Notizie autoNotizie curiose auto

Restomod elettrico, sacrilegio o ultima spiaggia?

Installare un motore elettrico su una vettura storica è un sacrilegio? Oppure un’occasione per rimettere in moto vecchie automobili per le quali è difficoltoso (e costoso) ripristinarne la meccanica?

In questo periodo le pubblicità sono concentrate sulle auto elettriche, amate e odiate dai puristi del motore endotermico. C’è chi non le accetta per i costi maggiori e i tempi di ricarica lunghi, soprattutto chi è abituato ai 2/3 minuti di sosta per un rifornimento di benzina o gasolio.
Molti altri invece apprezzano un’auto con motorizzazione elettrica per il suo piacere di guida, la novità della tecnologia, il fatto di essere comunque “green” almeno nel punto di utilizzo del mezzo.

Retrofit elettrico

Detto questo, vorrei porre l’attenzione sul “retrofit elettrico” ovvero la trasformazione di una vettura a benzina/gasolio con motore elettrico e batteria. In sostanza, chi ha una vecchia auto (euro 0, 1, 2, 3, 4) può trasformarla in un veicolo elettrico sostituendo il propulsore endotermico (benzina o diesel) con uno elettrico acquistando un kit per la conversione.

Un kit retrofit elettrico, motore elettrico ed elettronica di gestione montato su una vecchia auto
Un kit retrofit elettrico, motore elettrico ed elettronica di gestione montato su una vecchia auto

Dunque, anziché demolirla, l’alternativa potrebbe essere la modifica tramite il “retrofit elettrico” con facilitazioni per l’omologazione e l’aggiornamento della carta di circolazione. E grazie alla Legge di Bilancio 2022 c’è anche la possibilità di ottenere un incentivo per il retrofit elettrico fino a 3.500 euro.

conducente di un'autovettura al posto di guida, c'è Giovanni Mancini

Motore elettrico su auto storica?

Installare un motore elettrico su una vettura storica è un sacrilegio? Oppure un’occasione per rimettere in moto vecchie automobili per le quali è difficoltoso (e costoso) ripristinarne la meccanica? Insomma, un’ultima spiaggia per le vecchie “storiche” che meritano di essere salvate?

Retrofit elettrico su una vecchia Fiat 500
Retrofit elettrico su una vecchia Fiat 500

Di sicuro può essere un sacrilegio su auto sportive di grande successo per le quali operazioni di restauro e revisione della meccanica sono all’ordine del giorno, senza problemi a reperire ricambi o senza lavorazioni particolari richieste. La conservazione di questi gioielli è importante e il valore storico di certi modelli, anche youngtimer, si mantiene elevato solo con l’integrità e l’originalità del mezzo senza stravolgimenti soprattutto della meccanica né trapianti di cuore.

Restomod elettrico

Realizzare un “restomod elettrico” è un’ultima spiaggia ed è consigliato solo su vetture “particolari” (es. Maserati biturbo, Morgan, ecc. ma anche qualche ex competizione per cui i ricambi sono introvabili) o per gli automobilisti (pochi) che strizzano l’occhio alla motorizzazione elettrica e per i quali potrebbe avere senso viaggiare in elettrico su un’auto storica.

Per tutti gli altri e tutte le altre lunga vita al motore a benzina!

👉Gare auto storiche
👉 Auto storiche modelli storici
👉 Bollo auto storiche ultra ventennali
👉 Come ottenere il tagliando “veicolo di interesse storico”

👉 Eventi auto, fiere, manifestazioni, expo
👉 Raduni tra appassionati d’auto
👉 Magazine auto storiche classiche sportive ELABORARE Classic

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

per ricevere aggiornamenti da Newsauto.it

Seleziona lista (o più di una):

Informativa sulla privacy

COMMENTA CON FACEBOOK

Giovanni Mancini

Ingegnere, pilota, giornalista appassionato da sempre di auto e motori. Segue la direzione di questo portale newsauto.it ed è direttore responsabile dei magazine Elaborare, Elaborare 4x4 ed Elaborare Classic da oltre 20 anni riferimento dei "car enthusiast", appassionati di tecnica motoristica, performances e guida sportiva. Nell'anno 2004 ha conseguito il titolo di Campione Italiano nel Campionato Velocità Turismo nelle gare in pista. Tra le tante auto speciali provate: la Mazda 787B vincitrice della 24H di Le Mans nel 1991.

Leggi anche

Back to top button

Disattiva l'AD Block

Gentile lettore, per navigare sul sito di NEWSAUTO ti chiediamo di disattivare l'AD Block. Ci sono persone che lavorano per offrire notizie sempre aggiornate, realizzare prove di auto su strada con un servizio puntuale e di qualità che ha bisogno di preziose risorse economiche che arrivano proprio dai banner disattivati. Grazie, siamo fiduciosi della tua comprensione. Il Team di Newsauto