News autoPNEUMATICI

Pneumatici usurati, quando cambiarli? Michelin chiede test anche su gomme usurate

Sicurezza pneumatici usati ed omologazione dei pneumatici: Michelin chiede a gran voce l'introduzione anche del test su battistrada usurato nell'omologazione dei pneumatici

Pneumatici usati quando cambiarli? Le prestazioni delle nostre gomme quando sono usurate o invecchiate cambiano rispetto a quelle nuove.
Come fare per capire quando è ora di andare dal gommista per mettere 4 gomme nuove alla nostra auto? Dobbiamo aspettare che finisca il battistrada e si avvicini alla soglia di legge minima? Conviene comprare quattro pneumatici d’occasione che hanno il battistrada ancora in regola?

A proposito di commercio di pneumatici usati, Michelin pone l’accento sulla sicurezza evidenziando che mancano test specifici per capire le reali performance di un pneumatico usato. Infatti la normativa impone solo test su gomme nuove e molti costruttori sviluppano pneumatici sicuri fino all’indicatore di usura (1,6mm), la soglia minima di legge.

Dunque non c’è nessun divieto a commercializzare pneumatici le cui distanze di frenata si deteriorano fortemente con il passare dei chilometri.

Prestazioni pneumatici usati

Molti automobilisti si chiedono se sono in condizioni di sicurezza con i propri pneumatici oppure che vorrebbero conoscere il momento esatto per cambiare le gomme, in modo da essere sicuro di viaggiare sempre in sicurezza.

Senza test specifici sui pneumatici usati secondo Michelin è impossibile rispondere a queste domande. In realtà quando un penumatico viene montato su un l’auto già comincia ad usurarsi.

Pneumatico usurato va meglio quando?

Quando il pneumatico inizia ad usurarsi e si abbassa l’altezza del battistrada migliorano le sue prestazioni solo in questi 2 casi:

  1. Frenata su asfalto asciutto migliore
  2. Riduzione consumo di carburante.

Pneumatico usurato quando è pericoloso?

Per un pneumatico usurato rispetto al nuovo le prestazioni peggiorano (e può essere anche pericoloso) soprattutto nella frenata sul bagnato: diciamo che è la principale prestazione legata alla sicurezza che si degrada a volte in maniera determinante.

Test Michelin pneumatici usati sull’acqua e test acquaplaning
Test pneumatici sul bagnato e test acquaplaning con la VW Golf Variant

Test e normativa obbligatoria per pneumatici usati / usurati by Michelin

Il calo di performance in frenata riguarda la sicurezza e questa dovrebbe essere sistematicamente nota con test dedicati.
Michelin lancia un grido d’allarme chiedendo l’introduzione del Long Lasting Performance (LLP), che estenda i test per l’omologazione dei pneumatici nuovi anche sui pneumatici usurati.

Per l’omologazione dei pneumatici nuovi, il test di frenata su bagnato misura la distanza necessaria affinché un veicolo deceleri da 80 a 20km/h su un manto stradale standard con un 1mm di acqua al suolo. Oltre a queste caratteristiche, il test include inoltre altri parametri molto precisi come il coefficiente di frizione e la temperatura ambientale.

L’importanza dei test su pneumatici usati è notevole anche dal punto di vista economico. Innanzitutto aiuta a migliorare la sicurezza degli automobilisti fornendogli delle informazioni rilevanti in merito alle performance dei loro pneumatici, sia nuovi che usurati. Inoltre saper in anticipo qual è la “data di scadenza” del proprio penumatico aiuterebbe a pianificare l’acquisto del nuovo e può portare fino ad un risparmio di 6,9 miliardi di euro ogni anno.

Test Michelin pneumatici usati sull’acqua
Pneumatici Michelin test sul bagnato con la VW Golf Variant

Soglia minima test di frenata su bagnato con pneumatici usurati

La strada per portare ad una normativa sui pneumatici usati passa dalla raccomandazione della Francia in modo che l’attuale test utilizzato per l’omologazione dei pneumatici nuovi venga utilizzato anche per testare i pneumatici usurati. Al fine di garantire la sicurezza degli automobilisti, a Marzo 2019 le istituzioni Europee hanno introdotto il principio di “test su pneumatici usurati” all’interno della normativa Europea, la General Vehicle Safety Regulation, che sarà adottata a partire dall’autunno 2019.

Un gruppo di lavoro è stato istituito presso la Commissione economica per l’Europa delle Nazioni Unite (UNECE) per definire le procedure per realizzare questi test, i pneumatici di riferimento e le soglie di performance da rispettare.

L’introduzione di questa norma introdurrebbe così una soglia minima nel test di frenata su bagnato con pneumatici usurati, in modo da assicurare agli automobilisti un livello minimo di prestazioni per tutti i pneumatici in commercio.

Inoltre, secondo Michelin, la resistenza al rotolamento e la rumorosità dovrebbero continuare ad essere testate in condizioni di pneumatici nuovi, in quanto si tratta di performance che migliorano con l’aumentare dell’usura. In questa su battaglia infine, Michelin non chiede di modificare l’etichetta Europea (labelling), la quale dovrebbe continuare a riferirsi ai pneumatici nuovi.

Test Michelin pneumatici usati sull’acqua
Michelin chiede di introdurre una soglia minima nei test di frenata su bagnato con pneumatici usati

Leggi anche il TEST su asciutto, bagnato e neve di Newsauto / Elaborare

Commenta

Tags

Redazione Web

La Redazione di NewsAuto.it è composta da un team di appassionati collaboratori, profondi conoscitori di automobili, tecnica motoristica e mercato italiano. Le prove delle auto sono realizzate da tester/piloti con strumentazione dedicata. Dello staff fanno parte giornalisti, piloti, tester, ingegneri, fotografi ed operatori video.
Close
Close