Notizie auto

Grandinate record 2023, danni maltempo

4 le regioni più colpite, Veneto, il Friuli-Venezia Giulia, l'Emilia-Romagna e la Lombardia. Non solo automobili, ma le forti grandinate nel Nord Italia hanno danneggiato anche case, cappotti termici, pannelli fotovoltaici e perfino un aereo in volo. Stanziati i primi 83 milioni di euro per il rimborso dei danni.

Nel Nord Italia, nel mese di luglio, per sette giorni consecutivi, si è verificato un intenso fenomeno di grandine e maltempo, caratterizzato da temporali di eccezionale violenza che hanno causato ingenti danni alle colture, alle infrastrutture e alle abitazioni per diversi milioni di euro.

Le 4 regioni più colpite

Le regioni più colpite sono state il Veneto, il Friuli-Venezia Giulia, l’Emilia-Romagna e la Lombardia. In Veneto, la grandine ha colpito in particolare le province di Vicenza, Verona e Padova. In Friuli-Venezia Giulia, la grandine ha colpito in particolare le province di Trieste, Udine e Gorizia. In Emilia-Romagna, la grandine ha colpito in particolare le province di Modena, Bologna e Reggio Emilia. In Lombardia, la grandine ha colpito in particolare le province di Milano, Brescia e Bergamo.

Stanziamenti dalle regioni per lo stato di emergenza

Numerose le regioni che hanno stanziato fondi per coprire i danni, richiesto lo stato di emergenza e di calamità, come la Regione Lombardia, Emilia-Romagna, Friuli-Venezia Giulia e Veneto che hanno stanziato i primi 83 milioni di euro per il rimborso dei danni causati dalle grandinate del 2023.

Ecco quanto hanno stanziato le Regioni

  • Il Veneto, 15 milioni di euro.
  • Il Friuli-Venezia Giulia, 50 milioni di euro.
  • L’Emilia-Romagna, 3 milioni di euro.
  • La Lombardia, ha stanziato 15 milioni di euro.

I fondi saranno destinati al rimborso dei danni alle colture, alle infrastrutture e alle abitazioni.

Il presidente della Regione Emilia Romagna Bonaccini: “Chiederemo lo stato di emergenza nazionale entro il fine settimana. Riteniamo che i cittadini e le attività economiche colpite abbiano diritto alle stesse tutele degli alluvionati”.

I 50 milioni di euro stanziati dalla Regione Friuli Venezia Giulia saranno inseriti nell’assestamento di bilancio di prossima discussione in Consiglio regionale.

Grandine e grandinate, danni record in estate

Le grandinate del luglio 2023 hanno causato ingenti danni al Nord Italia, con stime di danni economici per centinaia di milioni di euro. Hanno distrutto raccolti, danneggiato auto e case, e interrotto la circolazione stradale e ferroviaria per

Durante queste tempeste che si sono verificate in estate, è stato misurato il chicco di grandine più grande mai rilevato in Italia e in Europa, raggiungendo un diametro di 16 cm a Carmignano sul Brenta, nella provincia di Padova.

Inoltre, nella stessa data, sono stati segnalati almeno 22 casi di grandine gigante nel Nord Italia, con diametro pari o superiore a 10 cm, secondo l’European Severe Storm Laboratory. La situazione ha causato gravi danni alle aree interessate, con migliaia di auto e pannelli fotovoltaici danneggiati.

Danni al Nord Italia dalle grandinate

I danni causati dalla grandine sono ingenti. In Lombardia da inizio luglio si sono verificate 70 tempeste e sulla città di Milano il forte vento ha scoperchiato tetti ed abbattuto alberi, causando anche la morte di una 16enne colpita da un albero. In Veneto, invece, sono stati registrati diversi feriti a causa della grandine.

Maltempo estate 2023 chicchi giganti di grandine
Chicchi giganti a luglio 2023 hanno devastato il Nord Italia

Questi eventi estremi, come le tempeste di grandine, si stanno verificando sempre più spesso nel Nord Italia, soprattutto durante le ondate di calore. E come sempre nelle regioni colpite cresce la conta dei danni, che stavolta hanno riguardato oltre alle auto anche le abitazioni con la distruzione di molte finestre e danneggiamenti alle reti elettriche.

Cappotto termico ed impianti fotovoltaici danneggiati dalla grandine
Cappotto termico ed impianti fotovoltaici danneggiati dalla grandine

Durante la tempesta di grandine, alcuni pannelli fotovoltaici sono stati distrutti. Inoltre, nel settore agricolo, le palle di ghiaccio hanno causato danni significativi alle coltivazioni di grano, ortaggi, frutta e vigneti, oltre a danneggiare serre e altre strutture agricole.

Danni da grandine ad un aereo di volo dopo il decollo da Malpensa
I chicchi di grandine hanno danneggiato anche un aereo in volo dopo il decollo da Malpensa

La grandine ha danneggiato anche il muso di un aereo Boeing 767-300 del volo Delta Air Lines Milano Malpensa-New York, che dopo il decollo si è ritrovato nel bel mezzo delle tempesta ed essendo danneggiato ed impossibilitato a rientrare a Malpensa è stato dirottato a Roma.

Maltempo nel Nord Italia VIDEO

Leggi anche:

Assicurazione auto contro la grandine, cosa copre

Come proteggere la carrozzeria dalla grandine

Come riparare i danni provocati dalla grandine sulla carrozzeria dell’auto

Grandine, cosa è, come si forma, danni e protezioni

→ Cosa ne pensi? Fai un salto sulla discussioni sul FORUM!

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

per ricevere aggiornamenti da Newsauto.it

Seleziona lista (o più di una):

Informativa sulla privacy

Redazione NEWSAUTO

La squadra di NewsAuto.it si compone di un gruppo di appassionati collaboratori, esperti conoscitori del mondo delle automobili, della tecnica motoristica e del mercato italiano. Le prove delle vetture vengono eseguite da tester collaudatori esperti e piloti. Il nostro team include giornalisti, piloti, tester, ingegneri, fotografi e operatori video, tutti uniti dalla passione per l'automobilismo e impegnati ad offrire informazioni dettagliate e approfondite sulla vasta gamma di veicoli presenti sul mercato.
Pulsante per tornare all'inizio

Disattiva l'AD Block

Gentile lettore, per navigare sul sito di NEWSAUTO ti chiediamo di disattivare l'AD Block. Ci sono persone che lavorano per offrire notizie sempre aggiornate, realizzare prove di auto su strada con un servizio puntuale e di qualità che ha bisogno di preziose risorse economiche che arrivano proprio dai banner disattivati. Grazie, siamo fiduciosi della tua comprensione. Il Team di Newsauto