DRFotogalleryNotizie autoSportequipe 8TEST, PROVA AUTO

Sportequipe 8, prova come va il nuovo SUV 7 posti by DR

Prova verità, come va la Sportequipe 8 Hybrid Plug-in, il nuovo suv 7 posti del Gruppo DR con un motore a benzina (che fa anche da range extender) e 2 elettrici. Impressioni di guida, come si sta a bordo e quando consuma.

MOTORE
1.5Ibrido
CAVALLI
317
Velocità Max.
201km/h
PESO / POTENZA
5,7Kg/CV

In occasione di un evento organizzato a Vallelunga ho avuto modo di prendere contatto per la prima volta e provare la nuova Sportequipe 8 Hybrid Plug-in i cui primi modelli sono già arrivati nelle concessionarie del Gruppo DR di Massimo di Risio. Un Suv molto interessante per quanto riguarda il rapporto qualità/prezzo con tutti gli optional possibili di serie al prezzo d’attacco di 49.900 euro iva compresa (40.573€ + iva).

La prova su strada ed il test in pista

La prova della Sportequipe 8 è stata effettuata su un percorso extra urbano su strade provinciali intorno all’Autodromo romano Pietro Taruffi dove è stato possibile riscontrare il suo funzionamento ad andature “normali” in un uso quotidiano. I colori di base sono 3, rosso, nero e Khaki white (bianco) ma è possibile richiedere qualsiasi colorazione attraverso un wrapping con pellicola colorata anche protettiva. Sono personalizzabili anche i sedili grazie alla collaborazione tra DR e Medici.

Prova su strada, test Sportequipe 8
Prova su strada, test Sportequipe 8, in primo piano il colore nero e dietro quella rossa.

Successivamente all’interno del circuito di Vallelunga è stato possibile impegnare la meccanica durante un uso estremo.

Sportequipe 8 schierate a Vallelunga
Le Sportequipe 8 schierate a Vallelunga

Com’è fuori la Sportequipe 8

Sportequipe 8 è un SUV di 7 posti di oltre 4 metri, con linee piacevoli della carrozzeria che ricordano vagamente quelle di altri SUV nipponici. La calandra anteriore, molto possente, domina quasi tutto il frontale con altre superfici laterali grigliate all’altezza delle ruote. Sempre sul frontale spiccano i fari full Led.

Sportequipe 8 il frontale con i fari full led e l'ampia griglia anteriore
Sportequipe 8 il frontale con i fari full Led e l’ampia griglia anteriore

Il posteriore è altrettanto importante ed imponente. La vista laterale è caratterizzata da linee sinuose e da un profilo aerodinamico. I passaruota ben pronunciati ospitano cerchi in lega da 20 pollici. I vetri laterali posteriori sono oscurati per offrire una maggiore privacy. L’accesso avviene senza chiave grazie al Soft touch Keyless System.

Sportequipe 8 portellone posteriore e vista
Sportequipe 8 portellone posteriore e vista

Come si sta dentro

Mi ha molto colpito la cura e la qualità dei materiali utilizzati nell’abitacolo, dalle finiture della plancia a quelle dei sedili, ben avvolgenti, riscaldabili e regolabili elettricamente. Una chicca: il sedile lato passeggero ha i comandi per la regolazione elettrica ripetuti sul lato sinistro e facilmente raggiungibili sia dal conducente sia dai passeggeri posteriori. Con la personalizzazione della posizione del sedile e la regolazione del volante in altezza e profondità si sta veramente a proprio agio e si guida decisamente rilassati. L’abitacolo è molto illuminato grazie all’ampio tetto panoramico.

Sportequipe 8 l'abitacolo, i sedili anteriori
Abitacolo molto curato e sedili in pelle molto morbidi e contenitivi, regolabili elettricamente.

Al centro della plancia trova spazio l’ampio display TFT da 26,4 pollici, che permette di gestire e monitorare tutte le funzioni principali dell’auto.

DR Sportequipe 8 Hybrid Plug-in display infotainment da 26,4”
Plancia con il grande display infotainment da 26,4”

Il bagagliaio è molto capiente e spazioso quando si abbattono i due sedili aggiuntivi (5+2) e parte da 250 litri con 7 posti, 800 litri con 5 posti ed abbattendo anche i sedili dei passeggeri posteriori arriva a 1.500 litri.

DR Sportequipe 8 Hybrid Plug-in abitacolo
Sono 7 i posti a bordo della Sportequipe 8 dove si sta veramente bene.

La vettura a livello di infotainment è ben dotata, con uno schermo molto ampio che si estende dal guidatore fino al centro della consolle. Su questo schermo sono proiettate le visioni da tutte le angolazioni dell’auto, molto utili quando si deve parcheggiare tra veicoli o entrare in un box, oltre alle tantissime funzionalità gestibili dal menu. L’impianto audio è di buon livello grazie ad un sistema audio surround di alta qualità Sony.

Al centro del tunnel c’è la leva del cambio DHT, ma anche i comandi per cambiare modalità di guida da full electric a quella Hybrid, oltre al pulsante di accensione, al freno di stazionamento ed ai comandi della ventilazione. C’è anche un sistema per ionizzare l’aria!

La Sportequipe 8 è fornita anche di un bel caricatore wireless molto potente con tanto di raffreddamento che tiene bassa la temperatura del telefono, oltre ad una presa 230 Volt accessibile dai sedili posteriori.

Display nuova SportEquipe 8
Display nuova SportEquipe 8

Il cruscotto ha un ampio display per il guidatore attraverso il quale sono rappresentate tantissime informazioni con due indicatori principali, a sinistra la velocità ed a destra la percentuale della potenza erogata e la potenza frenante in energia recuperata.

Come vanno i 3 motori

La soluzione ibrida plug-in adottata su questa nuova Sportequipe 8 a trazione anteriore è molto interessante con ben 3 motori, un motore 1.5 turbo a benzina accoppiato a 2 motori elettrici collegati attraverso una batteria da 19,3 kWh che garantisce un’autonomia di circa 70/80 km ad andature anche a velocità più elevate, oltre a quella del motore termico per un totale che arriva quasi a 1.000 km. Si ricarica attraverso il caricatore di bordo da 6,6 kW in circa 3 ore e mezza sulle colonnine pubbliche o da una wall box che ha potenza minima di 6,6 kW.

Come va? Quando si schiaccia tutto si ha la sensazione di grande potenza e si avverte il picco dei 320 CV e 510 Nm: il 1.5 turbo benzina da 115 kW (210 CV) quando inizia a girare in alto è comunque piuttosto silenzioso. I 2 due motori elettrici sono abbastanza potenti, uno da 55 kW (75 CV) ed il secondo da 70 kW (95 CV).

Molto aggressivo il frontale della SportEquipe 8 dove spiccano i fari full led e l'ampia griglia
Molto aggressivo il frontale della Sportequipe 8 dove spiccano i fari full Led e l’ampia griglia

Durante la prova abbiamo potuto verificare il funzionamento in combinata dei 3 motori attraverso ben 9 modalità che permettono di utilizzare i 3 motori, quello termico ed i due elettrici in quattro situazioni differenti: EV solo trazione elettrica, HEV ibrido, HEV ibrido con extended range e HEV ibrido con frenata rigenerativa.

Il cambio automatico DHT a 3 marce sulla Sportequipe 8 funziona egregiamente, a dimostrazione che questa trasmissione automatica riesce perfettamente ad accoppiare il funzionamento di un cambio automatico convenzionale con un motore elettrico.

9 modalità di guida tra elettrica, ibrida e puro termico

La modalità di guida è fortemente personalizzabile a seconda della situazione di traffico e percorso.
Si parte dalla modalità elettrica pura possibile con 1 o 2 motori, una ibrida dove tutti e 3 i motori lavorano in tandem e combinata per avere le massime prestazioni in accelerazione e di potenza.
Modalità intermedie passano per la modalità ibrida e una situazione in cui il motore termico può anche funzionare come generatore (scollegato dalla trazione meccanica) o meglio come ranger extender andando a ricaricare la batteria.

Modalità Motori utilizzati Condizioni
EV EV1 1 motore elettrico città, con traffico e bassa velocità
EV EV2 2 motori elettrici città, basse e medie velocità
HEV ibrido MAX 2 motori elettrici + termico massima potenza e accelerazione
HEV ibrido + Extended Range EV3 R Motore elettrico 2 per trazione e termico per caricare la batteria città/extraurbano e medie velocità a bassi carichi
HEV ibrido + Extended Range ICE1 R Motore termico come generatore su elettrico 1 auto ferma (semaforo o coda) e batteria bassa
HEV ibrido + Extended Range ICE2 R Motore termico per trazione + generatore bassa velocità, basso carico, batteria bassa
HEV ibrido + frenata rigenerativa BK1 R Recupero Energia da frenata con motore elettrico 2 in frenata e nelle discese
HEV ibrido + frenata rigenerativa BK2 R Recupero da frenata Rigenerativa con motore elettrico 2 MAX Su rilascio acceleratore + frenata in discesa
ICE ICE Solo motore a benzina alte velocità e distanze
Modalità di guida ibrida elettrica della SportEquipe 8

Dal menu dell’infotainment si può anche impostare il livello di ricarica della batteria che, se impostato a basso livello, permette sui lunghi percorsi di ridurre il consumo di carburante chilometrico.
Le batterie possono essere ricaricate anche quando l’auto è ferma o parcheggiata con il motore termico che funge da generatore al minimo.

Come va su strada la Sportequipe 8

Alla guida della SportEquipe 8 si ha subito l’impressione di essere seduti comodamente, con un’ampia visione fino a 360° aiutata anche dalle telecamere. Partiamo in modalità EV per goderci in totale silenzio i primi chilometri. Poi passiamo in HEV, modalità ibrida e percorriamo strade provinciali dove si viaggia a non oltre 90 km/h.

Test prova su strada Sportequipe 8
Test prova su strada Sportequipe 8

Si rallenta con la frenata rigenerativa e si riparte da svolte ed incroci con grande facilità e naturalezza con l’alternarsi tra motore elettrico e termico. Buono il confort, ottima la precisione di guida tra le curve, merito anche delle ruote da 20″ (245/45 R20) con pneumatici Michelin CrossClimate dotati di una spalla ribassata che essendo più rigida e meno flessibile però si fa sentire quando il fondo stradale è molto sconnesso. A livello sospensivo nell’anteriore c’è il classico MacPherson (braccio inferiore, fusello ed ammortizzatore) mentre sul posteriore c’è una struttura a multilink che fa bene il suo lavoro.

Sul fondo stradale sconnesso si fa sentire la rigidità della spalla del pneumatico ribassato.
Sul fondo stradale sconnesso si fa sentire la rigidità della spalla del pneumatico ribassato.

La ripresa è notevole grazie soprattutto ai motori elettrici, che offrono spunto e buona accelerazione anche in salita dove non ci sono problemi con le ripartenze da fermo. Nello zero-centro per arrivare da ferma a 100 km/h impiega 6,9 secondi.
Questa Sportequipe 8 è facile da guidare e presenta anche un’ottima stabilità su strada, grazie ad un baricentro abbassato dal peso della batteria che ne limita fortemente il rollio, quasi assente.

Col SUV in pista!

Ho avuto modo di mettere alla frusta questo SUV in pista a Vallelunga dove ne è uscita bene, nonostante non fosse questo il suo ambiente naturale e fosse gommata con pneumatici 4 stagioni come gli ottimi Michelin CrossClimate.

La Sportequipe 8 durante la prova sulla pista a Vallelunga
La Sportequipe 8 durante la prova sulla pista a Vallelunga

Buone le accelerazioni all’uscita delle curve più strette (Semaforo, Tornantino, Soratte e Campagnano) e perfetta nelle grandi staccate, dove l’impianto frenante non ha accusato problemi di surriscaldamento (in fondo alla Cimini 1 e alla staccata della curva Campagnano). All’uscita delle curve si è rivelata sempre rapida e reattiva nonché molto sicura anche nell’affrontare in velocità il famoso “curvone” impegnativo anche per i piloti più smaliziati, un tratto a doppia S in fondo al rettilineo di partenza dove si passa a velocità elevate a 150/155 km/h con la Sportequipe 8 (200 km/h una vettura da corsa con 200 cv e gomme slick).

Consumi

Con la batteria da 19 kWh si percorrono tranquillamente 100 km, percorrenza che può anche arrivare a 150 km con andature più tranquille sotto i 90 km/h e su strade pianeggianti. Il consumo medio dichiarato è ampiamente rispettato, ovvero i 19 kWh/100km. Il consumo omologato in WLTP è di 0,96 l/100 km, ma non fa testo più di tanto in quanto è riferito con inizio prova quando la batteria è carica 100%.

Nei viaggi più lunghi, come su un tragitto autostradale, la percorrenza è di circa 16 km/l (consumo 6,2 l/100km/) alla media di 130 km/h che sale tra 18 e 19 km/l (consumo scende a 5,2 l/100 km/h) riducendo la velocità a 90/100 km/h, nella modalità di guida con ricarica minima della batteria.

La presa di ricarica della Sportequipe 8 Hybrid
La presa di ricarica della Sportequipe 8 Hybrid (6,6 kW in AC)

Gli ADAS, tanti e funzionano alla grande!

Vasta la dotazione degli ADAS (Sistemi Avanzati di Assistenza alla Guida), veramente completa, con il Cruise Control adattativo, l’Avviso angoli ciechi, l’Allarme collisione posteriore, l’Allarme collisione anteriore, la Frenata di emergenza, l’Assistenza al mantenimento e cambio di corsia, le luci anabbaglianti/abbaglianti intelligenti e l’Assistente di viaggio con rilevamento traffico solo per citarne i principali.

Si comporta bene l’assistenza al mantenimento della carreggiata senza essere particolarmente fastidisio, escludibile comunque dal menu principale.

Caratteristiche tecniche, opzional compresi e prezzi Sportequipe 8

Foto Sportequipe 8 Vallelunga

Leggi anche:

DR nuovi marchi Sportequipe e X

Bollo auto ibride
Tutte le auto ibride 2024
Classificazione auto ibride
Come funziona la full hybrid
Come funziona l’ibrida plug-in
Come funziona la mild-hybrid

Guarda ora anche le prove di auto ibride provate, le nostre impressioni di guida a bordo di vetture con la tecnologia full, mild hybrid e anche plug-in.

EV Driving tutto su auto elettriche e ibride

→ Cosa ne pensi? Fai un salto sulla discussioni sul FORUM!

POSITIVO

– Confort
– Ripresa
– Estetica
– Sistema ibrido e gestione
– Prezzo imbattibile

NEGATIVO

– Manca l’Head-up Display

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

per ricevere aggiornamenti da Newsauto.it

Seleziona lista (o più di una):

Informativa sulla privacy

Giovanni Mancini

Ingegnere meccanico, pilota, giornalista appassionato da sempre di auto e motori. Seguo la direzione di questo portale newsauto.it e dei magazine Elaborare, Elaborare 4x4 da oltre 20 anni riferimento dei "car enthusiast". Sono appassionato di tecnica motoristica, guida sportiva ed enduro. Ho avuto la fortuna di disputare oltre 100 gare in pista, tra sprint ed endurance. Nell'anno 2004 ho conseguito il titolo di Campione Italiano nel (CIVT) Campionato Velocità Turismo con una Fiat Punto HGT. Tra le tante auto speciali provate: la Mazda 787B vincitrice della 24H di Le Mans nel 1991.
Pulsante per tornare all'inizio

Disattiva l'AD Block

Gentile lettore, per navigare sul sito di NEWSAUTO ti chiediamo di disattivare l'AD Block. Ci sono persone che lavorano per offrire notizie sempre aggiornate, realizzare prove di auto su strada con un servizio puntuale e di qualità che ha bisogno di preziose risorse economiche che arrivano proprio dai banner disattivati. Grazie, siamo fiduciosi della tua comprensione. Il Team di Newsauto