GUIDE CONSIGLINotizie auto

Professione camionista, come fare per diventare autista di tir

Come diventare camionista, cosa bisogna sapere sulla professione di autista di autocarri, quanto guadagna il camionista professionista

Il mondo di oggi dipende molto dai camionisti; senza di loro, oggetti che spaziano dai beni di prima necessità ai vestiti, alle forniture essenziali non sarebbero così facilmente disponibili nei negozi, nei supermercati o negli ospedali.
Il settore del trasporto attualmente sta affrontando una crisi dovuta principalmente alla pandemia di COVID-19, ma soprattutto alla carenza di autotrasportatori con camion che spesso restano fermi per mancanza di personale specializzato.

Camionisti a bordo dei loro tir in autostrada
Camionisti a bordo dei loro tir in autostrada

Come diventare camionista?

Diventare un camionista professionista di solito richiede un diploma di scuola superiore, il completamento della scuola guida per camion e una patente di guida commerciale.

Cosa comporta la professione di camionista?

I camionisti in genere trasportano un gran numero di merci in tutto il Paese. Nella maggior parte dei casi, questi conducenti trasportano merci attraverso i confini di stato. Non solo sono responsabili del trasporto delle merci, ma devono rispettare tutte le leggi sul traffico, segnalare eventuali problemi di consegna, tenere un registro di tutti i chilometri percorsi e ispezionare i documenti durante il viaggio. Ci sono anche autisti per le consegne per distanze più brevi, di solito all’interno di una regione o di un’area assegnata, che hanno responsabilità lavorative simili.

Una giornata tipo a bordo di un camion insieme al sui camionista

Quali sono i requisiti per diventare camionista?

Lavorare come camionista di solito comporta alcuni requisiti fondamentali, oltre ad avere un diploma di scuola superiore:

  1. l’avere la cittadinanza italiana per i titolari di imprese individuali
  2. l’avere la disponibilità di mezzi tecnici ed economici adeguati
  3. l’essere iscritto alla Camera di Commercio per l’attività di autotrasporto di cose per conto di terzi
  4. l’avere stipulato un contratto di assicurazione per la responsabilità civile dipendente dall’uso degli autoveicoli e per i danni alle cose da trasportare
  5. il non aver riportato condanne a pene che comportino l’interdizione da una professione o da un’arte
  6. il non avere in corso procedura di fallimento, né essere stato soggetto a procedura fallimentare.

Quali sono i vantaggi nella professione di camionista?

  • Stipendio

Quanto guadagna un camionista? Lo stipendio medio è di 1.900 € netti al mese. La retribuzione dell’autista di autocarri può partire da uno stipendio minimo di 1.400 € netti al mese, mentre lo stipendio massimo può superare anche i 2.900 € netti al mese.

  • Viaggiare

Come camionista sicuramente girerai molto: hai la possibilità di visitare molti Stati diversi e parti del Paese che potresti non aver mai avuto la possibilità di vedere prima, inoltre si viaggerebbe fornendo un servizio molto importante.

Autista alla guida di un camion
Camionista alla guida di un autocarro
  • Lavoro assicurato

Senza i camionisti, tutti i materiali, le attrezzature e le forniture su cui il pubblico fa affidamento non arriverebbero sugli scaffali dei negozi o nei magazzini. L’autotrasporto è un servizio essenziale per ogni Paese e probabilmente continuerà ad accrescere la domanda. Si prevede che l’occupazione dei camionisti aumenterà del 6% entro il 2030, incrementando ulteriormente la sicurezza del lavoro di questa professione.

  • Libertà lavorativa

Essere in viaggio ogni giorno può sembrare molto più liberatorio che rimanere bloccato dietro una scrivania o fissare lo schermo di un computer tutto il giorno. Anche se probabilmente si avrà un programma di guida e delle scadenze rigide, si potrà comunque usufruire di servizi digitali come musica o audiolibri mentre si viaggia. Se si diventa un operatore proprietario, si avrà ancora più controllo sul programma e quindi maggiore indipendenza.

Bisogna mettere in conto le soste obbligatorie forzate per il riposo che spesso però costringono gli autisti a trascorrere anche un fine settimana presso le stazioni dell’autogrill.

Assicurazione del camionista

L’assicurazione camionista è una forma di assicurazione del veicolo obbligatoria per legge che copre i conducenti di camion commerciali.

L’assicurazione del conducente del camion copre la responsabilità legale che può verificarsi a seguito di attività su strada, indipendentemente dal fatto che gli incidenti siano o meno colpa del conducente. Questo tipo di assicurazione è generalmente richiesto dalla legge per garantire che i danni vengano pagati in caso di incidente e copre specificamente il conducente. Le tariffe per questo tipo di assicurazione per camionisti variano a seconda del livello di esperienza del conducente, della storia di guida e delle aree operative.

  • Nessuna istruzione superiore

Sebbene i conducenti con un’istruzione di livello superiore stiano diventando più comuni nel settore, non è necessario avere una laurea o corsi per diventare un camionista.

👉 Autocarro N1, furgone, fuoristrada e pick-up: chi può guidarlo e quando?
👉 Crisi trasporti e crisi autotrasportatori

Potrebbero interessarti (anzi te lo consiglio!)

💥 Avviso: per restare aggiornato e ricevere le ultime news sulla tua mail iscriviti alla newsletter automatica di Newsauto QUI.
👉 Cosa ne pensi? Fai un salto sul FORUM!


COMMENTA CON FACEBOOK

Jacopo Romanelli

Sono Jacopo e da quando sono nato in testa ho solo automobili, cinema e videogiochi. Spero nel mio piccolo di potervi intrattenere tramite la lettura dei miei articoli e cercare di rendervi partecipi di tutto quello che mi capita!
Back to top button

Disattiva l'AD Block

Gentile lettore, per navigare sul sito di NEWSAUTO ti chiediamo di disattivare l'AD Block. Ci sono persone che lavorano per offrire notizie sempre aggiornate, realizzare prove di auto su strada con un servizio puntuale e di qualità che ha bisogno di preziose risorse economiche che arrivano proprio dai banner disattivati. Grazie, siamo fiduciosi della tua comprensione. Il Team di Newsauto