EV DrivingGuida auto elettricheGUIDE CONSIGLI AUTOVideo

Potenza auto elettriche omologata sul libretto, massima e continua

Sul libretto delle auto elettriche la potenza in kW è inferiore a quella dichiarata, un dato che consente di risparmiare sul costo della tassa di possesso e permette ad un neopatentato di guidare auto elettriche super sportive come la Taycan Turbo S. Come leggere il libretto di un'auto elettrica.

Le auto elettriche stanno portando e porteranno sempre di più cambiamenti radicali nel modo di pensare e di usufruire dell’automobile, anche per quanto riguarda gli aspetti puramente burocratici. Se leggiamo la carta di circolazione – il cosiddetto “libretto” – di un veicolo elettrico e lo confrontiamo con la rispettiva scheda tecnica, ci accorgiamo che il valore di potenza riportato sul documento di circolazione è diverso, sensibilmente inferiore, rispetto alla potenza massima dichiarata dal costruttore.

Perché il valore di potenza riportato sul libretto di un’auto elettrica è nettamente inferiore rispetto a quello dichiarato dal costruttore? Le ragioni di questa discrepanza, che si aggira mediamente tra il 60 e il 70% in meno, risiedono nella normativa europea di omologazione, Regolamento n. 85 UN/ECE.

Potenza massima e continua auto elettriche omologata e riportata sul libretto

La potenza massima delle auto elettriche omologata e riportata sul libretto è la potenza massima di un veicolo elettrico che differisce da quella omologata per un motore termico.

La «potenza netta massima» è il valore massimo della potenza netta misurata con il motore a pieno carico;

Per le auto elettriche viene calcolata e riportata sul libretto la «potenza massima su 30 minuti», ovvero la potenza netta massima di un gruppo motopropulsore elettrico, alla tensione CC definita al punto 5.3.1 del presente regolamento, che un gruppo motopropulsore è in grado di erogare in media nell’arco di 30 minuti.

Quindi,

  • POTENZA MASSIMA è quella di picco misurata all’albero del motore per un breve periodo di tempo, determinato da un valore massimo delle temperature del sistema (batteria e motore) come deliberato dal costruttore dell’auto. Questa non viene riportata sulla carta di circolazione.
  • POTENZA CONTINUA è quella riportata nel campo P.2 della carta di circolazione come  potenza netta massima (campo P.2). Nelle schede tecniche la possiamo troviamo con un nome diverso, incluso “potenza nominale”. Per potenza continua, si intende la massima potenza che un motore può erogare in media nell’arco di 30 minuti.

Potenza delle auto elettriche, come viene misurata

La normativa definisce le condizioni di prova al banco per la misurazione della potenza di un’auto elettrica. Vediamo ora come avvengono le prove per la misurazione della potenza netta e della potenza massima su 30 minuti dei gruppi motopropulsori elettrici.

La normativa: “Il gruppo motopropulsore elettrico deve essere munito di tutti i dispositivi indicati nell’allegato 6 del presente regolamento (cioè batteria, dispositivo di controllo della velocità e sistema di raffreddamento, NdR). Il gruppo motopropulsore elettrico deve essere alimentato da una sorgente di tensione CC con una caduta di tensione non superiore al 5 per cento in funzione del tempo e della corrente (esclusi periodi inferiori a 10 secondi). La tensione di alimentazione da utilizzare nella prova deve essere indicata dal costruttore del veicolo”.

Nota: | se la potenza massima su 30 minuti è limitata dalla batteria, la potenza massima su 30 minuti di un veicolo elettrico può essere inferiore alla potenza massima su 30 minuti del gruppo motopropulsore del veicolo in base a questa prova.

Porsche Taycan S Cross Turismo in ricarica rapida Enel X
Porsche Taycan S Cross Turismo in ricarica rapida Enel X

Come leggere sul libretto la potenza di un’auto elettrica

Dal testo della normativa si evince l’importanza fondamentale delle prestazioni della batteria nella determinazione del valore della potenza netta massima di un BEV. Infatti la batteria non sarebbe in grado di erogare corrente in misura tale da mantenere la potenza di picco del motore elettrico per 30 minuti. Da qui il “delta” con la potenza riportata nella carta di circolazione.

La Taycan Turbo S riporta sulla carta di circolazione una potenza di 142 kW/193 CV, a fronte di una potenza massima di 460 kW/625 CV che in “overboost con launch control” arriva a ben 560 kW/761 CV e, aggiungiamo, una coppia massima di 1.050 Nm. Quindi sul libretto la potenza omologata è il 31%, mentre considerando quella in launch control è del 25%.

Potenza auto elettrica sul libretto omologata
Potenza auto elettrica sul libretto omologata, quella della Porsche Taycan Turbo S è del 25% rispetto a quella massima espressa in overboost

Questa potenza inferiore omologata sul libretto permette ovviamente di risparmiare sulle tasse dell’auto legate alla potenza omologata della vettura come, ad esempio, il bollo auto tassa di possesso, per il quale un veicolo elettrico beneficia di un ulteriore 75% di abbattimento.

Esempio risparmio tassa di possesso con auto elettrica

Se la Tyacan avesse un motore termico euro 6, la sua tassa di possesso nel Lazio sarebbe di 1.817€ (460 kW = 100×2,84€ + 360×4,26€), mentre con il motore elettrico (non paga nei primi 5 anni) sarebbe di 326€ (460×0,71€), con un risparmio di circa 1.500€.

La potenza ridotta omologata sul libretto per un’auto elettrica comporta anche la possibilità per i neopatentati di guidare auto elettriche super sportive.

Infatti per le vetture elettriche il limite di potenza specifica previsto dal nostro Codice della Strada è di 65 kW/tonnellata. Così la combinazione tra le potenze massime “fittizie” riportate sui libretti e l’elevato peso dei mezzi elettrici consente a un neopatentato di guidare persino una supersportiva come la Porsche Taycan che sulla bilancia stampa un peso di 2.400 kg.

Il video della Porsche Taycan auto con 761 cavalli, ma che un neopatentato può guidare

Potrebbero interessarti anche questi contenuti

👉 Auto elettriche sportive per i neopatentati

👉 Come si legge il libretto auto

👉 Auto elettriche da comprare selezionate e provate
👉 Prezzi e caratteristiche auto elettriche
👉 Prezzi e caratteristiche auto ibride

👉 Video prove AUTO ELETTRICHE

👉 Tempo di RICARICA auto elettrica in AC

👉 Quanto costa ricaricare l’auto elettrica
👉 Tutto sulla ricarica delle auto elettriche
👉 Tariffe ricarica auto elettriche

👉 Colonnine auto elettriche in autostrada
👉 ultime notizie batterie agli ioni di litio

Le prove di auto elettriche nuove!

👉 EV Driving tutto su auto elettriche e ibride

👉 Cosa ne pensi? Fai un salto sul FORUM e Google News tutte le notizie dell’auto

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

per ricevere aggiornamenti da Newsauto.it

Seleziona lista (o più di una):

Informativa sulla privacy

COMMENTA CON FACEBOOK

Manuel Cerfeda

Da sempre appassionato di automobilismo e di scrittura. È ingegnere e lavora nel campo delle energie rinnovabili. Ama leggere libri di tecnica motoristica e automobilistica, in particolare sulla storia della Formula 1 e delle auto da competizione in genere. Molto attratto dalle auto storiche, in particolare le youngtimer: il suo sogno è una Porsche 911 Carrera 4 Targa, serie 964 del 1989. Possibilmente rossa. E' autore umoristico e satirico: scrive sulla rivista “L’odio digitale” e ha pubblicato i libri “Autopsie ipocaloriche e altri metodi per perdere peso” e “L'anagramma di derma (non madre, quell'altro)”.

Leggi anche

Back to top button

Disattiva l'AD Block

Gentile lettore, per navigare sul sito di NEWSAUTO ti chiediamo di disattivare l'AD Block. Ci sono persone che lavorano per offrire notizie sempre aggiornate, realizzare prove di auto su strada con un servizio puntuale e di qualità che ha bisogno di preziose risorse economiche che arrivano proprio dai banner disattivati. Grazie, siamo fiduciosi della tua comprensione. Il Team di Newsauto