Accessori AutoGUIDE CONSIGLI AUTOPNEUMATICI

Sensori TPMS, come funzionano

Il TPMS (Tyre Pressure Monitoring System) è il sistema di monitoraggio della pressione dei pneumatici. Che cos'è, come funziona, come fare in caso di guasto dei rilevatori obbligatori dal 2014 sui nuovi veicoli e disponibile in aftermarket per tutti.

Il TPMS (Tyre Pressure Monitoring System) è il sistema di monitoraggio della pressione dei pneumatici, obbligatorio sulle ruote delle auto e dei camper immatricolati a partire dal 1/11/2014. Il dispositivo si avvale di appositi sensori (in caso di sistema di tipo diretto), posizionati in ogni cerchio, che trasmettono il loro segnale alla centralina. In caso di anomalia, il sistema di bordo avvisa il guidatore con un messaggio di alert sul display.

Sensori TPMS diretto, come funziona

I sensori dei sistemi TPMS diretti sono installati nei cerchi e comprendono anche la valvola di gonfiaggio della gomma. Sono dotati di batterie al litio che ne permettono il funzionamento per molti anni. Il range di monitoraggio della pressione va da 0 a circa 9 bar, con una sensibilità di circa 0,1 bar.

Struttura, com'è fatto un sensore TPMS
Struttura, com’è fatto un sensore TPMS

Ovviamente solo i sistemi diretti effettuano una vera e propria misurazione della pressione dei pneumatici.

Le valvole dotate di TPMS sono principalmente di due tipi:

  • in gomma di tipo “snap in” a incastro
  • in alluminio di tipo “clamp in” con dado di serraggio
Sensori TPMS
Sensore TPMS HELLA con valvola in alluminio: (1) sensore, (2) vite di fissaggio, (3) valvola, (4) cappelletto della valvola, (5) dado di serraggio
Sensori TPMS
Sensore TPMS HELLA con valvola di gomma a innesto: (1) sensore, (2) vite di fissaggio, (3) valvola, (4) cappelletto della valvola

Sensori TPMS indiretto

Il TPMS può essere anche indiretto: in questo caso la pressione delle coperture viene valutata misurando la velocità di rotazione delle ruote.

Spia che indica pressione dei pneumatici bassa
Spia che indica la pressione dei pneumatici bassa

Se una delle ruote presenta una velocità di rotazione anormalmente maggiore delle altre, è probabile che sia in corso un processo di sgonfiaggio del pneumatico, e viene notificato un alert. 

Sostituzione dei sensori TPMS in caso di guasto

Alcuni importanti produttori di ricambistica per auto hanno a listino sensori TPMS universali, che possono essere installati al posto di quelli originali, anche singolarmente, in caso di guasto: si tratta di TPMS in aftermarket.

Ci si accorge facilmente del malfunzionamento di un sensore perché esso provoca l’accensione della spia del sistema TPMS, prima lampeggiante e poi fissa. 

La sostituzione del sensore si effettua utilizzando un apposito strumento, con il quale vengono copiati via radio i codici identificativi (ID) e le informazioni di programmazione dal sensore originale e trasferiti sul nuovo sensore, in modo che venga riconosciuto dalla centralina del veicolo.

formazione sensori TPMS
Kit per la formazione dei sensori TPMS

Se il guasto al sensore è tale da non permettere di copiarne le informazioni, viene inizializzato un nuovo sensore con nuovo ID, i cui dati vanno inseriti nella centralina del veicolo.

Questa operazione può essere utile anche in caso di cambio gomme da estive a invernali, trasferendo i dati di funzionamento da un set di sensori all’altro

Programmazione sensori TPMS

I sensori TPMS possono essere programmati prima di essere montati sul cerchio: l’accortezza più importante è l’esatta identificazione del sensore rispetto al cerchio sul quale verrà montato (anteriore sinistro, anteriore destro, posteriore sinistro e posteriore destro).

Sensori TPMS aftermarket

Se la vostra auto non è dotata all’origine di un sistema TPMS, c’è la possibilità di installare un sistema aftermarket, con prezzi che ad esempio su Amazon vanno dai 20 € agli 80 €.

Sensori TPMS aftermarket
Sensore TPMS aftermarket

Nel pacco che arriverà a casa troverai 4 tappi da applicare sulle valvole dei pneumatici e un display da montare sul cruscotto.

Sensori TPMS aftermarket tappi ruote
TPMS integrato nei tappi delle ruote

Quest’ultimo è di solito dotato di una batteria interna e di un piccolo pannello solare che la ricarica quando il sole illumina il cruscotto.

Potrebbero interessarti anche questi contenuti

👉 Come leggere l’etichetta pneumatici
👉 Codice velocità e carico pneumatici
👉 CALCOLO MISURE ALTERNATIVE
👉 Pressione pneumatici corretta, come fare il controllo
👉 Gomma bucata, quando, dove e come ripararla
👉 Omologazione ruote alternative in officina

👉 Calze da neve auto. Cosa sono, a cosa servono

👉 Consigli su come preparare l’auto per il freddo dell’inverno
👉 COME GUIDARE SULLA NEVE

👉 TUTTO SUI PNEUMATICI

👉 Scopri cosa si dice sull’obbligo delle gomme invernali sul FORUM!

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

per ricevere aggiornamenti da Newsauto.it

Seleziona lista (o più di una):

Informativa sulla privacy

COMMENTA CON FACEBOOK

Manuel Cerfeda

Da sempre appassionato di automobilismo e di scrittura. È ingegnere e lavora nel campo delle energie rinnovabili. Ama leggere libri di tecnica motoristica e automobilistica, in particolare sulla storia della Formula 1 e delle auto da competizione in genere. Molto attratto dalle auto storiche, in particolare le youngtimer: il suo sogno è una Porsche 911 Carrera 4 Targa, serie 964 del 1989. Possibilmente rossa. E' autore umoristico e satirico: scrive sulla rivista “L’odio digitale” e ha pubblicato i libri “Autopsie ipocaloriche e altri metodi per perdere peso” e “L'anagramma di derma (non madre, quell'altro)”.

Leggi anche

Back to top button

Disattiva l'AD Block

Gentile lettore, per navigare sul sito di NEWSAUTO ti chiediamo di disattivare l'AD Block. Ci sono persone che lavorano per offrire notizie sempre aggiornate, realizzare prove di auto su strada con un servizio puntuale e di qualità che ha bisogno di preziose risorse economiche che arrivano proprio dai banner disattivati. Grazie, siamo fiduciosi della tua comprensione. Il Team di Newsauto