GUIDE CONSIGLI AUTONotizie auto

Bollo auto venduta, chi paga?

Chi paga il bollo auto quando c'è un passaggio di proprietà? È possibile trasferire il pagamento della tassa eventualmente su un nuovo veicolo acquistato? In questa guida tutte le risposte.

Il bollo auto è la tassa automobilistica regionale sul possesso (tassa di proprietà) del mezzo ed è a carico del suo proprietario. La cadenza è annuale, cioè entro l’ultimo giorno del mese successivo a quello di scadenza del bollo precedente. Se l’ultimo giorno utile cade di sabato, domenica o in un’altra festività, è possibile pagare il primo giorno feriale utile, senza ammenda.

Bollo auto venduta chi paga?

Di norma esistono tre scaglioni annuali con la scadenza del pagamento: aprile, agosto e dicembre. Ma cosa succede in caso di vendita del mezzo? Chi paga il bollo relativo all’anno in cui è stato sottoscritto il passaggio di proprietà? In questa guida proviamo a fare chiarezza per scoprire a chi, tra venditore ed acquirente, spetta il pagamento del bollo di un’auto usata venduta.

Tra le cose che bisogna tenere a mente quando si acquista un’auto usata c’è anche quella di verificare l’effettivo pagamento del bollo auto, entro i termini di legge, dal precedente proprietario.

Scadenza bollo auto usate
Verificare il pagamento del bollo in caso di acquisto di auto usata

Se è tutto ok, negli anni successivi bisogna fare riferimento alle scadenze calcolate secondo il mese di immatricolazioni. In caso contrario, il bollo potrebbe essere non pagato o addirittura sospeso. In questa eventualità occorre mettersi in regola prima di procedere al passaggio di proprietà.

Bollo a chi spetta pagarlo?

In caso di bollo di un’auto venduta il nuovo proprietario non è tenuto a pagare la tassa relativa al periodo precedente all’acquisto ed, eventuali cartelle esattoriali per il bollo non pagato, saranno inviate al vecchio proprietario per le competenze fino al momento del passaggio di proprietà.

Ad esempio, nel caso di un bollo auto che scada a settembre, se l’auto è venduta nel corso del mese di ottobre, l’obbligo di pagamento spetta al nuovo proprietario (quando lui entra in possesso del mezzo, i termini per il pagamento del bollo – 31 ottobre – non sono ancora scaduti); nel caso in cui l’auto invece venga venduta a partire dal 1 novembre, il pagamento del bollo spetta al precedente proprietario.

Bollo auto venduta chi paga?
Il nuovo proprietario non deve pagare il bollo relativo al periodo precedente all’acquisto

Ancora: se la scadenza del bollo è al 31 dicembre (va pagato tra il 1° e 31 gennaio) e l’auto viene venduta entro il 31 gennaio, il pagamento del bollo spetta al nuovo proprietario. Ma se la tassa è scaduta da più di un mese dalla data di sottoscrizione dell’atto di vendita (ad esempio il passaggio si fa il 15 febbraio), allora è il vecchio proprietario, ingiustamente, a doversi fare carico del pagamento.

Bollo ingiusto con il passaggio di proprietà

Quando c’è di mezzo un passaggio di proprietà emerge una forte ingiustizia sulla responsabilità di chi deve pagare la “tassa di possesso” dell’autoveicolo o veicolo in generale. Come si evince, in caso di un passaggio di proprietà nel corso dell’anno, il vecchio proprietario si ritrova a dover pagare una tassa di possesso per un periodo di 12 mesi nei quali è stato solo in parte possessore del veicolo. Quando un veicolo cambia proprietario, le Regioni dovrebbero predisporre una ripartizione più giusta del bollo auto (ricordiamo per l’ennesima volta che si tratta di una tassa di possesso) tra vecchio e nuovo proprietario. Con i sistemi informatici di oggi e soprattutto grazie al nuovo cloud della PA con nuove reti, server, storage, applicazioni e servizi concentrati per tutte le amministrazioni in più luoghi sicuri e ridondanti.

Bollo auto venduta da concessionario

Fino ad ora abbiamo preso in esame la compravendita di mezzi fra privati. Se invece acquistiamo un’auto usata (ma anche un furgone o un motociclo) da un concessionario che cosa succede? Un rivenditore professionale può richiedere l’esenzione temporanea del bollo fino al momento in cui la macchina viene venduta.

Bollo auto venduta da concessionario
Il concessionario può chiedere l’esenzione temporanea del bollo

In questo caso, quindi, il decorso della scadenza viene sospeso fino al momento in cui non viene firmato l’atto di vendita e l’auto passa definitivamente in mano al nuovo proprietario. La concessionaria può anche decidere di farsi carico del pagamento del bollo per un anno o più in sede di trattativa, a seconda dei propri margini di guadagno.

Se invece il vecchio proprietario dà in permuta la propria auto a un commerciante, la dichiarazione di vendita solleva il precedente proprietario da ogni responsabilità relativa ai versamenti per i periodi d’imposta che iniziano successivamente alla firma.

Rimborso bollo auto venduta

Se invece siamo noi a vendere l’auto bisogna tenere presente che, qualora sia stato pagato il bollo auto e nelle 12 mensilità si venda la vettura di proprietà, non sarà più possibile in alcun modo ottenere il rimborso del bollo auto già pagato.

tasse auto soldi
Se vendiamo è opportuno far coincidere la vendita con il mese di scadenza del bollo

La tassa di possesso non potrà nemmeno essere trasferita sul nuovo veicolo acquisito, come invece avviene con l’assicurazione auto. Pertanto è sempre opportuno far coincidere la vendita con il mese di scadenza del bollo, per evitare di pagare due volte il tributo in caso di acquisto di un’auto nuova.

Leggi anche:

Come calcolare il bollo auto
Data esatta di scadenza primo bollo da pagare
Come verificare il pagamento del bollo
Bollo auto vademecum aggiornato
Bollo auto non pagato, sanzioni
Pagare il bollo a rate
Pagamento bollo online PagoPA
Come pagare il bollo online
Prescrizione bollo auto
Bollo auto venduta chi paga?
Bollo delle auto a noleggio
Esenzioni bollo auto
Bollo auto e superbollo targa straniera
Esenzione bollo auto elettriche
Esenzione bollo auto ibride
Superbollo come si calcola?
Scadenza primo bollo auto
Bollo auto storiche ventennali, ultraventennali

Rottamazione cartelle esattoriali bollo auto

→ AVVISO BOLLO AUTO Resta aggiornato su tutte le novità della tassa automobilistica dalla nostra sezione dedicata agli aggiornamenti sul bollo auto.

→ Cosa ne pensi? Fai un salto sulla discussioni sul FORUM!

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

per ricevere aggiornamenti da Newsauto.it

Seleziona lista (o più di una):

Informativa sulla privacy

Redazione NEWSAUTO

La squadra di NewsAuto.it si compone di un gruppo di appassionati collaboratori, esperti conoscitori del mondo delle automobili, della tecnica motoristica e del mercato italiano. Le prove delle vetture vengono eseguite da tester collaudatori esperti e piloti. Il nostro team include giornalisti, piloti, tester, ingegneri, fotografi e operatori video, tutti uniti dalla passione per l'automobilismo e impegnati ad offrire informazioni dettagliate e approfondite sulla vasta gamma di veicoli presenti sul mercato.
Pulsante per tornare all'inizio

Disattiva l'AD Block

Gentile lettore, per navigare sul sito di NEWSAUTO ti chiediamo di disattivare l'AD Block. Ci sono persone che lavorano per offrire notizie sempre aggiornate, realizzare prove di auto su strada con un servizio puntuale e di qualità che ha bisogno di preziose risorse economiche che arrivano proprio dai banner disattivati. Grazie, siamo fiduciosi della tua comprensione. Il Team di Newsauto