FordFotogalleryPROVA COMPLETAPumaTESTVideo

Ford Puma ST 1.5, il crossover cattivo alla prova su strada e in pista

La praticità della nuova Puma incontra le prestazioni grazie all'intervento di Ford Performance per uno dei miglior crossover compatti sportivi, la Puma ST che abbiamo provato a fondo su strada, in pista con prova al banco ed analizzata sotto in officina

MOTORE
1.5
Ecoboost

CAVALLI
200

Velocità Max.
220
km/h

PESO / POTENZA
6,41
Kg/CV

Prova completa su strada ed in pista della Ford Puma ST 1.5 EcoBoost da 200 CV con cambio manuale a 6 rapporti. La praticità della nuova Puma incontra le prestazioni offerte dal reparto Ford Performance, dando vita così al migliore crossover compatto sportivo, ovvero Puma ST

Dopo il lancio nel 2018 della Fiesta ST arriva anche la versione sportiva sviluppata da Ford Performance del crossover Puma, spinto dal motore tre cilindri 1.5 Ecoboost da 200 CV e ben 320 Nm di coppia. L’abbiamo provato su strada, ma anche in pista per vedere come si comporta un mezzo del genere tra i cordoli. Il risultato ha superato le nostre attese e non si discosta dalla più piccola e agile Fiesta ST. Ford ha trovato davvero il giusto compromesso tra prestazioni e praticità quotidiana. Probabilmente questa nuova Puma si configura come l’unica e vera rivale della Fiesta ST.

Video prova su strada ed in pista Ford Puma ST tre cilindri 1.5 Ecoboost da 200 CV

Ford Puma ST, caratteristiche, com’è e come va

Gli esterni della Puma ST sono molti belli e si basano sull’allestimento ST Line, ma a differenziarli troviamo una colorazione nera lucida per il tetto, la griglia anteriore e quelle inferiori con relativi bordi, le calotte degli specchietti retrovisori, le protezioni sopra le minigonne e lo spoiler posteriore sul tetto. Di serie i fari Full Led, che sono optional sulle altre Puma. Inedito lo splitter anteriore: molto pronunciato e griffato Ford Performance, è integrato nel paraurti e incrementa la deportanza dell’avantreno di quasi l’80%, offrendo così una maggiore stabilità.

👉 FORD PUMA ST, CARATTERISTICHE ECOBOOST 1.5 200 CV 👈

Questo è bilanciato dall’ampio spoiler posteriore sul tetto che ottimizza l’aerodinamica, e si affianca al nuovo diffusore incorporato nel paraurti posteriore.

Vista di profilo Ford Puma ST in prova, Ford Puma ST con 200 cv dall'EcoBoost 1.500
Ford Puma ST con 200 cv dall’EcoBoost 1.500

La Puma ST è equipaggiata con nuovi cerchi in lega da 19’’ in finitura Magnetite come quelli della Fiesta ST, abbinati a pneumatici Michelin Pilot Sport 4S e pinze dei freni rosse. Sono sette le tonalità per gli esterni ovvero: Agate Black, Desert Island Blue, Fantastic Red, Race Red, Frozen White e Magnetic, oltre all’esclusiva tinta Mean Green dedicata alla Puma ST.

Motore EcoBoost 1.5 200 cv sulla Ford Puma ST, caratteristiche

Il motore EcoBoost montato sulla Ford Puma ST è derivato da quello della Fiesta ST: si tratta di un 3 cilindri 1.5 interamente in alluminio da 200 CV, con turbocompressore e intercooler nonché tecnologie di iniezione ad alta pressione e doppia fasatura variabile delle valvole.

La scelta di utilizzare una configurazione a tre cilindri fornisce un’elevata coppia ai bassi regimi, grazie anche alla presenza del turbocompressore radiale-assiale e del collettore di scarico integrato che ottimizza il flusso dei gas. La potenza massima di 200 CV è erogata a 6.000 g/m con la coppia massima, rispetto alla Fiesta ST, portata da 290 a 320 Nm disponibili tra 2.500 e 3.500 g/m.

Vano motore Ford Puma ST in prova
Vano motore Ford Puma ST 3 cilindri 1.5 Ecoboost 200 CV

La linea di aspirazione ha subito una rivisitazione tramite una presa dedicata sul frontale, mentre il sistema di scarico è stato ottimizzato. L’Active Exhaust Valve Technology amplifica il sound del propulsore, ma risulta di circa 1 decibel più silenzioso in confronto a quello della Fiesta ST.

Nuovi i supporti motore, che limitano lo scuotimento in cambiata e riducono al minimo le vibrazioni. Inoltre la tecnologia di disattivazione dei cilindri consente a questa vettura di viaggiare a due cilindri quando non è necessaria la piena potenza, risparmiando carburante.

Leva cambio manuale abitacolo Ford Puma ST in prova
Il motore della Puma ST è associato al cambio manuale 6 rapporti

Il motore della Ford Puma ST è accoppiato allo stesso cambio manuale a sei rapporti della Fiesta ST, ma con un rapporto di trasmissione finale leggermente accorciato per ottenere prestazioni dichiarate pari a uno 0-100 km/h in 6.7 secondi e una velocità massima di 220 km/h.

Differenziale, assetto e freni Ford Puma ST, come va sul misto

La nuova Puma ST si basa anch’essa sul pianale della Fiesta ed è il primo crossover in Europa ad essere offerto con un LSD meccanico prodotto dalla Quaife, che ne ottimizza la trazione anteriore migliorando l’aderenza in curva e contenendo al minimo il sottosterzo, specie in uscita da una svolta.

Questo differenziale collabora con il sistema di controllo dinamico della trazione (Torque Vectoring Control), che agisce sui freni per controllare la velocità di rotazione tra le ruote all’interno della curva.

Vista di profilo Ford Puma ST in prova su strada
La rigidità torsionale rispetto alla Puma standard è stata aumentata del 50%

Ovviamente essendo una vettura con un baricentro più alto, sono stati previsti degli interventi all’assetto. La rigidità torsionale delle sospensioni posteriori è stata aumentata di oltre il 40% rispetto alla Fiesta ST e del 50% rispetto alla Puma in configurazione standard, con una barra antirollio da 28 mm integrata nel ponte torcente posteriore, mentre quella anteriore è da 24 mm.

Al retrotreno sono state utilizzate particolari molle, che consentono alle forze laterali di essere assorbite direttamente da queste, per una maggiore rigidità del telaio. Sono abbinate a nuovi ammortizzatori Hitachi a smorzamento progressivo, montati sia sull’avantreno sia sul retrotreno.

Vista laterale Ford Puma ST in prova su strada
Al retrotreno ci sono speciali molle che danno più rigidità al telaio

La risposta dello sterzo è migliorata del 25% con un rapporto di 11,4:1, mentre le dimensioni dei freni sono maggiori del 17% in confronto alla Puma standard, con dischi da 325 mm all’anteriore e 271 mm al posteriore. Anche il servofreno è stato modificato e tarato per essere adeguato meglio alla guida sportiva.

Impianto freni pinze rosse Ford Puma ST in prova
Impianto frenante anteriore con pinze colorate di rosso e cerchi in lega sulla Puma ST

Per adattare l’auto ad ogni situazione ci sono quatto modalità di guida selezionabili dal pulsante Drive Mode: Normal, Eco, Sport e Circuito. Con il Performance Pack, viene offerta anche la modalità Launch Control per ottimizzare la partenza da fermo.

Prova Ford Puma ST, dentro come si sta?

L’abitacolo di questa Puma riprende la sportività della Fiesta ST. Ritroviamo quindi i sedili sportivi Recaro riscaldabili e maggiormente profilati con impresso il logo ST, e rivestiti in materiale antiscivolo Miko Dinamica. Tuttavia, rispetto alle versioni ST-Line e Vignale, manca la funzione di massaggio lombare oltre alla possibilità di sfoderare i sedili per lavarli come sulla Titanium.

Sedili anteriori abitacolo Ford Puma ST in prova
Sedili anteriori sportivi Recaro nell’abitacolo della Puma ST 200 cv 2021

L’allestimento sportivo include anche il volante in pelle a fondo piatto con logo ST e il pomello del cambio in alluminio, stesso materiale usato per la pedaliera. I sedili, il rivestimento della leva del cambio e i tappetini con badge ST sono rifiniti con cuciture Metal Grey. Nel bagagliaio, come sulla versione standard, è presente l’innovativo Ford MegaBox da 80 litri, che porta lo spazio totale a disposizione a 456 litri.

Prova PUMA ST infotainment e sistemi ADAS

Lo schermo della strumentazione digitale da 12,3” vanta grafiche personalizzate in base alle quattro modalità di guida disponibili. Al centro della plancia è posto il display di serie da 8″ del sistema multimediale Sync 3 con navigatore, modem 4G integrato per hotspot Wi-Fi e chiamata di emergenza in caso di incidente.

Strumentazione quadro strumenti abitacolo Ford Puma ST
Strumentazione digitale da 12,3″ sulla Puma ST è molto accattivante

Inoltre, figurano la compatibilità AppleCarPlay™ e Android Auto™, la radio DAB, due prese USB davanti alla leva del cambio e la ricarica wireless per gli smartphone. Un valido compagno di viaggio è il sistema audio B&O con amplificatore da 575 Watt e 10 altoparlanti. Infine, a facilitare le manovre ci pensano i sensori di parcheggio e la retrocamera a 180°.

Display infotainment SYNC 3 abitacolo Ford Puma ST in prova
Infotainment SYNC 3 su display da 8″

Come sulle Puma sono presenti gli ADAS, ovvero i sistemi di assistenza alla guida fino al livello 2. Rimangono opzionali alcuni di questi offerti con il Co-Pilot pack proposto a 850 euro che comprende: il Blind Spot con CTA e Active Braking, l’Intelligent Adaptive Cruise Control con Evasive Steering, l’Active Park Assist con sensori di parcheggio anteriori e la Wide Rear View Camera.

Test e prova su strada Ford Puma ST

Nella prova su strada la posizione di guida della Ford Puma ST con i nuovi sedili Recaro è un po’ sacrificata nell’uso quotidiano, mentre risulta perfetta nell’utilizzo sportivo, soprattutto in virtù del miglior contenimento laterale. È proprio quando ci si vuole divertire che viene il bello, perché se sulla normale Puma spiccavano delle ottime doti di agilità, su questa ST vengono ulteriormente amplificate, mascherando molto bene i circa 100 kg di differenza con la Fiesta.

Vista anteriore Ford Puma ST in prova su strada
Vista anteriore Ford Puma ST nella prova su strada impegnata in curva e rollio assente

Lo sterzo servoassistito elettricamente è molto preciso e diretto, forse troppo per un crossover, ma questo di certo non guasta… basta farci la mano nei primi metri e ricalibrare i riferimenti mentali! Nel misto guidato, ma anche sullo stretto, la ST non ha davvero rivali e potrebbe tenere dietro piccole hot hatch come l’Abarth 595. L’inserimento in curva è ancora più preciso e fulmineo, mentre si conferma elevata la stabilità anche sul veloce.

Ulteriormente contenuto il rollio grazie all’assetto rivisto, anche rispetto a quello della Fiesta ST. E proprio questa è la componente chiave della vettura. Nonostante la vocazione tipicamente sportiva non compromette il comfort di marcia anche in combinazione con i cerchi da 19” e pneumatici 225/40.

Vista laterale Ford Puma ST in prova su strada
La natura sportiva non compromette il comfort su strada

Le asperità stradali possono essere affrontate a cuor leggero senza risentirne sulla schiena o sull’integrità dei cerchi. È incredibile come la Puma ST sia altrettanto efficace al pari della Fiesta ST, ma senza essere eccessivamente rigida come quest’ultima. Il motore 3 cilindri 1.5 litri turbo da 200 CV spinge dannatamente forte oltrepassati i 2.000 g/m fino al limitatore posto a 6.500 g/m e ha una risposta eccellente per la tipologia di auto.

Il rombo è piacevole, tra i migliori sentiti con questa architettura progettuale, e viene ulteriormente amplificato in “modalità Sport” con la valvola sullo scarico e l’impianto stereo di bordo, che tra l’altro ha una potenza di ben 575 Watt.

Vista posteriore Ford Puma ST in prova su strada
Il motore Ford Ecoobost ha un rombo piacevole su strada

Molto piacevole e ben manovrabile il cambio manuale a 6 marce, ma la leva è troppo infossata in basso; sarebbe stato utile averla più rialzata e ravvicinata verso il volante per ottimizzare le cambiate.

Test consumi Ford Puma ST

I consumi rilevati durante la nostra prova risentono della potenza a disposizione e anche la “modalità Eco” può fare ben poco. Si va da un minimo di 8 km/l quando si spinge sul pedale del gas, ai 14 km/l in città con una media di 11-12 km/l.

Vista di profilo Ford Puma ST in prova su strada
Il consumo medio nel test su strada è stato di 11-12 km/l

Test in pista Ford Puma ST 1.5 turbo da 200 CV

Se già vi piace la Fiesta ST, o magari ne avete una ma state pensando di mettere su famiglia e non volete perdere il piacere di guidarla, allora adorerete questa Puma ST. Quella in prova è dotata del Performance Pack… e come potevamo non verificarne l’efficacia anche in pista?!

Partiamo con il Launch Control inserito per effettuare una partenza bruciante… sì è proprio il caso di dirlo, perché le gomme invernali non gradiscono questa modalità quando fuori fa più caldo del previsto per il loro impiego. Pazienza… mi godo il fumo che fuoriesce prepotente dai copertoni e la spinta arrogante del 3 cilindri.

Vista anteriore Ford Puma ST in prova in pista all'ISAM di Anagni
Ford Puma ST test in pista all’ISAM di Anagni

Nei primi 7 secondi snocciolo le prime tre marce e tocco i 100 km/h. Inizio così un giro veloce per attaccare i cordoli del “nostro” circuito di prova ovvero l’ISAM di Anagni. Ovviamente prima ancora di partire ho selezionato dal Drive Mode la modalità Circuito che disattiva i controlli; in tal modo posso godermi l’intervento dell’autobloccante Quaife senza filtri.

Alla prima variante testo la prima staccata che mette a dura prova freni e pneumatici. I primi rispondono bene in pista, mentre i secondi meno e dato che sono degli invernali, non posso spingere come vorrei. Il comportamento in curva rimane esemplare, da vera Ford Performance.

L’avantreno si fa apprezzare per il suo inserimento rigoroso, al pari della Fiesta ST, e in uscita si avverte l’azione dell’autobloccante che è meno brutale rispetto alla Fiesta, complici anche i cerchi da 19” di serie che con il diametro maggiore aiutano a scaricare meglio la potenza.

Vista posteriore Ford Puma ST in prova in pista all'ISAM di Anagni
Puma ST è il primo crossover compatto con differenziale autobloccante Quaife

ùQuesti ultimi non vanno quindi ad inficiare le doti dinamiche di questo crossover sportivo e soddisfano anche l’occhio. L’assetto è impeccabile anche in pista e come la sorella più piccola, nel tratto misto delle “esse”, passa da un cordolo all’altro con la ruota posteriore alzata; un trucchetto che aiuta la vettura a chiudere la traiettoria.

Infine alla Mare, un lungo curvone a sinistra, confermo la grande stabilità e sicurezza della ST, con il posteriore che segue fedelmente la traiettoria. Guidare nella soglia del limite un crossover può risultare talvolta inappropriato con comportamenti dinamici goffi, tutt’altra storia con questa Puma che non sfigura minimamente!

Vista posteriore Ford Puma ST in prova in pista all'ISAM di Anagni
Assetto impeccabile anche in pista

Concludendo alcune considerazioni sulle prestazioni: la velocità massima da noi rilevata è di 218 km/h effettivi, mentre lo scatto 0-100 km/h è stato coperto in 7,2 secondi, penalizzato dalle coperture invernali che faticavano a scaricare a terra la potenza a causa della sfavorevole temperatura esterna di circa 20°.

Ford Puma ST, conclusioni test: cosa ne pensiamo?

Ford Puma ST è il migliore crossover compatto sportivo, punto! In certi frangenti è perfino migliore della Fiesta ST, come il comportamento dell’assetto nella guida di tutti i giorni, una sensazione che non ti aspetteresti su auto di questo segmento.

Vista posteriore Ford Puma ST in prova
Ford Puma ST è il migliore crossover compatto sportivo

Peccato manchi ancora una variante Mild Hybrid per questo 1.5 litri, che potrebbe beneficiare dell’omologazione ibrida e di tutti i vantaggi economici connessi.

Prezzo Ford Puma ST, quanto costa?

  • Prezzo vettura: da 33.500 €
  • Vernice carrozzeria: Grey Matter 900 €
  • Performance Pack: 1.000 €
  • Co-Pilot Pack: 850 €
  • Tetto apribile panoramico: 1.000 €
  • Prezzo vettura provata 37.250 €

Ford Puma ST 1.5 Ecoboost manuale 200 CV (caratteristiche tecniche)

  • MOTORE: benzina, anteriore trasversale, 3 cilindri in linea, cilindrata 1.497 cc (alesaggio x corsa 84×90 mm), potenza max 200 CV (147 kW) a 6.000 g/m, coppia max 320 Nm da 2.500 a 3.500 g/m, rapporto di compressione 9.7:1, basamento e testa in alluminio, 2 alberi a camme in testa, 4 valvole per cilindro (cinghia dentata), doppio variatore di fase, turbocompressore con intercooler, iniezione diretta e indiretta.
  • CAMBIO: manuale a 6 marce. Rapporti: I) 3,583 1; II) 1,952:1; III) 1,290:1; IV) 0,971:1; V) 0,775:1; VI) 0,651:1; rapporto al ponte 4,563.
  • TRAZIONE: anteriore, differenziale autobloccante Quaife opzionale, controlli elettronici di trazione e stabilità
  • RUOTE: in lega leggera 7,5Jx19”, pneumatici 225/40 R19
  • CORPO VETTURA: crossover, 5 porte, 5 posti 
  • SOSPENSIONI: ant. tipo McPherson, post. ponte torcente, molle elicoidali e ammortizzatori idraulici sulle 4 ruote, barra antirollio ant. e post.
  • FRENI: a disco sulle 4 ruote, diam. ant. 325 mm, post. 271 mm
  • DIMENSIONI e PESI: lungh. 4,226 m, largh. 1,805 m, alt. 1,533 m, peso in ordine di marcia 1.283 kg
  • PRESTAZIONI: velocità max 220 km/h, accelerazione 0-100 km/h 6,7 s; rapp. peso/ potenza 6,41 kg/CV.

Ford Puma ST, la PAGELLA

  • Motore 9
  • Cambio 8
  • Assetto 10
  • Freni 9
  • Conclusioni 9

Foto prova Ford Puma ST

Fotografia Igor Gentili Copyright ELABORARE

La prova completa ed integrale la puoi trovare sul magazine ELABORARE n°268 ordinabile on line.

Magazine ELABORARE n.268
Magazine ELABORARE n.268 con la prova integrale della Ford Puma ST

Potrebbe interessarti (anzi te lo consiglio):

👉 Ford Puma ST, crossover da 200 CV, caratteristiche

👉 Ford Puma Mild Hybrid prova

👉 Ford Fiesta ST, prova in pista

👉 Listino prezzi PUMA ST

👉 Annunci usato PUMA

👉 Tutti gli articoli della FORD PUMA

👉 ACQUISTA ELABORARE CON LA PROVA della FORD PUMA ST

💥 Avviso: per restare aggiornato e ricevere le ultime news sulla tua mail iscriviti alla newsletter automatica di Newsauto QUI.
👉 Cosa ne pensi? Fai un salto sul FORUM

POSITIVO

– Dinamica di guida devastante
– Motore brillante
– Assetto migliore della Fiesta ST
– Differenziale autobloccante meccanico
– Sound piacevole

NEGATIVO

– Cambio automatico non disponibile
– Vetri posteriori non scendono completamente
Commenta

Back to top button

Disattiva l'AD Block

Gentile lettore, per navigare sul sito di NEWSAUTO ti chiediamo di disattivare l'AD Block. Ci sono persone che lavorano per offrire notizie sempre aggiornate, realizzare prove di auto su strada con un servizio puntuale e di qualità che ha bisogno di preziose risorse economiche che arrivano proprio dai banner disattivati. Grazie, siamo fiduciosi della tua comprensione. Il Team di Newsauto