Auto Storiche RacingFotogalleryRacing

Mille Miglia 2020, date e percorso 38^ edizione

Date e percorso da Brescia a Roma e ritorno della Mille Miglia 2020, la 38^ edizione della più importante gara di regolarità storica. 400 vetture al via. Avviate le procedure per la candidatura dell’evento a Patrimonio Immateriale dell’Unesco

La Mille Miglia 2020 è in programma dal 22 al 25 ottobre, con la tradizionale partenza e ritorno da Brescia. La trentottesima edizione della rievocazione storica della corsa disputata dal 1927 al 1957 originariamente si sarebbe dovuta svolgere dal 13 al 16 maggio 2020 ma a causa dell’emergenza da Coronavirus l’organizzazione ha deciso di rinviare la Mille Miglia 2020 ad ottobre.

Al via sono attese 400 vetture, trenta in meno dello scorso anno, allo scopo di garantire maggiore sicurezza e qualità̀ dei servizi agli equipaggi in gara. Le vetture sono selezionate da un’apposita commissione tra quelle preventivamente registrate sul sito ufficiale, entro la data di chiusura delle iscrizioni alla 1000 Miglia 2020, da effettuare come sempre sul sito. Come ogni anno, la gara Mille Miglia 2020 è preceduta da oltre cento esemplari di auto moderne.

Mille Miglia 2019 partenza Brescia
Mille Miglia 2019 partenza da Brescia

Mille Miglia 2020, percorso

1^ TAPPA Giovedì 22 ottobre, da Brescia, il corteo di auto storiche della Mille Miglia attraversa i suggestivi comuni del Lago di Garda, Desenzano e Sirmione, e passa via via da Villafranca di Verona, Mantova, Ferrara e Ravenna per concludere la prima giornata di gara a Cervia – Milano Marittima.

2^ TAPPA Da Cesenatico, il giorno dopo la Mille Miglia 2020 dopo scende fino a Urbino, Fabriano, Macerata, Fermo e Ascoli Piceno per entrare quindi nelle zone che portano ancora i segni del terremoto del 2016, passando per Macerata, Fermo, Ascoli Piceno e Amatrice. Da Rieti, le auto d’epoca arrivano a Roma dove, dopo la consueta sfilata tra le vie della Città Eterna, conclude la seconda tappa sulla sempre emozionante passerella di via Veneto.

Arrivo Mille Miglia a Roma in Via Veneto
Arrivo Mille Miglia a Roma in Via Veneto

3^ TAPPA Il terzo giorno, sabato 24 ottobre, al via di buon mattino per la terza e lunga tappa, le vetture della Mille Miglia 2020 attraversano in successione Ronciglione, Radicofani, Viterbo e Castiglione d’Orcia per tornare poi a sostare nella magnifica Piazza Il Campo di Siena.

Risalendo da Lucca, le auto lasciano la Toscana attraversando il Passo della Cisa, per poi fare tappa a Parma, la città Capitale Italiana della Cultura 2020.

4^ TAPPA Domenica 25 ottobre è in programma la quarta ed ultima tappa della Mille Miglia 2020, che vede il passaggio da Salsomaggiore Terme, dal borgo di Castell’Arquato (Piacenza), da Cernusco sul Naviglio, la cittadina in provincia di Milano recentemente nominata Città Europea dello Sport 2020 e quindi da Bergamo, prima di concludere la competizione sulla pedana di arrivo di Viale Venezia a Brescia, dove tutto ebbe inizio 93 anni prima, nel 1927, con la prima Coppa delle 1000 Miglia.

Nel 2019 ha trionfato l’equipaggio formato da Giovanni Moceri e Daniele Bonetti, al volante di una Alfa Romeo 6C 1500 SS del 1928, di proprietà del Museo Alfa Romeo di Arese.

Percorso Mille Miglia 2020 da Brescia a Roma e ritorno
Percorso Mille Miglia 2020 da Brescia a Roma e ritorno

Mille Miglia 2020, le auto storiche al via

Tra le vetture iscritte alla Mille Miglia 2020 , tra le quali è stata effettuata la selezione, la Casa automobilistica più rappresentata è Alfa Romeo con 68 vetture, seguita da Fiat con 63, Lancia 49, Jaguar 45, Porsche 38, Mercedes-Benz e Austin Healey con 27, Aston Martin 26, Ferrari e Bugatti con 20.

Tra le accettate, le vetture che hanno partecipato ad almeno una delle ventiquattro edizioni della 1000 Miglia di velocità disputatasi dal 1927 al 1957 sono 85 e gli equipaggi in lista d’attesa, pronti a sostituire eventuali defezioni, sono circa 200. Anche in questo caso, la marca più rappresentata è Alfa Romeo con 53 automobili che saliranno la pedana di Viale Venezia delle 1000 Miglia; al secondo posto, con 32 vetture, c’è Lancia e quindi Fiat con 31, Jaguar 29, Mercedes-Benz 21, Ferrari e Bugatti 19, Porsche 18, Austin Healey 15 e Aston Martin 14.

Registro 1000 Miglia

Le 400 vetture ammesse alla rievocazione della corsa sono state selezionate da un’apposita commissione tra quelle preventivamente iscritte al Registro 1000 Miglia, il progetto nato per censire, classificare e certificare le vetture protagoniste delle ventiquattro edizioni della 1000 Miglia di velocità, disputate dal 1927 al 1957, in base a due tipologie: “Participant Car 1000 Miglia 1927/1957”, per gli esemplari di vetture iscritti ad almeno un’edizione della 1000 Miglia, e “Eligible Car 1000 Miglia”, per le vetture appartenenti a un modello iscritto ad almeno un’edizione della 1000 Miglia.

Mille Miglia candidata a patrimonio UNESCO

Enzo Ferrari definì̀ la 1000 Miglia “Un museo viaggiante unico al mondo” e dal 1927, anno della prima edizione, la corsa ha conservato la sua propensione all’innovazione e soprattutto non è mai stata solo una gara ma un mix di storia, sguardo al futuro e viaggio attraverso le bellezze ineguagliabili dell’Italia.

Anche per queste ragioni, il Presidente di ACI Brescia, Aldo Bonomi, ha annunciato che è stato avviato un processo di candidatura volto all’iscrizione della Freccia Rossa alla Lista Rappresentativa del Patrimonio Immateriale dell’UNESCO.

Mille Miglia 2019 Olthof/Olthof Giannini 750 Sport 1950
Mille Miglia, Giannini 750 Sport 1950

“L’edizione della 1000 Miglia 2020 – ha dichiarato Franco Gussalli Beretta, Presidente di 1000 Miglia Srl – è ricca di novità e certamente non tradisce quel sentimento di meraviglia e profonda emozione che gli italiani da sempre riservano ai gioielli in gara e a chi ha la capacità di condurli. Abbiamo deciso di abbassare ulteriormente il numero delle auto in corsa così da garantire maggiore sicurezza, esclusività̀ e aumento della qualità̀ dei servizi offerti ai partecipanti.

Poichè negli anni – ha proseguito Gussalli Berettaè aumentata la necessità di trasparenza e garanzia di storicità delle vetture iscritte a una manifestazione di portata globale come 1000 Miglia, abbiamo deciso di accettare le domande di iscrizione delle auto che abbiano completato, entro la data di chiusura delle iscrizioni alla 1000 Miglia 2020, l’iscrizione al Registro 1000 Miglia nato con l’intento di censire, classificare e certificare le vetture protagoniste delle ventiquattro edizioni della 1000 Miglia disputate dal 1927 al 1957”.

Franco Gussalli Beretta
Franco Gussalli Beretta, Presidente di 1000 Miglia Srl

Foto Mille Miglia, edizioni passate

Potrebbero interessarti (anzi te lo consiglio!):

Cosa visitare a Brescia nella città della Mille Miglia!

💥 Avviso: per restare aggiornato e ricevere le ultime news sulla tua mail iscriviti alla newsletter automatica di Newsauto QUI

👉 Lascia un commento sul nostro FORUM!

Tags

Redazione Web

La Redazione di NewsAuto.it è composta da un team di appassionati collaboratori, profondi conoscitori di automobili, tecnica motoristica e mercato italiano. Le prove delle auto sono realizzate da tester/piloti con strumentazione dedicata. Dello staff fanno parte giornalisti, piloti, tester, ingegneri, fotografi ed operatori video.
Back to top button
Close