EV DrivingMitsubishiNissanNotizie autoRenault

Renault, Nissan e Mitsubishi, 35 nuove auto elettriche entro il 2030

L’Allenza Renault, Nissan e Mitsubishi investirà 23 miliardi di euro per lo sviluppo di nuove auto elettriche. Entro il 2035 infatti saranno lanciati 35 nuovi veicoli EV a batteria.

Il Gruppo Renault, Nissan e Mitsubishi, membri di una delle principali Alleanze del settore automotive al mondo, hanno annunciato la loro strategia che li porterà a lanciare sul mercato 35 auto elettriche entro il 2030. I membri dell’Alleanza hanno messo a punto una metodologia basata sulla “smart differenciation” che stabilisce, per ogni veicolo, il livello di condivisione auspicato, prendendo in considerazione diversi parametri possibili: piattaforme, stabilimenti, powertrain.

Ad esempio, la piattaforma comune per i segmenti C e D sarà utilizzata per 5 modelli di 3 marche dell’Alleanza (Nissan Qashqai e X-Trail, Mitsubishi Outlander, Renault Austral e il prossimo SUV a 7 posti).

Per consolidare questo processo, nei prossimi anni, i membri dell’Alleanza incrementeranno il ricorso alle piattaforme comuni, passando dall’odierno 60% a oltre l’80% dei loro 90 modelli nel 2026. Non a caso il nuovo Mitsubishi ASX, in arrivo nel 2023, sarà equipaggiato con tecnologia Renault.

Piattaforme auto elettriche Renault, Nissan e Mitsubishi

Sul fronte dell’elettrico l’Alleanza ha stanziato un ulteriore investimento di 23 miliardi di euro nell’elettrificazione nel prossimo quinquennio, con l’obiettivo di arrivare a 35 nuovi modelli di veicoli elettrici entro il 2030.

Il 90% di questi modelli si baserà su cinque piattaforme comuni di veicoli elettrici, che coprono la maggior parte dei mercati delle principali regioni:

Piattaforme auto elettriche Renault, Nissan e Mitsubishi Luca De Meo
L’Alleanza Renault, Nissan e Mitsubishi lancerà 35 nuove auto elettriche entro il 2030

La piattaforma CMF-EV è destinata alla nuova generazione di veicoli elettrici dell’Alleanza. È stata creata per integrare e ottimizzare tutti gli elementi dei gruppi motopropulsori 100% elettrici con un nuovo motore ad alte prestazioni e una batteria ultracompatta. Entro il 2030, saranno più di 15 i modelli basati sulla piattaforma CMF-EV e fino a 1,5 milioni i veicoli prodotti ogni anno.

CMF- BEV invece è la piattaforma elettrica compatta e sarà lanciata nel 2024. In grado di offrire fino a 400 km di autonomia, vanta ottime prestazioni aerodinamiche, che consentono di ridurre il costo del 33% e i consumi elettrici di oltre il 10% rispetto all’attuale Renault ZOE. Equipaggerà 250.000 veicoli all’anno delle marche Renault Alpine e Nissan.

Luca De Meo illustra le cinque piattaforme comuni Renault, Nissan e Mitsubishi
Luca De Meo illustra le cinque piattaforme comuni Renault, Nissan e Mitsubishi

Tra questi, ricordiamo la Renault R5 e il nuovo veicolo elettrico compatto che sostituirà la Nissan Micra. Progettato da Nissan e prodotto da Renault, il nuovo modello sarà realizzato presso Renault ElectriCity, centro industriale elettrico nel Nord della Francia.

Nuove batterie auto elettriche Renault, Nissan e Mitsubishi

L’Alleanza Renault-Nissan-Mitsubishi punta anche ad abbassare i costi delle batterie, realizzando economie di scala, che consentiranno di ridurre il costo delle batterie del 50% nel 2026 e del 65% nel 2028.

L’Alleanza disporrà di una capacità di produzione totale delle batterie pari a 220 GWh in tutto il mondo entro il 2030.

Inoltre, l’Alleanza condivide la stessa visione sulla tecnologia ASSB (All Solid-State Battery). Le batterie allo stato solido consentiranno di raddoppiare la densità energetica rispetto alle batterie attuali agli ioni di litio. Anche i tempi di ricarica saranno divisi per tre. Entro la metà del 2028, l’obiettivo è quello di produrre di serie la tecnologia ASSB e, in futuro, di raggiungere lo stesso costo dei veicoli termici con 65 $/kWh, accelerando di fatto la transizione verso i veicoli elettrici a livello mondiale.

Ashwani Gupta annuncia la strategia dell'Alleanza sullo sviluppo di batterie allo stato solido
Ashwani Gupta annuncia la strategia dell’Alleanza sullo sviluppo di batterie allo stato solido

L’Alleanza dispone anche di un sistema di gestione delle batterie all’avanguardia, scegliendo di controllare il 100% dell’hardware e del software, potendo così contare su preziosi dati predittivi, che consentono di monitorare lo stato di funzionamento della batteria e migliorare la tecnologia.

Ricarica Ionity Renault, Nissan e Mitsubishi

Di recente, l’Alleanza ha siglato un accordo con Ionity, tramite il fornitore di servizi di mobilità elettrica dell’Alleanza Plug Surfing, per consentire ai suoi clienti di accedere a prezzi agevolati alla rete di ricarica ultrarapida di Ionity in Europa.

Ricarica Ionity Renault, Nissan e Mi
Renault, Nissan e Mitsubishi entrano a far parte di Ionity

L’Alleanza collabora anche con partner strategici per offrire le migliori soluzioni di ricarica pubblica. Mobilize Power Solutions fornisce ai clienti B2B un servizio completo end-to-end che comprende progettazione, installazione, manutenzione, gestione di un’infrastruttura di ricarica ottimizzata e tutti i servizi connessi per rispondere alle esigenze aziendali.

ADAS e guida autonoma Renault, Nissan e Mitsubishi

Fra gli obiettivi dell’Alleanza Renault-Nissan-Mitsubishi c’è anche quello di sviluppare nuove tecnologie di assistenza alla guida ADAS e sistemi di guida autonoma.

Plancia multimediale OpenR abitacolo nuova Renault Mégane E-TECH Electric
Plancia multimediale OpenR abitacolo nuova Renault Mégane

Grazie alla condivisione delle piattaforme e dell’elettronica, i membri dell’Alleanza prevedono che, entro il 2026, oltre 10 milioni di veicoli circolanti di 45 modelli dell’Alleanza saranno dotati di sistemi di guida autonoma.

Auto connesse Renault, Nissan e Mitsubishi

Oggi, 3 milioni di veicoli sono già connessi al Cloud dell’Alleanza con continui flussi di dati. Entro il 2026, saranno consegnati ogni anno oltre 5 milioni di veicoli connessi al Cloud dell’Alleanza, per un totale di 25 milioni di veicoli connessi in circolazione. L’Alleanza sarà anche il primo costruttore mondiale generalista a proporre l’ecosistema Google sui suoi veicoli.

Sotto la guida di Renault, l’Alleanza sviluppa un’architettura elettrica ed elettronica centralizzata condivisa in cui convergono le applicazioni hardware e software per offrire un livello ottimale di performance.

Luca De Meo annuncia la strategia delle auto connesse Renault, Nissan e Mitsubishi
Luca De Meo annuncia la strategia delle auto connesse Renault, Nissan e Mitsubishi

L’Alleanza lancerà il suo primo full software defined vehicle (veicolo incentrato sul software) entro il 2025. I tre marchi auto miglioreranno così le prestazioni dei suoi veicoli Over The Air per tutto il ciclo di vita, offrendo un maggior valore aggiunto, soprattutto con l’integrazione dei veicoli nell’ecosistema digitale per proporre un’esperienza personalizzata, offrire nuovi e migliori servizi e ridurre i costi di manutenzione. Aumenterà anche il valore di rivendita dei veicoli. Questi potranno, inoltre, interagire con oggetti connessi, utenti e infrastrutture.

Potrebbe interessarti (anzi te lo consiglio):

👉 Auto elettriche da comprare selezionate e provate
👉 Prezzi e caratteristiche auto elettriche
👉 Prezzi e caratteristiche auto ibride

👉 Video prove AUTO ELETTRICHE

👉 Quanto costa ricaricare l’auto elettrica
👉 Tutto sulla ricarica delle auto elettriche

👉 Ultime notizie batterie agli ioni di litio

Le prove di auto elettriche nuove!

👉 EV Driving tutto su auto elettriche e ibride

? Listino prezzi RENAULT ? Annunci usato RENAULT

? Listino prezzi NISSAN ? Annunci usato NISSAN

? Listino prezzi MITSUBISHI ? Annunci usato MITSUBISHI

👉 Cosa ne pensi? Fai un salto sul FORUM

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

per ricevere aggiornamenti da Newsauto.it

Informativa sulla privacy

COMMENTA CON FACEBOOK

Redazione Web

La Redazione di NewsAuto.it è composta da un team di appassionati collaboratori, profondi conoscitori di automobili, tecnica motoristica e mercato italiano. Le prove delle auto sono realizzate da tester/piloti con strumentazione dedicata. Dello staff fanno parte giornalisti, piloti, tester, ingegneri, fotografi ed operatori video.
Back to top button

Disattiva l'AD Block

Gentile lettore, per navigare sul sito di NEWSAUTO ti chiediamo di disattivare l'AD Block. Ci sono persone che lavorano per offrire notizie sempre aggiornate, realizzare prove di auto su strada con un servizio puntuale e di qualità che ha bisogno di preziose risorse economiche che arrivano proprio dai banner disattivati. Grazie, siamo fiduciosi della tua comprensione. Il Team di Newsauto