AMGGTMercedes-BenzNews auto

Mercedes-AMG GT R PRO 2019, supercar V8 biturbo [FOTO e VIDEO]

Mercedes AMG GT R PRO è la nuova supercar con motore V8 biturbo da ben 585 CV di potenza!

MOTORE
4.0 V8 biturbo
CAVALLI
585
Velocità Max.
318 km/h
PESO / POTENZA
n.d. Kg/CV

Mercedes-AMG GT R PRO 2019 è la supercar V8 biturbo che ha fatto la sua prima apparizione durante il Los Angeles Auto Show 2018 negli USA. E’ questo un ritorno in grande stile per il super bolide della Stella d’Argento con la GT in versione “R PRO”, un’auto con il DNA di una vera e propria vettura da pista, grazie alla tecnologia e all’esperienza maturata nel motorsport con la partecipazione nei campionati GT3 e GT4. A dirla tutta, non eravamo del tutto estranei alla presentazione di un nuovo modello della serie GT.

Infatti, da un pò di tempo, la neonata di casa Mercedes-AMG, si aggirava tra le numerose curve del Nürburgring con una livrea camouflage e di cui e di cui noi ne avevamo già dato un’anticipazione su NEWSAUTO con i primi dettagli.

Inizialmente la nuova AMG GT R PRO non ci sembrava diversa dalla sua precedente versione, ma non è così! Analizziamo ora quest’auto sportiva V8 con le nuove informazioni per capire cosa cambia veramente e quali sono le novità rispetto il modello precedente!

Mercedes-AMG GT R PRO 2019, com’è fatta

La novità più grande della nuova Mercedes-AMG GT R, presentata al Los Angeles Auto Show, non sta solamente nella scritta “PRO“, sigla che non è messa lì per caso ed indica, infatti, un livello di guida e prestazioni superiore alla normale e già potente GT R che abbiamo provato sula pista di Bilster Berg Drive Resort.

La cura più grande di questo sviluppo estetico risiede nel sofisticato pacchetto aerodinamico. Il paraurti anteriore della Mercedes-AMG GT R PRO cambia (rispetto quella del modello precedente), ora  più ampio ed aggressivo, con un notevole splitter molto più grande. I flics presenti davanti alle ruote anteriori, garantiscono una maggiore tenuta con dei deviatori di flusso evoluti nelle prese di raffreddamento laterali.

Mercedes AMG-GT R PRO 2019 frontale

La Mercedes-AMG GT R PRO 2019 beneficia del Carbon Package I che include diversi componenti aerodinamici rigorosamente in fibra di carbonio quali: alettone posteriore, flics laterali, tetto, splitter anteriore, prese d’aria ed estrattore posteriore, con quest’ultimo che ingloba tre terminali di scarico. Le dotazioni aerodinamiche non finiscono di certo qui. Troviamo due nuovi sistemi aerodinamici integrati sull’anteriore e sul posteriore della vettura: l’Airpanel, un sistema d’aerodinamica attiva posizionato nel paraurti anteriore, ed il gurney flap un’appendice alare angolate, ricavata sull’alettone posteriore in grado di migliorare la deportanza.

Non mancano altri elementi dedicati alla pista, grazie ad una serie di settaggi che solitamente sono disponibili  nelle auto da corsa come le sospensioni coil-over regolabili meccanicamente, ed il rapporto di compressione per le sollecitazioni. La Mercedes-AMG GT R PRO vanta anche un telaio più rigido, grazie a un pannello di fibra di carbonio integrato nel fondo, che rende la vettura più precisa, qualità alla quale contribuiscono anche dei nuovi giunti sferici Uniball per i quadrilateri delle sospensioni.

Mercedes-AMG GT R PRO 2019, interni

Pur essendo un’auto nata col DNA delle vetture da competizione, gli interni della Mercedes-AMG GT R PRO, non rinunciano alla classe a cui il marchio ci ha sempre abituato. Tra un mix di pelle ed Alcantara, veniamo accolti fin da subito dai comodi sedili avvolgenti in pelle e fibra di carbonio, super leggeri. Spicca poi un Track Package che prevede cinture a quattro punti d’attacco, un estintore da 2 chilogrammi per le emergenze e una gabbia roll-bar posteriore in fibra in carbonio, che garantisce più controllo in curva. Davanti al “pilota” figura un display da 12,3 pollici, da cui si ha accesso al quadro strumenti ed a funzioni specifiche per l’uso in pista, come un data logger AMG Track Pace, oltre a un selettore del Traction Control.

Il sistema aumenta ulteriormente la già eccellente rigidità della vettura e influisce quindi positivamente anche sulla dinamica di marcia. Al posto del Track Package, nei mercati di Stati Uniti, Canada e Cina AMG GT R PRO sarà dotata di serie di elementi decorativi e di una barra nel vano bagagli in carbonio opaco.

mercedes-amg gt r pro 2019, abitacolo

Mercedes-AMG GT R PRO 2019, motore e prestazioni

Parliamo ora di numeri, state tranquilli, non vi annoierete. A spingere la nuova estrema Stella d’Argento c’è lo stesso motore della AMG GT R, con prestazioni da brivido! V8 biturbo da 4.0 litri in grado di sviluppare 585 CV di potenza e 700 Nm di coppia massima, per un consumo dichiarato di 12,4 l/100 km. Le prestazioni della GT R PRO sono identiche a quelle della GT R: 0-100 km/h in 3,6 secondi e velocità massima di 318 km/h. Ma a rendere più veloce la Mercedes-AMG GT R PRO, rispetto al precedente modello, sono alcuni accorgimenti sulla guida e sull’assetto che riescono a fare una notevole differenza.

Mercedes AMG-GT R PRO 2019 motore

Assetto sportivo AMG regolabile

Il nuovo assetto sportivo AMG regolabile offre una vasta gamma di personalizzazione. Proprio come accade con un pilota professionista e la sua auto da corsa, anche in questo caso il guidatore può settare l’assetto in base al proprio stile di guida!

Ora anche il livello di estensione e di compressione degli ammortizzatori può essere regolato! L’operazione si esegue in modo rapido e preciso senza attrezzi, mediante un sistema a clic sull’elemento di regolazione integrato sull’ammortizzatore. La regolazione del livello di compressione è inoltre suddivisa tra le modalità Highspeed e Lowspeed. In altre parole: l’assetto può essere impostato in modo selettivo per movimenti di compressione lenti e veloci, come avviene solitamente nel Motorsport. Ciò consente di influire in maniera ancora più mirata sul comportamento di beccheggio e di rollio, così come sulla trazione di AMG GT R PRO.

Sull’asse anteriore viene utilizzata una barra di torsione trasversale leggera in carbonio; sull’asse posteriore è invece in acciaio, è ugualmente regolabile e permette di risparmiare sul peso grazie alla sua struttura tubolare cava.

Mercedes-AMG_GT R PRO, roll bar abitacolo

AMG GT R PRO si avvale dei cuscinetti snodati Uniball anche per i bracci trasversali superiori. Oltre ad essere più resistenti all’usura rispetto alle boccole dei bracci oscillanti tradizionali, per motivi strutturali questi elementi non hanno gioco: convergenza e campanatura non cambiano anche in presenza di sollecitazioni elevate.

Tutti questi elementi rendono la nuova Mercedes AMG GT R Pro molto precisa. Ad una maggiore precisione di guida concorre anche la piastra di rinforzo in carbonio nella parte posteriore del sottoscocca, un elemento leggero ed estremamente robusto che irrigidisce la coda, contribuendo così ad incrementare ulteriormente la stabilità della carrozzeria.

La taratura dei dinamici cuscinetti del motore e del cambio a regolazione elettronica è stata rinnovata per donare alla vettura ancora più agilità, con una risposta altamente precisa e un chiaro feedback.

Il giro sul Ring di Mercedes-AMG GT R PRO 2019

Non poteva mancare il classico “battesimo sul fuoco” all’interno del difficilissimo circuito del ‘Ring, capace di mettere a dura prova anche le auto migliori. Nel mese di Novembre – ancor prima del debutto ufficiale – Maro Engel, ambasciatore del marchio AMG e pilota AMG nella categoria GT3, ha completato un giro sulla Nordschleife del Nürburgring con una AMG GT R PRO ancora camuffata in 7:04.632 minuti esatti, battendo di ben 6″ il tempo ottenuto al RING dalla GT R nel 2017!

LISTINO PREZZI MERCEDES-AMG GTOCCASIONI USATO AMG GT

LEGGI ANCHE

NUOVA GAMMA MERCEDES AMG GT 2019

Commenta

Tags

Raffaello Caruso

Mi presento: sono Raffaello Caruso, classe '94, studente presso l'Università degli Studi "L'Orientale" di Napoli, e da sempre sono un grande appassionato di motori. Coltivo questa grande passione dall'età di 3 anni grazie a mio padre che da sempre mi ha istruito nel "culto dei motori" e, sempre grazie a lui, all'età di 8 anni ho partecipato in maniera agonistica a diverse competizioni di GoKart. Seguo assiduamente ogni competizione motoristica, soprattutto la F1 di cui sono grande appassionato. Infine, mi considero un "petrolhead" a tutti gli effetti!
Close
Close