FerrariNotizie auto

Ferrari a guida autonoma, non si farà

Una Ferrari a guida autonoma è impensabile secondo il presidente esecutivo John Elkann e molto probabilmente mai si farà perché una Ferrari va guidata

Durante l’Italian Tech Week, un evento dedicato alle tecnologie di ultima generazione sono stati molti i temi trattati nel corso della manifestazione. Essendo l’Italia sinonimo di Ferrari, non poteva mancare uno spazio dedicato alla Rossa di Maranello, spazio in cui John Elkann ha evidenziato il futuro del brand più famoso al mondo e quella che può essere la possibilità di avere una Ferrari a guida autonoma.

Ferrari a guida autonoma? Uno scenario improbabile…

Pensare ad una Ferrari totalmente elettrica fa già storcere il naso ai puristi di Maranello, immaginiamo cosa potrebbe scaturire nell’animo degli appassionati assistere alla presentazione di una Ferrari a guida autonoma.

Nuova Ferrari 296 GTB ibrida plug-in
Una bella Ferrari 296 GTB ibrida plug-in

Ma tecnologia, innovazione e sviluppo sono necessariamente caratteristiche che devono andare pari passo con la costruzione di una Ferrari? Assolutamente sì, ma con le dovute riserve. La progettazione di una Ferrari non è cosa da poco. Oltre a salvaguardare il nome del marchio nato nel lontano 1947, bisogna anche salvaguardare quella che è l’essenza dello stesso.

Ergo, stare seduti su una Ferrari e non poter avere il privilegio di guidarla è una cosa assai banale e ridicola e, proprio per questo, un piano di costruzione di una Ferrari a guida autonoma è uno scenario impensabile (a differenza di una Ferrari elettrica) secondo il presidente John Elkann.

Il parere di John Elkan sulla Ferrari a guida autonoma

Il presidente Ferrari John Elkann è stato interrogato sul tema delle auto a guida autonoma e sulla possibilità di vedere questa tecnologia applicata ad una Ferrari. Dopo la costruzione di un’auto ibrida e di un già confermato SUV, in controtendenza con la filosofia Ferrari conosciuta per i suoi poderosi V12, molti si aspettavano una risposta positiva da parte dell’erede Agnelli, invece il suo responso è stato esemplare:

John Elkann, presidente esecutivo Ferrari

“Sarebbe triste una Ferrari a guida autonoma, perché lo spirito della Ferrari è proprio quello di una vettura che si può guidare. In un mondo in cui l’automatizzazione andrà a colonizzare gran parte della nostra vita e della mobilità, credo che il valore della guida umana aumenterà. Quando avevamo cavalli e carrozze esistevano gli stalloni e le corse ippiche. Sono scomparsi cavalli e carrozze, ma le corse ippiche continuano a esistere e sono molto apprezzate. La Ferrari è già ben posizionata e dovrebbe continuare a essere quello che è”.

John Elkann, presidente esecutivo Ferrari

💥 Avviso: per restare aggiornato e ricevere le ultime news sulla tua mail iscriviti alla newsletter automatica di Newsauto QUI

 👉 Lascia un commento sul nostro FORUM!

👉 Auto sportive
👉 EVENTI MOTORI
👉 Restomod auto storiche restaurate

Se sei appassionato di auto sportive, ti consigliamo di non perdere in edicola l’ultimo numero del magazine ELABORARE (ORDINA ON LINE) i cui arretrati puoi trovare comodamente sullo SHOP
👉 Ricerca auto provate
👉 Ricerca argomenti di tecnica

Elaborare magazine dal 1996 la bibbia per gli appassionati di auto sportive e da corsa
Elaborare magazine, dal 1996 la bibbia per gli appassionati di auto sportive e da corsa


COMMENTA CON FACEBOOK

Raffaello Caruso

Mi presento: sono Raffaello Caruso, classe '94 di Catanzaro studente presso l'Università degli Studi "L'Orientale" di Napoli, e da sempre sono un grande appassionato di motori. Coltivo questa grande passione dall'età di 3 anni grazie a mio padre che da sempre mi ha istruito nel "culto dei motori" e, sempre grazie a lui, all'età di 8 anni ho partecipato in maniera agonistica a diverse competizioni di GoKart. Seguo assiduamente ogni competizione motoristica a quattro ruote, soprattutto la F1 di cui sono grande appassionato.
Back to top button

Disattiva l'AD Block

Gentile lettore, per navigare sul sito di NEWSAUTO ti chiediamo di disattivare l'AD Block. Ci sono persone che lavorano per offrire notizie sempre aggiornate, realizzare prove di auto su strada con un servizio puntuale e di qualità che ha bisogno di preziose risorse economiche che arrivano proprio dai banner disattivati. Grazie, siamo fiduciosi della tua comprensione. Il Team di Newsauto