EV DrivingNotizie auto

Camion ad idrogeno e metanolo, il futuro del trasporto merce

Il programma europeo IPCEU punta allo sviluppo dell’idrogeno verde per ridurre sensibilmente le emissioni inquinanti nel trasporto merce. Al progetto collabora Blue World Technologies che sviluppa una tecnologia delle celle a combustibile con metanolo.

Il Ministero danese dell’industria, degli affari e delle finanze ha annunciato che il progetto Green CCU Hub Aalborg, in cui Blue World Technologies svolge un ruolo importante come partner tecnologico delle celle a combustibile ad idrogeno.

Il programma europeo IPCEI è uno sforzo congiunto in tutta l’UE per rafforzare la catena del valore dell’idrogeno e portare avanti la transizione verde. Un’ampia maggioranza del parlamento danese ha deciso di finanziare con 850 milioni di corone danesi lo sviluppo danese della tecnologia Power-to-X come parte del programma IPCEI.

Progetto europeo Green CCU Hub Aalborg

Blue World Technologies partecipa come partner tecnologico delle celle a combustibile al progetto Green CCU Hub Aalborg, dove l’azienda svilupperà e dimostrerà la tecnologia delle celle a combustibile per consentire un uso efficiente dell’e-metanolo per il trasporto pesante a breve termine e per la spedizione a lungo termine.

I principali partner del progetto sono REintegrate, un produttore di e-metanolo, European Energy, una società energetica con un focus su solare ed eolico, e Port of Aalborg come responsabile della preparazione del sito e degli impianti di stoccaggio.

tecnologia ad idrogeno celle a combustibile per il trasporto pesante
L’Europa promuove la tecnologia ad idrogeno celle a combustibile per il trasporto pesante

L’obiettivo del progetto è una produzione annua di 75.000 tonnellate di e-metanolo, che lo rende uno dei più grandi impianti di produzione di e-metanolo in Europa, supportando allo stesso tempo lo sviluppo di uno dei più grandi siti di test per celle a combustibile a metanolo nel mondo.

Emissioni CO2 inquinanti nel trasporto pesante

A livello globale, il 74,5% delle emissioni di CO2 del settore dei trasporti proviene dai veicoli stradali. Pertanto, l’attenzione è in aumento in tutto il mondo su nuove e migliori tecnologie per fornire una solida alternativa all’uso dei combustibili fossili.

emissioni inquinati nei trasporti
Si lavora a progetti e tecnologie verdi per abbassare le emissioni inquinati nei trasporti

L’elettrificazione diretta e la tecnologia delle batterie possono in una certa misura essere la risposta, ma per superare le gravi sfide con l’autonomia e i tempi di fermo per la ricarica, soprattutto nel settore dei carichi pesanti, sono necessarie anche altre tecnologie. È qui che entrano in gioco le celle a combustibile a metanolo.

Camion ad idrogeno ed metanolo, caratteristiche, vantaggi

Le celle a combustibile a metanolo forniscono un motore elettrico con l’autonomia richiesta e un’alimentazione con un combustibile liquido che fornisce la stessa comodità e flessibilità dei motori a combustione fossile. Il sistema a celle a combustibile elimina le emissioni di NOx, SOx e particolato e l’utilizzo di e-metanolo basato su fonti rinnovabili fornisce un’emissione netta di CO2 pari a zero a vantaggio sia del clima che dell’ambiente.

Celle a combustibile della Blue World Technologies con metanolo

La tecnologia delle celle a combustibile a metanolo di Blue World Technologies fornisce un’elevata efficienza elettrica di circa il 45% e la rigenerazione interna dell’acqua garantisce un’elevata densità di energia superiore a quella dei camion elettrici a batteria e a celle a combustibile a idrogeno.

Un fattore essenziale per portare le celle a combustibile a metanolo a un livello commerciale è l’industrializzazione della tecnologia, e Blue World Technologies è quindi in procinto di avviare una produzione su larga scala nel porto di Aalborg, in Danimarca. Si prevede che la fabbrica raggiungerà una capacità produttiva annua di 50.000 unità di celle a combustibile entro i prossimi tre anni.

Idrogeno e metano nel trasporto merce su strada

L’uso del metanolo come vettore di idrogeno liquido sta guadagnando slancio a livello globale e la tendenza è chiara anche nelle presentazioni dei progetti IPCEI danesi, dove tre progetti su sei hanno, in tutto o in parte, metanolo come prodotto finale.

Mercedes-Benz GLC F-Cell, ricarica idrogeno
Con l’idrogeno liquido si può utilizzare l’infrastruttura di rifornimento esistente

L’uso dell’idrogeno prodotto da energia rinnovabile per la produzione di e-metanolo affronta la significativa barriera di mercato per lo sviluppo di un mercato dell’idrogeno: l’infrastruttura.

Poiché il metanolo è liquido, può, con solo piccoli aggiornamenti, utilizzare l’infrastruttura esistente a livello mondiale che include stazioni di stoccaggio, distribuzione e rifornimento di grandi volumi. Quindi, elimina i principali investimenti necessari per implementare le infrastrutture per l’idrogeno pressurizzato.

Camion a metanolo per ridurre le emissioni di CO2

Poiché è possibile che i motori a combustione convenzionali funzionino a metanolo, nella fase di transizione è possibile utilizzare miscele di carburante con un massimo dell’85% di metanolo per i veicoli a benzina.

Ciò fornisce un’immediata riduzione di CO2 dall’attuale flotta di veicoli e, quindi, accelera la transizione verde mentre lancia le celle a combustibile a metanolo ancora più ecologiche ed efficienti.

“Siamo molto orgogliosi di partecipare come partner tecnologico delle celle a combustibile al progetto The Green CCU Hub Aalborg – spiega Mads Friis Jensen, Chief Commercial Officer e co-fondatore di Blue World Technologies – con l’elevata efficienza elettrica, la tecnologia delle celle a combustibile è la chiave per consentire l’uso conveniente dell’e-metanolo necessario per il metanolo per essere in grado di competere con i combustibili convenzionali.

 Mads Friis Jensen, Chief Commercial Officer e co-fondatore di Blue World Technologies
Mads Friis Jensen, Chief Commercial Officer e co-fondatore di Blue World Technologies

Questo progetto copre l’intera catena del valore dalla produzione di e-metanolo, stoccaggio e distribuzione del carburante all’utilizzo efficiente, fornendo così un’ampia prova di concetti a sostegno del lancio del metanolo come futuro combustibile per settore dei trasporti.

“Negli ultimi due anni, l’attenzione si è spostata dall’idrogeno a Power-to-X con il metanolo come uno dei candidati più promettenti come X. Molti dei progetti sull’idrogeno di cui sentiamo parlare da tutto il mondo hanno effettivamente il metanolo come prodotto finale – conclude Mads Friis Jensenè lo stesso schema che vediamo qui nelle presentazioni dei progetti IPCEI danesi, in cui metà dei progetti si concentra sul metanolo”.

Potrebbero interessarti (anzi te lo consiglio!)

👉 Novità su camion ad idrogeno

👉 Camion a idrogeno, su strada la prima flotta Hyundai

👉 Veicoli commerciali a idrogeno Renault Master e Kangoo Hydrogen

👉 Mobilità del futuro, l’auto a idrogeno scalzerà quella elettrica?

👉 EV Driving tutto su auto elettriche, ibride e idrogeno

💥 Avviso: per restare aggiornato e ricevere le ultime news sulla tua mail iscriviti alla newsletter automatica di Newsauto QUI.
👉 Cosa ne pensi? Fai un salto sul FORUM!

Commenta

Redazione Web

La Redazione di NewsAuto.it è composta da un team di appassionati collaboratori, profondi conoscitori di automobili, tecnica motoristica e mercato italiano. Le prove delle auto sono realizzate da tester/piloti con strumentazione dedicata. Dello staff fanno parte giornalisti, piloti, tester, ingegneri, fotografi ed operatori video.
Back to top button

Disattiva l'AD Block

Gentile lettore, per navigare sul sito di NEWSAUTO ti chiediamo di disattivare l'AD Block. Ci sono persone che lavorano per offrire notizie sempre aggiornate, realizzare prove di auto su strada con un servizio puntuale e di qualità che ha bisogno di preziose risorse economiche che arrivano proprio dai banner disattivati. Grazie, siamo fiduciosi della tua comprensione. Il Team di Newsauto