EV DrivingNotizie autoTeslaVideo

Camion elettrico Tesla, caratteristiche, autonomia, portata e prezzo

Arrivano sulle strade americane i primi esemplari del camion elettrico Tesla Semi, che a pieno carico ha un’autonomia di circa 800 km e supporta la ricarica rapida fino a 1 MW in corrente continua.

L’attesissimo camion elettrico Tesla “Semi” è pronto ad entrare in servizio. Si tratta di un truck di assoluto livello composto da trattore e rimorchio, con architettura a 1.000 Volt, autonomia di quasi 800 km e ricarica rapida fino a 1 MW in corrente continua. La prima azienda ad integrare nella propria flotta quest’innovativo camion futurista è l’americana Pepsi Co. Frito-Lay. Si tratta di un autocarro classificato in Classe 8, “Heavy duty” dal peso del solo trattore superiore a 15.000 kg.

Camion elettrico Tesla caratteristiche

Il camion elettrico Tesla “Semi”, il primo autocarro prodotto dall’azienda californiana, spinto da 4 motori indipendenti da 740 kW (1.000 CV), è progettato per avere un’autonomia di 800 km e con un consumo di circa 1,2 kWh/km.

Powertrain camion Tesla Semi con 4 motori elettrici indipendenti
Powertrain Tesla Semi con 4 motori elettrici indipendenti

Il powertrain è alimentato da ingenti pacchi batterie che hanno una capacità di 878 kWh, ovvero come quelle di 11 Tesla Model 3 Long Rang, per un peso complessivo delle batterie che arriva a circa 40 quintali. Nell’abitacolo il guidatore siede al centro della plancia, con due schermi ai suoi lati, dove tenere sotto controllo gli ingombri dell’autocarro, anche nelle manovre più difficili.

Camion Tesla autonomia e ricarica

L’autonomia dichiarata del Tesla Semi a pieno carico è di 800 km. Il peso lordo a pieno carico di questo gigante EV dovrebbe arrivare a 36 tonnellate (360 ql).

Tesla Semi autonomia e ricarica
L’autonomia del tesla Semi a pieno carico è di 800 km

Nonostante la mole, secondo quanto riferito da Elon Musk in persona, è riuscito a completare con successo un viaggio di circa 800 km a pieno carico, tra Nevada e California.

Ricarica alla massima velocità

Per quanto riguarda la ricarica, il camion elettrico Tesla Semi supporta la nuova tecnologia di ricarica a 1 MW, che Tesla ha sviluppato e che presto sarà disponibile nelle stazioni Supercharger.

Tesla Semi ricarica rapida 1 MW in corrente continua
Tesla Semi si ricarica fino a 1 MW in corrente continua

Tale sistema di ricarica sarà utilizzato anche dall’atteso pick-up Cybertruck.

Prezzo camion elettrico Tesla Semi

Il prezzo del camion elettrico Tesla Semi è di 154.512 euro. Sviluppato e progettato da parte di Tesla dal 16 novembre 2017, è presentato insieme al progetto del Tesla Megacharger, il sistema di ricarica che viene usato dal Semi. Il risparmio di carburante stimato rispetto a un camion diesel convenzionale è di circa 200.000 € in tre anni.

abitacolo del camion elettrico Tesla Semi
L’abitacolo del camion elettrico Tesla Semi

Inizialmente secondo i piani di Tesla la produzione sarebbe dovuta partire alla fine del 2021, ma è stata ritardata a causa di problemi d’approvvigionamento delle batterie per poi cominciare nei primi giorni d’ottobre 2022.

Viaggio a bordo del Tesla Semi VIDEO

Potrebbero interessarti anche questi contenuti

👉 Tutte le notizie su Tesla

👉 Esame e rinnovo CQC

👉 Tempi di guida e tempi di riposo camionisti

👉 Camion e tir rubati, allarme furti autocarri

👉 Mezzi pesanti ibridi, retrofit

👉 Camion a guida autonoma

👉 Tutte le notizie sui veicoli industriali CAMION

👉 Cosa ne pensi? Fai un salto sul FORUM e Google News tutte le notizie dell’auto

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

per ricevere aggiornamenti da Newsauto.it

Seleziona lista (o più di una):

Informativa sulla privacy

COMMENTA CON FACEBOOK

Marco Savo

Classe 1983, giornalista, grandissimo appassionato di motori e calcio... !

Leggi anche

Back to top button

Disattiva l'AD Block

Gentile lettore, per navigare sul sito di NEWSAUTO ti chiediamo di disattivare l'AD Block. Ci sono persone che lavorano per offrire notizie sempre aggiornate, realizzare prove di auto su strada con un servizio puntuale e di qualità che ha bisogno di preziose risorse economiche che arrivano proprio dai banner disattivati. Grazie, siamo fiduciosi della tua comprensione. Il Team di Newsauto