Notizie auto

Accisa mobile, cos’è

Quando i prezzi dei carburanti aumentano, può essere attivato un sistema che consente di ridurre il carico fiscale al distributore.

Una delle ipotesi in campo per contrastare l’aumento dei prezzi dei carburanti è l’accisa mobile, già prevista nel Decreto Carburanti del governo Meloni, approvato a inizio 2023. Come funziona? Questo sistema comporta che quando i prezzi dei carburanti superano una certa soglia, gli extra incassi dell’IVA vengano utilizzati per ridurre le accise. Tale misura avrebbe un impatto orizzontale su tutti i conducenti di veicoli, indipendentemente dal reddito, compresi lavoratori e studenti pendolari che utilizzano intensamente il loro veicolo.

Accisa mobile

In occasione dell’assemblea nazionale della Faib, il Ministro delle Imprese e del Made in Italy, Adolfo Urso, ha annunciato l’intenzione del Governo di valutare l’adozione dell’accisa mobile come misura per affrontare l’aumento dei prezzi dei carburanti. Vediamo che cos’è e come funziona.

Accisa mobile che cos’è

Il meccanismo dell’accisa mobile è una disposizione prevista dal Governo Meloni direttamente nel Decreto Carburanti, nell’articolo 2. Questa disposizione ha modificato i commi 290 e 291 dell’articolo 1 della Legge n. 244/07, che era stata introdotta dal Governo Prodi per affrontare gli aumenti dei prezzi del petrolio. L’obiettivo di questo sistema è consentire al Governo di ridurre una parte delle tasse dovute su benzina, metano, gas e Gpl nel caso in cui i prezzi al distributore superino determinate soglie prestabilite.

Accisa mobile che cos'è
In caso di aumento dei carburanti oltre una determinata soglia può scattare il sistema dell’accisa mobile

L’elemento distintivo dell’accisa mobile è che il taglio delle imposte avviene solo quando i prezzi superano tali soglie, non quando sono al di sotto di esse.

Il nome “accisa mobile” deriva dal fatto che l’importo delle tasse diventa variabile e cambia in base alle fluttuazioni dei prezzi dei carburanti, seguendo un meccanismo inverso. Tuttavia, se i prezzi dovessero scendere al di sotto delle soglie stabilite, l’imposta tornerà al suo valore originario.

Accisa mobile come funziona, quando arriva

Gli sconti derivanti dall’accisa mobile saranno compensati dalle maggiori entrate dell’IVA, generata dall’aumento dei prezzi dei carburanti. In pratica, ciò significa che la diminuzione delle accise viene finanziata direttamente dalle entrate dell’IVA generate dall’aumento dei prezzi dei carburanti. Il Governo stabilisce una soglia massima per il prezzo dei carburanti attraverso il Documento di Programmazione Economica-Finanziaria (DEF).

Accisa mobile come funziona, quando arriva
Il taglio delle accise verrebbe finanziato dalle maggiori entrate dell’IVA generate dall’aumento dei prezzi

Il meccanismo dell’accisa mobile prevede la riduzione delle tasse quando il prezzo del gasolio e della benzina supera il prezzo medio del bimestre precedente, basandosi sempre sui dati indicati nel DEF come punto di riferimento.

No al taglio delle accise

In caso di aumento del costo dei carburanti, rispetto al 2022, è escluso un taglio generalizzato delle accise sui carburanti poiché sarebbe una misura che beneficerebbe anche le persone ad alto reddito e avrebbe un costo significativamente più elevato, stimato in almeno 13 miliardi di euro.

Aumento prezzi carburanti, le vere cause quali sono? L’inchiesta di newsauto del 2022

Le risorse limitate del Governo sono quindi indirizzate verso le fasce di reddito più basse per affrontare la situazione attuale. A tal proposito, oltre al sistema delle accise mobili, si fa largo maggiormente l’ipotesi di un bonus benzina a favore delle famiglie con un ISEE inferiore ai 25.000 euro.

Leggi anche:

Prezzo medio nazionale dei carburanti

Come risparmiare sul carburante

Prezzi carburanti su Google Maps

Accise carburanti, prezzo reale benzina e diesel

Benzina e gasolio a 1 euro, prezzo agevolato

Come fare carburante al self service da soli?

Come pagare al self service di carburante

→ Cosa ne pensi? Fai un salto sulla discussioni sul FORUM!

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

per ricevere aggiornamenti da Newsauto.it

Seleziona lista (o più di una):

Informativa sulla privacy

Marco Savo

Marco Savo, classe 1983. La mia carriera è iniziata nel mondo del calcio per poi approdare a quello dell’auto. Cerco di aggiornare gli appassionati e gli utenti dell'auto con gli argomenti più interessanti legati alle automobili.
Pulsante per tornare all'inizio

Disattiva l'AD Block

Gentile lettore, per navigare sul sito di NEWSAUTO ti chiediamo di disattivare l'AD Block. Ci sono persone che lavorano per offrire notizie sempre aggiornate, realizzare prove di auto su strada con un servizio puntuale e di qualità che ha bisogno di preziose risorse economiche che arrivano proprio dai banner disattivati. Grazie, siamo fiduciosi della tua comprensione. Il Team di Newsauto