Alfa RomeoFotogalleryGiuliaNotizie auto

Nuova Alfa Romeo Giulia, caratteristiche e prezzi del restyling

Nuovo restyling per l’Alfa Romeo Giulia che nel frontale introduce la firma luminosa a LED ispirata al SUV Tonale. Gamma motori invariata.

Alfa Romeo introduce un nuovo restyling sulla Giulia, che viene commercializzato da febbraio 2023. Le maggiori novità sono estetiche, con il frontale ad esempio che adotta la firma luminosa dei fari simile a quella del SUV Tonale. All’interno debutta la strumentazione digitale con schermo da 12,3″, mentre non cambia l’offerta dei motori. Con il restyling arriva anche la nuova versione Competizione.

Nuova Alfa Romeo Giulia restyling

Sul frontale della nuova Alfa Romeo Giulia risalta un inedito trattamento delle griglie anteriori, dove è posizionato il logo, e quelle inferiori destinate alle due principali prese d’aria, dando vita ad una rivisitazione contemporanea del famoso e distintivo “Trilobo”.

Alfa Romeo Giulia Competizione 2023 anteriore 3/4
Alfa Romeo Giulia Competizione 2023

Proprio i gruppi ottici anteriori rappresentano la principale novità del frontale: da oggi, infatti, su entrambi i modelli debutta la fanaleria “3+3”, con nuovi fari Full-LED Adaptive Matrix, che richiama la firma luminosa della Tonale e, al tempo stesso, ricorda un rinomato stilema del Brand introdotto dalle iconiche Alfa Romeo SZ Zagato e dal concept Alfa Romeo Proteo.

I tre moduli forniscono luce diurna e indicatore di direzione dinamico. Inoltre i fari introducono altre interessanti tecnologie finalizzate alla sicurezza alla guida, come l’“Adaptive Front Lighting System”, che regola continuamente i fari anabbaglianti in base alla velocità e alle specifiche condizioni di guida, e la “Glare-Free High Beam Segmented Technology” che, in scarse condizioni di luminosità, rileva automaticamente il traffico frontale e/o nel senso opposto per evitare l’abbagliamento delle altre auto.

Alfa Romeo Giulia Competizione 2023 posteriore 3/4 sullo sterrato
Alfa Romeo Giulia Competizione vista da dietro

Il dispositivo “Welcome and Goodbye” invece si attiva ogni volta che il guidatore chiude o apre l’auto. Infine i gruppi ottici posteriori sono a LED, con vetro fumé e finitura nero lucido.

Alfa Romeo Giulia abitacolo

A bordo la nuova Alfa Romeo Giulia appare più tecnologica che mai, grazie soprattutto all’adozione di una strumentazione 100% digitale. La novità più rilevante si osserva al centro del quadro strumenti, caratterizzato dallo storico design “a cannocchiale”, dove c’è il nuovo schermo TFT da 12,3”.

Alfa Romeo Giulia Competizione 2023 abitacolo
L’abitacolo della nuova Giulia Competizione

Inoltre, il cruscotto può essere riconfigurato attraverso tre layout: Evolved con i 2 quadranti laterali, Relax, senza i 2 quadranti ed Heritage, che si ispira ai modelli storici Alfa degli anni ’60 e ’70, con dettagli distintivi come i numeri invertiti sull’estremità finale del tachimetro.

Alfa Romeo Giulia Competizione 2023 cruscotto digitale
Cruscotto digitale nella configurazione Heritage

Alfa Romeo Giulia infotainment

La nuova Alfa Romeo Giulia sul fronte dell’infotainment è equipaggiata con un’interfaccia HMI (Human Machine Interface). Inoltre, il sistema infotainment garantisce contenuti e funzionalità, mentre la piattaforma “Alfa Connect Services” propone un’ampia serie di servizi utili per la sicurezza e il comfort ed è concepita per offrire aggiornamenti “Over The Air”.

Ad esempio, la funzione “My Remote” include diversi servizi, tra cui la possibilità di controllare a distanza via smartphone/smartwatch alcune funzionalità della propria vettura (apertura/chiusura porte, lampeggio luci).

Alfa Romeo Giulia Competizione 2023 volante
Strumentazione digitale con display centrale da 12,3”

Da oggi anche sulla nuova Giulia è disponibile la tecnologia NFT (Non-Fungible-Token), che si basa sul concetto di “blockchain card”, un registro digitale secretato e non modificabile sul quale vengono riportate le principali informazioni sulla singola vettura, che sul mercato dell’usato può essere utilizzata come garanzia del buon mantenimento del veicolo.

Alfa Romeo Giulia caratteristiche tecniche

Dal punto di vista tecnico, la nuova Giulia conferma le caratteristiche di sportività tipiche Alfa Romeo. Ad esempio, il comportamento dinamico è supportato dall’impiego diffuso di materiali ultraleggeri, come l’alluminio utilizzato per la base dei motori e il carbonio per l’albero di trasmissione.

Le versioni a trazione integrale sono equipaggiate con la tecnologia Q4 e sistema attivo di ripartizione della coppia (scatola di rinvio attiva o ATC) che monitora in tempo reale le condizioni di aderenza e le richieste del conducente per garantire sempre le migliori performance. La vettura è caratterizzata da una trazione 100% posteriore. All’approssimarsi del limite di aderenza o in funzione di una specifica richiesta del pilota, il sistema Q4 di Alfa Romeo chiude le frizioni presenti nel sistema di ripartizione e trasferisce in meno di 150ms fino al 50% della coppia motrice all’assale anteriore.

Alfa Romeo Giulia Competizione 2023 anteriore 3/4 sullo sterrato
Alfa Romeo Giulia Competizione anche 4×4 con tecnologia Q4

La Giulia può essere equipaggiata anche con il differenziale autobloccante meccanico Q2. Ad esempio, sull’allestimento Veloce è possibile integrare alla trazione integrale Q4, il differenziale posteriore autobloccante meccanico Q2, disponibile anche con la sola trazione posteriore.

Alfa Romeo Giulia caratteristiche assetto

Per quanto riguarda l’assetto, la Giulia può contare sull’architettura delle sospensioni Alfa Link suspension. Nell’avantreno è disponibile una sospensione a quadrilatero alto con doppia leva inferiore e asse di sterzo semi-virtuale, che ottimizza l’effetto filtrante e consente di sterzare in modo rapido.

Al retrotreno si è optato per una soluzione multilink a quattro bracci e mezzo (brevetto Alfa). In esclusiva della serie speciale Competizione, sono disponibili le sospensioni attive Alfa Active Suspension con smorzamento a controllo elettronico, che si adattano istante per istante alle condizioni di guida e permettono di scegliere tra un comportamento più orientato alle prestazioni oppure al comfort.

Alfa Romeo Giulia Competizione 2023 cerchi in lega da 21"
Cerchi in lega da 21″ nuova Giulia Competizione

Inoltre il sistema elettromeccanico (IBS) Integrated brake system combina il controllo di stabilità con l’impianto frenante. L’utilizzo del sistema brake by wire comporta infatti una notevole riduzione dei componenti all’interno del vano motore sostituendo con un solo hardware l’assieme composto da pompa, servofreno ed ESP, garantendo una riduzione delle masse a sbalzo a vantaggio dell’agilità della vettura.

Alfa Romeo Giulia motori

La gamma motori dell’Alfa Romeo Giulia prevede il 2.2 diesel da 160 CV a trazione posteriore, il 2.2 diesel da 210 CV con trazione integrale Q4 e il 2.0 turbobenzina da 280 CV a trazione posteriore, tutti abbinati alla trasmissione automatica ZF otto marce e palette fisse in alluminio al volante.

Alfa Romeo Giulia prezzi, allestimenti

La nuova Alfa Romeo Giulia arriva in concessionaria nel mese di febbraio 2023 ed è acquistabile negli allestimenti Super, Sprint, Ti e Veloce.

Badge Competizione Alfa Romeo Giulia 2023
Badge Competizione Alfa Romeo Giulia 2023

A queste si aggiunge la serie speciale di lancio Competizione, che si basa sull’allestimento Veloce ed aggiunge il colore grigio opaco Moon Light, a contrasto con il rosso delle pinze dei freni, i cerchi in lega da 21”, l’impianto audio Harman /Kardon e la plancia e i sedili rivestiti in pelle pregiata nera con cuciture rosse. Completano le dotazioni i vetri privacy e il badge Competizione posto sulla fiancata e sul poggiatesta anteriore.

Alfa Romeo Giulia prezzi

I prezzi della Giulia restyling partono da 49.200 euro (motore diesel 2.2 da 160 CV e trazione posteriore nell’allestimento Super). La trazione integrale su questo motore è disponibile negli allestimenti Super (51.700 euro), Sprint (54.700 euro) e Ti (56.700 euro), mentre la 210 CV Q4 costa 60.400 euro nell’allestimento Ti e 62.400 euro per la Veloce. I prezzi della Giulia con motore a benzina 2 litri da 200 CV a trazione posteriore partono da 51.100 euro (Super) e da 54.100 euro (Sprint). La 2.0 litri da 280 CV e trazione integrale infine è disponibile nelle varianti Ti (62.000 euro) e Veloce (64.000 euro). Aderendo alla formula tutto compreso del Noleggio Chiaro Leasys, per la Giulia nell’allestimento Super da 160 CV, bastano 499 euro IVA inclusa per 36 mesi (anticipo 13.900 euro IVA inclusa).

Foto nuova Alfa Romeo Giulia

Potrebbero interessarti anche questi contenuti

👉 Nuovo Alfa Romeo Stelvio

👉 Come è fatto il SUV Alfa Romeo Tonale

👉 Alfa Romeo Tonale allestimenti e prezzi

👉 Storia Alfa Romeo Giulia e Stelvio

👉 Storia Alfa Romeo, le origini del Biscione

👉 Listino prezzi GIULIA 👉 Annunci usato GIULIA

Se sei appassionato di auto sportive, ti consigliamo di non perdere in edicola l’ultimo numero del magazine ELABORARE (ORDINA ON LINE) i cui arretrati puoi trovare comodamente sullo SHOP
👉 Ricerca auto provate
👉 Ricerca argomenti di tecnica

Elaborare magazine dal 1996 la bibbia per gli appassionati di auto sportive e da corsa
Elaborare magazine, dal 1996 la bibbia per gli appassionati di auto sportive e da corsa

👉 Cosa ne pensi? Fai un salto sul FORUM e Google News tutte le notizie dell’auto

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

per ricevere aggiornamenti da Newsauto.it

Seleziona lista (o più di una):

Informativa sulla privacy

COMMENTA CON FACEBOOK

Redazione Web

La Redazione di NewsAuto.it è composta da un team di appassionati collaboratori, profondi conoscitori di automobili, tecnica motoristica e mercato italiano. Le prove delle auto sono realizzate da tester/piloti con strumentazione dedicata. Dello staff fanno parte giornalisti, piloti, tester, ingegneri, fotografi ed operatori video.

Leggi anche

Back to top button

Disattiva l'AD Block

Gentile lettore, per navigare sul sito di NEWSAUTO ti chiediamo di disattivare l'AD Block. Ci sono persone che lavorano per offrire notizie sempre aggiornate, realizzare prove di auto su strada con un servizio puntuale e di qualità che ha bisogno di preziose risorse economiche che arrivano proprio dai banner disattivati. Grazie, siamo fiduciosi della tua comprensione. Il Team di Newsauto