EV DrivingNotizie auto

Incentivi auto a Firenze per il blocco delle diesel Euro 4

Incentivi a Firenze per sostituire i veicoli più inquinati diesel fino ad Euro 4 che dal 31 marzo non possono più circolare nella ZTL e nell’area dei viali tratto piazza Libertà/viale Amendola-Giovine Italia. Per i residenti è prevista una deroga per 18 mesi.

Il Comune di Firenze stanzia 3,5 milioni di euro di incentivi per sostituire i veicoli diesel più inquinanti, fino a Euro 4, che dal prossimo 31 marzo non possono circolare in Ztl e nella fascia dei viali Gramsci e Matteotti.

I divieti non si applicano ai veicoli condotti dagli over 70 e altre categorie specifiche, mentre per i residenti nella zona off limits è prevista una deroga per 18 mesi.

Incentivi auto a Firenze, come funzionano

Per sostituire i veicoli diesel interessati dal blocco della circolazione è possibile usufruire degli incentivi messi a disposizione dalla Regione Toscana. I bonus sono rivolti ai soggetti privati o giuridici e il loro valore non potrà superare il 50% del costo totale dell’auto, esclusa Iva e messa su strada.

Gli incentivi consentono di acquistare veicoli elettrici o con alimentazione a benzina, ibrida, a gas o bifuel (Gpl/benzina o metano/benzina) di nuova generazione Euro 6. I contributi sono erogati solo per acquisti con contestuale rottamazione di un veicolo appartenente alle categorie sottoposte a divieto.

Il Comune di Firenze prevede incentivi per l'acquisto di auto elettrice, ibride, benzina, a gas o bifuel (Gpl/benzina o metano/benzina)
Il Comune di Firenze prevede incentivi per l’acquisto di auto elettrice, ibride, benzina, a gas o bifuel (Gpl/benzina o metano/benzina)

Ciascuna persona può presentare una sola domanda specificando una sola delle opzioni proposte. Sono individuate due fasce di contributi a seconda della certificazione ISEE fino a 48.000 euro o superiore. Inoltre per i residenti nell’area vietata è prevista una maggiorazione del 50%. Sono ammessi agli incentivi solo i veicoli con prezzo inferiore a 50mila euro e cilindrata non superiore a 2000 cc.

Blocco auto diesel Euro 4 a Firenze

Il divieto per le auto diesel Euro 4 a Firenze è in vigore dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 18.30. Per 18 mesi, quindi fino al 30 settembre 2022, nella in Ztl e nella fascia dei viali Gramsci e Matteotti.

Sulla base dell’accordo attuativo fra Regione Toscana e Comune di Firenze, sottoscritto a settembre 2020, è vietato l’accesso e il transito alle auto e ai veicoli merci delle classi diesel Euro 3 ed Euro 4 compreso nell’area della Ztl e nell’area dei viali di circonvallazione tra viale Amendola-Giovine Italia e piazza della Libertà. Era già vietato l’accesso ai veicoli diesel Euro 1 ed Euro 2 e ai mezzi a benzina Euro 1.

Auto diesel fino ad Euro 4 vietate a Firenze nella Ztl e nella fascia dei viali Gramsci e Matteotti
Auto diesel fino ad Euro 4 vietate a Firenze nella Ztl e nella fascia dei viali Gramsci e Matteotti

Nello specifico il divieto riguarda l’area della Ztl e l’area compresa tra piazza della Libertà (direttrice di collegamento viale Lavagnini – viale Matteotti), via Pier Capponi (esclusa), piazzale Donatello (esclusa direttrice via La Farina – via Pier Capponi), via La Farina (esclusa), via dei Della Robbia (esclusa), via Bovio (esclusa), via Scialoja (esclusa), via Scipione Ammirato (esclusa), via Cimabue (esclusa), via Fra’ Giovanni Angelico (esclusa), viale Duca degli Abruzzi (escluso), viale Giovine Italia (tratto via dell’Agnolo – via Paolieri), via Paolieri, viale Giovine Italia (tratto via Paolieri – piazza Beccaria), piazza Beccaria, viale Gramsci, piazzale Donatello, viale Matteotti, piazza del Lungo, viale Matteotti.

Deroghe al blocco della auto diesel Euro 4 a Firenze

Il divieto non riguarda le seguenti categorie dei veicoli:

  • veicoli del trasporto pubblico di linea;
  • servizio di igiene urbana; 
  • veicoli delle Forze di Polizia, Forze Armate, Vigili del Fuoco, Protezione Civile;
  • veicoli in servizio di emergenza e soccorso delle Pubbliche Assistenze, delle Misericordie, della Croce Rossa Italiana;
  • veicoli al servizio delle persone invalide munite del contrassegno previsto dal Codice della strada;
  • veicoli di proprietà delle Asl, veicoli delle associazioni di volontariato e delle Cooperative Sociali convenzionati con il Comune di Firenze o con altri enti pubblici, che effettuano servizi sociali rivolti ad anziani e disabili e veicoli in servizio di guardia medica; 
  • veicoli utilizzati per trasporto di persone che si rechino presso le strutture sanitarie per sottoporsi a visite mediche, terapie e analisi programmate in possesso di relativa certificazione medica;
  • veicoli appartenenti ad aziende che effettuano interventi urgenti e di manutenzione sulle pubbliche infrastrutture dei servizi essenziali quali gas, acqua, energia elettrica, telefonia; 
  • veicoli impegnati per particolari o eccezionali attività in possesso di apposita autorizzazione rilasciata dalla Polizia Municipale;
  • motoveicoli e autoveicoli di interesse storico e collezionistico;
  • autovetture con conducente di età superiore a 70 anni.

Potrebbe interessarti (anzi te lo consiglio):

👉 Incentivi statali Ecobonus 2021, come funzionano

👉 Come verificare la classe ambientale dell’auto

👉 Auto elettriche da comprare selezionate e provate
👉 Prezzi e caratteristiche auto elettriche
👉 Prezzi e caratteristiche auto ibride
👉 Video prove AUTO ELETTRICHE

👉 EV Driving tutto su auto elettriche e ibride

Le nostre prove di auto elettriche

💥 Avviso: per restare aggiornato e ricevere le ultime news sulla tua mail iscriviti alla newsletter automatica di Newsauto QUI.
👉 Cosa ne pensi? Fai un salto sul FORUM

Commenta

Redazione Web

La Redazione di NewsAuto.it è composta da un team di appassionati collaboratori, profondi conoscitori di automobili, tecnica motoristica e mercato italiano. Le prove delle auto sono realizzate da tester/piloti con strumentazione dedicata. Dello staff fanno parte giornalisti, piloti, tester, ingegneri, fotografi ed operatori video.
Back to top button

Disattiva l'AD Block

Gentile lettore, per navigare sul sito di NEWSAUTO ti chiediamo di disattivare l'AD Block. Ci sono persone che lavorano per offrire notizie sempre aggiornate, realizzare prove di auto su strada con un servizio puntuale e di qualità che ha bisogno di preziose risorse economiche che arrivano proprio dai banner disattivati. Grazie, siamo fiduciosi della tua comprensione. Il Team di Newsauto