News autoSaloni

Motor Show Bologna, annullato. Trasloca a Modena

Il Motor Show Bologna 2018 non si fa più, è saltato l’appuntamento di dicembre. Nel 2019 torna a Modena in primavera ma in altre vesti nella Motor Valley: sarà un Festival dei Motori

MOTOR SHOW BOLOGNA – Annullata l’edizione 2018 del Motor Show di Bologna, in programma dal 6 al 9 dicembre presso il Quartiere Fieristico di Bologna: non si fa più. Dopo gli stop a sorpresa nel 2013 e 2015, salta quindi anche l’edizione 2018, una notizia inattesa che potrebbe scrivere la parola addio sulla kermesse bolognese. L’evento, che ha regalato agli appassionati di auto negli anni tanto spettacolo con show dalle novità delle case auto, ai test drive alle gare nell’area 48, trasloca a Modena e cambia anche nome. Ma andiamo per ordine: cerchiamo di capire le cause dall’annullamento dell’edizione 2018 bolognese ed i motivi dello spostamento a Modena con una nuova edizione già annunciata per il 2019. 

Motor Show Bologna annullato

Le cause che hanno portato all’annullamento del Motor Show di Bologna sono per lo più economiche e l’ufficialità della scelta di uno stop è arrivata nel corso della conferenza stampa del 25 settembre.
Secondo le prime indiscrezioni una delle cause di questa decisione è un problema di budget dovuto essenzialmente al fatto che la maggior parte delle Case Automobilistiche (che hanno dato tanto e ricevuto altrettanto dal Motor Show di Bologna) anche quest’anno hanno disertato la manifestazione: nessuna filiale italiana fino ad ora infatti aveva confermato la propria presenza alla kermesse bolognese.
La scorsa edizione del Motor Show si era chiusa con una buona presenza di pubblico ma con un passivo di 1.7 milioni di euro.

L’addio al Motor Show di Bologna segna la fine di un’era bolognese e di una passione che per anni ha accomunato gli appassionati di tutte l’età. Per 10 giorni Bologna diventava la capitale dell’auto, grazie ad un mix vincete tra novità, spettacoli all’interno dei padiglioni, prove su strada e gare in pista.

Il Motor Show a Modena? Festival Terra dei Motori

Il Motor Show però trasloca a Modena in primavera, tra i padiglioni della fiera e il circuito di Marzaglia, l’Autodromo di Modena. Bologna Fiere è proprietaria del 51% della Fiera di Modena, una location più piccola di quella di Bologna e soprattutto meno costosa situata a pochi passi dall’autodromo di Modena.
Confermata già la data della prossima edizione 2019 che si terrà dal 16 al 19 maggio 2019 a Modena: cambia anche il nome della manifestazione con l’aggiunta di  “Festival Terra di Motori”.
Potrebbe chiamarsi “Motor Festival – Terra dei Motori”.

A darne ufficialmente la notizia del nuovo Motor Show a Modena è stato il direttore generale di Bologna Fiere, Antonio Bruzzone, nella conferenza stampa di presentazione della nuova manifestazione.
Cambia il format che coinvolgerà la “Motor Valley”, dal circuito ai musei automobilistici alla realtà industriale meccanica specializzata del territorio. Il sindaco di Modena Gian Carlo Muzzarelli: “mi auguro il coinvolgimento delle cinque case più importanti del mondo e la presenza anche di Ferrari, per trainare tutto il resto!“.

Antonio Bruzzone: “E’ una scelta definitiva che vuole trasformare il Motor Show nell’appuntamento principale in Italia a livello dei motori. Avevamo una decina di Case automobilistiche che avevano aderito a Bologna, come il gruppo FCA. Pensiamo per i ricavi a un ‘break even’ già dalla seconda edizione. Ci saranno, naturalmente, le case automobilistiche“.

Motor Show 2018, anteprima orari e info biglietti

Motor Show Bologna, la storia dal 1976…

Una storia lunga oltre 40 anni quella del Motor Show di Bologna che fù ideato e realizzato per la prima volta nel 1976 dal bolognese Mario Zodiaco, con l’idea di proporre un’alternativa al Salone dell’automobile di Torino e a quello di Ginevra, poco interessanti per i giovani e per il pubblico femminile. Zodiaco fondò una società con Sandro Munari e Giacomo Agostini per la gestione e promozione del Motor Show.
Dopo l’edizione del 1980 vendette tutti i diritti a Alfredo Cazzola, che, tramite la sua società, la Promotor, ne ha curato la realizzazione fino all’edizione del 2006.

Nel 2007 la Promotor è stata venduta al gruppo francese GL Events. Dopo questo passaggio il Motor Show ha iniziato ad avvertire i primi segnali della crisi, che è esplosa nel mese di ottobre 2013 quando è stato comunicato l’annullamento dell’edizione dello stesso anno, a causa delle difficoltà del settore automobilistico. L’anno successivo il Motor Show Bologna si svolse ma nel 2015 il nuovo stop e nel 2016 fu organizzato direttamente da Bologna Fiere SpA, che ha acquistato da GL Events tutti i diritti.

La storia del Motor Show di Bologna si conclude nel 2018 con l’annullamento dell’edizione bolognese ma nel 2019 la manifestazione riparte a Modena: nuova location, nuova era con un Festival nella Terra di Motori a Modena, territorio nel quale da alcuni anni vengono organizzati diversi eventi, come l’ELABORARE AUTO SHOW
Motor Show 2019 novita

 


Motor Show Bologna

Commenta

Tags

Redazione Web

La Redazione di NewsAuto.it è composta da un team di appassionati collaboratori, profondi conoscitori di automobili, tecnica motoristica e mercato italiano. Le prove delle auto sono realizzate da tester/piloti con strumentazione dedicata. Dello staff fanno parte giornalisti, piloti, tester, ingegneri, fotografi ed operatori video.
Close
Close