EV DrivingMazdaNotizie autoSubaruToyotaVideo

Ritorno al motore benzina, diesel e idrogeno?

L’alternativa all'auto elettrica arriva dal Giappone, con Toyota, Mazda, Subaru, Kawasaki e Yamaha alleati nello sviluppo di biodiesel, carburanti sintetici e soprattutto idrogeno.

Arriva la vera alternativa all’auto elettrica. A difesa del motore endotermico benzina e diesel si va anche verso un approccio multi-tecnologico in vista della decarbonizzazione: scende in campo un’alleanza giapponese che vede protagonisti costruttori auto come Toyota, Mazda e Subaru, oltre a quelli motociclisti Kawasaki e Yamaha: sono loro che non hanno firmato l’accordo della COP26.

Alternativa all’auto elettrica?

Esiste un’alternativa all’auto elettrica? Toyota, Mazda e Subaru rilanciano un loro approccio “multi tecnologico” per raggiungere l’obiettivo tanto richiesto sulla decarbonizzazione: oltre al motore elettrico si può fare uso dell’idrogeno e di carburanti puliti per alimentare i motori a combustione interna.

Alleanza Toyota, Mazda e Subaru alternativa all'auto elettrica con motori tradizionali diesel, benzina e a idrogeno
I punti dell’alleanza giapponese alternativa all’auto elettrica

L’alleanza alternativa alla vettura elettrica si basa su tre punti fondamentali: 1) partecipare a gare che utilizzino carburanti ad emissioni zero; 2) esplorare l’uso dei motori a idrogeno nelle due ruote e in altri veicoli; 3) continuare a gareggiare impiegando motori a idrogeno.

Motori diesel, benzina, idrogeno alternativi a quello elettrico

L’approccio multi tecnologico di Toyota, Mazda e Subaru, con motori alternativi all’elettrico come quelli diesel, benzina ed a idrogeno, è stato ampiamente dimostrato al mondo intero, con una gara di durata di tre ore alla Super Taikyu Race, che si è svolta sul circuito di Okayama, il 13-14 novembre 2021.

Toyota, Subaru, Mazda, Kawasaki e Yamaha in una conferenza congiunta annunciano i dettagli della loro alleanza

Le Super Taikyu Races si svolgono dal 1991 come gare di durata per vetture di serie. Mazda vi ha partecipato testando il biodiesel su una Mazda2 denominata “Mazda Spirit Racing Bio concept”, mentre Toyota e Subaru hanno schierato una BRZ e una GR86 alimentate da carburanti sintetici ricavati dalle biomasse. Toyota ha portato anche una Corolla ad idrogeno, guidata dal n.1 Akio Toyoda.

Motore Mazda Skyactiv-D 1.5 biodiesel

Mazda ha corso nella gara della serie Super Taikyu Race nella classe ST-Q, schierando una Mazda2 da corsa (Mazda Spirit Racing Bio concept Demio), dotata di un motore diesel convenzionale Skyactiv-D 1.5 litri alimentato con carburante a base 100% biologica ottenuto da olio da cucina usato e grassi di microalghe.

Il biocarburante è stato fornito da Euglena, con la collaborazione della squadra corse NOPRO3. Il piano prevede di utilizzare il carburante di Euglena anche per la prossima stagione.

Mazda2 da corsa con motore Skyactiv-D 1.5 litri alimentato da biodiesel
Mazda2 da corsa con motore Skyactiv-D 1.5 litri alimentato da biodiesel

Per raggiungere la neutralità al carbonio, Mazda ritiene che sia importante offrire varie alternative. In quest’ottica i programmi della Casa giapponese prevedono di espandere la propria gamma di propulsori investendo non solo su ibridi convenzionali, modelli con motore diesel ed EV, ma anche su modelli ibridi plug-in, promuovendo al contempo iniziative nel settore dei combustibili rinnovabili, come i biodiesel di prossima generazione. 

Idrogeno verde alternativo al motore elettrico

Ma la vera alternativa di Toyota al motore elettrico è lidrogeno verde, ottenuto dal biogas delle acque reflue di Fukuoka City. È dal 2016 che il marchio sta testando un motore a idrogeno, partecipando anche a tre gare con una Corolla GR Sport, dotata di un propulsore a idrogeno in fase di sviluppo.

Toyota Corolla in gara con il motore termico alimentato da idrogeno
Toyota Corolla in gara con il motore termico alimentato da idrogeno

Il veicolo sperimentale ha partecipato alla Fuji Super TEC 24 Hours Race, la Super Taikyu Race di Autopolis e alla SUZUKA S-TAI. Per lo sviluppo dell’idrogeno Toyota collabora anche con aziende e governi locali giapponesi, per ampliare le opzioni per la produzione, il trasporto e l’utilizzo dell’idrogeno.

Alternativa all’elettrico nelle moto

Nell’alleanza giapponese rivestono un ruolo di primo piano anche Kawasaki e Yamaha, che propongono e sviluppano alternative all’elettrico anche nelle moto. Dal 2010, Kawasaki si è concentrata sull’idrogeno come fonte di energia di nuova generazione e ha sviluppato tecnologie per la produzione, il trasporto e l’utilizzo lungo l’intera catena di approvvigionamento necessaria per supportare la società. L’azienda sta attualmente conducendo test di verifica per il trasporto in Giappone di idrogeno a basso costo in grandi quantità prodotto dalla lignite australiana.

Entro la fine dell’anno fiscale 2021, prevede di trasportare l’idrogeno utilizzando il suo vettore di idrogeno liquefatto costruito internamente, il primo al mondo, ovvero la nave Suiso Frontier. Inoltre, sulla base delle sue tecnologie di combustione dell’idrogeno, Kawasaki propone la tecnologia di generazione di energia elettrica a turbina a gas alimentata al 100% da idrogeno, per la quale ha completato lo sviluppo nel 2018.

Badge Yamaha Factory livrea Abarth serie speciale 595 Monster Energy Yamaha
Anche Yamaha, con Kawasaki (in futuro anche con Honda e Suzuki) sviluppa l’idrogeno per le moto

Anche Yamaha sta sviluppando la tecnologia del motore a idrogeno per un possibile utilizzo nei suoi veicoli a due ruote, serie ROV (veicoli fuoristrada ricreativi a quattro ruote) e altri prodotti. Per accelerare questo sviluppo tecnologico, sta provvedendo a introdurre nuove apparecchiature e sta rafforzando la propria struttura di sviluppo interna.

Kawasaki e Yamaha, forte della loro esperienza, hanno iniziato a valutare lo sviluppo congiunto di un motore a idrogeno per un possibile impiego nei veicoli a due ruote. In futuro, è prevista anche l’adesione di Honda e Suzuki.

Potrebbero interessarti anche questi contenuti

? Idrogeno verde che cos’è e come viene prodotto

? COP26 flop, accordo senza auto elettriche

? Ayko Toyoda: auto elettriche sopravvalutate

? Motore ad idrogeno Toyota, caratteristiche

? Auto ad idrogeno, pro e contro

👉 Cosa ne pensi? Fai un salto sul FORUM e Google News tutte le notizie dell’auto

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

per ricevere aggiornamenti da Newsauto.it

Informativa sulla privacy

COMMENTA CON FACEBOOK

Redazione Web

La Redazione di NewsAuto.it è composta da un team di appassionati collaboratori, profondi conoscitori di automobili, tecnica motoristica e mercato italiano. Le prove delle auto sono realizzate da tester/piloti con strumentazione dedicata. Dello staff fanno parte giornalisti, piloti, tester, ingegneri, fotografi ed operatori video.

Leggi anche

Back to top button

Disattiva l'AD Block

Gentile lettore, per navigare sul sito di NEWSAUTO ti chiediamo di disattivare l'AD Block. Ci sono persone che lavorano per offrire notizie sempre aggiornate, realizzare prove di auto su strada con un servizio puntuale e di qualità che ha bisogno di preziose risorse economiche che arrivano proprio dai banner disattivati. Grazie, siamo fiduciosi della tua comprensione. Il Team di Newsauto