EV DrivingFotogalleryNotizie autoOpelVideo

Opel Manta storica elettrica, la GSe ElektroMOD con “restomod”

La sportiva storica Opel Manta degli anni ’70 diventa elettrica grazie al Restomod. Al posto del motore benzina 4 cilindri ora monta un propulsore elettrico da 147 CV, alimentato da una batteria da 31 kWh.

Opel svela ufficialmente le caratteristiche del Restomod a cui ha sottoposto l’auto storica Manta. La sportiva degli anni ’70 è diventata elettrica. Lanciata più di 50 anni fa con motore benzina quattro cilindri, oggi è la prima MOD elettrica della storia del marchio tedesco, conservando il suo aspetto originale

La Opel Manta GSe ElektroMOD elettrica a batteria è sportiva come una vera Opel GSe. MOD significa cambiamento, MODifiche tecniche e stilistiche e uno stile di vita sostenibile e MODerno.

Opel Manta elettrica GSe ElektroMOD, caratteristiche

Il motore quattro cilindri sotto l’iconico cofano nero Opel sulla Manta elettrica è stato sostituito da un propulsore elettrico da 108 kW/147 CV. La “e” di GSe adesso significa elettrica. La nuova GSe diventa così la Opel Manta A più potente mai uscita dagli stabilimenti Opel. Nel 1974 e 1975, al vertice della prima generazione si trovava infatti la Opel Manta GT/E da 77 kW/105 CV.

Vista di profilo Opel Manta GSe ElektroMOD
Opel Manta GSe ElektroMOD elettrica

La Opel Manta elettrica del 2021 eroga una coppia massima di 255 Nm da fermo. Adesso chi guida può scegliere di inserire manualmente le marce dell’originale cambio a quattro rapporti oppure può semplicemente mettere la quarta e viaggiare automaticamente; la potenza viene sempre trasferita alle ruote posteriori.

Opel Manta elettrica batteria, autonomia

La batteria agli ioni di litio ha una capacità di 31 kWh, che consente di raggiungere un’autonomia media intorno ai 200 chilometri. Come nel caso di modelli di serie quali Opel Corsa-e e Opel Mokka-e, anche la Opel Manta GSe può recuperare l’energia della frenata e accumularla nella batteria.

Opel Manta GSe ElektroMOD VIDEO

La batteria può essere ricaricata con il caricatore di bordo da 9,0 kW in corrente alternata monofase e trifase. Ci vogliono quindi meno di quattro ore per ricaricare completamente la batteria di Opel Manta.

Restomod Opel Manta, com’è fuori

La Opel Manta A è stata la fonte di ispirazione dell’Opel Vizor, oggi presente su Opel Mokka e Opel Crossland, e adesso la ElektroMOD è dotata dell’Opel Pixel-Vizor che copre l’intera larghezza del veicolo. La Opel Manta GSe è in grado di comunicare con l’ambiente circostante attraverso la superficie dello schermo LED.

Frontale Opel Manta GSe ElektroMOD
L’Opel Pixel-Vizor nel frontale lancia messaggi all’ambiente intorno

“Il mio cuore tedesco è stato ELEKTRizzato” si legge sul nuovo anteriore. “Sono in e-missione zero”. La tecnologia LED viene utilizzata anche per le luci per la marcia diurna integrate, per i fari anteriori e per i sorprendenti fari posteriori tridimensionali.

La vernice giallo neon riprende la nuova identità Opel e circonda il classico cofano nero con un netto contrasto. I passaruota adesso ospitano cerchi in lega da 17 pollici, appositamente disegnati e prodotti da Ronal, con pneumatici anteriori 195/40 R17 e posteriori 205/40 R17.

Vista posteriore Opel Manta GSe ElektroMOD
Opel Manta GSe ElektroMOD con livrea giallo neon

Sul cofano posteriore spicca il nome “Manta” nei nuovi e moderni caratteri Opel. I parafanghi originali cromati sono scomparsi – come avvenne in passato anche su molte versioni da corsa e da tuning di Irmscher and Co.

Opel Manta GSe ElektroMOD abitacolo, dentro com’è?

L’abitacolo è interamente digitale. La classica strumentazione rotonda è ormai storia; il guidatore adesso davanti a sé vede l’ampio Opel Pure Panel, proprio come sul nuovo Opel Mokka di serie. Sui due schermi touch da 12” e 10”, orientati verso il guidatore, compaiono informazioni importanti sulla vettura come il livello di carica e l’autonomia. La musica si diffonde attraverso un box Bluetooth del leggendario marchio di amplificatori Marshall.

Volante abitacolo Opel Manta GSe ElektroMOD
Abitacolo digitale Opel Pure Panel con due display da 12″ e 10″

I sedili sportivi con linea decorativa centrale gialla sono stati sviluppati per la Opel ADAM S e adesso offrono un livello di comfort e sostegno laterale di gran lunga superiore rispetto a quello della Opel Manta originale.

Il guidatore impugna il volante Petri a tre razze rielaborato da Opel. L’estetica degli anni Settanta è rimasta e il segno giallo a ore 12 aggiunge un ulteriore elemento di sportività.

Portiera rivestita in Alcantara Opel Manta GSe ElektroMOD
Portiera rivestita in Alcantara

Le superfici del posto guida e dei pannelli delle portiere sono ora di color grigio opaco, in perfetto abbinamento con gli altri elementi neoclassici gialli e neri. Il padiglione dell’abitacolo è rivestito di Alcantara.

Foto Opel Manta GSe ElektroMOD

Potrebbe interessarti (anzi te lo consiglio):

? La storia dell’Opel Manta

? “Restomod” auto storiche restaurate

Se invece l’elettrico non fa per te, consigliamo una sana lettura, ELABORARE CLASSIC che parla di auto storiche sportive.

? Avviso: per restare aggiornato e ricevere le ultime news sulla tua mail iscriviti alla newsletter automatica di Newsauto QUI.
? Cosa ne pensi? Fai un salto sul FORUM

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

per ricevere aggiornamenti da Newsauto.it

Informativa sulla privacy

COMMENTA CON FACEBOOK

Redazione Web

La Redazione di NewsAuto.it è composta da un team di appassionati collaboratori, profondi conoscitori di automobili, tecnica motoristica e mercato italiano. Le prove delle auto sono realizzate da tester/piloti con strumentazione dedicata. Dello staff fanno parte giornalisti, piloti, tester, ingegneri, fotografi ed operatori video.

Leggi anche

Back to top button

Disattiva l'AD Block

Gentile lettore, per navigare sul sito di NEWSAUTO ti chiediamo di disattivare l'AD Block. Ci sono persone che lavorano per offrire notizie sempre aggiornate, realizzare prove di auto su strada con un servizio puntuale e di qualità che ha bisogno di preziose risorse economiche che arrivano proprio dai banner disattivati. Grazie, siamo fiduciosi della tua comprensione. Il Team di Newsauto