Formula 1 - F1Fotogallery

Orari Gp Austria F1, diretta SKY e differita TV8

Orari Gp Austria F1, ecco come seguire la nona gara della stagione in diretta TV su Sky ed in differita su TV8. Si corre sul circuito della Red Bull, situato nelle Montagne della Stiria

ORARI GP AUSTRIA F1 – Dopo la Francia il Mondiale di Formula 1 fa tappa in Austria, sul circuito del Red Bull Ring dove si corre la nona gara della stagione. A Le Castellet Lewis Hamilton si è ripreso la testa del Mondiale, ai danni di Sebastian Vettel, il quale ha commesso un grave errore in partenza compromettendo la sua corsa. Ora il tedesco della Ferrari ha 14 punti da recuperare sul rivale della Mercedes.

Il Gran Premio d’Austria si corre sul circuito di proprietà della Red Bull, che è molto corto con il giro che si percorre in poco più di un minuto. In totale ci sono 10 curve ed il Gran Premio si compone di 71 giri. Il record assoluto della pista è di 1’04”251, ovvero il tempo della pole dell’anno scorso di Valterri Bottas su Mercedes W08 Hybrid.  Il compagno di squadra Lewis Hamilton invece detiene il miglior crono in assoluto in gara, che è di 1’07″411 fatto segnare nel 2017.

In Tv la gara è si vede in diretta solo su Sky, con il semaforo verde che scatta domenica 1° luglio alle 15:10. L’appuntamento con la differita invece è alle 21:00 su TV8.

Orari Gp Austria F1 2018 SKY e TV8
ORARI GP AUSTRIA F1 DIRETTA TV SKY e DIFFERITA TV8

Venerdì 29 giugno 2018 (PROVE LIBERE)
11.00-12:30 Prove libere 1 (diretta su Sky Sport F1)
15:00-16:30 Prove libere 2 (diretta su Sky Sport F1)

Sabato 30 giugno 2018 (PROVE LIBERE e QUALIFICHE)
12:00-13:00 Prove libere 3 (diretta su Sky Sport F1)
15:00-16:00 Qualifiche (diretta su Sky Sport F1, differita alle 19:00 su TV8)

Domenica 1° luglio 2018 (GARA)
15:10 Gara (diretta su Sky Sport F1 e differita alle 21:00 su TV8)

QUALIFICHE F1 2018 GP AUSTRIA

CLASSIFICA GARA F1 2018 AUSTRIA

F1 2018 Gp Austria 2018 | CIRCUITO RED BULL RING

Il GP Austria si corre sul Red Bull Ring, inaugurato nel maggio 2011 e situato nelle vicinanze di Spielberg, in Stiria.
Pur essendo lungo, più o meno, come le piste di Budapest e Montreal (4,3 km l’una con differenze di decine di metri) il tracciato austriaco è l’unico del Mondiale in cui un giro è completato in meno di 65 secondi: l’anno scorso Valtteri Bottas realizzò la pole con la Mercedes in soli 1’04’’251.

Merito delle alte velocità di percorrenza ma anche delle poche curve, solo 4 delle quali prevedono un ricorso ai freni superiore al secondo. A complicare la scelta di tempo dei piloti nelle staccate contribuiscono le frequenti ondulazioni della pista: dal punto più alto al più basso c’è infatti un dislivello di 65 metri.

Per questa gara, Pirelli ha nominato P Zero Yellow soft, Red supersoft e Purple ultrasoft: le stesse mescole portate lo scorso anno, con la differenza che la gamma 2018 è più morbida di uno step rispetto al 2017.
In Austria il meteo può essere molto variabile e passare da sole a pioggia in poco tempo. Dato il continuo saliscendi del tracciato, molte curve sono ‘cieche’. È quindi fondamentale trovare il giusto set up che permetta una maggiore confidenza.
Nel 2017, nella gara vinta dalla Mercedes di Bottas, la strategia più utilizzata è stata quella a un solo pit stop, con diverse varianti.

CALENDARIO F1 2018 QUI

CLASSIFICHE F1 2018 QUI

Tags

Redazione Web

La Redazione di NewsAuto.it è composta da un team di appassionati collaboratori, profondi conoscitori di automobili, tecnica motoristica e mercato italiano. Le prove delle auto sono realizzate da tester/piloti con strumentazione dedicata. Dello staff fanno parte giornalisti, piloti, tester, ingegneri, fotografi ed operatori video.
Back to top button
Close