4CAbarthAlfa RomeoFotogalleryNotizie auto

Abarth 1000 SP, prototipo con motore Alfa Romeo 4C

Abarth 1000 SP è il prototipo ispirato alla Sport Prototipo del 1966 progettata dall’ingegnere Mario Colucci, con meccanica e motore dell’Alfa Romeo 4C.

Per la prima volta Abarth espone al Salone Auto e Moto d’Epoca a Padova la 1000 SP, un prototipo realizzato in un solo esemplare con la meccanica dell’Alfa Romeo 4C, cioè con il motore 1.750 turbo da 240 CV, che celebra la 1000 SP barchetta del 1966. Entrambe sono esposte nello stand Heritage di Stellantis, insieme ad altri gioielli storici come la Lancia Aurelia B20 GT, la Lancia Delta HF Integrale, l’Alfa Romeo Alfetta del 1972, l’Alfa Romeo S.Z. del 1989 e l’Abarth 750 record. Il prototipo presentato a Padova sarà costruito su ordinazione da Abarth.

Abarth con motore Alfa Romeo

Nella seconda metà degli anni Cinquanta, Alfa Romeo e Abarth collaborarono per realizzare una vettura sportiva di cilindrata contenuta. Il progetto, affidato a Mario Colucci, ingegnere milanese e dipendente Alfa Romeo, si concretizzò nel 1958 con la produzione di un’Alfa Romeo di derivazione Abarth 1000, una coupé compatta, spinta da un motore realizzato a partire dal quattro cilindri della Giulietta Sprint Veloce, ma ridotto nella cilindrata e caratterizzato dal telaio a traliccio di tubi. La vettura, “vestita” da una carrozzeria realizzata da Bertone su disegno di Franco Scaglione, resta un esemplare unico.

Abarth 1000 SP ad Auto e Moto d'Epoca Padova 2022
Abarth 1000 SP al Salone Auto e Moto d’Epoca Padova 2022

Al termine di questa collaborazione, Colucci venne assunto come Direttore Tecnico da Carlo Abarth e, nel 1966, gli venne affidato l’ambizioso progetto della Abarth 1000 SP: il nome dell’auto indica la cilindrata del motore (derivato da quello della Fiat 600) e la categoria Sport Prototipo, la tipologia di vetture a ruote coperte realizzate solo per partecipare alle competizioni e costruite in piccola serie.

Abarth 1000 SP barchetta del 1966

Concepita per eccellere sia nelle brevi corse di salita sia nelle gare di durata, la 1000 SP è caratterizzata da linee semplici, basse e filanti. Leggera e potente, conquistò un’importante serie di vittorie internazionali – prima fra tutte quella ottenuta nella sua classe alla 500 km del Nürburgring, nel settembre 1966 – che contribuirono a consolidare il prestigio sportivo del marchio Abarth.

Abarth 1000 SP laterale
Abarth 1000 SP insieme alla Sport Prototipo del 1966

L’ingegner Colucci portava così a compimento la sua concezione di vettura da competizione a telaio tubolare, iniziata qualche anno prima con l’Alfa Romeo Abarth 1000.

Abarth 1000 SP motore Alfa Romeo 4C

Nel 2021 Abarth ha realizzato un prototipo moderno ispirato proprio alla 1000 SP barchetta del 1966, una reinterpretazione contemporanea dell’iconica Sport Prototipo degli anni Sessanta, con motore dell’Alfa Romeo 4C. Il telaio tubolare della storica Sport Prototipo ha dunque lasciato il posto a un telaio ibrido, con la cellula centrale in fibra di carbonio e l’avantreno in alluminio.

Abarth 1000 SP posteriore 3/4
L’Abarth 1000 SP vista da dietro

L’Abarth 1000 SP dispone di un potente motore centrale 4 cilindri sovralimentato in alluminio, da 1.742 cc, capace di erogare fino a 240 CV di potenza. Anche l’assetto deriva dalla 4C e prevede sospensioni a triangoli sovrapposti all’anteriore, mentre al posteriore sono presenti sospensioni con schema McPherson evoluto.

Foto Abarth 1000 SP prototipo

Potrebbero interessarti anche questi contenuti

👉 Tutte le novità, prove auto su ABARTH
👉 Video auto Abarth provate
👉 Listino prezzi Abarth

👉 La prova in pista dell’Alfa Romeo 4C

Se sei appassionato di auto sportive, ti consigliamo di non perdere in edicola l’ultimo numero del magazine ELABORARE (ORDINA ON LINE) i cui arretrati puoi trovare comodamente sullo SHOP
👉 Ricerca auto provate
👉 Ricerca argomenti di tecnica

Elaborare magazine dal 1996 la bibbia per gli appassionati di auto sportive e da corsa
Elaborare magazine, dal 1996 la bibbia per gli appassionati di auto sportive e da corsa

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

per ricevere aggiornamenti da Newsauto.it

Seleziona lista (o più di una):

Informativa sulla privacy

COMMENTA CON FACEBOOK

Redazione Web

La Redazione di NewsAuto.it è composta da un team di appassionati collaboratori, profondi conoscitori di automobili, tecnica motoristica e mercato italiano. Le prove delle auto sono realizzate da tester/piloti con strumentazione dedicata. Dello staff fanno parte giornalisti, piloti, tester, ingegneri, fotografi ed operatori video.

Leggi anche

Back to top button

Disattiva l'AD Block

Gentile lettore, per navigare sul sito di NEWSAUTO ti chiediamo di disattivare l'AD Block. Ci sono persone che lavorano per offrire notizie sempre aggiornate, realizzare prove di auto su strada con un servizio puntuale e di qualità che ha bisogno di preziose risorse economiche che arrivano proprio dai banner disattivati. Grazie, siamo fiduciosi della tua comprensione. Il Team di Newsauto