Auto Classiche & StoricheFiatFotogalleryNotizie autoPROVA COMPLETATEST

Fiat 127 TOP Alitalia V6, uno spettacolo!

Una 127 Top del 1980 allestita con la storica livrea Alitalia e soprattutto con un motore posteriore V6 di un’Alfa 164. In pista ci ha impressionato per l'audacia della preparazione e per un’accelerazione unica

La Fiat 127 aveva nel sangue il gene della ribellione. Fu infatti presentata nel 1971, come sostituta della gloriosa 850 che, tra le altre cose, era equipaggiata con motore e trazione posteriori. Lei, la 127, no, era nata controcorrente, per quei tempi, con il quattro cilindri sotto il cofano là davanti, in posizione trasversale, e le ruote anteriori a spingere. Addio schema “tuttodietro”, dunque, in nome della sicurezza, della facilità di guida, delle modernità in termini di mercato, insomma. Per alcuni fu un duro colpo, per moltissimi un desiderio, per Fiat un successo.

👉 SCHEDA TECNICA Fiat 127 Sport originale 1980

Fiat 127 Top auto storica

La 127 di questo servizio è del 1980, è la seconda serie nella versione che allora si chiamava Top, con motore «made in Brasil» di 1.050 cc da 50 CV, ma delle sue origini, come si può notare, rimane ben poco.

Fiat 127 Top elaborata livrea Alitalia anteriore 3/4
Fiat 127 Top elaborata livrea Alitalia

Claudio, il proprietario, se l’è ricostruita pezzo dopo pezzo, come piaceva a lui, cominciando dal motore, quello dell’Alfa 164 V6 Turbo da 205 CV, che è finito dietro, nel bagagliaio, trasformando così la 127 in una trazione posteriore… Una rivoluzione al contrario per trasformare la 127 in una speciale auto da corsa.

Fiat 127 Top con motore Alfa Romeo

Tutto è partito da qui. L’idea era quella, da subito, di montare il V6 turbo da 205 CV dichiarati dell’Alfa 164, 2 litri. Ma dove? Ovviamente in posizione posteriore, appena dietro i due sedili davanti. Il lavoro ha comportato non poche modifiche della 127 originale.

Fiat 127 Top elaborata livrea Alitalia motore V6 Alfa Romeo
Sulla 127 è stato trapiantato il motore V6 Turbo Alfa Romeo

Ovviamente è stato preso il motore compreso il telaietto dell’Alfa Romeo, ma anche il cambio che, essendo spostato dietro, ha richiesto modifiche notevoli, soprattutto per quanto riguarda i leveraggi. È comunque rimasto il manuale ad “H” a cinque rapporti originale. Il motore, posizionato trasversalmente, non è stato modificato internamente; ha solo accensione controllata da una centralina Protoxide, iniettori maggiorati, nuovo filtro aria e intercooler in alluminio saldato artigianalmente. Va precisato che, per riequilibrare la distribuzione dei pesi, le due pompe della benzina, la batteria e il radiatore dell’olio sono state issate in basso in quello che era una volta il vano motore anteriore.

Fiat 127 Top elaborata livrea Alitalia vano cofano anteriore
Vano del cofano anteriore

Invece, dietro le due fenditure laterali, all’altezza delle portiere, chiuse con due griglie motori proveniente da un cofano sempre originale 127, ci sono le centraline. Due ventole ulteriori, all’altezza della targa, sono state installate dopo i primi test in pista per spingere fuori gli odori di scarico del motore che rimanevano fastidiosamente in abitacolo. Lo scarico è artigianale.

Fiat 127 Top caratteristiche assetto

Le sospensioni posteriori della Fiat 127 Top elaborata sono Orap regolabili in estensione, le anteriori King, sempre con regolazione dell’estensione. Ma il lavoro più interessante a livello di telaio è stato quello che ha irrigidito la scocca dietro, anche per controbilanciare le oscillazioni del motorone 2 litri Alfa. Una semplice quanto efficace barra rettangolare d’acciaio è stata incastrata poco più in alto del pianale dietro la fanaleria, per esempio.

Fiat 127 Top elaborata livrea Alitalia cerchi anteriori pneumatici Dunlop
Pneumatici anteriori Dunlop su cerchi da 13″

Ore di test e misurazioni sono passate per l’installazione dei semiassi della 164 e dei giunti omocinetici di derivazione Lancia Thema. Poi ci sono i cerchi da 13, con canale da 7 pollici all’anteriore e da 8 al posteriore. I pneumatici sono Dunlop davanti e Avon dietro, slick.

Fiat 127 storica abitacolo da corsa

Dentro, la 127 originale dell’auto storica non esiste più, ad eccezione del volante a due razze. Sono stati installati sedili racing Sparco, con cinture a sei punti. La strumentazione è di origine Fiat Ritmo e gli specchietti retrovisori sono quelli della Fiat 131 Racing. Il resto del cruscotto è tutta un’idea artigianale. Non manca però l’impianto d’estinzione, così come c’è il rollbar.

Fiat 127 Top elaborata livrea Alitalia abitacolo
L’abitacolo della Fiat 127 Top elaborata livrea Alitalia

L’esterno, che caratterizza e tanto contribuisce al fascino di questa 127, è una livrea Alitalia ispirata alle Fiat 131 e Lancia Stratos che correvano nei rally.

Fiat 127 Top prova in pista motore Alfa Romeo

Eccomi dentro l’abitacolo della Fiat 127, con il V6 motore Alfa Romeo chiuso alle mie spalle. Esco dalla pitlane così, con la 127 che si accuccia sull’asse posteriore e comincia a spingere. Ma ci vado piano, stiamo girando con pneumatici slick e la temperatura della giornata consiglia prudenza. Il cambio entra secco, pur essendo quello standard della 164, senza sbavature. Il sound è spaventoso, tra wastegate che soffia e fischia, scarico indiavolato e spinta del motore che sembra prenderti a spallate lungo lo schienale del sedile.

Fiat 127 Top elaborata livrea Alitalia test in pista
Fiat 127 Top elaborata livrea Alitalia test in pista

Nessuno, dico nessuno, potrebbe pensare che alla fine sono solo 200 i cavalli che muovono quest’auto, in sostanza quelli del V6 originale Alfa. Il telaio è molto ben riuscito, rigido e reattivo, ti permette d’impostare le curve con un movimento unico e chiaro dello sterzo, il resto lo fanno i pneumatici slick.

Fiat 127 Top elaborata livrea Alitalia test in pista
Fiat 127 Top elaborata livrea Alitalia test in pista

Il problema arriva quando ti dici che puoi tornare sul pedale del gas. Non c’è differenziale autobloccante e allora mettere a terra la potenza non è così semplice.

Finisce sempre che sei in anticipo, che la ruota interna pattina e alla fine ti devi arrendere ad accelerare quando sei praticamente a ruote dritte.

Fiat 127 Top elaborata livrea Alitalia test in pista
Fiat 127 Top elaborata livrea Alitalia test in pista

Nessuna torsione del telaio, equilibrio perfetto, si sente che è un’auto d’altri tempi, tutta meccanica, ingegno e officina. Una meraviglia! E i freni? Perfetti, sono quelli della Thema Turbo 16V dietro e della Croma davanti…

👉 SCHEDA TECNICA Fiat 127 Sport originale 1980

Foto Fiat 127 Top Alitalia

© TESTO: Maurizio Spinali e FOTO: Eugenio Clamer ELABORARE CLASSIC

Potrebbero interessarti anche questi contenuti

👉Gare auto storiche
👉 Auto storiche modelli storici
👉 Bollo auto storiche ultra ventennali
👉 Come ottenere il tagliando “veicolo di interesse storico”

👉 Eventi auto, fiere, manifestazioni, expo
👉 Raduni tra appassionati d’auto
👉 Magazine auto storiche classiche sportive ELABORARE Classic

👉 Cosa ne pensi? Fai un salto sul FORUM e Google News tutte le notizie dell’auto

POSITIVO

👍 L’idea folle e curata d’inserire il motore V6 della 164 in una 127!
👍 L’assetto e il sound dello scarico
👍 La livrea Alitalia

NEGATIVO

👎 Mancanza autobloccante

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

per ricevere aggiornamenti da Newsauto.it

Seleziona lista (o più di una):

Informativa sulla privacy

COMMENTA CON FACEBOOK

Redazione Web

La Redazione di NewsAuto.it è composta da un team di appassionati collaboratori, profondi conoscitori di automobili, tecnica motoristica e mercato italiano. Le prove delle auto sono realizzate da tester/piloti con strumentazione dedicata. Dello staff fanno parte giornalisti, piloti, tester, ingegneri, fotografi ed operatori video.

Leggi anche

Back to top button

Disattiva l'AD Block

Gentile lettore, per navigare sul sito di NEWSAUTO ti chiediamo di disattivare l'AD Block. Ci sono persone che lavorano per offrire notizie sempre aggiornate, realizzare prove di auto su strada con un servizio puntuale e di qualità che ha bisogno di preziose risorse economiche che arrivano proprio dai banner disattivati. Grazie, siamo fiduciosi della tua comprensione. Il Team di Newsauto