Notizie auto

Limite 150 km/h in autostrada, emendamento di modifica al Codice della Strada

Limite di velocità a 150 km/h in autostrada. La Lega presenta un nuovo emendamento al Ddl di riforma del codice della strada in Aula alla Camera.

Si riapre il dibattito sul nuovo Codice della Strada con la nuova proposta di innalzare il limite in autostrada a 150 km/h, sui tratti a tre corsie, con asfalto drenante e tutto. La proposta arriva sempre dalla Lega ed è contenuta in un emendamento che è stato presentato al Ddl di riforma del codice della strada in Aula alla Camera.

Il testo finale approvato a luglio 2019 è naufragato dopo la caduta del primo Governo Conte ed ora con il nuovo esecutivo, composto dal PD e Movimento 5 Stelle, si riapre il dibattito politico sulla riforma del Codice della Strada.

Limite di 150 km/h in autostrada nel nuovo Codice della Strada

Il deputato Alessandro Morelli rilancia l’idea di innalzare il limite a 150 km/h in autostrada. Sempre lui nel 2019 aveva presentato un emendamento uguale ma poi bocciato dal Parlamento, nonostante il consenso unanime della maggioranza e dell’opposizione in Commissione Trasporti.

“Si tratta di un obiettivo prima di tutto culturale – argomenta Alessandro Morelli, il deputato firmatario dell’emendamento di innalzamento a 150 km/h il limite in autostrada – in un periodo in cui sembra essere in atto una guerra nei confronti dell’automobilista, noi diciamo che oggi l’avanzamento tecnologico sia delle autostrade che degli autoveicoli consente di aumentare il limite di velocità. I 130 chilometri orari erano pensati per la Ritmo o per l’A12, per le auto di oggi risulta anacronistico.

Innalzare il limite di velocità da 130 a 150 chilometri orari ha anche un positivo impatto economico – sottolinea Morelli – tra Milano e Rimini ad esempio, si risparmierebbero 20 minuti. Se consideriamo andata e ritorno sono 40. Per un rappresentante di un’azienda può significare fatturare di più o semplicemente tornare prima dai figli la sera…Non bisogna dimenticare che la mobilità fa parte dell’economia”.

limite velocità 150 km/h in autostrada
La Lega ha proposto di nuovo di innalzare il limite di autostrada a 150 km/h

Una mossa per avere consenso politico – l’ASAPS contro l’innalzamento del limite a 150 km/h in autostrada

L’emendamento rischia in naufragare come l’anno scorso anche perché contro l’innalzamento si è schierata anche l’Asaps (Associazione sostenitori Polstrada):

“I 150 orari sono uno spot. Non serviranno a niente — dichiara Giordano Biserni, presidente dell’Associazione amici sostenitori della polizia stradale — da noi si torna a proporre di elevare i limiti proprio quando altre nazioni europee, avendo ben compreso come la velocità sia una delle principali cause di morte e feriti sulle strade, riducono i loro.

Correremo di più per fermarci più spesso in coda. È matematico: più velocità più tamponamenti più interruzioni. Aumentare la velocità significa anche consumare di più, cioè inquinare di più. Di questi tempi saremmo l’unico Paese al mondo che va in questa direzione”.

Asaps (Associazione sostenitori Polstrada) boccia la proposta leghista di innalzare il limite a 150 km/h in autostrada

💥 Avviso: per restare aggiornato e ricevere le ultime news sulla tua mail iscriviti alla newsletter automatica di Newsauto QUI

Link consigliato: tutte le modifiche al Codice della Strada

👉 Lascia un commento sul FORUM oppure qui sotto attraverso i commenti di Facebook

Commenta

Redazione Web

La Redazione di NewsAuto.it è composta da un team di appassionati collaboratori, profondi conoscitori di automobili, tecnica motoristica e mercato italiano. Le prove delle auto sono realizzate da tester/piloti con strumentazione dedicata. Dello staff fanno parte giornalisti, piloti, tester, ingegneri, fotografi ed operatori video.
Back to top button

Disattiva l'AD Block

Gentile lettore, per navigare sul sito di NEWSAUTO ti chiediamo di disattivare l'AD Block. Ci sono persone che lavorano per offrire notizie sempre aggiornate, realizzare prove di auto su strada con un servizio puntuale e di qualità che ha bisogno di preziose risorse economiche che arrivano proprio dai banner disattivati. Grazie, siamo fiduciosi della tua comprensione. Il Team di Newsauto