GUIDE CONSIGLINotizie auto

Incentivi auto Euro 6, bonus motori a benzina e diesel

Il Decreto Rilancio, che contiene il piano di incentivi auto, è legge delle Stato. Bonus per 50 milioni di euro a partire dal 1° agosto per l’acquisto di auto Euro 6 benzina e diesel, con emissioni di CO2 fino a 110 g/km. Incentivi anche per le auto elettriche fino a 10.000 euro.

Incentivi auto per acquisto di auto nuove Euro 6 benzina, diesel e ibride: è la buona notizia arrivata con il Decreto Rilancio. Il Dl post Covid-19, che contiene gli incentivi, prevede dal 1° agosto un pacchetto di incentivi mirati al rilancio dell’automotive, in piena crisi dopo l’emergenza sulla pandemia da Covid-19.

Incentivi auto Euro 6, Ecobonus

Il piano di aiuti di 50 milioni di euro, in vigore dal 1° agosto al 31 dicembre 2020, prevede bonus ed incentivi fino a 3.500 euro per tutte le auto Euro 6 e fino a 10.000 euro per i veicoli elettrici. Il piano di incentivi serve anche per ridurre lo stock di auto invendute ferme nei concessionari (le auto invendute in giacenza sono circa 500.000).

Emissioni CO2 Bonus con rottamazione Bonus senza rottamazione Limite di prezzo
Euro 6 max 110 g/km di CO2 3.500 euro 1.750 euro 40.000 euro (più IVA)
Incentivi auto Euro 6 per fasce di CO2

Incentivi auto Euro 6, benzina e diesel

Il piano di incentivi del Governo riguarda l’acquisto di auto nuove Euro 6 a benzina, diesel o ibrida con prezzo fino a 40.000 euro al netto dell’Iva e emissioni di CO2 comprese tra 61 g/km e 110 g/km.

Incentivi alle auto Euro 6 benzina e diesel
L’incentivo in caso di rottamazione è di 3.500 è anche per le auto Euro 6 benzina e diesel con emissioni di CO2 fino a 110 g/km

Gli incentivi perciò prevedono un contributo di 3.500 euro totali, di cui 1.500 euro statale e 2.000 euro sotto forma di sconto garantito dai concessionari, in caso di rottamazione di un veicolo con oltre 10 anni di vita.

L’incentivo è valido per gli acquisiti dall’1 agosto al 31 dicembre 2020. Senza un’auto da rottamare l’incentivo si dimezza a 750 euro, con 1.000 euro garantiti dal concessionario.

Attenzione, il consiglio è di far presto perché sul piatto ci sono solo 50 milioni di euro, un po’ pochi per supportare fino in fondo la domanda di veicoli nuovi. Probabilmente nei prossimi mesi l’importo sarà rafforzato con un nuovo decreto del Governo.

Leggi tutti i dettagli degli incentivi auto in base all’emissione di CO2

Incentivi auto elettriche, fino a 10.000 euro

Nell’accordo politico ci sono anche nuovi incentivi per le auto elettriche, fino a 10.000 euro. Il piano di bonus, come abbiamo detto, è frutto di una convergenza polita, fra le diverse anime della maggioranza di Governo. Nello specifico il Movimento 5 Stelle ha pretesto un rafforzamento dell’Ecobonus per le auto elettriche e ibride plug-in, fino a 60 g/km di CO2.

Operazione di ricarica Mazda MX-30 elettrica
L’Ecobonus per le auto elettriche potrebbe salire fino a 10.000 euro

Perciò, negli ultimi 5 mesi del 2020, l’incentivo destinato alle vetture tra 0 e 20 g/km di CO2 passa da 6.000 a 10.000 euro (di cui 2.000 a carico del venditore), con rottamazione e da 4.000 a 6.000 senza. Per l’acquisto di auto tra i 21 e i 60 g/km di CO2 l’Ecobonus aumenta dagli attuali 2.500 euro a 6.500 con la rottamazione e da 1.500 a 3.500 senza.

Il bonus le auto con emissioni tra 0 e 20 grammi al km di CO2, ora a 6mila euro, sale quindi 10.000 euro, di cui 2.000 euro sotto forma di sconto da parte del venditore. Per i veicoli con emissioni tra 21 e 60 g/km l’incentivo passa dagli attuali 2500 euro a 6500 euro.

Sconto fiscale sulle auto usate con emissioni fino a 60 g/km

Nel testo del Decreto Rilancio c’è anche un sconto fiscale destinato ad agevolare i passaggi di proprietà delle auto usate. L’incentivo e lo sconto sui veicoli di seconda mano vale tra il primo luglio 2020 e il 31 dicembre 2020.

sconto fiscale per l'acquisto di auto usate con emissioni fino a 60 g/km
Il DL Rilancio prevede anche un sconto fiscale per l’acquisto di auto usate con emissioni fino a 60 g/km

Si può usufruire dello scontro rottamano un veicolo usato omologato nelle classi da Euro 0 a Euro 3 e acquistando un veicolo usato omologato in una classe non inferiore a Euro 6 o con emissioni di CO2 inferiori o uguali a 60 g/km, sono tenute al pagamento del 60% degli oneri fiscali sul trasferimento di proprietà del veicolo acquistato (Ipt e l’imposta di bollo).

Incentivi per uscire dalla crisi dell’auto

“Con questi incentivi – ha dichiarato il Presidente di UNRAE Michele Criscisi permette concretamente la ripresa del comparto e, con l’inserimento degli Euro 6, si contribuisce  ad un processo di sostituzione di un parco auto circolante  fra i più vecchi d’Europa”. Crisci ha poi riconosciuto “l’apertura al confronto e la disponibilità nell’accogliere  le proposte  UNRAE  da parte delle istituzioni, con le quali abbiamo mantenuto un contatto continuo che, certamente, dovremo continuare e sviluppare nel futuro per affrontare le tante sfide che il mondo dell’auto deve vincere, in tutti i suoi comparti e non solo delle autovetture,  dal sostegno alla domanda all’innovazione tecnologica fino ai nodi infrastrutturali.

Michele Crisci Presidente dell’UNRAE, l’Associazione delle Case automobilistiche estere
Michele Crisci, Presidente dell’UNRAE, commenta con soddisfazione il varo degli incentivi anche alle auto Euro 6

Il merito di questa norma – conclude il presidente di UNRAE Michele Crisci – è di aver assunto come obiettivo una ripresa del settore in senso ampio, un obiettivo che però nel medio termine richiederà nuovi ed ulteriori sforzi, fiscali, tecnologici e infrastrutturali e di visione di cui UNRAE ravvisa una forte urgenza e che, per quanto di nostra competenza, ci vede fin da ora disponibili al confronto e alle proposte concrete”.

👉 Tutte le notizie aggiornate su incentivi auto ed ecobonus

👉 Ecobonus incentivi auto Euro 6 per fasce

💥 Avviso: per restare aggiornato e ricevere le ultime news sulla tua mail iscriviti alla newsletter automatica di Newsauto QUI.
👉 Ti è chiaro il concetto? Cosa ne pensi? Fai un salto sul FORUM

Tags

Redazione Web

La Redazione di NewsAuto.it è composta da un team di appassionati collaboratori, profondi conoscitori di automobili, tecnica motoristica e mercato italiano. Le prove delle auto sono realizzate da tester/piloti con strumentazione dedicata. Dello staff fanno parte giornalisti, piloti, tester, ingegneri, fotografi ed operatori video.
Back to top button
Close