BornCupraEV DrivingFotogalleryNotizie autoPROVA COMPLETATEST

Cupra Born e-Boost test come va su strada e impressioni di guida

Come va la Cupra Born e-Boost, il test su strada del crossover elettrico da 231 cavalli. Impressioni di guida del crossover sportivo più potente della casa spagnola.

MOTORE
0.0Elettrico
CAVALLI
231
Velocità Max.
160km/h
PESO / POTENZA
7,89Kg/CV

Abbiamo provato la Cupra Born e-Boost, un nuovo Crossover elettrico con cui la Casa spagnola entra nel mercato delle auto elettriche. Abbiamo testato la Born e-Boost da 231 CV con batteria da 58 kW per un test su strada dove abbiamo verificato prestazioni, comfort, consumi e la ricarica di questo crossover elettrico di Cupra.

Video prova Cupra Born e-Boost 58 kW

Piattaforma e caratteristiche crossover elettrico Born

Questa Cupra Born e-Boost nasce da una costola della sorella elettrica Volkswagen id.3 entrambe basate sulla piattaforma MEB appositamente realizzata per le auto elettriche del gruppo VAG, come in questo caso.

Volkswagen piattaforma modulare MEB gamma ID
Piattaforma MEB gruppo Volkswagen

Prima di salire a bordo ripassiamo alcune caratteristiche tecniche della Cupra Born. Ricordiamo che si tratta di un Crossover elettrico offerto in due varianti principali, e due batterie differenti. Tutte con trazione posteriore e un singolo motore elettrico al retroreno che sviluppa una potenza di 204 CV-150 kW, oppure nella variante più potente definita e-Boost con una potenza complessiva di 231 CV-170 kW. La versione meno potente monta una batteria ai polimeri di litio da 58 kWh posizionata nel pianale tra i sedili posteriori e quelli anteriori, mentre la e-Boost può essere equipaggiata anche conuna batteria maggiorata da 77 kW per una autonomia dichiarata di 548 km (WLTP misto).

laterale Cupra Born e-Boost
laterale Cupra Born e-Boost

Lo schema delle sospensioni prevede all’anteriore un McPherson e il Multilink sul retrotreno, con assetto ribassato rispetto al a cugina iD3. Sulla e-Boost vengono forniti di serie i cerchi in lega da 19” Thypoon Sport Black e i dischi freno anteriori maggiorati da 340 mm. Da valutare l’acquisto del nuovo Performance Pack (a richiesta) che include: cerchi in lega da 20” Firestorm Sport Black, pneumatici performance maggiorati 3 235/40 R20 96Y, controllo dinamico dell’assetto ed ESP con taratura sportiva e possibilità di disinserimento.

Cupra Born e-Boost, come è fatta

La nuova Born e-Boost, è la variante più potente della Born che parte da 204 cavalli su cui si basa questa versione Ha dimensioni da compatta del segmento C con 4.32 m in lunghezza, 1.81 m in larghezza e 1.54 m in altezza, ma è stato ottenuto un passo generoso di 2.77 m. I sottili fari anteriori sono Full Led (con effetti animati all’avvicinamento e all’avviamento della vettura) mentre la piccola calandra ingloba la scritta Cupra. Più in basso ci sono ampie prese d’aria con una cornice color rame, cromia utilizzata anche per il logo Cupra.

frontale Cupra Born e-Boost
frontale Cupra Born e-Boost

Lateralmente la fiancata è caratterizzata dall’inclinazione accentuata del montante anteriore, oltre al sottoporta laterale aerodinamico dalle linee fluide, nella parte inferiore della vettura, verniciato in colore a contrasto rispetto alla carrozzeria. Poi con il design del montante posteriore, grazie al quale il tetto sembra fluttuare, grazie a superfici tridimensionali di vari colori.

cerchio 20" Cupra Born e-Boost
cerchio 20″ Cupra Born e-Boost

L’ultimo elemento è rappresentato dal design delle ruote, una parte fondamentale dell’estetica della vettura, che la rendono inconfondibile da lontano. Cupra Born offre un design accattivante per cerchi da 18”, 19” e 20”. Infine proseguendo sul retro, lo spoiler si collega senza soluzione di continuità al montante posteriore, ottimizzando i flussi aerodinamici mentre il diffusore integrato in tinta con la carrozzeria arricchisce la parte posteriore. Caratteristica anche la luce posteriore “coast-to-coast” che crea un look più innovativo grazie alla tecnologia Full Led.

Posteriore Cupra Born elettrica Quasar Grey
Posteriore Cupra Born elettrica Quasar Grey

Cupra Born e-Boost, test su strada come va impressioni di guida

Come va su strada? Aprendo la portiera si viene accolti dalla luce d’ingresso che proietta il logo Cupra al suolo, davanti al conducente. L’abitacolo è caratterizzato dai sedili avvolgenti sportivi anche con funzione massaggio (realizzati in Seaqual Yarn, un filato ricavato dalla plastica raccolta nei mari e riciclata) e dalla presenza di due schermi dove è possibile attingere tutte le informazioni di guida oltre a configurare alcuni parametri dell’auto.

consumo Cupra Born e-Boost
consumo Cupra Born e-Boost

Lateralmente al display da 5,3” del cruscotto digitale, sono collocati i selettori del cambio e del freno di stazionamento. Ottima anche la presenza del Head-Up Display con realtà aumentata che proietta sul vetro le principali informazioni utili per la guida. Non mancano inoltre l’assistente vocale e la gestione da remoto di alcune funzioni tramite app. Il bagagliaio offre una capacità di 385 litri (5 in più della Leòn) espandibili a 1267 con i sedili reclinati.

pulsante modalita guida Cupra Born e-Boost
pulsante modalita guida Cupra Born e-Boost

L’allestimento e-Boost, per di più, porta con se alcune le dotazioni caratteristiche. Si notano immediatamente i comandi aggiuntivi circolari sul volante, che permettono la selezione sequenziale dei profili di guida in modo diretto (pulsante a sinistra), oppure si può passare direttamente al profilo di guida Cupra agendo sul pulsante a destra.

Come va su strada la Born e-Boost, crossover sportivo con motore elettrico

Salendo a bordo la sensazione di qualità percepita è molto buona, con un utilizzo sapiente di materiali riciclati piacevoli al tatto con forme e colori accattivanti. Una volta che ci siamo messi al volante basta premere sul freno o girare il selettore del cambio che l’auto si accende da sola, senza dare noi il comando di accensione.

Buona la visibilità anteriore complice l’ampia vetratura, anche come sempre gli ampi montanti limitano un po’ la visuale nelle curve più strette. Al posteriore il lunotto non è enorme ma ci vengono in aiuto i sensori di parcheggio oppure la retrocamera con buona definizione.

posteriore Cupra Born e-Boost
posteriore Cupra Born e-Boost

La Cupra Born e-Boost ha quattro modalità di guida per ottimizzare l’autonomia o il piacere di guida e sono: “Range”, “Normal”, “Cupra” e “Individual”. Scegliendo il profilo “Cupra” si può trarre il massimo delle performance dalla vettura attraverso l’impostazione di parametri chiave della dinamica di guida: il propulsore passa da 204 a 231 cavalli, ripresa e frenata con l’ACC sono più incisive, diventa più rigida anche la risposta dello sterzo, in condizioni di basse velocità l’intervento del controllo della trazione è limitato, mentre la regolazione adattiva delle sospensioni con taratura più rigida viene gestita dal DCC (su richiesta).

Come funziona il recupero di energia in frenata sulla Born

La frenata rigenerativa con la modalità “B”, ovvero di recupero dell’energia è piuttosto incisiva ed è sufficiente in città consentendo anche una guida “one-pedal”. Con la guida sportiva invece l’impianto frenante mostra i limiti dei tamburi al posteriore, risultando non tanto incisivo nelle fasi iniziali e con una corsa lunga del pedale.

selettore marcia Cupra Born e-Boost
selettore marcia Cupra Born e-Boost

Quanti km percorre? Autonomia Cupra Born e-Boost

Precisiamo che con le auto elettriche l’autonomia dipende dallo stile di guida, dall’utilizzo del climatizzatore e degli accessori a bordo (infotainment, ricarica a induzione smartphone), ma nella migliore delle ipotesi questa Born e-Boost dichiara una percorrenza fino a 418 km grazie ai 58 kWh di capacità della batteria ai polimeri di litio, con un costo per un pieno di energia pari a circa 17 € considerando una media di 0,3 € x kWh.

display centrale 12" Cupra Born e-Boost
display centrale 12″ Cupra Born e-Boost

Interessante anche il consumo rilevato, viaggiando a 90 km/h segna 12,3 kWh/100 km che salgono a 19 kWh/100 km a 110 km/h e 23 kWh/100 km a 130 km/h in autostrada. In città si sta intorno ai 17 kWh/100 km. L’autonomia reale quindi varia dai 250 km nella situazione peggiore (autostrada in inverno) ai 415 km di quella migliore. Diciamo che mediamente 300 km si percorrono con una certa tranquillità.

Quanto tempo ci vuole per caricare la Born?

Con la ricarica veloce in DC utilizzando il connettore CCS Combo e una colonnina FAST, la Born da 58 kW si può ricaricare dal 10 all’80% della batteria in 33 min con 100 kW di picco massimo.

presa ricarica Cupra Born e-Boost
presa ricarica Cupra Born e-Boost

Il caricatore di bordo in corrente alternata arriva soltanto a 11 kW (3x16A) e non è disponibile quello da 22 kW (trifase a 32A) come su altre elettriche, così da tenere occupata per meno tempo la colonnina pubblica. In questo caso i tempi di ricarica arrivano a circa 6 ore e 15 minuti partendo da 0% di carica residua.

Born e-Boost crossover elettrico sportivo, comfort di bordo e come si guida

Nonostante il peso di 1.824 Kg dovuto alle batterie agli ioni di litio da 58 kWh, si ha comunque un ottimo bilanciamento che sfiora il 50:50 e l’auto si mantiene decisamente agile e facile da guidare soprattutto in città grazie anche ad un ottimo raggio di sterzata. Ha una grandissima fluidità di marcia, i controlli elettronici non sono invasivi e ti lasciano divertire aumentando il piacere di guida.

prova su strada Cupra Born e-Boost
prova su strada Cupra Born e-Boost

Quello che impressiona è la capacità delle sospensioni di assorbire decisamente bene le sconnessioni del terreno, anche su sterrato o dossi, pur montando cerchi da ben 20”. Tuttavia viste le velleità sportive dell’auto, al posto dei pneumatici Continental EcoContact 6 misura 215/40 R20 mi sarei aspettato un modello più sportivo, anche della stessa marca, ma vengono forniti solo in abbinamento alla misura 235/40 R20. Lo sterzo è perfettamente tarato e comunicativo, leggero quanto basta in manovra mentre si indurisce al salire della velocità.

Cupra Born sistema multimediale

Di serie è presente il touchscreen centrale sospeso da ben 12”, leggermente inclinato per garantire la visuale ottimale da parte del conducente. Da qui è possibile accedere a svariate funzioni con una interfaccia simile a quella dei nostri smartphone, che è possibile collegare in modalità wireless sia tramite Apple CarPlay, sia con Android Auto. Non manca inoltre la ricarica a induzione per il cellulare.

interni Cupra Born e-Boost
interni Cupra Born e-Boost

Una nota per i comandi a sfioramento, sul volante sono meno soggetti a tocchi involontari rispetto alla iD3 ma quelli sul display centrale rendono l’esperienza più lenta e imprecisa. Sarebbe gradita una rotellina per il comando di volume, oltre a pulsanti fisici dedicati a temperatura del climatizzatore e alzacristalli posteriori.

sedili Cupra Born e-Boost
sedili Cupra Born e-Boost

Scheda tecnica Cupra Born e-Boost 58 kW

Dimensioni e peso

  • Lunghezza: 432 cm
  • Larghezza: 181 cm
  • Altezza: 154 cm
  • Passo: 276 cm
  • Bagagliaio: 385-1267 L
  • Batteria: 58 kWh
  • Peso: 1.824 kg

Motore

  • Alimentazione: elettrico
  • Trazione: posteriore
  • Cambio: automatico
  • Potenza: 231 CV / 170 kW
  • Coppia massima: 310 Nm

Motore e Performance

  • Velocità massima: 160 km/h
  • Accelerazione: 6,6 s (0-100 km/h)
  • Autonomia: 418 km WLTP medio combinato

FOTO Cupra Born e-Boost crossover sportivo

Video Cupra Born e-Boost

Video prova Cupra Born e-Boost

👉 Listino Prezzi Cupra 👉 Auto usate Cupra

👉 Auto elettriche da comprare selezionate e provate
👉 Prezzi e caratteristiche auto elettriche
👉 Prezzi e caratteristiche auto ibride

👉 Video prove AUTO ELETTRICHE

👉 Quanto costa ricaricare l’auto elettrica
👉 Tutto sulla ricarica delle auto elettriche
👉 Tariffe ricarica auto elettriche

👉 Colonnine auto elettriche in autostrada
👉 ultime notizie batterie agli ioni di litio

Le prove di auto elettriche nuove!

👉 EV Driving tutto su auto elettriche e ibride

👉 Come ricaricare auto elettrica a casa con 3 kW
👉 Quanta potenza server per caricare l’auto elettrica a casa

👉 Avviso: per restare aggiornato e ricevere le ultime news sulla tua mail iscriviti alla newsletter automatica di Newsauto QUI.
👉 Cosa ne pensi? Fai un salto sul FORUM

POSITIVO

– Ottima tenuta di strada
– Accelerazione brillante
– Trazione posteriore
– Assetto confortevole
– Sterzo perfettamente tarato
– Design ed interni accattivanti
– Impianto stereo potente
– Consumi contenuti

NEGATIVO

– Montante anteriore spesso
– Mancano bocchette aria posteriori
– Alcune plastiche rigide
– Logica macchinosa sistema infotainment
– Comandi a sfioramento non sempre efficaci
– OBC da 22 kW non disponibile

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

per ricevere aggiornamenti da Newsauto.it

Seleziona lista (o più di una):

Informativa sulla privacy

COMMENTA CON FACEBOOK

Leggi anche

Back to top button

Disattiva l'AD Block

Gentile lettore, per navigare sul sito di NEWSAUTO ti chiediamo di disattivare l'AD Block. Ci sono persone che lavorano per offrire notizie sempre aggiornate, realizzare prove di auto su strada con un servizio puntuale e di qualità che ha bisogno di preziose risorse economiche che arrivano proprio dai banner disattivati. Grazie, siamo fiduciosi della tua comprensione. Il Team di Newsauto