EV DrivingNotizie auto

Colonnine Enel X da McDonald’s, ricarica rapida per auto elettriche DC

E' possibile ricaricare velocemente le auto elettriche nei parcheggi di McDonald's in corrente continua DC fino a 50 kW ed in AC fino a 43 kW. Già attive le prime sei colonnine a San Benedetto del Tronto, Ancona, Osimo, Loreto, Eboli e Desio.

Anche in Italia è già possibile ricaricare le auto elettriche da McDonald’s: le prime sono già attive grazie ad una nuova partnership tra McDonald’s ed Enel X che porterà all’installazione di 200 colonnine per ricarica di auto elettriche JuicePole e JuicePump all’interno di 100 parcheggi dei ristoranti McDonald’s.

Colonnine ricarica rapida Enel X da McDonald’s in DC, dove ricaricare l’auto elettrica…

Dove posso ricaricare l’auto elettrica? Presso ogni McDonald’s ci saranno due punti ricarica rapida delle JuicePump dove sarà possibile fare il pieno di energia in mezz’ora, cioè il tempo medio per mangiare un panino nel fast food grazie alla ricarica in corrente continua DC fino a 50 kW DC o in corrente alternata da 22 fino 43 kW.

JuicePump la colonnina Fast di Enel X
JuicePump la colonnina Fast di Enel X

Stazioni di ricarica rapida nei McDonald’s dove sono?

Ecco perché Enel non si è lasciata sfuggire l’occasione di “colonizzare” i fast food del colosso americano. Al momento le stazioni di ricarica per auto elettriche Enel McDonald’s attive sono sei e si trovano nelle Marche (San Benedetto del Tronto, Ancona, Osimo e Loreto), in Lombardia (Desio) e in Campania (Eboli).

Da McDonalds è possibile ricaricare le auto elettriche

Presto il piano di implementazione toccherà la Toscana (Piombino, Barberino di Mugello e Firenze), il Piemonte (Alessandria) e la Sardegna (Quartu Sant’Elena). Mano a mano, sarà possibile trovare le nuove stazioni di ricarica McDonald’s nell’app di Enel X Juice Pass: entro la fine del 2021 saranno 100.

Colonnine Enel McDonald’s

Nelle stazioni di ricarica Enel X per i fast food McDonald’s troveremo le colonnine JuicePole (fino a 22 kW in corrente alternata, AC) e le JuicePump per ricarica rapida (almeno 50 kW in corrente continua, DC), entrambe consentono il rifornimento di due auto elettriche contemporaneamente. 

Secondo i dati UNRAE, nel mondo adesso circolano oltre 7,7 milioni di veicoli elettrici e tra questi il 30% è stato venduto nel 2019. Un trend in crescita esponenziale anche in Italia, dove nei primi nove mesi del 2020 le immatricolazioni dei veicoli 100% elettrici (BEV) sono cresciute del 127,6% e quelle degli ibridi Plug-in del 210,3%. Urgente, quindi, implementare la rete delle infrastrutture di ricarica in modo sempre più capillare.

Nel nostro Paese, ci sono attualmente oltre 10.500 punti di ricarica per veicoli elettrici Enel X, ma secondo il programma è quello di raggiungere quota 28mila entro il 2022

Come ricaricare l’auto elettrica alla colonnina di Enel X o a casa

Potrebbero interessarti (anzi te lo consiglio!)

👉 Tariffe Enel X, scende il prezzo per la ricarica delle auto elettriche

👉 Mappa colonnine auto elettrica, su Google ed Enel X tutte le stazioni di ricarica

👉 Come è fatta un’auto elettrica
👉 Auto elettriche da comprare oggi
👉 Quanto costa ricaricare un’auto elettrica 

👉 Visita la sezione EV Driving

👉 Vai al LISTINO VEICOLI ELETTRICI

💥 Avviso: per restare aggiornato e ricevere le ultime news sulla tua mail iscriviti alla newsletter automatica di Newsauto QUI.

👉 Fai un salto sul nostro FORUM

Commenta

Anna Francesca Mannai

Blogger, Editor, PR e Digital PR specializzata in Logistica e Trasporto. Ha collaborato negli anni con quasi tutte le principali testate di settore, raccontando il mondo dei motori da lavoro, industriali e commerciali: camion, furgoni, rimorchi, macchine cantiere, ma non è mancata qualche incursione anche nell'universo Automotive, Moto e 4x4. Non solo tecnica ma anche attualità, personaggi, eventi, storie e curiosità.
Back to top button

Disattiva l'AD Block

Gentile lettore, per navigare sul sito di NEWSAUTO ti chiediamo di disattivare l'AD Block. Ci sono persone che lavorano per offrire notizie sempre aggiornate, realizzare prove di auto su strada con un servizio puntuale e di qualità che ha bisogno di preziose risorse economiche che arrivano proprio dai banner disattivati. Grazie, siamo fiduciosi della tua comprensione. Il Team di Newsauto