FotogalleryJeepNotizie auto

Easter Jeep Safari 2021, i nuovi concept 4×4 [FOTO]

Il protagonista dell’Easter Jeep Safari e il concept Jeep Magneto EV, il prototipo che svela le prime caratteristiche della prima Wrangler elettrica. Riflettori puntati anche sugli altri 7 prototipi.

Quest’anno Jeep nel consueto appuntamento di Pasqua Easter Jeep Safari nello Utah in collaborazione Jeep Performance Parts svela la sua prima elettrica insieme a sette concept, come da tradizione. L’Easter Jeep Safari viene organizzato dal club di appassionati di fuoristrada Moab Red Rock 4-Wheelers sui tracciati del Moab nello Utah. Il Jeep Safari si è svolto per la prima volta nel 1967. In quell’occasione, si trattò di una singola escursione off-road organizzata dalla Camera di Commercio di Moab.

Col passare degli anni, la crescente partecipazione degli appassionati ha fatto sì che il Safari si sviluppasse fino a raggiungere l’attuale durata di nove giorni. L’evento clou del Safari, è sempre il “Big Saturday”, che si celebra il fine settimana di Pasqua.

Concept Jeep all’Easter Jeep Safari 2021

I veicoli concept sviluppati per l’edizione 2021 dell’Easter Jeep Safari al fianco del Jeep Magneto elettrico sono: Jeepster Beach, Jeep Red Bare, Jeep Orange Peelz, Jeep Farout Concept, Jeep Gladiator Top Dog concept e Jeep Wrangler Rubicon 392 Concept.

Vista di profilo Jeep Magneto BEV concept elettrico
Jeep Magneto concept elettrico

Jeepster Beach

L’Easter Jeep Safari non sarebbe completo senza un omaggio ai fuoristrada Jeep del passato. Il “Resto-Mod” di quest’anno è un omaggio alla Jeepster di seconda generazione.

La base di partenza per il concept Jeepster Beach è il modello Jeepster Commando (C-101) del 1968, a cui è stata perfettamente integrata una Jeep Wrangler Rubicon del 2020. La carrozzeria è stata modificata, e gli esterni fondono le finiture cromate originali con uno schema di verniciatura bicolore dai toni vivaci Hazy IPA e Ossido di Zinco.

Vista di profilo Jeepster Beach “Resto-Mod” concept
Vista di profilo Jeepster Beach “Resto-Mod” concept

Sotto il cofano, presenta un motore turbo a quattro cilindri high-tech da 2,0 litri, con calibrazione da prototipo custom, che aumenta la potenza di circa 25% rispetto alla versione di produzione per erogare 340 CV e 500 Nm (369 libbre-piedi) di coppia.

Vista posteriore Jeepster Beach “Resto-Mod” concept
Vista posteriore del Jeepster Beach “Resto-Mod” concept

Il motore a iniezione diretta utilizza un turbocompressore twin scroll a bassa inerzia montato direttamente sulla testata del cilindro, e presenta un circuito di raffreddamento adatto al turbocompressore, sistema di aspirazione e corpo farfallato. Un cambio automatico a otto velocità abbinato a una scatola di rinvio da 4:1 fornisce potenza agli pneumatici da 35 pollici.

Jeep Gladiator Red Bare

Il concept Jeep Red Bare Gladiator Rubicon si ispira alla lunga tradizione di truck da lavoro. A rendere la Red Bare un concept potente è il motore turbo diesel V6 da 3,0 litri in grado di erogare 260 CV di potenza e 600 Nm (442 libbre-piedi) di coppia, su cui è equipaggiato di serie il sistema ESS (Engine Stop-Start). Per gestire gli elevati carichi di coppia, il motore diesel V6 è abbinato a una trasmissione automatica a otto velocità TorqueFlite 8HP75, calibrata per gestire cambi marcia a bassi regimi e per affrontare facilmente terreni estremi.

Vista posteriore Jeep Gladiator Red Bare concept
Vista posteriore del Jeep Gladiator Red Bare concept

Red Bare è dotato di assali Dana 44 heavy-duty anteriori e posteriori con rapporto al ponte pari a 4,88 per prestazioni ottimali; ed offre un rapporto di riduzione di 91:1 per affrontare i tracciati più impegnativi del Moab.

Gladiator Red Bare presenta una livrea FireCracker Red con grafica personalizzata nera opaca e accenti dorati, insieme al cofano e alle protezioni Mojave, alla grafica del cofano personalizzata e agli inserti nei opachi della griglia a sette feritoie.

Gli interni presentano sedili in pelle nera Katzkin personalizzati con impunture rosse e inserti in flanella rossa. Il cruscotto presenta lo stesso trattamento ed è stato rivestito in flanella rossa.

Abitacolo Jeep Gladiator Red Bare concept
Abitacolo Jeep Gladiator Red Bare concept

Il concept Gladiator Red Bare è inoltre dotato di un kit di rialzo JPP da 2 pollici, cerchi di colore nero opaco da 17 pollici con pneumatici Mud Terrain BFG da 37 pollici, sport bar montata sul pianale di carico, Rock Rails JPP Sand Slider, copertura del vano di carico e sistema di portaggio, paraurti in acciaio con verricello Warn e griglia di protezione del paraurti anteriore per una maggiore sicurezza in fuoristrada.

Jeep Orange Peelz

Ispirato alla Wrangler con configurazione a due porte, il concept Jeep Orange Peelz è un tributo allo stile di vita libero, alla voglia di divertirsi e di guidare a cielo aperto che ha reso la Jeep Wrangler un’icona globale.

I progettisti Mopar hanno ulteriormente migliorato il carattere ‘open air’ della Wrangler rimuovendo i finestrini laterali e quelli posteriori, e installando un prototipo di mezze porte JPP e un tetto apribile custom in vetro monopezzo Freedom Top.

Vista di profilo Jeep Orange Peelz concept
Jeep Orange Peelz concept

Le prestazioni in fuoristrada sono migliorate dal collaudato kit di rialzo JPP da 2 pollici con ammortizzatori FOX che aumentano l’altezza da terra. Appena sotto il parafanghi in acciaio “high-top” ci sono cerchi con beadlock JPP in alluminio da 17 pollici montati su pneumatici Mud Terrain BF Goodrich KM3 da 37 pollici con copri valvole Mopar con il logo Jeep.

Il cofano presenta cerniere personalizzate Mopar nere con logo Jeep Willys, e luci off-road a LED JPP da 5 pollici, che illuminano il tracciato con 4.800 lumen ciascuna. Per una maggiore protezione contro scheggiature e crepe sul parabrezza durante la guida su strada o in fuoristrada, il concept Jeep Orange Peelz è dotato di un parabrezza Mopar realizzato con Gorilla Glass di Corning.  

Vista posteriore Jeep Orange Peelz concept
Vista posteriore Jeep Orange Peelz concept

Il paraurti in acciaio JPP Rubicon include un prototipo di protezione della griglia in acciaio da 2 pollici e l’esclusivo verricello Rubicon Warn JPP da 8.000 libbre (3.628 kg).

Sul retro del veicolo, il rinforzo girevole della cerniera del portellone JPP consente il trasporto di una ruota di scorta più grande. Il rinforzo nero verniciato assicura una facile installazione. Un kit di riposizionamento JPP CHMSL (Center High-Mount Stop Lamp) supporta la terza luce di stop al centro della ruota di scorta. Ganci di traino in tinta con la carrozzeria sul retro e sul frontale completano l’allestimento esterno.

Abitacolo Jeep Orange Peelz concept
Abitacolo Jeep Orange Peelz concept

L’accesso all’interno del concept Orange Peelz è facilitato dalle maniglie JPP. All’interno dell’abitacolo, il rivestimento con motivo scozzese dei braccioli e degli inserti dei sedili si abbinano agli esterni Orange Peelz. Impunture arancioni contraddistinguono il volante, la leva del cambio e il freno.

Jeep Orange Peelz concept è equipaggiato con il motore V6 Pentastar da 3,6 litri con 285 CV e 352 Nm (260 libbre-piedi) di coppia abbinato al cambio automatico TorqueFlite a otto rapporti. Questo collaudato propulsore è stato aggiornato con una presa d’aria JPP e terminale di scarico JPP cat-back.

Jeep Gladiator Farout Concept

Questo concept è la replica del concept Wayout presentato nel 2019 e sfrutta la capacità di carico della Jeep Gladiator model year 2021 e l’efficiente motore diesel V6 da 3,0 litri.

La caratteristica principale di questo concept completamente funzionale è la tenda da campeggio Truck Topper AT Overland Equipment Habitat personalizzabile. Questa spaziosa tenda da 16 piedi di lunghezza e 7,5 piedi di altezza si apre e richiude in pochi secondi. Una volta aperta, può ospitare comodamente quattro persone.

Vista di profilo Jeep Gladiator Farout Concept
Vista di profilo Jeep Gladiator Farout Concept

 La sua robusta presenza è accentuata da un kit di rialzo JPP da 2 pollici, cerchi color carbone opaco da 17 pollici, pneumatici Mud Terrain da 37 pollici e paraurti in acciaio Gladiator Rubicon modificato dotato di verricello Warn da 12.000 libbre, rock rails anteriori e posteriori personalizzate e ammortizzatori FOX ™ per superare facilmente gli ostacoli. Il sistema di portaggio al tetto consente il trasporto di attrezzatura aggiuntiva.

Jeep Wrangler Rubicon 392

La Jeep Wrangler Rubicon 392 è ormai un modello in produzione, ma è stata inizialmente concepita come una concept car. Contraddistinta da un’anima avventurosa, si distingue grazie al motore V8 ad alte prestazioni. La Jeep Wrangler Rubicon 392 è spinta dal motore V8 da 6,4 litri (392 pollici cubi), in grado di erogare 485 cavalli e 644 Nm (475 libbre-piedi) di coppia. Quasi il 75% della coppia massima sviluppata da questo motore naturalmente aspirato è disponibile appena al di sopra del regime minimo.

Vista di profilo Jeep Wrangler Rubicon 392 Concept
Jeep Wrangler Rubicon 392 Concept

Gli esterni in Granite Crystal sono impreziositi da accenti color bronzo sui ganci di traino, sui badge, sulle sospensioni e sugli ammortizzatori. Per aumentare la capability, sono stati aggiunti un kit di rialzo JPP da 2 pollici, cerchi custom con beadlock da 17 pollici e pneumatici Mud Terrain da 37 pollici, Rock Rails Mopar, paraurti in acciaio con verricello Warn e protezione in acciaio per la parte anteriore del sottoscocca.

Jeep Top Dog

Utilizzando esclusivi accessori personalizzati JPP, i progettisti di Mopar hanno trasformato una Jeep Gladiator model year 2020 in un divertente veicolo concept, sviluppato per gli appassionati di mountain bike.

Verniciato in blu K-9, sul concept Jeep Top Dog è stato eliminato il box portatutto di serie ed è stati sostituito con uno speciale sistema custom PCOR sul cassone. Sul lato passeggero, il sistema di carico è dotato di cassetti estraibili in cui i bikers possono riporre in sicurezza gli attrezzi e i materiali di cui hanno bisogno per le loro escursioni. Sul lato conducente, il sistema di carico incorpora un frigorifero alimentato a batteria e una macchina elettrica per cuocere hot-dog.

Vista di profilo Jeep Gladiator Top Dog Concept
Jeep Gladiator Top Dog Concept

Sopra la cabina, due strutture a rastrelliera Rhino offrono uno spazio di carico supplementare per attrezzi e accessori. Su ogni lato sono montati doppi faretti esterni, mentre sulle rastrelliere è fissato un set di rampe da trazione per il recupero e l’estrazione. Sopra la struttura a rastrelliera, un doppio portabici offre una soluzione sicura per trasportare le mountain bike Trek. Appena al di sopra del verricello posteriore, trova spazio un elemento estraibile con scaletta pieghevole che facilita l’accesso al doppio portabici.

Dal punto di vista tecnico la Jeep Top Dog concept utilizza un kit di rialzo JPP da 2 pollici con ammortizzatori FOX per aumentare l’altezza da terra, a cui si aggiungono i cerchi in alluminio 17 pollici JPP con predisposizione per beadlock e gli pneumatici Mud Terrain BF Goodrich KM3 da 37 pollici. Jeep Top Dog concept è spinto dal collaudato V6 Pentastar da 3,6 litri con 285 CV e 352 Nm (260 libbre-piedi) di coppia, abbinato a un cambio automatico TorqueFlite a otto rapporti.

La protezione frontale del Jeep Top Dog concept è affidata a un paraurti JPP Rubicon. Questo componente è dotato di una griglia di protezione in acciaio da 2 pollici, ispirata alla Jeep J6, e di un esclusivo verricello Rubicon Warn JPP con capacità di 8.000 libbre (3.628 kg), munito di fune sintetica Spydura da 100 piedi (30 metri). Un secondo verricello Warn JPP è installato sul retro del concept Jeep Gladiator Top Dog.

Vista posteriore Jeep Gladiator Top Dog Concept
Vista posteriore del Jeep Gladiator Top Dog Concept

Sul cofano concept spiccano cerniere nere Mopar personalizzate con il logo Jeep Willys. Uno snorkel JPP aiuta a convogliare l’aria fredda nel motore quando le condizioni in fuoristrada compromettono la funzionalità delle normali prese d’aria. Una coppia di luci a LED JPP da 5 pollici installate alla base dei montanti anteriori contribuisce ad illuminare il tracciato. Le fiancate sono protette da rock rail JPP personalizzate con barre tubolari in acciaio da 2 pollici che richiamano il motivo della griglia anteriore. Le pedane laterali nere delle porte sono caratterizzate da un logo Gladiator in rilievo e contribuiscono a proteggere le soglie da graffi e rigature.

La cabina del Top Dog concept presenta accenti blu K-9. Gli interni neri presentano cornici blu K-9 e raffinate impunture blu K-9 sui sedili in pelle nera Katzkin, sui braccioli, sulla leva del cambio, sul volante e sul freno. Ulteriori accessori che contraddistinguono questo concept sono i copripedali Mopar in acciaio inox e gomma nera, mentre direttamente sotto i pedali si trovano tappetini all-weather.

Foto concept all’Easter Jeep Safari 2021

Potrebbe interessarti (anzi te lo consiglio):

👉 Jeep Magneto concept BEV

👉 Jeep 80 anni

 👉 Listino prezzi JEEP 👉 Annunci usato JEEP

Se sei appassionati di fuoristrada, non perdere il magazine ELABORARE4x4 in edicola. Puoi ordinarlo comodamente da casa, ti arriverà in pochi giorni.

💥#FUORISTRADA DOC!!! 🌲 ELABORARE 4×4 prenotalo #SUBITO te lo portiamo direttamente a casa! 👉elaborare.com/4×4
🤗👉 SEMPRE CON TE elaborare.com/4×4-sempre 👉 DIGITALE APP elaborare.com/4×4-digitale-app 👉 ABBONATI elaborare.com/4×4-abbonamento

ELABORARE 4x4 magazine
ELABORARE 4×4 magazine

💥 Avviso: per restare aggiornato e ricevere le ultime news sulla tua mail iscriviti alla newsletter automatica di Newsauto QUI.
👉 Cosa ne pensi? Fai un salto sul FORUM


COMMENTA CON FACEBOOK

Redazione Web

La Redazione di NewsAuto.it è composta da un team di appassionati collaboratori, profondi conoscitori di automobili, tecnica motoristica e mercato italiano. Le prove delle auto sono realizzate da tester/piloti con strumentazione dedicata. Dello staff fanno parte giornalisti, piloti, tester, ingegneri, fotografi ed operatori video.
Back to top button

Disattiva l'AD Block

Gentile lettore, per navigare sul sito di NEWSAUTO ti chiediamo di disattivare l'AD Block. Ci sono persone che lavorano per offrire notizie sempre aggiornate, realizzare prove di auto su strada con un servizio puntuale e di qualità che ha bisogno di preziose risorse economiche che arrivano proprio dai banner disattivati. Grazie, siamo fiduciosi della tua comprensione. Il Team di Newsauto