vista di profilo

Lamborghini Aventador SVJ record del Nürburgring

L’Aventador SVJ, la cui produzione è limitata a 900 unità, la sigla SV sta, come da tradizione, per Superveloce, presenta il suffisso “Jota”, che denota la sua superiorità su pista e in fatto di prestazioni.

L’ Aventador SVJ già ai è fatta conoscere per aver stabilito il nuovo record su pista per le vetture di serie sul circuito tedesco del Nürburgring-Nordschleife, completando il giro di 20,6 km in soli 6:44,97 minuti.
Il record sul giro sul circuito del Nürburgring-Nordschleife dimostra che la Lamborghini Aventador SVJ ha stabilito un nuovo riferimento in termini di prestazioni.

Grazie al suo propulsore ottimizzato che la rende la più potente vettura di serie con motore V12 prodotta fino ad oggi da Lamborghini, l’Aventador SVJ vanta un aumento di potenza fino a 770 CV (566 kW) ad un regime massimo di 8.500 giri/min.

Record nurburgring 2018, Lamborghini Aventador SVJ

Prestazioni Lamborghini Aventador SVJ

Prestazioni da urlo per la Lamborghini Aventador SVJ. Il suo potente motore è in grado di generare una coppia pari a 720 Nm a 6.750 giri/min, mentre il peso a secco di soli 1.525 kg rende possibile un rapporto peso-potenza di 1,98 kg/CV.

Da ferma, l’Aventador SVJ raggiunge i 100 km/h in 2,8 secondi e i 200 km/h in 8,6 secondi. La velocità massima di oltre 350 km/h è accompagnata da uno spazio di frenata di 30 metri da 100 a 0 km/h.Lamborghini_Aventador SVJ vista frontale

Aerodinamica Lamborghini Aventador SVJ

Ogni caratteristica mostra efficienza aerodinamica della Lamborghini Aventador SVJ: la SVJ risulta significativamente migliorata nell’aspetto rispetto all’Aventador S, con ogni dettaglio di design, la cui “forma segue la funzione”, a ricordare la sua missione su strada e su pista: innovare per essere la migliore.

L’obiettivo principale nella progettazione è stato il miglioramento significativo della deportanza rispetto alla precedente Aventador SV: +40% su entrambi gli assi con un coefficiente di resistenza aerodinamica migliorato del -1%.Lamborghini_Aventador SVJ laterale

Com’è la Lamborghini Aventador SVJ 2019

Ma all’esterno com’è la Lamborghini Aventador SVJ 2019? Vista da davanti la vettura è più ampia: un nuovo paraurti anteriore con alette laterali integrate presenta una nuova presa d’aria ed evidenzia l’inclusione del sistema di Aerodinamica Lamborghini Attiva (ALA), ovvero delle tecnologie di aerodinamica attiva brevettate da Lamborghini.

Lo splitter frontale scollegato dà l’impressione di fluttuare, fungendo al contempo da canale per il flusso d’aria. Una presa d’aria tridimensionale sul cofano indirizza il flusso d’aria, migliora sia la resistenza aerodinamica sia la deportanza e si presta chiaramente allo scopo aerodinamico del design della SVJ. L’ottimizzazione aerodinamica della parte superiore della carrozzeria ha contribuito per il 70% al miglioramento della deportanza totale nella SVJ rispetto alla SV.Lamborghini_Aventador SVJ frontale

Il longherone della SVJ è completamente nuovo e presenta una forma a “Y” che ritroviamo nelle vetture Lamborghini e nelle forme tipiche degli aerei da caccia. Le prese d’aria laterali più grandi e le nuove alette sul lato anteriore riducono la resistenza aerodinamica e migliorano il raffreddamento complessivo. Il design aerodinamico migliorato del sottoscocca con generatori di vortici che lavorano insieme ai diffusori anteriori, e un diffusore posteriore completamente nuovo, dal design estremo e con pinne divergenti, contribuiscono per il 30% al miglioramento della deportanza totale.

Lo spoiler posteriore della SVJ è stato progettato per ottenere la migliore efficienza aerodinamica. È stato messo a punto un nuovo profilo alare, un sistema ALA 2.0 ottimizzato e alette laterali per ridurre la turbolenza, fornendo al tempo stesso un’elevata deportanza sul rettilineo e nelle curve ad alta velocità.

Nella parte posteriore della vettura, la posizione dello scarico “nudo” montato in posizione rialzata ricorda quella tipica delle moto estreme, riducendo anche il peso grazie alla vicinanza al motore: in questo modo anche l’impianto stesso di scarico risulta più leggero. Il paraurti posteriore a forma di Omega incorpora un nuovo e grande diffusore che contribuisce alla deportanza, mentre il nuovo spoiler posteriore in posizione elevata è realizzato interamente in fibra di carbonio e integra il sistema ALA.Lamborghini_Aventador SVJ vista posteriore

Il nuovo cofano motore è stato riprogettato per la SVJ: è realizzato in fibra di carbonio leggera e rimovibile attraverso clip a sgancio rapido che richiamano il mondo delle corse. Anche qui ritroviamo il motivo a “Y” che permette di ammirare il sottostante propulsore V12 migliorato, mettendo in risalto le caratteristiche ad alte prestazioni della vettura.

I cerchi in alluminio superleggeri “Nireo” sono progettati specificatamente per la SVJ, riducendone il peso e contribuendo al suo estremo dinamismo. Sono disponibili come optional anche i cerchi in alluminio “Leiron” con motivo a “Y” ed elementi esagonali. Il dettaglio della bandiera italiana sull’ala laterale ricorda la tradizione delle supersportive italiane firmate Lamborghini.Lamborghini_Aventador SVJ vista dall'alto

Interni Lamborghini Aventador SVJ 2019

Gli interni della Lamborghini Aventador SVJ 2019 mostrano una vettura incentrata sul conducente, sviluppata per ottimizzare l’unione tra il conducente e la vettura stessa nelle condizioni su strada e pista più estreme e per regalare un’esperienza di guida impareggiabile.

Tre sono le modalità di guida, Strada, Sport e Corsa, oltre all’opzione EGO che consente al conducente di personalizzare ulteriormente le proprie preferenze nella configurazione della vettura. L’abitacolo presenta un display digitale TFT che funge da quadro strumenti oltre a mostrare, in tempo reale, lo stato delle funzioni ALA.
Il Sistema di navigazione e il Sistema di Infotainment, che include l’AppleCarPlay, sono optional gratuiti e permettono agli occupanti dell’abitacolo di gestire comunicazioni e funzioni di intrattenimento ad attivazione vocale dai propri dispositivi personali Apple.

Il sistema di telemetria Lamborghini (Lamborghini Telemetry System) è disponibile come optional: la funzione di memorizzazione di tempi cronometrati, dei risultati ottenuti in pista, ma anche dei dati di ogni tragitto, lo rendono ideale per chi vuole mettersi alla prova su pista.

Le possibilità di personalizzazione degli interni dell’Aventador SVJ sono virtualmente infinite, grazie al programma Ad Personam di Lamborghini.Lamborghini_Aventador SVJ abitacolo

Lamborghini Aventador SVJ 2019 prezzo

La Lamborghini Aventador SVJ 2019 arriva in concessionaria agli inizi del 2019 ad un prezzo di partenza di 349.116,00 euro (prezzo al pubblico consigliato, tasse escluse).Lamborghini_Aventador SVJ 63 vista laterale

ANNUNCI USATO AVENTADOR  LISTINO PREZZI AVENTADOR

Commenta

Tags

Redazione Web

La Redazione di NewsAuto.it è composta da un team di appassionati collaboratori, profondi conoscitori di automobili, tecnica motoristica e mercato italiano. Le prove delle auto sono realizzate da tester/piloti con strumentazione dedicata. Dello staff fanno parte giornalisti, piloti, tester, ingegneri, fotografi ed operatori video.
Close
Close