News autoSaloni

Salone di Francoforte, in dubbio l’edizione 2021? Forse non si fa

Salone di Francoforte 2021 in dubbio, le case auto lo reputano troppo costoso e vecchio. Si pensa ad una nuova formula ed anche ad un luogo diverso

Il Salone di Francoforte 2019 chiude i battenti domenica 22 settembre. Quella che si presta ad andare in archivio ha confermato la crisi dei Saloni dell’Auto, con le case automobilistiche sempre meno attratte da questo tipo di manifestazioni. Secondo le case auto la formula è vecchia, troppo costosa e poco flessibile.

C’è chi come il quotidiano economico tedesco Handelsblatt sostiene che l’edizione del 2021 non ci sarà o meglio verrà proposta in un nuovo format, con i produttori pronti a rivoluzionare il concetto ed anche il luogo del Salone d’Auto di Francoforte 2021.

Salone di Francoforte IAA troppo costoso

Il Salone di Francoforte IAA si svolge ogni due anni, in alternanza con Parigi. Dal 1951 gli ambienti della Messe Frankfurt ospitano una delle più importanti fiere automobilistiche d’Europa. Ma con il passare degli anni, complice le difficoltà incontrate dal mercato dell’auto, i brand considerano poco redditizia l’attuale formula in termini d’immagine, a fronte dei costi sostenuti.

Locandina Salone di Francoforte 2019
Locandina Salone di Francoforte 2019

Brand assenti al Salone di Francoforte IAA 2019

Quest’anno infatti hanno disertato la kermesse tedesca molte case auto importanti. Nella lista degli assenti infatti figurano: Gruppo FCA, tutto il Gruppo PSA ad eccezione di Opel e tutta l’Alleanza Renault-Nissan Mitsubishi. Poi inoltre non c’erano Aston Martin, Cadillac, Chevrolet, Mazda, Rolls-Royce, Toyota e Volvo.

Inaugurazione dello stand Opel al Salone di Francoforte 2019
Groupe PSA al Salone di Francoforte 2019 è stato presente solo con Opel

Salone di Francoforte IAA 2019, brand tedeschi in tono minore

Il Salone di Francoforte 2019 perciò ha parlato maggiormente tedesco, con i marchi di casa a fare la voce grossa. Soprattutto la Volkswagen si è data da fare presentando la sua rivoluzione elettrica, rappresentata dalla ID.3, che segna il terzo capitolo della storia del brand di Wolfsburg.

Per quanto gli altri marchi tedeschi Audi, BMW, Daimler e Porsche rispetto al passato hanno ridotto sensibilmente la loro presenza.

Nuova Volkswagen ID.3
Nuova Volkswagen ID.3

BMW ha tagliato il suo budget di quasi 2/3 rispetto allo scorso anno, Daimler con Mercedes-Benz e smart invece ha rimpicciolito il suo spazio del 30% rispetto all’edizione 2018. Porsche addirittura ha scelto di presentare la Taycan elettrica in un evento mondiale prima dell’apertura ufficiale dell’IAA.

Anche la Volkswagen e l’Audi presenteranno la Golf 8 e la nuova A3 lontano dai riflettori di Francoforte.

Porsche Taycan Turbo S splitter anteriore
Porsche Taycan Turbo S

Quale futuro per i Saloni dell’Auto?

Dunque a quale futuro vanno incontro i Saloni dell’Auto? In Italia il Motorshow di Bologna non esiste più ed anche il Parco Valentino di Torino, che aveva indovinato la formula giusta, ha dovuto rivedere i suoi piani e traslocare a Milano.

In Europa resite in qualche modo Ginevra, anche se quest’anno ha dovuto fare i conti con qualche defezione di peso (Ford, Jaguar-Land Rover).

Il Parco Valentino nel 2020 cambia formula e nome

🤔 Cosa ne pensi? Lascia un commento sotto o sul FORUM.

💥 Avviso: per restare aggiornato e ricevere le ultime news sulla tua mail iscriviti alla newsletter automatica di Newsauto QUI

Gruppo Telegram di newsauto.it

Commenta

Tags

Marco Savo

Classe 1983, giornalista, grandissimo appassionato di motori e calcio... !
Back to top button
Close