C-HRFotogalleryToyota

Toyota C-HR, anteprima del restyling del crossover ibrido 2020

Con il restyling del Toyota C-HR arriva un nuovo motore Full Hybrid più potente da 2.0 litri e 184 CV, insieme ad un nuovo sistema multimediale e un design rinnovato

Toyota C-HR 2020, il brand giapponese presenta il restyling del crossover ibrido, con due importanti novità. Per prima cosa arriva un secondo motore full hybrid più potente da 184 CV e poi debutta il nuovo sistema multimediale che consente un’integrazione completa con gli smartphone compatibili con Apple Carplay e Android Auto.

I prezzi del Toyota C-HR 2020 partono da 28.500 € e la gamma prevede gli allestimenti Trend, Style, Premiere e MoreBusiness. Ma ora scopriamo le novità del restyling sul crossover ibrido Toyota C-HR.

Nuovo Toyota C-HR 2020 come cambia?

ESTERNI Il nuovo Toyota C-HR 2020 esternamente resta fedele all’impostazione originale e alle linee da coupé. L’anteriore e il posteriore presentano un leggero restyling, mentre l’adozione di una modanatura inferiore in tinta carrozzeria rafforza il dinamismo della vista anteriore e le conferisce maggiore imponenza e presenza su strada.

Fari anteriori, frontale Toyota C-HR 2020 Premiere
Fari anteriori, frontale Toyota C-HR 2020

I gruppi ottici anteriori e posteriori sono a LED, con luci di marcia diurna (DRL) e indicatori di direzione integrati. Al posteriore, i fari sono collegati tra loro da un nuovo spoiler ‘Glossy Black’.

Vista posteriore in movimento Toyota C-HR 2020 Premiere
Nuova modanatura paraurti posteriore Toyota C-HR 2020

Toyota C-HR 2020, motore ibrido 2.0 l 184 CV

MOTORE IBRIDO PIÙ POTENTE Il Toyota C-HR è un crossover ibrido di successo ed affianco al collaudato motore Full Hybrid Electric 1.8 litri da 122 CV debutta un’unità più potente da 2.0 litri e 184 CV, che garantisce prestazioni più elevate ed emissioni medie di 118 g/km.

Gli aggiornamenti riguardano anche il sistema EPS modificato per una migliore sterzata. La versione 2.0 L beneficia inoltre di un nuovo design delle sospensioni che migliora il comfort di marcia. Sulla vettura sono stati inoltre effettuati interventi mirati per ridurre ulteriormente i livelli di rumore e vibrazioni.

Vano motore Toyota C-HR 2020
Vano motore Toyota C-HR 2020

Consumi Toyota C-HR 2020

Il Toyota C-HR ibrido scatta da 0-100 km/h in 8.2 secondi e registra un consumo a partire da 25 km/l ed emissioni soli 92 g/CO2 per km (NEDC correlato).

Le emissioni degli ossidi di azoto NOx sono di 4,9 mg/km, inferiori del 92% rispetto al limite previsto dalla normativa vigente dei 60 mg/km dei benzina Euro 6.

Vista laterale in movimento Toyota C-HR 2020 Premiere
Consumo di 25 km/l per il Toyota C-HR 2020 Premiere

Cosa posso fare con l’App MyT?

Il Toyota C-HR 2020 è dotato di un nuovo modulo di trasmissione dati che da la possibilità di utilizzare i servizi connessi grazie all’utilizzo dell’app MyT. COn l’App si può visualizzare la posizione del parcheggio, pianificare un itinerario e condividerlo con il sistema di navigazione oppure verificare lo stato della propria vettura attraverso il controllo di diversi indicatori.

Novità assoluta è la funzione di Hybrid Coach che permette di avere una panoramica del viaggio effettuato con il dettaglio del funzionamento della vettura in elettrico, del consumo di carburante, ed indicazioni contestualizzate con suggerimenti per migliorare il proprio stile di guida Hybrid.

E’ disponibile per smartphone Apple ed Android:
– MyT per Apple iOS
– MyT per Android

Touchscreen Apple Carplay Toyota C-HR 2020
Touchscreen Apple Carplay Toyota C-HR 2020

FOTO Toyota C-HR 2020

Listino prezzi C-HR Hybrid

Annunci usato C-HR

💥 Avviso: per restare aggiornato e ricevere le ultime news sulla tua mail iscriviti alla newsletter automatica di Newsauto QUI

Commenta

Tags

Redazione Web

La Redazione di NewsAuto.it è composta da un team di appassionati collaboratori, profondi conoscitori di automobili, tecnica motoristica e mercato italiano. Le prove delle auto sono realizzate da tester/piloti con strumentazione dedicata. Dello staff fanno parte giornalisti, piloti, tester, ingegneri, fotografi ed operatori video.
Close
Close