FordFotogalleryNotizie autoPumaVideo

Ford Puma ST, crossover da 200 CV, caratteristiche

Arriva la nuova Ford Puma ST, sviluppata dal Team Ford Performance con motore 3 cilindri 1.5 Ecoboost da 200 CV. È il primo crossover Ford Performance per l’Europa, dotato di un telaio tarato su misura, differenziale meccanico e modalità di guida Launch Control.

Ford Puma ST, arriva la versione più sportiva del crossover sviluppato da Ford Performance spinto da un motore 1.5 Ecoboost da 200 V. La potenza sviluppata permette all’auto di scattare da 0 a 100 km/h in 6,7 secondi e raggiunge i 220 km/h. Il primo crossover Ford Performance in Europa inoltre è dotato di un telaio tarato su misura: configurazioni ad hoc della rigidità torsionale (twist.beam) barra antirollio e ammortizzatori. Lo sterzo ha una reattività migliorata del 25% mentre le dimensioni dei freni sono maggiori del 17% rispetto alla Puma standard.

Inoltre la Puma ST monta pneumatici Michelin Pilot Sport 4S su misura sui cerchi da 19”, per sfruttare la trazione aggiuntiva offerta dal differenziale meccanico a slittamento limitato Quaife, disponibile su richiesta all’interno del Performance Pack.

Vista di profilo Ford Puma ST
Ford Puma ST

Ford Puma ST caratteristiche motore EcoBoost da 200 CV

Il cuore della Ford Puma ST è il motore a benzina 1.5 EcoBoost da 200 CV, lo stesso che equipaggia la Fiesta ST. Il propulsore 3 cilindri si caratterizza da turbocompressori avanzati, tecnologie di iniezione ad alta pressione e dalla doppia fasatura variabile delle valvole.

L’architettura del motore a tre cilindri, interamente in alluminio, fornisce elevata coppia a bassi regimi grazie anche alla presenza del turbocompressore radiale-assiale e del collettore di scarico integrato in grado di ottimizzare la potenza dei flussi di gas. La potenza massima è disponibile a 6.000 giri/min, con la coppia massima aumentata a 320 Nm tra 2.500 e 3.500 giri/min. l motore beneficia anche di una presa d’aria dedicata e ad un sistema di scarico a flusso libero. Puma ST presenta inoltre nuovi supporti motore che limitano il rollio e riducono al minimo i movimenti indesiderati.

Vano motore 1.5 EcoBoost Ford Puma ST
Vano motore 1.5 EcoBoost da CV Ford Puma ST

L’Active Exhaust Valve Technology amplifica il sound naturalmente sportivo del motore a tre cilindri, con un sound di circa 1 decibel più silenzioso rispetto a quello di Fiesta ST.

Ford Puma ST, consumi ed emissioni di CO2

Inoltre, la tecnologia di disattivazione dei cilindri di Ford può arrestare automaticamente uno dei cilindri quando non è necessaria la piena capacità del motore. I consumi dichiarati del motore sono di 6.9 l/100 km mentre le emissioni di CO2 sono pari a 155 g/km, secondo il ciclo WLTP.

Vista anteriore Ford Puma ST
I consumi dichiarati di Ford Puma ST sono di 6.9 l/100 km

Prestazioni Ford Puma ST, quanto fa?

Il motore della Ford Puma ST è associato al cambio manuale a sei rapporti, già presente sulla Fiesta ST, con un rapporto di trasmissione finale ridotto che consente un’accelerazione 0-100 km/h di 6.7 secondi e una velocità massima di 220 km/h, abbinati a cerchi in lega da 19’’.

Leva cambio manuale abitacolo Ford Puma ST
Il motore della Puma ST è associato al cambio manuale a 6 rapporti

Ford Puma ST, asseto con differenziale meccanico

Puma ST è il primo crossover in Europa a essere offerto con un LSD, che ne ottimizza la trazione anteriore per migliorarne l’aderenza in curva e ridurre al minimo il sottosterzo, in particolare in uscita da una curva. Il sistema distribuisce la coppia del motore alla ruota con il maggior grip, riducendo lo slittamento di tutte le ruote. Il differenziale meccanico LSD, si integra perfettamente con la tecnologia di Controllo dinamico della trazione in curva (Torque Vectoring Control) che agisce sui freni per controllare la velocità di rotazione tra le ruote all’interno della curva.

Puma ST migliora ulteriormente l’architettura della piattaforma B-car di Ford, per controbilanciare il baricentro naturalmente più alto del veicolo. La rigidità torsionale (twist-beam) delle sospensioni posteriori è stata aumentata fino a 2.000 Nm/gradi, un aumento di oltre il 40% rispetto alla Fiesta ST e del 50% rispetto alla Puma in configurazione standard, con una barra antirollio da 28 mm integrata nel telaio. La stabilità in curva è inoltre garantita anche dalla presenza di una barra antirollio anteriore da 24 mm.

Vista laterale Ford Puma ST
L?assetto della Ford Puma ST è stato migliorato rispetto a quello della versione standard

Le molle a bilanciamento delle forze, brevettate da Ford, migliorano la stabilità, la flessibilità e la reattività del retrotreno a ponte torcente della nuova Puma ST. La tecnologia utilizza molle irregolari, non intercambiabili e direzionabili per la corretta distribuzione delle forze dinamiche alle sospensioni posteriori, consentendo alle forze laterali di essere assorbite direttamente dalle molle, per una maggiore rigidità del telaio. Inoltre, gli ammortizzatori Hitachi a smorzamento progressivo, presenti sia sull’avantreno sia sul retrotreno. Lo sterzo di Puma ST presenta un rapporto di 11,4: 1 ed offre quasi il 25% di reattività in più rispetto alla versione standard di Puma.

Freni e per frenarla?

Anche il sistema frenante è stato migliorato e maggiorato. La Puma ST è dotata di dischi anteriori da 325 mm, più grandi del 17% rispetto alla versione standard, mentre i dischi posteriori misurano 271 mm. Anche il servofreno è stato modificato e tarato per adattarsi meglio ad un’auto sportiva.

Impianto frenante e cerchi da 19" Ford Puma ST
Impianto frenante maggiorato con dischi anteriori da 325 mm

Ford Puma ST modalità di guida con Launch Control

Per sfruttare al massimo le potenzialità della Ford Puma ST a disposizione del guidatore ci sono quatto modalità di guida selezionabile dal Drive Modes: Normal, Eco, Sport e Track. Sono inoltre disponibili modalità in cui impostare il controllo elettronico della stabilità (ESC), che consentono di scegliere tra un intervento completo, un intervento limitato e una completa disattivazione del sistema.

Vista posteriore Ford Puma ST
Per partenze brucianti la Ford Puma ST dispone della funzione Launch Control

All’interno del Performance Pack, il motore integra il Launch Control. Selezionabile utilizzando i comandi al volante, il sistema attiva un display grafico dedicato nel quadro strumenti digitale da 12,3’’.

Ford Puma ST, come cambia fuori

Lo stile esterno di Puma, già molto sportivo di suo grazie è stato reso più aggressivo nella versione ST. Lo splitter più pronunciato in stile Ford Performance è integrato nel paraurti anteriore per aumentare la deportanza dell’avantreno di quasi l’80% per una maggiore stabilità e trazione.

L’ampio spoiler posteriore sul tetto supporta anche un’aerodinamica ottimizzata, con un diffusore distintivo incorporato nel paraurti posteriore. Le griglie superiori e inferiori sono a tema ST.

Vista di profilo Ford Puma ST
Vista di profilo della Ford Puma ST

La Puma ST presenta finiture in Magnetite o machined metal per i cerchi in lega standard da 19’’, e sei tonalità per gli esterni che includono Agate Black, Desert Island Blue, Fantastic Red, Frozen White, Magnetic e bold, oltre all’esclusiva Mean Green. Inoltre abbiamo una finitura nera lucida per il tetto, i bordi della griglia anteriore, le calotte degli specchietti retrovisori e lo spoiler posteriore sul tetto.

Abitacolo, dentro com’è la Ford Puma ST

Tanta sportività si respira anche all’interno dell’abitacolo della Ford Puma ST. Innanzitutto troviamo i sedili sportivi Recaro riscaldabili e imbottiti, con impresso il logo ST e rifiniti in materiale antiscivolo Miko Dinamica. Inoltre, sono presenti piastre paramotore Ford Performance, volante in pelle a fondo piatto e pomello del cambio ST.

Sedili anteriori abitacolo Ford Puma ST
Sedili anteriori sportivi Recaro nell’abitacolo della Puma ST

I sedili, il rivestimento della leva del cambio e i tappetini con badge ST, sono rifiniti con cuciture Metal Grey. Nel bagaglio, come nella versione standard, è presente il Ford MegaBox da 80 litri, che porta lo spazio totale da 456 litri.

Ford Puma ST infotainment SYNC 3

Le dotazioni tecnologiche standard a bordo della Ford Puma ST includono il pad di ricarica wireless, parabrezza Quickclear, sensori di parcheggio anteriori e posteriori, tergicristalli automatici e Sistema di comunicazione e intrattenimento SYNC 3 di Ford. Il sistema è compatibile con Apple CarPlay e Android Auto ed è supportato da un touchscreen centrale da 8’’ che all’avvio mostra il logo Ford Performance. Inoltre, è disponibile anche il sistema audio premium B&O.

La tecnologia del modem on-board FordPass Connect trasforma Puma ST in un Wi-Fi hotspot con connettività disponibile fino un massimo di 10 dispositivi. Il sistema fornisce una serie di funzioni attraverso l’app FordPass, tra cui il Vehicle Locator e il Door Lock/ Unlock, che consente l’accesso remoto alla vettura.

Plancia strumenti abitacolo Ford Puma ST
Plancia strumenti con touchscreen centrale da 8’’ del sistema SYNC 3 Ford

Il modem integrato FordPass Connect abilita anche la funzionalità di avviso di pericolo in tempo reale (Local Hazard Information), può informare i conducenti di eventuali situazioni pericolose sulla strada da percorrere, anche se l’incidente non è visibile a causa di una curva o per la presenza di altri veicoli.

Ulteriori tecnologie di assistenza alla guida, includono il Pre-Collision Assist con Active Braking, (2) Active Park Assist, (2) Cross Traffic Alert con Active Braking e Intelligent Speed Limiter.

Foto Ford Puma ST

Video Ford Puma ST

Potrebbero interessarti (anzi te li consiglio!):

👉 Ford Puma prova, come va il 1.0 Ecoboost Hybrid 155 CV

Video prova Ford Puma EcoBoost Hybrid

👉 Listino prezzi Ford Puma 👉 Annunci usato Puma

💥 Avviso: per restare aggiornato e ricevere le ultime news sulla tua mail iscriviti alla newsletter automatica di Newsauto QUI.
👉 Cosa ne pensi? Fai un salto sul FORUM

Tags

Redazione Web

La Redazione di NewsAuto.it è composta da un team di appassionati collaboratori, profondi conoscitori di automobili, tecnica motoristica e mercato italiano. Le prove delle auto sono realizzate da tester/piloti con strumentazione dedicata. Dello staff fanno parte giornalisti, piloti, tester, ingegneri, fotografi ed operatori video.
Back to top button
Close