AudiFotogalleryNotizie autoQ2

Nuova Audi Q2, cosa cambia, caratteristiche e prezzi

Audi presenta il restyling del SUV compatto Q2 con novità estetiche e tecniche. Al lancio è disponibile con il motore benzina 1.5 (35) TFSI e diesel 2.0 (35) TDI con cambio manuale o trasmissione a doppia frizione S tronic.

Nel 2016, Audi ha lanciato sul mercato la prima generazione di Audi Q2, ora arriva il restyling della vettura con novità estetiche e tecniche. Esternamente il look si caratterizza da tratti più netti e squadrati. mentre le dimensioni crescono di pochi millimetri in lunghezza, ora di 4,21 metri, a fronte di una larghezza (1,79 metri) e altezza (1,54 metri) pressoché invariate. Il coefficiente di resistenza aerodinamica (CX) è di 0,31 qualora si opti per l’assetto sportivo.

Andiamo ora a scoprire le caratteristiche del restyling del SUV compatto Audi Q2 e cosa cambia rispetto alla precedente versione.

Audi Q2, cosa cambia, caratteristiche esterni

Esternamente al SUV compatto Audi Q2 l’andamento poligonale delle linee, già caratteristico del frontale e delle fiancate del precedente modello, viene esteso alla zona posteriore: il paraurti integra un inedito estrattore con cinque inserti pentagonali.

Anche il frontale viene ridisegnato. Il single frame ottagonale, collocato in posizione lievemente ribassata rispetto al precedente modello, così da rimarcare la generosa impronta a terra della vettura, si avvale della griglia ispirata, anch’essa, al design poligonale.

Vista di profilo Audi Q2
Nuova Audi Q2

Le varianti con estetica advanced ed S line sono contraddistinte dalle affilate feritoie tra calandra e cofano motore, omaggio alla mitica Audi Sport quattro del 1984. Le prese d’aria, ampliate, rendono ancora più espressivo e sportivo il frontale, specie nella versione S line edition.

Audi Q2 novità proiettori Matrix LED

I proiettori a LED sono ora di serie, mentre i proiettori Matrix LED con gruppi ottici posteriori a LED e indicatori di direzione dinamici sono disponibili a richiesta, a eccezione della versione Business plus. I proiettori Matrix LED sono una novità assoluta per Audi Q2.

Questi fari prevedono sette LED singoli, integrati in un modulo condiviso che emettono un fascio abbagliante adattivo. La telecamera anteriore rileva il traffico e permette di disattivare selettivamente alcuni segmenti luminosi.

Fari Matrix LED, griglia anteriore nuova Audi Q2
Fari Matrix LED per la prima volta sull’Audi Q2

I proiettori Matrix LED integrano gli indicatori di direzione dinamici, forti di sette diodi dedicati, le luci diurne dalla firma luminosa specifica affidata a dieci LED collocati dietro ottiche romboidali. In abbinamento alla navigazione MMI plus, le luci di svolta divengono dinamiche, così da illuminare la curva prima ancora che il conducente agisca sullo sterzo.

Vista posteriore nuova Audi Q2
Vista posteriore della nuova Audi Q2

Quanto ai gruppi ottici posteriori a LED, di serie dalla variante Business plus, si possono scegliere tra due versioni, corredate o meno degli indicatori di direzione dinamici.

Audi Q2 abitacolo, com’è dentro

Dento il SUV compatto Audi Q2 c’è spazio per cinque passeggeri. Il design degli interni riprende il linguaggio stilistico degli esterni, ispirato a forme poligonali. Le bocchette di aerazione e il pomello della leva del cambio, o la leva selettrice della trasmissione a doppia frizione S tronic, sono caratterizzati da un look inedito.

In alternativa alla configurazione standard si possono scegliere gli interni S line con sedili anteriori sportivi. Gli inserti luminosi Format, a richiesta, includono profili decorativi in corrispondenza della plancia, della console e della zona d’appoggio delle ginocchia lungo il tunnel.

Volante abitacolo nuova Audi Q2
L’abitacolo della nuova Audi Q2 con gli inserti luminosi Format

I rivestimenti in microfibra Dinamica, in sostituzione dell’Alcantara, sono un’altra novità. Gli equipaggiamenti opzionali interni sono organizzati principalmente in pacchetti. Tra le dotazioni a richiesta spicca la funzione riscaldamento/aerazione supplementare, attivabile a tempo o da remoto a motore spento. Il vano bagagli ha una capienza di 405 litri ampliabile a 1.050 litri abbattendo gli schienali delle sedute posteriori. A richiesta, sono disponibili il portellone a comando elettrico e il gancio di traino.

Nell’abitacolo di Audi Q2 la strumentazione prevede display a colori, di serie dal secondo livello di allestimento, fino alla soluzione integralmente digitale rappresentata dall’Audi virtual cockpit da 12,3 pollici, di serie per la variante Business plus.

Plancia strumenti abitacolo nuova Audi Q2
Plancia strumenti abitacolo nuova Audi Q2

Quanto all’infotainment, alla radio digitale MMI plus appannaggio della versione d’ingresso si affianca il sistema di navigazione MMI plus con MMI touch, ora corredato di uno schermo più ampio rispetto al precedente modello, da 8,3 anziché da 7 pollici, gestibile mediante la manopola a pressione e rotazione collocata lungo il tunnel, con inserimenti touch, o grazie al comando vocale con riconoscimento del linguaggio naturale.

Audi Q2 infotainment e connettività

L’Audi smartphone interface integra Apple Car Play o Android Auto sul display dell’auto mentre l’Audi phone box permette la ricarica induttiva dello smartphone. Il Bang & Olufsen Premium Sound System, che include 14 altoparlanti ed eroga una potenza di 705 Watt.

Il sistema di navigazione MMI plus con MMI touch include un modulo LTE per la trasmissione rapida dei dati e un hotspot WLAN. Tra le novità sul restyling di Audi Q2 spicca la previsione di serie, sin dalla versione d’ingresso, dei servizi Audi connect Remote & Control che forniscono informazioni utili sulla vettura, collegandola allo smartphone tramite l’app myAudi.

È possibile tenere sotto controllo i dati relativi al consumo di carburante, le percorrenze chilometriche, gli intervalli di manutenzione e l’ultima posizione di parcheggio, oltre a bloccare e sbloccare le portiere da remoto. Inclusi nel primo equipaggiamento anche i servizi Audi connect Safety & Service, con chiamata d’emergenza e assistenza nella lingua del conducente e alla possibilità di fissare un appuntamento Service online.

Apple CarPlay infotainment nuova Audi Q2
Apple CarPlay sul MMI touch da 8,3 pollici

In abbinamento alla navigazione MMI plus con MMI touch sono confermati i servizi Audi connect navigation & infotainment, gratuiti per tre anni dall’acquisto della vettura, che prevedono la navigazione con Google Earth, le informazioni sul traffico online, la ricerca dei Point of Interest (POI) e delle mete di viaggio, l’immissione delle destinazioni mediante l’app myAudi o Google Maps, le informazioni sul meteo, i notiziari online personalizzati, lo streaming e l’accesso al calendario. Per disattivare il trasferimento dati si può scegliere per la nuova modalità Privacy del sistema MMI.

Audi Q2, motori benzina e diesel

Nuova Audi Q2 debutta in Europa con un motore a iniezione benzina, associato al cambio manuale a sei rapporti oppure alla trasmissione a doppia frizione S tronic a sette rapporti. Si tratta del quattro cilindri 1.5 (35) TFSI da 150 CV e 250 Nm di coppia, con tecnologia cylinder on demand (COD). I consumi dichiarati sono di 5,8 – 6,5 litri ogni 100 chilometri nel ciclo combinato WLTP mentre le emissioni di CO2 sono di 133 – 149 grammi/km.

In alternativa è disponibile anche una motorizzazione diesel TDI 2.0 da 150 CV e 360 Nm a partire da 1.600 giri/minuto. Quest’unità è omologata secondo la normativa antinquinamento Euro 6d ISC-FCM (WLTP 3.0). grazie al sistema SCR twin-dosing con doppia iniezione d’urea, particolarmente funzionale per l’abbattimento degli ossidi di azoto (NOx). La versione diesel (35) TDI quattro S tronic regista un consumo di 5,3 – 5,8 litri ogni 100 chilometri e di emissioni di 138 – 153 g/km di CO2.

Vista laterale Audi Q2
Al lancio ci sono due motori, un benzina 1.5 da 150 CV ed un diesel 2.0 da 150 CV

Su alcune motorizzazioni è disponibile la trazione integrale quattro, la cui frizione multidisco a lamelle, che trasferisce interamente o in parte la coppia alle ruote posteriori.

Audi Q2, assetto sportivo

Per quanto riguarda l’assetto Audi Q2 prevede lo sterzo progressivo a servoassistenza e demoltiplicazione variabili è di serie. A richiesta e di serie sulle versioni S line edition e Identity Black c’è l’assetto sportivo, con una riduzione dell’altezza da terra di 10 mm rispetto allo standard.

In alternativa, sono disponibili le sospensioni regolabili con ammortizzatori elettroidraulici abbinate al controllo della dinamica di marcia Audi drive select. Quest’ultima dotazione disponibile anche singolarmente. Sullo sterrato avanza tranquillamente anche grazie al controllo elettronico della stabilità ESC integrante la modalità offroad.

Vista laterale nuova Audi Q2
Sulle versioni S line edition e Identity Black è di serie l’assetto sportivo ribassato

La gamma cerchi può contare su dimensionamenti da 16 a 19 pollici e include le ruote Audi Sport oltre a tre soluzioni dal design inedito.

Audi Q2, sistemi ADAS di aiuto alla guida

Le tecnologie ADAS di assistenza alla guida sulla nuova Audi Q2 derivano dai modelli Audi di classe superiore. Tra questi, che funzionano grazie ad un radar a medio raggio, abbiamo il sistema Audi pre sense front, di serie sin dalla versione d’ingresso, che monitora l’area dinanzi alla vettura così da prevenire gli impatti con altri veicoli, pedoni e ciclisti. L’avvertimento in caso di abbandono involontario della corsia è di serie per la variante Business plus, mentre gli ADAS a richiesta sono organizzati nei pacchetti assistenza alla guida e assistenza al parcheggio.

Quest’ultimo include la telecamera in retromarcia e i sensori a ultrasuoni anteriori e posteriori. Come step ulteriore è disponibile l’assistente al parcheggio, in grado di gestire autonomamente il volante in entrata e uscita dagli stalli di sosta. Il lane change warning con Audi pre sense basic include l’avvertimento al cambio di corsia, il monitoraggio del traffico posteriore, la segnalazione di un veicolo in corrispondenza dell’angolo di visuale cieco e, in abbinamento al pacchetto assistenza al parcheggio, l’assistente al traffico trasversale che aiuta il conducente in uscita in retromarcia da un parcheggio.

Cruscotto digitale abitacolo Audi Q2
umerose tecnologia ADAS di aiuto alla guida a bordo della nuova Audi Q2

Il pacchetto assistenza alla guida si avvale di una tecnologia raffinata: l’adaptive cruise assist, disponibile in abbinamento alla trasmissione S tronic, che supporta il guidatore regolando automaticamente la distanza dal veicolo che precede e contribuendo, mediante lievi interventi correttivi allo sterzo, a mantenere la direzionalità all’interno della corsia sino a una velocità di 210 km/h.

Nel traffico stop-and-go, il sistema frena Audi Q2 sino al completo arresto. La vettura viene riavviata automaticamente agendo sull’acceleratore. Adaptive cruise assist che, in abbinamento al predictive efficiency assistant, frena e accelera l’auto in modo predittivo anche in assenza di un veicolo antistante.

Audi Q2, quando arriva in Italia? Quanto costa?

Arriva nelle concessionarie Audi la nuova Q2 restyling, disponibile al lancio solo con il motore 1.5 (35) TFSI da 150 CV e 250 Nm di coppia abbinato al cambio manuale a 6 marce oppure alla trasmissione a doppia frizione S tronic a sette rapporti. Si può scegliere e personalizzare negli allestimenti d’ingresso, Business, Business plus, Admired, Admired Advanced, S line edition e Identity Black.

Vista laterale Audi Q2
La nuova Audi Q2 è disponibile nelle versioni benzina 35 TFSI e 35 TDI

Al lancio la nuova Audi Q2 in versione S line edition è dedicato, a richiesta, il pacchetto edition one. I prezzi partono da 29.700 euro per la versione 1.5 (35) TFSI 150 CV, da 31.900 euro per la variante 1.5 (35) TFSI S tronic e da 36.900 euro per la versione 2.0 (35) TDI quattro S tronic da 150 CV.

Foto Audi Q2 restyling

👉 Listino prezzi Q2 👉Annunci usato Q2

💥 Avviso: per restare aggiornato e ricevere le ultime news sulla tua mail iscriviti alla newsletter automatica di Newsauto QUI.
👉 Cosa ne pensi? Fai un salto sul FORUM

Tags

Redazione Web

La Redazione di NewsAuto.it è composta da un team di appassionati collaboratori, profondi conoscitori di automobili, tecnica motoristica e mercato italiano. Le prove delle auto sono realizzate da tester/piloti con strumentazione dedicata. Dello staff fanno parte giornalisti, piloti, tester, ingegneri, fotografi ed operatori video.
Back to top button
Close