RacingRallyVideo

Rally di Roma Capitale 2021, programma, percorso e prove speciali

Nel lungo weekend del 25 luglio si svolge la nona edizione del Rally di Roma Capitale, con i protagonisti del Campionato Italiano Rally Sparco che sfidano i big dell’Europeo Rally. Il programma prevede un totale di 13 prove speciali su asfalto da oltre 190 km.

Tutto pronto per la nona edizione del Rally di Roma Capitale, in programma nel prossimo weekend dal 23 al 25 luglio 2021 ed è valido per il Campionato Italiano Rally Sparco ed il FIA European Rally Championship. Ormai un appuntamento fisso, quello di Roma, tra la massima serie nazionale giunta alla sua quinta gara e quella europea, per il terzo round stagionale, che anche quest’anno porta lo spettacolo del rally dal centro della Città Eterna fino agli asfalti attorno a Fiuggi.

Al via ci sono 119 vetture, tra le quali spiccano le 44 della classe maggiore R5, pronte a competere su 731,04 chilometri di percorso complessivo dei quali 190,09 divisi su 13 prove speciali. Tra queste ci sono anche quelle del nuovo trofeo monomarca Toyota Yaris GR Cup, che debutta proprio a Roma.

Rally di Roma 2021 programma diretta TV

Il programma del Rally di Roma 2021 prevede dirette TV e in streaming sul canale 228 della piattaforma Sky, sul sito di Aci Sport e su Facebook.

Logo ufficiale Rally di Roma Capitale 2021
Logo ufficiale Rally di Roma Capitale 2021

Si parte venerdì 23 luglio con la cerimonia iniziale a Castel Sant’Angelo seguita dalla nuova Power Stage attorno alle Terme di Caracalla a partire dalle ore 20, visibile anche su RAI Sport, con le bellezze della Capitale a fare da sfondo al rally.

Rally di Roma 2021 prove speciali

Sabato 24 luglio il programma del rally di Roma 2021 entra nel vivo con le prime prove speciali. Per ciascuna delle due giornate sono previsti tre diversi tratti da affrontare due volte.

cerimonia Rally di Roma 2021 in programma a Castel Sant'Angelo
La cerimonia inziale del Rally di Roma 2021 è in programma a Castel Sant’Angelo

Al sabato la prova speciale “Rocca di Cave” (7,25 km) [ore 9.53 e 14.26], seguita dalla lunga “Rocca Santo Stefano” (19,70 km) [ore 10.10 e 14.33] a chiudere il loop la “Affile-Bellegra” in due diverse versioni (da 7,34 km al primo giro e da 2,94km al secondo) [ore 11.05 e 16.35].

Mappa Rally di Roma 2021 prove speciali in programma sabato 24 luglio
Mappa Rally di Roma 2021 prove speciali in programma sabato 24 luglio

Domenica è la giornata più lunga ed intensa, che inizia e finisce con la “Fiuggi-Guarcino” (19,87 km) [ore 7.45, 13.09 e 17.15] unica prova da ripetere tre volte. In mezzo la speciale “Collepardo” (10,62km) [ore 8.36 e 14.00] quindi la più lunga del rally “Santopadre-Arpino” (21,17km) [ore 9.43 e 15.13].

Mappa Rally di Roma 2021 prove speciali in programma domenica 25 luglio
Mappa Rally di Roma 2021 prove speciali in programma domenica 25 luglio

Iscritti Rally di Roma 2021

Al via del Rally di Roma 2021 ci sono 119 auto iscritte, 44 delle quali della categoria R5. Le ultime edizioni hanno sempre offerto duelli avvincenti, spesso risolti nel finale, con gli italiani a tenere testa ai big dell’ERC.

Scenario che sembra destinato a ripetersi dato che fra gli iscritti non mancano i migliori stranieri come il plurititolato russo Alexey Lukyanuk, due volte vincitore nel ’18 e nel ’20, attuale leader dell’Europeo, su Citroen C3 R5.

Il russo Alexey Lukyanuk dell'ERC su Citroen C3 R5 al Rally di Roma 2021
Il russo Alexey Lukyanuk dell’ERC su Citroen C3 R5 al Rally di Roma 2021

Oppure il norvegese Andreas Mikkelsen su Skoda Fabia R5, proveniente dal Mondiale come l’altro russo Nikolay Gryazin su Volkswagen Polo R5. Sono solo alcuni dei grandi nomi internazionali di un rally che vede 24 nazionalità rappresentate.

Gli stranieri sono trasparenti ai fini del risultato del Campionato Italiano Rally Sparco, tutti ad eccezione dell’irlandese Craig Breen. Il pilota di Hyundai Motorsport navigato da Paul Nagle corre per entrambi i campionati con la sua i20 R5.

Peugeot 208 Rally4 in azione con Andre e Giuseppe Nucita
La Peugeot 208 Rally4 in azione con Andre e Giuseppe Nucita

Nel Due Ruote Motrici al Rally di Roma 2021 occhi puntati alla Peugeot 208 Rally4 ufficiale dei fratelli Andrea e Giuseppe Nucita.

Rally di Roma 2021 GR Yaris Rally Cup

Al Rally di Roma 2021 debutto la GR Yaris Rally Cup. Il nuovo trofeo monomarca firmato dalla casa giapponese e organizzato da Toyota Motor Italia, porta alla ribalta 11 vetture di classe R1T 4×4 Nazionale nel primo dei cinque round fissati in calendario.

Toyota GR Yaris Rally Cup in pista
Il monomarca GR Yaris Rally Cup debutta al Rally di Roma 2021

Nella GR Yaris Rally Cup, che prevede lo stesso percorso del CIR, gareggiano alcuni volti noti dei rally italiani come il parmense Simone Rivia, già protagonista in R1 nei campionati italiani, il bresciano Ilario Bondioni visto all’opera anche sulle R5 e tra le R2 nel CIRA, alcuni d’esperienza come il valtellinese Marco Gianesini, altri esordienti come Angelo Grossi, figlio del “Pucci” leggenda dei rally sterrati all’italiana.

Presentazione del Rally di Roma Capitale 2021 VIDEO

Potrebbero interessarti (anzi te lo consiglio!)

👉 Calendario CIR 2021, Campionato Italiano Rally Sparco

👉 Classifiche CIR Sparco 2021

👉 Calendario GR Yaris Rally Cup

👉 Per i risultati della scorsa edizione clicca QUI

💥 Avviso: per restare aggiornato e ricevere le ultime news sulla tua mail iscriviti alla newsletter automatica di Newsauto QUI.
👉 Cosa ne pensi? Fai un salto sul FORUM!


Redazione Web

La Redazione di NewsAuto.it è composta da un team di appassionati collaboratori, profondi conoscitori di automobili, tecnica motoristica e mercato italiano. Le prove delle auto sono realizzate da tester/piloti con strumentazione dedicata. Dello staff fanno parte giornalisti, piloti, tester, ingegneri, fotografi ed operatori video.
Back to top button

Disattiva l'AD Block

Gentile lettore, per navigare sul sito di NEWSAUTO ti chiediamo di disattivare l'AD Block. Ci sono persone che lavorano per offrire notizie sempre aggiornate, realizzare prove di auto su strada con un servizio puntuale e di qualità che ha bisogno di preziose risorse economiche che arrivano proprio dai banner disattivati. Grazie, siamo fiduciosi della tua comprensione. Il Team di Newsauto