GUIDE CONSIGLINotizie auto

Noleggio auto per le vacanze, perché conviene

Riparte il turismo in Italia, dopo il lungo inverno segnato dalle restrizioni per il Covid. Nei viaggi estivi l’auto a noleggio diventa una soluzione ecologica, sicura e sanificata.

L’anno scolastico è ormai finito, la campagna vaccinazioni contro il Covid-19 procede spedita, l’estate 2021 è iniziata e molti italiani stanno pensando alle vacanze. Il nostro Paese è una delle principali mete dei viaggi internazionali e il turismo in Italia, come riportato da Borsa italiana, rappresenta un settore fondamentale per la nostra economia: il turismo in Italia vale infatti circa il 7,0% del PIL e il 7,1% degli occupati (quasi 1,7 milioni di addetti).

Quale mezzo migliore dell’auto per andare in vacanza e viaggiare in lungo e in largo per scoprire tutta la bellezza dell’Italia, un Paese che conta oltre 7.900 Comuni? Per fare turismo in Italia la soluzione è scegliere un’auto a noleggio, ecologica, sicura e sanificata.

Noleggio auto, trend in crescita

Il mercato delle auto a noleggio a breve termine, secondo le previsioni Dataforce già riportate da Quattroruote dovrebbe chiudere il 2021 in leggero recupero rispetto al 2020 con 110.000 immatricolazioni (+5,6%), ma ancora sotto alle quasi 180.000 del 2019 (-38,4%).

Noleggio auto in vacanza
L’auto a noleggio per le vacanze estive post Covid

Un mercato comunque in ripresa, che vuole giocare un ruolo da protagonista nella ripartenza del Paese, dell’economia e del turismo in Italia.

Noleggio auto per le vacanze, vantaggi e perché conviene

Per capire bene i vantaggi di un noleggio auto per le vacanze abbiamo intervistato Gianluca Testa, Managing Director Southern Europe di Avis Budget Group, leader in Italia nel mercato dell’​autonoleggio a breve termine.

Ci racconta le misure che Avis Budget Group ha preso per garantire di viaggiare e fare turismo in auto a noleggio nella massima sicurezza?

Ci siamo impegnati per fornire ai clienti un servizio di mobilità alternativa più sicuro attraverso l’introduzione dei protocolli di pulizia “Avis Safety Pledge”, “Budget Worry-Free Promise” e “L’impegno di Maggiore per la sicurezza”,  in modo da garantire la possibilità di prenotare e guidare con la massima fiducia.  Inoltre, abbiamo stretto un accordo di collaborazione con RB, il produttore di Napisan in Italia, per rafforzare le nostre procedure di pulizia e igiene.  

Infine, abbiamo lanciato il digital check-in, che permette ai clienti di ritirare i veicoli in modo rapido e sicuro. Avendo a disposizione alcuni dati come quelli della patente, forniti dal cliente prima di arrivare presso la stazione di noleggio, siamo in grado di organizzare in anticipo diversi dettagli relativi al noleggio. Questo limita i contatti non necessari tra i nostri dipendenti e i clienti, riduce i tempi di attesa e offre un’esperienza di noleggio migliore. È possibile anche prenotare online e, grazie alla nostra policy di cancellazione flessibile, annullare e modificare il noleggio fino a 24 ore prima della partenza, con rimborso completo sul conto bancario del cliente”.

Gianluca Testa, Managing Director Southern Europe di Avis Budget Group
Gianluca Testa, Managing Director Southern Europe di Avis Budget Group

Il turismo in auto a noleggio consente davvero di visitare tutta l’Italia, piccoli centri e città del nostro Paese altrimenti non raggiungibili con altri mezzi di trasporto. Quando è radicata sul territorio Avis Budget Group?

“Il nostro network di oltre 300 punti di ritiro anche fuori dalle principali tratte stradali o ferroviarie è in grado di garantire una copertura territoriale non solo delle principali città italiane ma anche dei centri più piccoli. Le bellezze del nostro Paese, infatti, non sempre sono facilmente raggiungibili con mezzi diversi dall’automobile e abbiamo sempre puntato alla prossimità, in modo da consentire ai nostri clienti di noleggiare un’auto e spostarsi con facilità lungo tutto lo Stivale. Chi sceglie l’auto a noleggio da noi trova un’esperienza altamente tecnologica, agile e flessibile nella prenotazione e nel pagamento”.

Turismo in auto a noleggio, cosa è cambiato nell’estate 2021?

“C’è stato significativo un cambiamento. Si è ormai diffusa una nuova cultura della mobilità, incentrata non più sulla proprietà del veicolo quanto piuttosto sul suo utilizzo, le persone sono più consapevoli dell’impatto che gli spostamenti hanno sull’ambiente e tendono a preferire modalità sostenibili, auto ibride ed elettriche. E poi ci siamo riscoperti innamorati del nostro territorio… Sì, complici le restrizioni abbiamo assistito ad una crescita vertiginosa del turismo “slow”. Gli Italiani hanno riscoperto – o adocchiato per la prima volta – tesori ed eccellenze nascoste “dietro l’angolo”, a portata di gita fuori porta e comodamente raggiungibili in auto, in tutta sicurezza. Come leader nell’autonoleggio in Italia, vogliamo essere abilitatori di questa nuova modalità di viaggiare, abbiamo pensato “Avis Budget Group può e deve essere il motore della ripresa del turismo in Italia”.

Ed ecco che come “motore della ripresa” è online sulle principali piattaforme in streaming Grand Tour 2.0, una serie podcast perfetta per rilanciare il turismo in Italia. Ci dica qualcosa in più

Podcast Grand Tour 2.0 turismo in Italia

Il Grand Tour 2.0 promosso da Avis Italia è un itinerario di scoperta e riscoperta delle bellezze naturalistiche, storico-culturali, enogastronomiche italiane, rigorosamente raggiungibili in auto. Ognuna delle 9 puntate di questo podcast fa tappa in un comune della penisola di cui racconteremo tradizioni e innovazioni, punti di interesse e “must” della buona tavola. E’ un invito a tutti coloro che, in questo periodo, dopo molto tempo passato a casa, sentono l’istinto di “partire”, anche senza un’idea precisa della meta. Vogliamo accompagnare, con le voci amiche di Rudy Bandiera, Fjona Cakalli e Paolo Campana, tutti coloro che si mettono al volante mossi dalla curiosità per le meraviglie dei nostri territori”.

Podcast Grand Tour 2.0 di Avis dedicato ai giovani

Perché un mezzo come il podcast così innovativo per il settore?

“Da un lato, si tratta di una decisione “data-driven”: il podcast è un medium apprezzatissimo, soprattutto dai giovani, ed è anche uno dei medium più “convincenti”, i dati ci dicono che addirittura l’80% degli ascoltatori compie un’azione dopo aver ascoltato un annuncio/un invito in un podcast. Dall’altro lato ci siamo immedesimati nei nostri clienti, ed in generale in tutti i giovani che salgono in auto, che come alternativa alla radio, oggi collegano il loro telefono al sistema audio e aprono Spotify, Spreaker o le altre piattaforme. Volevamo essere vicini a loro e guidarli, anche fuor di metafora, nell’estate della ripresa. Far loro compagnia mentre fanno turismo in Italia”.

Potrebbe interessarti, anzi te lo consiglio!

👉 Noleggio auto in vacanza, come evitare le truffe

👉 Vacanze in auto, consigli utili prima della partenza

💥 Avviso: per restare aggiornato e ricevere le ultime news sulla tua mail iscriviti alla newsletter automatica di Newsauto QUI.
👉 Cosa ne pensi? Fai un salto sul FORUM!

Commenta

Paolo Lanzoni

Nato e cresciuto nel mondo nell'auto, marketing e comunicazione sono la mia passione, la mobilità sostenibile il nostro futuro! Oltre a essere autore per newsauto.it, scrivo di mercato dell'auto su gazzetta.it
Back to top button

Disattiva l'AD Block

Gentile lettore, per navigare sul sito di NEWSAUTO ti chiediamo di disattivare l'AD Block. Ci sono persone che lavorano per offrire notizie sempre aggiornate, realizzare prove di auto su strada con un servizio puntuale e di qualità che ha bisogno di preziose risorse economiche che arrivano proprio dai banner disattivati. Grazie, siamo fiduciosi della tua comprensione. Il Team di Newsauto