EQVEV DrivingFotogalleryMercedes-Benz

Mercedes EQV, il monovolume è ora anche elettrico

Nuovo Mercedes EQV, la rivoluzione elettrica arriva nel settore degli shuttle. Il nuovo monovolume elettrico è spinto da un powetrain da circa 200 CV ed ha un’autonomia di 405 km

L’EQV è il monovolume elettrico di Mercedes, che appartiene alla famiglia EQE che comprende veicoli solo elettrici inseriti nel brand EQ.
L’EQV è dotato di una batteria da 90 kWh che garantisce un’autonomia di 405 chilometri e si ricarica velocemente dal 10 all’80% in meno di un’ora.

Monovolume elettrico Mercedes EQV motore da 150 kW

Il motore elettrico di questo monovolume sviluppa una potenza di picco di 150 kW e si trova all’altezza dell’asse anteriore, sotto il frontale dinamico con presa di ricarica inserita nel paraurti. Il motore elettrico, il cambio con rapporto di trasmissione fisso, l’impianto di raffreddamento e l’elettronica di potenza formano un’unità compatta altamente integrata. L’energia arriva da una batteria agli ioni di litio, montata nel pianale della vettura in posizione ribassata e centrale, la velocità massima è di 160 km/h.

La dotazione di serie della Mercedes-Benz EQV comprende un caricabatterie onboard raffreddato ad acqua con una potenza di 11 kW: di conseguenza, è predisposta per la ricarica a corrente alternata (AC) sia in ambito domestico che presso le stazioni di carica pubbliche.

Mercedes-Benz EQV cerchi e paraurti anteriori
Mercedes-Benz EQV è spinto da un motore elettrico da 150 kW

Mercedes EQV batteria e autonomia

La batteria ha una capacità utile di 90 kWh ed assicura un’autonomia di 405 km. Il montaggio della batteria nel pianale permette di sfruttare tutto lo spazio disponibile. Nell’allestimento con sei sedili singoli, ad esempio, si trasforma, invece, in uno shuttle di rappresentanza.

L’evoluzione del sistema MBUX in funzione della EQ rappresenta un aspetto di particolare rilevanza. Il logo ‘EQ’, contenuta nel menu principale all’interno del display multimediale ad alta risoluzione da 10 pollici, costituisce il punto di accesso centrale per le visualizzazioni e le impostazioni specifiche, che comprendono, tra l’altro, corrente di ricarica, orario di partenza, flusso dell’energia ed istogramma dei consumi. Il display multimediale consente anche di gestire sia la navigazione e le funzioni Mercedes me Charge sia i programmi di marcia.

Il sistema MBUX si caratterizza per il comando vocale intelligente con comprensione del linguaggio naturale, che si attiva pronunciando la parola chiave ‘Hey Mercedes’ (o ‘Hallo Mercedes’ per la versione in lingua tedesca).

Monitor touch screen 10" Mercedes-Benz EQV
Sistema MBUX specifico EQ sul Mercedes-Benz EQ

Si ricarica in decellerazione

La Mercedes-Benz EQV ricarica le sue batterie anche durante la marcia. In fase di rilascio o in frenata il movimento rotatorio meccanico viene trasformato in energia elettrica ed utilizzato per caricare la batteria ad alto voltaggio (fase di recupero di energia). Il guidatore ha, inoltre, la possibilità di influire sul grado di recupero di energia, agendo sulle levette dietro al volante: il paddle sinistro aumenta l’intensità del recupero di energia, quello destro la diminuisce. Nel livello minimo, la vettura procede in modalità ‘sailing’, mentre il livello massimo consente di viaggiare utilizzando un solo pedale.

Il livello di recupero D è all’interno del sistema di assistenza ECO, che si attiva automaticamente in questa modalità, aiuta il guidatore a sfruttare appieno l’efficienza, integrando i dati cartografici, il riconoscimento dei segnali stradali e le informazioni dei sistemi di assistenza di sicurezza intelligenti (radar e telecamera) ed adattando autonomamente il grado di recupero.

In combinazione con la navigazione EQ il sistema di monitoraggio attivo dell’autonomia consente al guidatore di arrivare a destinazione anche nel caso in cui abbia saltato una sosta per la ricarica. A questo riguardo, viene ulteriormente supportato dal programma di marcia E+, che imposta i parametri della vettura in funzione della massima autonomia.

Mercedes-Benz EQV mascherina anteriore fari e logo mercedes
Sul Mercedes-Benz EQV durante la marcia il movimento rotatorio meccanico viene trasformato in energia elettrica

Ricarica domestica da una wallbox

Il monovolume elettrico Mercedes EQV si può ricaricare attraverso la Mercedes-Benz Wallbox Home, con una potenza di carica pari a 11 kW, che riduce i tempi di ricarica della EQV rispetto a una normale presa domestica. Mercedes-Benz offre sia un’installazione semplice e veloce della Mercedes-Benz Wallbox che una consulenza professionale a 360 gradi in materia di mobilità elettrica.

Presta di ricarica a corrente alternata (AC) e corrente continua Mercedes-Benz EQV
Mercedes-Benz EQV ricarica con corrente alternata (AC)

Ricarica veloce in corrente continua DC

I tempi di ricarica si riducono ulteriormente con la ricarica a corrente continua (DC), disponibile di serie sulla EQV via CCS (Combined Charging Systems). In Europa la EQV può essere ricaricata presso una stazione di carica corrispondente con una potenza massima di 110 kW: 45 minuti per portare il SoC (State of Charge: livello di carica) dal 10 all’80%.

Durante il Salone di Ginevra 2019 Mercedes aveva presentato il prototipo Concept EQV ed ora, a distanza di qualche mese, a Francoforte debutta la versione di serie denominata EQV.

Mercedes-Benz EQV ricarica veloce in corrente continua DC
Mercedes-Benz EQV ricarica veloce in corrente continua DC

FOTO Mercedes-Benz EQV monovolume elettrico

Annunci auto usate MERCEDES-BENZ

Listino prezzi CLASSE V

Se vuoi rimanere aggiornato clicca sul link per entrare nel gruppo Telegram di newsauto.it

Commenta

Tags

Redazione Web

La Redazione di NewsAuto.it è composta da un team di appassionati collaboratori, profondi conoscitori di automobili, tecnica motoristica e mercato italiano. Le prove delle auto sono realizzate da tester/piloti con strumentazione dedicata. Dello staff fanno parte giornalisti, piloti, tester, ingegneri, fotografi ed operatori video.
Back to top button
Close