Notizie auto

Prezzo medio carburante, cosa cambia da agosto

Nei distributori deve essere esposto il prezzo medio dei carburanti su base regionale sulle strade extraurbane e nazionale in autostrada.

Dal 1° agosto 2023, i distributori italiani situati sulle strade e autostrade sono tenuti a esporre un cartellone che riporta il prezzo medio del carburanti, di benzina, diesel, GPL e metano, disponibili presso il punto vendita, insieme ai prezzi effettivamente praticati. Questa disposizione è stabilita dal decreto attuativo previsto dalla legge di conversione (legge n. 23/2023) del Decreto Carburanti. L’esposizione deve essere giornaliera ed ha come obiettivo quello di fornire maggiore trasparenza e informazioni sui prezzi di benzina, diesel, GPL e metano.

Prezzo medio benzina, diesel, GPL e metano

Il prezzo medio della benzina, diesel, GPL (Gas di Petrolio Liquefatto) e metano si riferisce al costo medio di tali carburanti per un determinato periodo. Il Ministero delle Imprese e del Made in Italy (MIMIT) elabora i dati ricevuti dai distributori riguardanti i prezzi dei carburanti.

Portale Osservaprezzi Carburanti

Calcola la media aritmetica dei prezzi comunicati dagli esercenti che vendono carburante per autotrazione fuori dalla rete autostradale, sia a livello regionale e provinciale, sia a livello nazionale per quelli operanti lungo la rete autostradale. Questi dati vengono pubblicati in formato aperto sul sito Portale Osservaprezzi Carburanti. Il costo medio di benzina, diesel, GPL e metano può essere controllato anche tramite smartphone dall’App OsservaPrezzi Carburanti.

Cartellone carburante, esposizione prezzo medio

Il cartellone dei prezzi medi dei carburanti deve essere esposto all’interno dell’area di rifornimento, garantendo adeguata visibilità e sicurezza. Deve riportare chiaramente l’indicazione che i valori sono relativi ai prezzi medi. La dimensione dei caratteri utilizzati deve essere di almeno 12 cm di altezza per assicurare la leggibilità.

I prezzi medi sono esposti nell’ordine seguente, dall’alto verso il basso: gasolio, benzina, GPL e metano. I prezzi sono espressi in euro per litro o in euro per chilogrammo per il metano, con le cifre decimali indicate fino alla terza cifra con la stessa dimensione dei caratteri.

Distributori benzina diesel GPL e metano con prezzi più bassi
Oltre al prezzo praticato i distributori devono esporre quello medio, su base nazionale, regionale e provinciale

Per quanto riguarda gli orari, gli esercenti devono esporre i prezzi medi dei carburanti entro le ore 10:30 del giorno se aprono prima o alle 8:30. Se aprono dopo le 8:30, devono esporre i prezzi medi entro due ore dall’apertura. Le stazioni aperte 24 ore su 24 devono esporre i prezzi medi entro le ore 10:30. I distributori che non rispettano la norma rischiano una multa tra i 200 e i 2.000 euro.

Prezzo medio regionale

Nelle stazioni di rifornimento fuori dalle autostrade, oltre al prezzo di vendita praticato, è obbligatorio esporre il prezzo medio regionale (o provinciale per le province autonome di Trento e Bolzano) fornito dal MIMIT. Questo prezzo medio è calcolato sulla base delle comunicazioni dei prezzi inviate dai distributori al Ministero.

Prezzo medio regionale dei carburanti
Quello esposto è la media dei prezzi praticati da tutti gli impianti stradali nella stessa Regione

Ciò permette agli automobilisti di confrontare il prezzo praticato da quel distributore con la media regionale o provinciale. Nelle stazioni di rifornimento lungo le autostrade, invece, il prezzo medio è calcolato su base nazionale.

Prezzo medio differenza con quello praticato

Il “prezzo medio” dei carburanti rappresenta la media dei prezzi praticati da tutti gli impianti stradali nella stessa Regione o da tutti gli impianti autostradali in Italia. Questo prezzo medio è calcolato tenendo conto dei dati forniti da tutti i distributori nella zona specifica.

Prezzo carburante praticato
Il prezzo medio è differente da quello effettivamente praticato

Al contrario, il prezzo praticato da un singolo impianto di rifornimento dipende da una serie di fattori diversi, come l’efficienza nella gestione e nell’approvvigionamento, le modalità di servizio offerte, e le politiche commerciali sia del gestore dell’impianto che dell’azienda che fornisce il carburante. Questi fattori possono influenzare il prezzo finale dei carburanti offerti dal distributore e portare a differenze rispetto al prezzo medio.

Nella creazione del prezzo di benzina, diesel, GPL e metano le compagnie ne forniscono uno consigliato per i carburanti, ma i gestori dei distributori sono liberi di decidere i propri prezzi. Ciò dipende dalla politica commerciale del distributore. I prezzi possono variare a causa di diverse condizioni oggettive, come i costi delle concessioni più elevati per i distributori autostradali.

Aumento prezzi carburanti nel 2022 le vere cause quali sono? L’inchiesta di newsauto.

La modalità servita è più costosa poiché richiede personale addizionale. Anche i costi operativi, come il trasporto in base alla vicinanza a infrastrutture logistiche, influenzano i prezzi finali dei carburanti. Questi fattori contribuiscono a differenziare i prezzi dei carburanti tra i distributori.

Leggi anche:

Prezzo medio nazionale dei carburanti

Come risparmiare sul carburante

Prezzi carburanti su Google Maps

Accise carburanti, prezzo reale benzina e diesel

Benzina e gasolio a 1 euro, prezzo agevolato

Come fare carburante al self service da soli?

Come pagare al self service di carburante

→ Cosa ne pensi? Fai un salto sulla discussioni sul FORUM!

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

per ricevere aggiornamenti da Newsauto.it

Seleziona lista (o più di una):

Informativa sulla privacy

Pulsante per tornare all'inizio

Disattiva l'AD Block

Gentile lettore, per navigare sul sito di NEWSAUTO ti chiediamo di disattivare l'AD Block. Ci sono persone che lavorano per offrire notizie sempre aggiornate, realizzare prove di auto su strada con un servizio puntuale e di qualità che ha bisogno di preziose risorse economiche che arrivano proprio dai banner disattivati. Grazie, siamo fiduciosi della tua comprensione. Il Team di Newsauto