FotogalleryPRIMO CONTATTORenaultTESTZoe

Prova nuova Renault Zoe 2020, Z.E. 50 R135, primo contatto [video]

Cosa ci piace e cosa non ci piace della nuova ZOE 2020: primo contatto in Basilicata con la versione più potente da 135 cv, colore Rosso Passion e batteria maggiorata. Silenzio l'accendiamo!

Primo contatto con la nuova ZOE 2020, 🔌🔋 l’auto elettrica più venduta in assoluto e molto utilizzata anche nei car sharing elettrici. Eravamo trepidanti di provare e salire sul nuovo modello rinnovato nell’abitacolo, frontale, potenza motore e capacità batteria ed abbiamo avuto la possibilità di testarla in anteprima.
Renault Italia che ha organizzato un test drive esclusivo in una giornata intensa di prova sulle strade della Basilicata nel territorio della provincia di Matera: oggetto delle nostre attenzioni è la Zoe R135 E50, ovvero la versione con 135 cavalli ed autonomia estesa grazie alla nuova batteria di maggiore capacità salita da 41 a 52 kWh che raggiunge ora quasi i 400 km reali misurati in WLTP. Mentre delle caratteristiche, modalità di ricarica, autonomia della nuova ZOE ne abbiamo parlato in un post dettagliato adesso ci concentriamo per capire come va questa nuova Zoe.

Prova Renault Zoe 2020 R135 colore Rosso Passion. Giovanni Mancini da Matera
La prova della Renault Zoe 2020 R135 colore Rosso Passion è iniziata con partenza da Matera

Quale Zoe scegliere per la prova?

Tra i due livelli di potenza della Renault Zoe con motori da 92 a 100 kWR110 e R135, abbiamo scelto, per questo speciale test drive elettrico, la più potente ed accessoriata, la Zoe Edition One R135 di colore Rosso Passion che monta il nuovo e più potente motore elettrico da 100 kW (R135), 135 cavalli.

Prova primo contatto nuova Renault ZOE R135 ZE 50 VIDEO Basilicata

Mentre qui sotto nel video potrai vivere dal vivo la prova della Zoe R135 immersa negli scenari della Basilicata proseguiamo nella nostra disquisizione sulla Zoetta per capire anche cosa cambia dalla nostra Q210
Le prime impressioni di guida sono nella video prova che abbiamo realizzato durante un giorno di test su un percorso in Basilicata.
Silenzio, l’accendiamo!

Prova primo contatto nuova Renault ZOE R135 ZE 50 VIDEO

Cosa cambia sulla nuova Zoe? 6 novità

Abbiamo cercato di capire come va partendo dalle differenze dal precedente modello (seconda generazione Zoe) e scoprirne le novità più evidenti. Dalla questa primo contatto possiamo dire che la nuova Zoe si differenzia dal precedente modello per 6 punti di cui il primo più importante riguarda la capacità della batteria cresciuta con autonomia aumentata:

Entrando nell’abitacolo della nuova Zoe si ha subito la sensazione che questa Renault full electric ha fatto un notevole passo avanti ed è molto migliorata, con nuovi interni ben curati. Quello che salta subito all’occhio sono i 2 display quello sul cruscotto ed il secondo sulla consolle centrale tra sedile passeggero e guidatore.

Display nuova Zoe 2020

Il display sul cruscotto è di grandi dimensioni, 10″ per tutte le versioni, mentre quello centrale è disponibile in misure una più grande e l’altra più piccola.

Nuovo display per il guidatore, cockpit digitale più ampio sulla nuova Renault Zoe 2020
Nuovo display, cockpit digitale più ampio (10″) sulla nuova Renault Zoe 2020

Schermo maggiorato sul nuovo display centrale con il sistema multimediale  ed integrazione della ricerca Google sulla nuova Renault Zoe
Schermo maggiorato sul nuovo display centrale della Renault Zoe con il sistema multimediale ed integrazione della ricerca Google

Il display centrale è di grande dimensioni ed ha la funzione di ricerca Google integrata ed una nuova App.
Ma andiamo per ordine, vediamo qui le principali novità che abbiamo verificato nel nostro primo contatto, una prova velocissima di 1 giorno vissuto intensamente con la Zoe scorrazzando sulle strade in Basilicata.

Guidare la ZOE, magiche sensazioni “silenziose” a bordo di un’auto elettrica 🔌🔋

Alla guida di un’auto elettrica si scopre un mondo totalmente diverso rispetto a quello che si è abiutati normalmente quando si è su un’auto con motore diesel o benzina. Innanzi tutti il silenzio. Sin dal primo accesso nell’abitacolo della Zoe, dopo aver premuto sul freno e spinto il pulsante di accensione l’auto è pronta a partire, in silenzio! Non si sente infatti il rumore del motore girare al minimo, ma basta sfiorare il pedale dell’acceleratore (quando ancora tutto tace) e la Zoe si sposta: questa è già la prima magia. Inizia così il viaggio che ci porterà a destinazione in totale silenzio durante il quale non c’è alcun disturbo acustico: le immagini che ci arrivano lungo il percorso sono solo scandite dal rumore lieve del rotolamento dei pneumatici. Non a caso l’auto elettrica è anche un ottimo test per valutare la rumorosità dei pneumatici!

Il trip (ansia) dei consumi non c’è più

Poi con l’auto elettrica, soprattutto se hai una batteria più piccola con automia più limitata ti prende il trip di controllare sempre e monitorare in tempo reale i consumi instantanei, i kWh consumati e l’autonomia residua. Non è il caso della ZOE ZE 50 con batteria (52 kWh) da oltre 300 km dove sicuramente viene ancora meno questa maniacalità con cui guida l’utente di auto elettrica dotata di batteria molto più piccola per esempio da 22 kWh con cui fai 150 km.

Guidare nel totale silenzio… 🤫 🤫

Abbiamo così ancora una volta la fortuna di provare la ZOE ed apprezzarla immersi nel totale silenzio soprattutto quando siamo arrivati a Craco, un paese deserto della lucania ed abbandonato a causa di una frana: spettrale in tutto per la totale assenza anche di rumori, complice anche il leggero sibilo che emette la Zoe a basse velocità (sotto i 20 km/h), un rumore artificiale salvapedoni escludibile con pulsante.

Come va la ZOE?

Col pulsante spinto per azzittire tutto ci siamo così goduti la nuova ZOE dalla ripartenza da Craco e durante i 200 km macinati tra salite e discese in mezzo al nulla: durante questo percorso misto tra strade veloci e lente, abiamo apprezzato della nuova ZOE la brillante accelerazione, la grande guidabilità e stabilità in curva grazie al baricentro abbassato dal peso della batteria a sogliola posto sotto l’abitacolo.

Sterzo con assistenza elettrica al quale la Zoe risponde rapidamente anche nei cambi di traiettoria più repentini grazie alle sue dimensioni compatte (ideali). Nelle discese anche con forte pendanza come quella incontrata a Castelmezzano arriva la frenata maggiorata in B mode che si fa sentire ed è utile perchè praticamente non si toccano mai i freni soprattutto all’arrivo nei tornanti più stretti.
Per altre sensazioni ti lascio al video ed alle 6 novità che saltano evidenti nel cambiamento dalla 3.a alla 2.a generazione dell Zoe con le caratteristiche in fondo della ZOE comprese le velocità di ricarica.

Come ricarico un’auto elettrica come la ZOE?

Dimenticavo: non preoccuparti di come ricaricare la ZOE in AC o DC e ricordati che il posto ideale dove ricaricare la ZOE è in AC a casa anche a velocità ridotta (fa bene alla batteria) dove tra l’altro l’energia costa (0,25/0,30 x kWh iva compresa) quasi la metà rispetto alla colonnia Enel X (0,45 € x kWh) a meno di sfruttare altre offerte come Duferco (40€ per 100 kWh 75€ per 200 kWh, 140€ per 400 kWh | prezzi + iva oppure con i servizi Spot a 2,50 €/ora su colonnina fino a 22 kW e 2,50 €/10 minuti su Fas DC 50 kW (iva inclusa*).

Ricaricare l’auto elettrica a costo zero (gratis!)

Puoi sempre sfruttare la ricarica gratuita offerta alle auto elettriche con colonnine dislocate in diversi punti come IKEA, alcune colonnine Tesla e superpercati Lidl.

6 novità più importanti della Zoe 3.a generazione

1) Batteria più capiente
2) Motore più potente
3) Modalità di guida “B mode”
4) Frontale rivisto
5) Ricarica in DC fast
6) Interni cambiati

1 | 🔋 ZE50 Batteria più capiente + 11 kWh

La batteria della nuova ZOE che si chiama ZE50, adesso è veramente al TOP con i suoi 52 kWh disponibili che permettono di allungare di altri 60/90 km l’autonomia rispetto alla batteria ZE40 da 41 kWh che nell’evoluzione dei modelli era partita dai 280 km s Zoe Q90/R90/R75/R90 fino ai 312 della R100 del 2008 della seconda generazione ZOE.
Una batteria nuova migliorata con una densità di carica di 177 Wh/kg, realizzata con 12 moduli e 192 celle che lavora ad una tensione di 400V per più autonomia e non viene sfruttata al 100%. In realtà infatti questa batteria è da 58 kWh di cui utilizzabili 52 (DoD: 90%).
Riserva della batteria – Questo margine viene lasciato per preservare l’integrità della batteria con una riserva di capacità da rendere disponibile quando lo stato di salute dell’accumulatore scende sotto la fatidica soglia del 75% e che verrà ripristinato da Renault al momento giusto.

Nuova Renault Zoe batteria da 58 kWh di cui utilizzabili 52.
Nuova Renault Zoe batteria da 58 kWh di cui utilizzabili 52 kWh

AUTONOMIA AUMENTATA – Con la nuova batteria agli iono di litio l’autonomia è adesso soddisfacente per ogni tipo di utilizzo anche per uscite fuoriporta: la Zoe senza pensieri di ricarica e senza ansia permette di allontanarsi fino a 150 km dalla propra abitazione per rientrare con altri 150 km (totale di 300 km) in tutta sicurezza su strade non statali: in caso di percorso autostradale ad un passo più spedito l’autonomia è inferiore ma garantisce comunque una percorrenza di 250 km viaggando senza la modalità “Eco” che limita la potenza e la velocità massima a 95 km/h. Ovviamente la percorrenza aumenta fno a 400 km se si riesce a tenere la media del consumo sui 13 kWh/100 km.

2 | R135 Motore più potente 135 cavalli (+25 cv)

Nella guida durante la prova con la ZOE sulle strade della Basilicata che collegano Matera a Craco, percorrendo anche salite ripide non ci siamo accorti del peso cresciuto della batteria di 21 kg. Spulciando i dati si scopre che il peso totale dichiarato di 1.475 kg è lo stesso della Zoe R135 con la batteria ZE40. Ma ci riserviamo di pesarla nella nostra più accurata che realizzeremo dopo questo primo contatto veloce di giorno con Zoe.
Stesso peso complessivo a fronte di uno 0-100 km/h identico 9,5 sec per la R110 vecchia e nuova.
Ora la Zoe con il nuovo motore da 135 cavalli è ancora più agile e scattante!

Motore elettrico da 100 kW (R135), 135 cavalli montato sulla nuova Renault Zoe
Motore elettrico da 100 kW (R135), 135 cavalli montato sulla nuova Renault Zoe

Il nuovo motore sviluppa 135 CV ed una coppia di 245 Nm che permette alla Zoe di scattare da 80 a 120 km/h in soli 7,1 secondi, cioè 2,2 secondi in meno rispetto al motore R110. La velocità massima di nuova ZOE è di 140 Km/h reale (indicata 144 km/h) e si raggiunge chiedendo il massimo delle prestazioni al motore dopo aver disabilitato la modalità Eco.
Un motore ancora più efficiente con un consumo nell’utilizzo medio su strada urbana e provinciale di 13.5 kWh/100 km equivalente ad un consumo di carburante di 1,5 litri/100 km.

Velocità massima Renault Zoe limitata a 140 km/h reali, indicati 144
Velocità massima Renault Zoe limitata a 140 km/h reali, indicati 144

3 | Modalità di guida “B” Mode, frenata elettrica più potente in rilascio

Altra novità della nuova Zoe è la modalità di guida B mode che si attiva spostando a destra la leva del cambio e-shifter mentre è inserita la modalità “D” drive, la stessa che avamo provato sulle vecchia BMW I3. La modalità B mode consiste essenzialmente in una raddoppiata potenza frenante attraverso il motore elettrico rispetto alla ZOE precendete (2.a generazione) in fase di recupero di energia: abbiamo riscontrato che è molto efficace soprattutto nella decellerazione da 80 km fino a 10/15 km/h.
Per allentare la frenata in questa fase basta tirare nuovamente indietro la leva del cambio e la ZOE ripassa da B mode a Drive. La modalità di guida inserita si vede anche sul cruscotto in basso a destra.

Nell'angolo destro in basso del cruscotto digitale è indicata la modalità di guida inserita.
Nell’angolo destro in basso del cruscotto digitale è indicata la modalità di guida inserita.

Nuova leva del cambio Renault Zoe con modalità B mode e scomparsa della posizione P parking
Nuova leva del cambio con modalità B mode e scomparsa della posizione P parking

Insomma adesso la Renault Zoe si guida senza quasi usare più il pedale del freno, anche se in certe situazioni sarebbe meglio “veleggiare” quando si toglie il pedale dell’acceleratore e non c’è necessità di rallentare. La modalità “B-mode” è utile soprattutto in città ed in presenza di discese accentuate.

Sulla gestione del frenata rigenerativa sarebbe stato ideale avere anche la possibilità di modificare l’intensità che non è presente a parte i due valori che si ottengono rilasciando il pedale dell’acceleratore in Drive o B mode.

4 | Frontale rivisto e nuovi fari

Esteticamente cambia poco (dopo 6 anni è ancora bellissima!) eccetto la parte frontale tutta rinnovata: nuovo cofano con nervature più accentuate, nuova griglia anteriore, nuovi fari full led e nuove luci di posizione sempre a led.
Sul paraurti ridisegnato spiccano ora nuovi inserti cromati che si fanno notare.

La nuova Zoe 2020 cambia soprattutto nel frontale, nuovi fari, paraurti e cofano ridisegnati
La nuova Zoe 2020 cambia soprattutto nel frontale, nuovi fari, paraurti e cofano ridisegnati

5| Ricarica fast DC con CSS

Sul frontate sotto la losanga di dimensioni leggermente cresciute compare il nuovo attacco CSS per la carica in corrente continua a 50 kW, che è opzionale (700 euro) che si aggiunge alla modalità di ricarica in AC fino a 22 kW.

Sotto la losanga Renault compare la presa CSS (opzionale) per la ricarica in DC veloce
Sotto la losanga Renault compare la presa CSS (opzionale) per la ricarica in DC veloce

6| Interni new ZOE cambiati (rivoluzionati)

Il rivestimento della plancia si presenta più morbido al tatto. Sotto le alette parasole è presente una luce di cortesia aggiuntiva per il conducene e passeggero che si accende quando si apre la finestra dello specchietto.

Abitacolo rinnovato nuova Renault ZOE 2020, nuovo cruscotto, nuovo sistema multimediale
Abitacolo rinnovato nuova Renault ZOE 2020, nuovo cruscotto, nuovo sistema multimediale

Sedili nuova Renault Zoe 2020 con pelle e nuovi tessuti ottenuti con stoffa riciclata realizzata con tappi di bottiglie e vecchie cinture di sicurezza
Sedili nuova Renault Zoe 2020 con pelle e nuovi tessuti ottenuti con stoffa riciclata realizzata con tappi di bottiglie e vecchie cinture di sicurezza

Sotto il display del sistema multimediale Renault Easy Link c’è la nuova consolle centrale con nuovi tasti a pianoforte.

Plancia strumenti ed abitacolo della Zoe 2010 2020
Plancia strumenti ed abitacolo della Zoe 2010 2020

FOTO nuova Renault Zoe R135 2020 Colore Rosso Passion

Press Launch Matera new Renault ZOE

Informazioni dettagliate sulle nuova Zoe 2020, sistemi ADAS, aiuto alla guida, la connettività della nuova Renault Zoe 2020, cosa si può fare con l’APP My Renault, modalità di ricarica, velocità di ricarica, automomia Renault Zoe 2020, batteria, autonomia, prezzi, rate, costo noleggio batteria, garanzia batteria ecc, leggi QUI.

Consumo nuova ZOE R135

Automia 315 km
Consumo medio 16.5 kWh/100km

da 10.8 a 23.6 kWh/100km (T= 23°)

Città 10.8 kWh/100km
Alta velocità (110/130 km/h) 18.2 kWh/100km
Percorso combinato (70/110 km/h) 14.2 kWh/100km

da 16.5 a 19.6 kWh/100km (-10°)

Città 16.5 kWh/100km
Alta velocità (110/130 km/h) 23.6 kWh/100km
Percorso combinato (70/110 km/h) 19.6 kWh/100km

Dimensioni e Peso nuova ZOE

Lunghezza 4087 mm
Larghezza 1787 mm
Altezza 1562 mm
Passo 2588 mm
Peso 1475 kg

Volume Bagagliaio 338 L
Cargo Volume Max 1225 L

Prestazioni ZOE R135 ZE50

Accelerazione 0 – 100 km/h 9.5 sec
Velocità massima 140 km/h
Autonomia 315 km

Potenza massima 100 kW (136 PS)
Coppia massima 245 Nm
Trazione anteriore

Ricarica in AC corrente alternata fino a 22 kW tempi e velocità

Tipo di attacco Max. Power Power Tempo aut/ora*
Wall Plug (2.3 kW) 230V / 1x10A 2.3 kW 26h45m 12 km/h
monofase 16A (3.7 kW) 230V / 1x16A 3.7 kW 16h45m 19 km/h
monofase 32A (7.4 kW) 230V / 1x32A 7.4 kW 8h30m 37 km/h
trifase 16A (11 kW) 400V / 3x16A 11 kW 5h45m 55 km/h
trifase 32A (22 kW) 400V / 3x32A 22 kW † 3 hours 100 km/h

(*aut/ora, è il valore che indica quanti km di automia si guadagnano per ora di ricarica).

Ricarica in DC corrente continua fino a 45 kW tempi e velocità solo con caricatore opzionale**

Tipo di attacco Max. Power Avg. Power Tempo aut/ora*
CCS (50 kW DC) 45 kW † 41 kW † 56 min 230 km/h
CCS (100 kW DC) 45 kW † 41 kW † 56 min 230 km/h
CCS (150 kW DC) 45 kW † 41 kW † 56 min 230 km/h
CCS (175 kW DC) 45 kW † 41 kW † 56 min 230 km/h
CCS (350 kW DC) 45 kW † 41 kW † 56 min 230 km/h

(** il caricatore per caricare in corrente continua è opzionale e venduto a parte al prezzo di 700 euro).

Siamo in attesa di provarla più approfonditamente a gennaio 2020 per un giudizio ancora più completo e dati rilevati su prestazioni e velocità ricarica giudizio. Nuovo appuntamento a fine gennaio con la ZOE!

Nel frattempo guarda il video della prova prima contatto nella lucania in Basilicata.

Prova primo contatto con Zoe R135 ZE50

Video prova primo contatto con Zoe R135 ZE50

VIDEO prova Renault Zoe Z.E. 40, con la batteria da 41 kWh!

Video prova Renault ZOE R110 ZE 40

Prezzi nuova Renault Zoe R110 R135 e garanzia batteria

Leggi anche tutti i prezzi della nuova Renault Zoe aggiornati

💥 Avviso: per restare aggiornato e ricevere le ultime news sulla tua mail iscriviti alla newsletter automatica di Newsauto QUI

I prezzi della nuova Renault Zoe variano da 25.900 Euro a 39.500 Euro passando per i vari allestimenti Life, Zen, Intens, tra batteria a noleggio o di proprietà.

Annunci auto usate ZOE – Listino prezzi ZOE

POSITIVO

– Autonomia
– Ripresa e prestazioni
– Presa OBD nuovo posizionamento più agevole
– Miglioramento efficienza
– Piacere di guida e zero pensieri di autonomia

NEGATIVO

– Non ha la posizione P parking
– Mancano le informazioni sui consumi e statistiche sull’economia del percorso sul display centrale
– Manca il cruise control adattivo
– Riscaldamento abitacolo durante la ricarica non possibile

Commenta

Tags

Giovanni Mancini

Ingegnere, pilota, giornalista appassionato da sempre di auto e motori. Segue la direzione di questo portale newsauto.it ed è direttore responsabile dei magazine Elaborare, Elaborare 4x4 ed Elaborare Classic da oltre 20 anni riferimento dei "car enthusiast", appassionati di tecnica motoristica, performances e guida sportiva. Nell'anno 2004 ha conseguito il titolo di Campione Italiano nel Campionato Velocità Turismo nelle gare in pista. Tra le tante auto speciali provate: la Mazda 787B vincitrice della 24H di Le Mans nel 1991.
Back to top button
Close